Sul numero di agosto c.a. della nostra rivista Il Campeggio Italiano abbiamo parlato dei problemi affrontati da alcuni caravanisti, nostri iscritti, in coincidenza con la richiesta di revisione presentata al locale Ispettorato della Motorizzazione Civile. Altre volte abbiamo parlato delle lungaggini burocratiche e degli assurdi tempi dilatati per la revisione.
Ebbene, oggi, grazie alla tenacia di un Socio Federcampeggio e di un iscritto all' U.C. Bresciani -Graziano Vielmi - che, anzicchè perdere tempo a scrivere a destra od a manca, preferiva agire di persona delegato a tanto dal proprio club e dalla Federcampeggio. Come a dire, non parole ma fatti. Dopo alcune richieste ed anche atti di diffida, dopo quasi sei mesi, ecco la risposta del Direttore Generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che, udite udite, informa che a "" partire dall'anno 2001 non sono soggette a revisione i rimorchi di massa complessiva non superiore a 3,5 t.""
Ringraziamo Graziano Vielmi ed il suo sodalizio per aver svolto un delicato, impegnativo e quasi arduo compito nell'interesse degli oltre 370mila proprietari di caravan, senza nulla pretendere se un semplice e doveroso sostegno morale e giuridico da parte della sua Federazione.
Si allega la lettera del citato Ministero n.1359M366 del 23.07.02 
Cordiali saluti
Gianni Picilli
Presidente Nazionale Federcampeggio
federcampeggio@tin.it