CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itDanimarca - Agosto 2007

 

11/08/2007 Sabato

Partiamo da Motta di Livenza ( TV), e attraverso le Dolomiti passando da Agordo, Dobbiamo, Brunico, Vipiteno, valichiamo il Brennero e prolunghiamo la prima giornata fino a Fulda in Germania.

Sostiamo e pernottiamo nel parcheggio indicato ai camper in Welmarer Str.

Gratuito il Sabato e Domenica.

Sfruttiamo la serata per sgranchirci le gambe in paese attraversando lo Schloss e l’imponenente Dom per arrivare in Pauluspromenade e scoprire con sorpresa che c’è vita in centro. Ci proponiamo di rivisitarla con calma.

 

12/08/2007 Domenica

Altra tappa di trasferimento che interrompiamo per visitare Hildesheim. Parcheggiamo sul posto e ci lasciamo colpire dal Markt con un bel Rathaus e una splendida Tempelhaus. Una visita al tanto decantato Dom dove spicca un prezioso portale ed una colonna che sale a spirale raffigurante la vita di Cristo. L’altra chiesa di St. Michael invece è chiusa per restauro.

Procediamo e chiudiamo la giornata a Flensburg, quasi al confine con la Danimarca.

Il parcheggio camper è ben segnalato ed è tranquillo per la notte, purtroppo lontano dal centro. Questo non ci impedisce di testare il territorio e fare una sgambata in centro, sostanzialmente una lunga via, che con grande sforzo creativo è chiamata Sudermarkt e Nordermarkt.  Passeggiata piacevole e proficua perchè impreziosita da un gelato italiano a 60 €/cent la pallina.

E cominci ad incazzarti perché a Motta di Livenza, la kugel costa 90 €/Cent.

 

13/08/2007 Lunedì

Danimarca arriviamo! Primo contatto con un minuscolo abitato dal nome Mogeltonder. E’ un bel biglietto da visita. Praticamente è solo un viale (Slotsgade) costeggiato da tipiche abitazioni con il tetto in paglia che lasciano l’ impressione che il tempo si sia fermato.

Dopo 45 Km arriviamo alla tanto decantata Ribe: città vichinga.

Il parcheggi sono molti e non abbiamo avuto nessun problema a trovarli in quanto sono ben segnalati.

La visita inizia percorrendo il Torvet, la piazza centrale per poi visitare la  Domkirke. Premesso, se non lo avete capito dai viaggi precedenti, che non capiamo un fico secco di arte e pare che non miglioriamo con l’età, questa presunta meraviglia ci lascia indifferenti.

Ad aggravare il tutto, una recente presunta opera di Pedersen che rallegra l’abside, la cui difficile descrizione risulterebbe migliore dell’ affresco.

Al di là delle facili battute il paese è molto carino.

Pomeriggio dedicato allo shopping alimentare e tra i tanti supermercati scegliamo il Fotex ( con una sola T ) perché il nome ci infonde sicurezza ed in effetti non rimaniamo delusi.

I prezzi sono mediamente più cari di un 20-30 % rispetto all’Italia che come sappiamo non è un paese a buon mercato.

Jelling, prossima meta, è consigliatissima dalla guida del Touring per la presenza di due pietre runiche del X secolo. Ebbene a meno che non siate appassionati archeologi, storici, teologi, tombaroli ecc. la vista delle pietre runiche si rivelerà quantomeno deludente se non addirittura ostile per il chilometraggio speso. La storia di queste pietre vede l’incisione di quello che si suppone essere  un Cristo con alcune scritte di circostanza che non sono in grado di decifrare ma per un attimo ho pensato significassero: “Un giorno verranno dei pirla da lontano a vederci.”

Urge spostamento ad Arhus dove pernottiamo sul parcheggio indicato nel porto sulla Havengade. E’ permessa la sosta notturna gratuita, tanto non si dorme causa l’andirivieni di TIR che si dirigono verso i vicini traghetti.

