CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itAnnecy e i laghi del Jura

Dal 10 agosto al 19 agosto 2007

Annecy -S.Point Lac - Metabief- Ilay- S.Claude- Nantua - S.Michel de Maurienne
km. 1303. Gasolio E.170. spesa totale E.350
Camper Mc Louis Glen 36
Equipaggio: Mario (49) autista; Vanna(46) navigatrice e relatrice; Bingo, inseparabile cagnolino.

10 agosto: Quiliano-Passo del Piccolo S.Bernardo km.350. Cena e pernottamento sul passo,Temperatura esterna 3°! Freddo, ma silenzioso e bellissimo.

11 agosto: Piccolo S.Bernardo-Annecy km.130. Ci fermiamo in un posteggio dove ci sono altri camper poco prima di Annecy a Sevrier sul lago. Da li prendiamo la ciclabile fino ad Annecy; l'avevamo già visitata, ma è sempre molto bella. Al pomeriggio, questa volta con le bici da corsa, prendiamo la ciclabile nell'altro senso e arriviamo fino a Ugine, poco prima di Albertville. E' molto bella, in mezzo ai boschi, pianeggiante.

12 agosto: Annecy-S.Point Lac km.186. Al mattino partiamo, facciamo carico e scarico nell'area tra Sevrier e Annecy e dopo varie consultazioni di cartine geografiche scegliamo la D991, strada in mezzo ai boschi, ma agevole che ci porta al Col de la Faucille; ci fermiamo solo un attimo perchè c'è freddo e nebbia. Si prosegue e arriviamo a Les Rousses, stazione di villeggiatura. Seguendo le indicazioni per il lago, ci fermiamo per il pranzo proprio davanti: è una cartolina, c'è pochissima gente, azzurro e verde. La Svizzera è vicinissima. Nel pomeriggio percorriamo la Val di Mouthe, come dice la guida uno dei posti più freddi di Francia. Li ci sono le sorgenti del Doubs, ma è domenica e c'è troppa gente. Arriviamo così a St-Point-Lac; il paese sono quattro case, una piazzetta e una chiesa; l'area per camper è sul lago dietro la spiaggia con pedalò e prato per gli asciugamani. C'è molta gente, auto e camper, ma troviamo un posto nell'area (E5) e pernottiamo lì. Con le bici da corsa facciamo il giro del lago (quasi pianeggiante),molto bello; c'è anche il sentiero per farlo a piedi; siccome il paesaggio invita alla scoperta andiamo anche al lago di Remoray per stradine in mezzo a pascoli e boschi. Alla sera quando non c'è più nessuno sulle rive, c'è l'atmosfera veramente lacustre: silenzio, solo il rumore delle anatre che si tuffano nelle acque blu del lago.

13 agosto: St.Point-Lac.Metabief km.11. Al mattino usciamo dal camper e il lago è immerso nella nebbia! Andiamo sulle rive per fare una passeggiata al cane;una barca scivola sull'acqua, i cigni volano a mezz'aria, è un paesaggio idilliaco. Prima di partire compriamo dei formaggi al negozio sulla strada, veramente buoni, soprattutto il Morbier. In breve arriviamo a Metabief, stazione sciistica a 1100 metri, ma d'estate ci sono innumerevoli sentieri segnalati per mountain-bike e a piedi. Posteggiamo in un ampio piazzale davanti alla seggiovia. Prendiamo subito le mtb per fare un itinerario che parte lì vicino: verde, facilissimo, ma io devo scendere dalla bici varie volte; comunque è bellissimo, tra prati, boschi e sentieri.Al pomeriggio prendiamo la seggiovia e a piedi in poco tempo arriviamo sempre per sentieri segnalati al Mont d'Or a m.1461. Sembra di essere sulle scogliere bretoni, solo che sotto invece delle onde del mare, ci sono vallate e paesi. Torniamo a valle a piedi tra abeti, larici e faggi e mucche; vediamo anche gli altri sentieri per mtb, tra i quali le piste nere(impossibili! eppure le fanno). Alla sera fa freddo e di notte piove, ma si sta bene ugualmente immersi nella natura e nel silenzio.

14 agosto: Metabief-Ilay km.61,5. Al mattino Bingo ( il nostro cagnolino pinscher) non sta bene, forse ha mangiato in giro qualcosa che gli ha fatto male; questa mattina io e mio marito ci dividiamo: lui con la mtb si va a fare un sentiero (blu, difficile), io non me la sento e così con Bingo vado a fare una passeggiata nei boschi. L'aria è frizzante, fresca e pura, minaccia pioggia , ma poi esce il sole; così faccio un giro anche nel paese, qualche chilometro sotto la stazione. Il marito arriva infangato e si è anche perso strada facendo. Al pomeriggio partiamo, sulla strada facciamo la spesa e visitiamo le sorgenti del Doubs (segnalate a Mouthe): molto belle, da vedere. Percorriamo a ritroso la stessa strada per arrivare a S.Point-Lac (D437); l'intenzione è quella di vedere le cascate dell'Herisson; quindi ci fermiamo a Ilay da dove parte il sentiero. Troviamo posto in perfetto plein air: uno spiazzo in campagna lungo la strada con vicino anche i servzi igienici e l'acqua. Ci sono molte auto posteggiate, ma alla sera restiamo solo noi e un altro camper. Peccato che Bingo non stia bene, si mette sotto il camper e ha la saliva rossa. Così telefoniamo al veterinario in Italia che ci dice che potrebbe essere un colpo di freddo. In effetti qui il clima non è come quello alpino,caldo di giorno; anche se l'altitudine non è elevata, l'aria è sempre fresca, Infatti solo una volta siamo riusciti a mangiare col tavolino fuori dal camper.

