IL 17° GIORNO ( 15/08/2005 )

Alle 09:00 del mattino siamo tra i primi a fare il biglietto ed entriamo indisturbati al castello pagando 8,50 € a persona.
La visita è piacevole ed indisturbata,abbiamo così lo spazio ed il modo di fotografare ed ammirare tutto.

gli interni di Chambord, la scalinata centrale, la visuale dal parco

E'un castello ben conservato ed enorme circondato da muri di recinzione ininterrotti di 31 km. La tenuta è di ben 5.440 ettari che oggi formano il più grande parco boschivo chiuso d'Europa. Gli interni sono belli e conservati in maniera ottimale. Questo è il modo e l'ora ideale per visitare questi affollati castelli. Vogliamo andare direttamente a visitare Chambery prima che ci sia un'afflusso scomodo di turisti? Dopotutto oggi è ferragosto e un po' di afflusso ce lo aspettiamo.
Decidiamo di partire e con mezz'ora dovremmo arrivare.

Mentre i turisti si affollano alla biglietteria noi usciamo tra gli sguardi del personale attonito. Sono le 10:30. Come previsto pochi minuti ci separano da Cheverny che notiamo però non così affollato.
Decidiamo per la formula di entrata con 11,00 € a persona che comprende oltre alla visita dell'interno, un giro in barca per il canale e la visita dei giardini con la macchina elettrica.
Entriamo nel parco, che bello spettacolo!
Iniziamo la visita dell'interno che si svolge ordinata e con un percorso stabilito e controllato dagli addetti.

i lussuosissimi interni del castello di Cheverny non lasciano spazio ai commenti!

E' un castello molto appariscente e sfarzoso che ci colpisce molto, ben tenuto e curato. E' ricco di colori e di quadri, di oggetti d'arte e tutto quello che un principe possa desiderare.
E' il castello dei sogni che io auguro a tutti di visitare.
Appena usciti dalla visita interna facciamo un giro per il parco ed andiamo a prenotarci per le altre visite. La visita con la macchinetta mostra alberate e scorci millenari e ci conduce alla partenza del tragitto in barca. Continuiamo il giro del canale ed ammiriamo queste tenute infinite e ricche di vegetazione dove la natura è incontaminata.

le vie alberate, le piante secolari, il canale

Finito il percorso, di nuovo macchinetta ed ancora al parco. Continuiamo a piedi per le vie alberate ed i prati verdi ed arriviamo al canile che ospita una muta di 70 cani tutti uguali ( fox-hound e poitevin ), che nel pomeriggio dovrebbero esibirsi nei prati antistanti il castello agli ordini di cavalieri a cavallo. Cosa però non confermata per oggi. L'unico rammarico è non averli visti all'opera. Comunque siamo pienamente soddisfatti e felici di questo unico e forse irripetibile ferragosto da fiaba.

Torniamo da kermario, ci sediamo, e guardandoci negli occhi capiamo che è finita la nostra vacanza. Non pensiamoci troppo e partiamo per un lento ritorno lasciandoci dietro la malinconia di questi posti ricchi di storia e belle favole. Ci avviamo, Cheverny-Verzon-Clermont in autostrada, e paghiamo € 18,30.
Stanchi e muti ci fermiamo a dormire insieme ad altri camper italiani in un'area di servizio dell'autostrada dove ci sono anche i servizi gratuiti. Buonanotte Francia.