 

14/08/2007 Martedì

La visita ad Arhus comprende il Radhuset, moderno municipio, la Domkirke, e il quartiere latino piacevole isolato ricavato sulle rive del Vadestet, fiume interrato.

Visitiamo il Den Gamle By, un piacevole villaggio costituito da edifici di diverse epoche estirpati dai luoghi originari, che rappresentano l’edilizia danese del XVII fino al XIX secolo. Il tutto integrato in perfette ricostruzioni degli interni e da annoiati figuranti. La visita prevede 2 ore ma se siete meticolosi potete passarci mezza giornata ( 12,60 € a capa ).

Edeltoft, a pochi chilometri è una piccola cittadina sul golfo con case colorate e una pittoresca via principale.

Andando verso il porto decidiamo di compiere un gesto estremo acquistando delle aringhe affumicate. Per inciso l’unica cosa economica in Danimarca. Era dai tempi dell’ultimo viaggio in Olanda che sognavo un’aringa affumicata, folgorato da una visione di una signora al mercato che verso le dieci, mentre avevamo ancora il gusto del caffè in bocca, ne ingoiò una in diretta di fronte alla bancarella del pesce.

Terrorizzati da una futura notte di movimenti di stomaco e ruttini affumicati, decidiamo di affrontare il mostro, scoprendo che è semplicemente deliziosa, per nulla indigesta. Una rivelazione.

Prossimo spostamento a Fyrkat, vicino ad Hobro per vedere un museo e la ricostruzione del villaggio vichingo ma arriviamo tardi e desistiamo. Ricordate che chiudono tutto alle 17.00.

In compenso la visita al vicino paese di Hobro ci lascia disgustati, ricordandoci alcuni paesi Slavi durante il regime comunista. Presumo che il nome del paesino volesse avvertirci di questo.

Fuggiamo ad Aalborg, cittadina di ben altro spessore e convincente sotto tutti i punti di vista. Sono le 18.00, non c’è un cane e la visitiamo transitando per Ostergade, la zona pedonale.

Pernottiamo nel vicino camping Strand Parken  (http://www.strandparken.dk/). Ricordate che bisogna tesserarsi per andare in camping. Sono 25 DKK al colpo oppure un abbonamento annuale di 90 DKK, oltre al costo del campeggio, inoltro, se pagate con la carta di credito ci aggiungono anche il 4% di commissioni. Non avevo più fazzoletti.

Importante segnalare che in autostrada parecchie, per modo di dire, aree di sosta sono predisposte per il carico/scarico dei camper, ma questo lo scoprirete solo entrandoci!

 

15/08/2007 Mercoledì

Da Aalborg, non paghi delle pietre runiche, dopo 3 km siamo a Lindholm Hoje, necropoli vichinga. Constatiamo che gli innumerevoli massi disegnano le tombe dei defunti. Triangoli, ovali o forme di scafi a seconda del sesso e della professione. Visto che il cane è il miglior amico dell’uomo, questi sebbene godesse di ottima salute veniva tumulato con il defunto.

Spostamento vicino a Lonstrup per vedere il faro insabbiato. Per la precisione tra questo paese e Norre Rubjerg. Ebbene lasciatevi stupire. Lasciamo il camper in una piazzola dopo aver percorso qualche chilometro nella sabbia battuta, di fronte a noi delle notevoli dune si alzano improvvisamente. La scalata di queste viene premiata con una vista mozzafiato sul mare del Nord e su questo faro semisepolto dalla sabbia. Continuiamo l’escursione seguendo un sentiero in costa sulle falesie di sabbia e raggiungiamo una chiesetta prossima al paese di Lonstrup.

Altra chiesa particolare quella che si incontra sulla strada per Skagen. Tre km prima del paese sulla destra non perdete il riferimento Den Tilsandede Kirke. Torre di una chiesa Medioevale, dalla storia strana, semisepolta dalla sabbia, testimone del villaggio sepolto nel XVIII secolo.