15 agosto:Cascades du Herisson. Al mattino presto partenza per l'itinerario che porta alle cascate du Herisson: è un posto incantato. Lungo il percorso ci sono varie cascate, pannelli illustrativi e al culmine le cascate de l'Eventail. Si ritorna indietro, ci sono molte più persone. E' molto meglio percorrerlo al mattino sul presto: con meno gente è molto più affascinante. Al pomeriggio con le mtb andiamo al Pic de l'Aigle. Giriamo attorno ad un lago, poi sulla strada (strada panoramica dei quattro laghi). Lasciamo le bici e a piedi arriviamo in cima. Notevole vista sui laghi.

16 agosto Ilay-St.Claude km.126. Al mattino pioggia battente. Ci dirigiamo verso il lago di Chalain, ma non lo vediamo perchè per arrivarci bisogna entrare in un posteggio; non si capisce se si può o no. Così proseguiamo tra strade deserte spazzate dalla pioggia verso Lons-Le-Saunier. Posteggiamo a circa 10 minuti a piedi e andiamo in centro: una bella piazza, una torre, una bella via porticata con negozi invitanti; uno vende birre da tutto il mondo, entriamo a curiosare e ne usciamo con quattro birre e due bicchieri. Nel pomeriggio ci avviamo verso S.Claude con sosta a Moriez al museo del giocattolo (pensavo meglio). St.Claude è stranissima: è costruita su diversi piani dalle due parti del ponte, a prima vista non è attraente, ma ad una seconda occhiata si rivela essere una cittadina viva ed attraente. In altri diari di bordo come posteggio era indicato il posteggio della piscina, ma è un pò lontano dal centro, così pernottiamo in un posteggio tranquillo un pò più vicino al centro.

17 agosto: S.Claude-Nantua km.52. Al mattino con le bici da corsa facciamo un circuito di una cinquantina di chilometri nei dintorni: vediamo altre cascate, il cappello del gendarme; arriviamo a Haut Cret sulla D304 in piena montagna tra paesini e pascoli e come al solito pur non essendo alta montagna fa quasi fredddo. Il paesaggio è bellissimo. Arrivati al camper non ci facciamo nemmeno la doccoa e ci spostiamo subito al posteggio della piscina per stare più larghi. In effetti è un piazzale molto grande dove si può stare tranquillamente. Al pomeriggio con le mtb andiamo in centro a visitare il museo della pipa e delle pietre preziose.Bellissimo. Poi bighelloniamo fermandoci a bere una birra e a comprare formaggi e baguette. Verso sera, dopo aver fatto scarico e carico, arriviamo a Nantua e al suo lago. Sul lungolago ci sono dei posteggi con una vista incantevole, ma nel dubbio che non si possa stare pernottiamo nell'area attrezzata, comunque sempre sul lago e tranquilla.

18 agosto: Nantua-S.Michel de Maurienne km.170. Al mattino giro in bici nei dintorni e al pomeriggio partenza per le Alpi. Lungo la strada costeggiamo il lago di Bourget, sicuramente in futuro ci fermeremo.Entriamo in Savoia e il clima è già più caldo, ceniamo lungo la strada in un'area pic-nic e potremmo anche mangiare fuori. Arriviamo a S.Michel di notte, posteggiamo in un piazzale e a piedi andiamo a vedere da dove parte la strada per il Col du Telegraphe, infatti domani vorremmo andare con le bici fino in cima al colle ,dove questa estate è passato il Tour de France.

19 agosto: S.Michel de Maurienne-casa km.170. Intanto Bingo sta meglio dopo avergli dato le pastiglie contro la diarrea consigliate da una farmacista. Così prese le bici si parte per i dieci chilometri di salita del colle. E' dura, ma non impossibile in quanto la pendenza media è del 5%.Ci fermiamo in cima per le foto di rito e per mangiare qualcosa; ci sono molti altri ciclisti che si cimentano nella prova. E' molto bello. Arrivati al camper, fatta la doccia, partiamo per il ritorno.Non prendiamo l'autostrada e ci fermiamo per il pranzo sul Colle del Moncenisio. Poi il ritorno verso casa.

Conclusioni: i monti e i laghi del Jura sono molto belli. Il viaggio è indicato per chi ama la natura, i siti paesaggistici e la vita all'aria aperta e la tranquillità. Per contro non ci sono grandi città con monumenti da visitare, almeno per dove siamo andati noi. Pur essendo agosto abbiamo sempre trovato un posto dove pernottare o sostare; ci sono anche camper service e aree attrezzate: Sevrier, St.Point-Lac(area e CS), St.Claude (CS sulla strada che porta in centro), Nantua (area e CS segnalato).
Metabief è la meta ideale per chi vuole andare in mtb e per chi vuole camminare. S.Point-Lac per chi vuole rilassarsi sulle rive del lago.I prezzi in generale sono più bassi degli posti turistici. Io ci ritornerei.


Viaggio effettuato nell'Agosto 2007 da Vanna e Mario

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
517 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
Ferrino  Finisterre  38L rosso  Zaino Finisterre Trekking campeggio 38L FERRINO rosso Ferrino Finisterre 38L rosso Zaino Fi...
TESSUTO: Diamond HD • Supertex® • Rinforzi...
www.camperonsale.it
Ferrino  X-ride 10 Zaino  Trekking Campeggio X-ride 10 Ferrino Ferrino X-ride 10 Zaino Trekking Campe...
Zaino leggero e compatto studiato per le atti...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina