IL 5° GIORNO ( 03/08/2005 )

Ormai le località delle nostre visite si susseguono a breve distanza, ed in questa mattinata di leggera pioggia arriviamo e Trouville e Dauville. Queste due perle sono attaccate una all'altra e si dice che siano le mete preferite dai parigini, belle spiagge, il casinò in riva al mare, mercati lunghissimi che costeggiano il porto che segna il confine tra le due località. Consiglio quantomeno di visitare il mercato del pesce dove abbiamo comperato le prime specialità normanne che sono le cozze ( moules che si vendono a litri a circa 2 € ) ed ostriche ( creuses che si vendono a 3/4/5 € la dozzina ). Visto la brutta mattinata, a malincuore lasciamo le Rimini e Riccione normanne e ci spostiamo a Caen, una grande città di cui sconsigliamo la visita perché non ha niente di caratteristico e cosi interessante da vedere. Dopo aver perso tempo inutile fortunatamente ci fermiamo a Bayeuxper cena, pernottiamo, scarichiamo e ricarichiamo l'indomani mattina da un parcheggio al centro del paese e, come ci stiamo abituando da giorni, completamente gratis.