Skagen non è nulla di straordinario anche se piuttosto frequentata fino alle 15.59. Dopo il nulla. Riusciamo a vedere una esibizione in una pasticceria di un tizio che lavora il caramello o la liquirizia con notevole maestria. Però le nostre attenzione vanno a delle aringhe affumicate “serie” non blisterate che lasciano quel fantastico profumo di incendio spento per i successivi due mesi. Ma vi garantisco sono una delizia.

La cosa più importante da vedere quando si arriva a Skagen non è comunque l’aringa bensì Grenen e la lingua di terra dove si incrociano i due mari, che casualmente in quel giorno erano piuttosto nervosi. Una ottimistica guida locale sconsigliava di portare i bambini in spiaggia per non riprenderli in Svezia.

Non aspettatevi di vedere la biblica separazione delle acque tuttavia il fascino è garantito con tanto di faro nelle vicinanze..

Da qui non possiamo che tornare verso sud e ci fermiamo per il pernottamento in un paese chiamato Skanderborg nel parcheggio vicino al parco ed alla biblioteca.

Dopo cena per favorire la digestione dell’aringa percorriamo il centro in totale solitudine senza nessun locale pubblico aperto!

E’ il 15 agosto alle ore 21 e deduciamo che  Danesi non sono un popolo di tiratardi.

 

16/08/2007 Giovedì

Lasciamo il villaggio fantasma di Skanderborg per arrivare a Odense, paese natale del famoso H. C. Andersen. Nella piazza Flakhaven è in corso una splendida festa dei fiori che coinvolge anche il giardino della casa dello scrittore. Il tutto conferisce un alone particolare alla città, piacevole da visitare con una bella Skt. Knuds Domkirke.

Bella anche l’area circostante la casa di Andersen perché era nella parte povera della città che conserva ancora le case caratteristiche dell’epoca.

A Roskilde si va per il Domkirke. Notevole chiesa che conserva all’interno le tombe di praticamente, tutti i regnanti della nazione. Tra le cose particolari spiccano dietro l’abside i consueti quadri scuri e tetri dei vescovi che nel passato hanno gestito la  diocesi.

Ebbene con somma sorpresa, sprezzante del passato, il quadro dell’ultimo di questi sembra fatto con una fotografia in bianco/nero e lavorato con Photoshop. Un tocco di modernità in questo ambiente austero.

Ci spostiamo verso la darsena di Roskilde Fjord dove c’è un museo delle navi vichinghe con dei volontari le riparano o le ricostruiscono utilizzando gli utensili dell’epoca.

Arriviamo a Copenaghen in un triste ma funzionale e strategico City Camping (http://www.filippa.com/citycamp/welcometocitycam.html)

 

17/08/2007 Venerdì

Giornata totalmente dedicata a Copenaghen. Prendiamo il bus 1/A dalla  vicina stazione e scendiamo vicino alla Sirenetta. Da lì per il Castelletto fino ad arrivare allo Stroget, poi la Radhuspladsen ecc. ecc. Seguiamo la guida del Touring e qualche riferimento di Plainair.

Non manchiamo una visita alla vecchia e nuova biblioteca, Black Diamond, tra le cose più piacevoli, fino ad  arrivare a Cristiania. Ormai un ricovero alternativo caratteristico a testimonianza di una utopia finita male se non addirittura commerciale.

Serata in chiusura su NyHavn sicuramente una delle cose più carine di Copenaghen che per il resto non ci ha lasciato entusiasti.

Attenzione,la città è graziosa ma forse avevamo aspettative molto elevate e quindi, per esempio lo Stroget c’è sembrato caotico, sporco e qualitativamente di basso spessore.

Ci spostiamo in serata a Dragor dove crediamo di trovare il museo d’Arte Moderna, invece ci limitiamo a pernottare vicino al porto, peraltro vietato ai camper.

