IL 15° GIORNO ( 13/08/2005 )

Delusi dalla serata e di comune accordo decidiamo di lasciare S.Nazaire senza visitare altro e partire direttamente per Nantes.
Una grande città distesa sulle rive della loira dove parcheggiamo facilmente alla stazione per 3 ore pagando 2,50 € ( penso soltanto perché in questi giorni le strade sono deserte ). Pranziamo in camper e ci dedichiamo completamente alla città. Per essere un grande centro urbano è ben tenuto e rende piacevole la visita. La cattedrale è stupenda ed oltretutto è anche la più alta della Francia. Curiosiamo per i negozi di ogni genere e per le vie del centro che brulica di giovani, camminiamo e camminiamo ancora e finalmente troviamo Il Passage Pommeraye.
E'una bella galleria su tre livelli creata nel 1843 per collegare due importanti vie cittadine, era un mercato lussuoso ed ora conserva le stesse caratteristiche ma con negozi più comuni.

l'antico Passage Pommeraye la cattedrale di Nantes

Girando per le vie del centro ci rendiamo conto ancora una volta che il bel clima fresco e ventilato tende ormai ad assomigliare al nostro. Un peccato! Ci rimane però un forte dubbio, sulla guida non coincide la foto dell'esterno della cattedrale con la reale facciata. Peccato, perché quella nella foto era veramente particolare.
Partiamo lo stesso in direzione Angers, Amboise e finalmente i castelli della loira ma con il dubbio di aver tralasciato qualcosa di bello.

Mentre percorriamo l'autostrada per Tours ci avviciniamo pian piano ad Angers e da lontano vediamo che s'innalzano i campanili illustrati nella foto della cattedrale di Nantes ( il secondo errore della comunque indispensabile guida ).
La fermata è d'obbligo e fortunatamente scendiamo a fare un giro. Si, la cattedrale è proprio quella. La visitiamo al suo interno percorrendo i giardini e l'infinita scalinata che la precede. All'uscita, passeggiamo per le viuzze del centro ed arriviamo poco dopo in un castello che mostra i più bei giardini visti fino a qui. Però le 18:00 sono già passate ed il castello è ormai chiuso. Giriamo intorno al castello e lo visitiamo dalla strada dove si può fotografare ugualmente il suo splendido giardino.

la cattedrale di Angers i curatissimi giardini del castello

Torniamo verso kermario che ci aspetta ancora caldo e pronto per un po' di stradaccia sulle rive della Loira. Da questo momento in poi abbiamo un po' di insicurezza, dovuta al fatto che la nostra guida non è più utilizzabile ( era Bretagna e Normandia, ora inizia la loira ) e le nostre liste parcheggi e soste non sono più utilizzabili. Durante il viaggio ci sentiamo un pò meno a casa e iniziamo a pensare che non sarà più facile come prima. Autostrada Nantes-Angers € 11,10.

Km effettuati fino a qui 74.992
Km parziali 665
Gasolio € 1,170
Spesa € 75,00
Litri 64,10

Ci vogliono un paio d'ore di guida tra i paesi che si affacciano sul fiume e tra i numerosi limiti di velocità spesso a 50 km/h per arrivare ad Amboise.
L'ora dell'arrivo è precisa per vedere il castello che domina il paese, costruito con lo stesso stile, rispecchiare nel fiume ormai colorato dal tramonto.

l'imponente castello di Amboise

Il parcheggio è facile e gratuito vicino al castello con decine di camper. C'è anche molto vicino l'ufficio del turismo, che domattina sarà di nostro aiuto per la permanenza qui nella Loira.
Cuciniamo con calma, mentre qualcuno esce e qualcuno ancora arriva, con la voglia di partire a piedi per visitare il castello di notte. La nota stonata della serata e la moltitudine di moscerini che in pochi minuti riempiono il camper. Inizia la lotta per farli uscire, sono tanti e invadenti, ma ci riusciamo.
Raccogliamo le poche forze rimaste ed usciamo. Dopo qualche metro vediamo partire dal castello i fuochi d'artificio. Scattiamo di corsa per recarci all'entrata ma ormai è troppo tardi. Non ci fanno entrare perché era uno spettacolo notturno a pagamento a cui non era più possibile assistere. Sbirciamo qualcosa dalla strada ed andiamo a dormire.