Il museo è altrove, e questo era un segno da cogliere.

 

18/08/2007 Sabato

Infatti è a Ishoi che dobbiamo recarci. Il tanto decantato museo denominato Arken  ( http://www.arken.dk/default.asp?ID=12  ) progettato da Robert Lund, a mio avviso in uno dei suoi più tristi  periodi,  vuole sembrare uno scafo di una nave, come anche la nuova biblioteca ed invece finisce per sembrare una brutta copia di quello di Libenskind a Berlino.

Non facciamo una grossa fila per entrare ed infatti rimaniamo soli per un’ora prima dell’arrivo di una comitiva di vecchietti sfaccendati, probabilmente in gita dalla vicina casa di riposo.

Il motivo è rappresentato dalla mostra attuale denominata “Images of man today” della quale vi risparmio i contenuti tanto, per vostra fortuna,  quando leggerete questo diario sarà finita.

Ci consoliamo nel bar del museo perché, come recita il sito ed il biglietto : Free admission to Arken’s cafè… ci mancherebbe anche il pagamento dell’ingresso al bar!!

Turbati da questa esperienza andiamo a vedere il castello di Hillerod denominato la Versailles danese. In effetti il Frederiksborg è un gran bel castello barocco/rinascimentale.

Affrettatevi ad acquistare dei souvenir perché il vicino negozio il sabato chiude alle 13.30!!

Helsingor è una piacevole cittadina che ospita il celebre castello di Amleto: Kronborg Slot.

Ovviamente arrivando poco dopo le 16.00 non c’è nessuno in giro. Fortunatamente in prossimità del porto c’è una stanca sagra dove, oltre alla birra, i visitatori possono salire gratuitamente, ripeto gratuitamente, nei velieri.

Noi ci aggiriamo circospetti e passeggiamo attorno al mitico castello per poi dirigerci verso il traghetto per la Svezia.  Con 2,80 € e mezz’ora di navigazione, si và ad Helsingborg, cittadina Svedese dall’altra parte dello stretto. Camminiamo per raggiungere il bel centro caratterizzato da una scalinata di 100 gradini che porta ad un belvedere, dominato da una torre circolare. Bello anche il municipio. Ma il ricordo più forte di questa cittadina è rappresentato da una sfilata d’auto d’epoca di grossa cilindrata che noncuranti del normale traffico cittadino sgommano fumosamente come neanche al motorshow, attorniate da ali festose di curiosi. Un locale precisa che il tutto è assolutamente illegale e si svolge prima di una importante competizione, mentre la Polizia locale sta facendo una pausa birra. 

Rientriamo mentre nel breve tragitto del traghetto i locali  fanno scorta di birra e cerchiamo un posto per dormire. Sono le 22.01 ed il camping è chiuso quindi troviamo un tranquillo parcheggio.

 

19/08/2007 Domenica

Lunga tirata fino all’isola di Mon per vedere le falesie di gesso. Avevamo già visitato la Normandia quindi eravamo preparati, ma queste ci hanno sorpreso perché sono bianchissime, sono di gesso, e perché la passeggiata in costa è immersa nel verde con una splendida vegetazione. Una delle cose più belle viste in questa nazione.

Ci si arriva passando per Tiege e si termina su una strada sterrata con un parcheggio che purtroppo è vietato ai camper. Per chi dispone di un mezzo lungo è consigliabile fermarsi in una piazzola precedenti. 25 Dk per il park e vi godete uno spettacolo.

Altra tirata fino a Rodney dove ci imbarchiamo per Puttgarden. Il costo è di 56 € e le partenze molto frequenti. E differenza di Rostok  i prezzi non sono sensibili alle stagioni né ai giorni della settimana.

Arrviamo a Lubecca nel tardo pomeriggio parcheggiando vicino al fiume.

Sono comunque molte le possibilità per i camper.

Il rathaus di questa città è splendido, ma non scherzano le varie chiese, la porta del sale, ecc. ecc. Vale certamente una visita accurata.

 

20/08/2007  Lunedì

Giornata  di traferimento a Berlino.

Tappa a Ratzeburg, cittadina tra due laghi. Niente da segnalare. Poi dopo 60 Km Schwerin, dove soffriamo non poco a parcheggiare. La cittadina gode di uno splendido castello dai molteplici stili e qualche altra struttura come l’arsenale, il Dom, il Markt.

Sarebbe anche carina ma ci siamo innervositi a cercare parcheggio. Si può vivere senza visitarla.

Arriviamo nel pomeriggio in prossimità dell’aeroporto di Tegel prossimo a Berlino.

Ci accampiamo nel Hotel & City Camping (http://www.hettler-lange.de/p2/en/deauswahl.html)

Struttura non 5 stelle ma strategica per arrivare in centro.

 

21/08/2007 Martedì

Dal campeggio bus X33 fino alla fermata U7 Horselhorst poi iniziamo a riprendere le cose trascurate dal precedente viaggio: Alexanderplatz. Mitte, Rathaus, Unter den Linden, Bundestag, porta di Brandeburgo.

 

22/08/2007 Mercoledì

Check Point Charlie, Kreutzberg, Potsdam platz, monumento all’Olocausto

 

23/08/2007  Giovedì

Lasciamo Berlino ed il relativo Hotel & City camping ottimo per i motivi sopraccitati e per i discreti servizi. Attenzione che cercano di furbeggiare, oppure sbagliare il conto in buona fede.

Tranquillo ritorno passando per Coburg. Paese che ci sorprende positivamente per l’area attrezzata camper a pochi passi dal centro. Splendida la piazza del mercato( Markt ), la Schlossplatz e il castello di Ehrenburg, ma la sorpresa più forte è dopo una  bella salita attraverso il parco per il Veste Coburg. Una splendida fortezza !

In serata ci spostiamo a Bamberg, ma fatichiamo a parcheggiare e troviamo un paesino confinante dove pernottare tranquillamente vicino agli impianti sportivi.

 

24/08/2007 Venerdì

Entriamo in Bamberg e sfruttiamo uno dei parcheggi con navetta P+R.

Bamberga è patrimonio dell’UNESCO ed è tutta da vedere.

La parte vescovile con il Dom bifronte, la stessa Domplatz e la Neue Residenz. 

Nella parte civile l’Altes Rathaus con la casetta sospesa.

Rothenburg ob der Tauber è una splendida cittadina medioevale con la cinta intatta. Attrezzata turisticamente con parcheggi dei camper. Noi abbiamo preso il P3 4€ 2 ore oppure 10 € il giorno. Assolutamente da non perdere anche se spudoratamente turistica.

Ultimi 100 Km per pernottare a Ulm nel parcheggio della fiera e chiudere degnamente la giornata

 

25/08/2007 Sabato

Rientro con breve tappa a Fussen, sempre gradevole. In serata arrivo a Motta di Livenza.

 

 

Conclusioni.

Le aspettative sulla Danimarca erano alte e forse questo c’ha condizionato. Dopo aver visto la Normandia e l’Olanda ci aspettavamo ancora di più, che non è arrivato.

La Danimarca non ha le stesse attrattive dei paesi sopraccitati, è più trasandata e  pure più costosa. Apprezziamo la natura, consapevoli del clima, la semplicità delle persone ma ci delude la mediocrità delle città, gli orari poco consoni al turista 10.00-16.00 che precludono parecchie visite.  E i costi ingiustificati.

Visitatela se avete già visto parecchie cose, ma non mettetela tra le priorità, rimarrete delusi.

 

Riepiloghiamo:

Equipaggio:       2 persone

Camper:           CI Riviera 5,5 m

Km:                  4.800

Spesa totale:    1.450 € di cui 577 € di gasolio

 

 

Sintesi

 

Data

Località

Da vedere

Da parcheggiare / pernottare

11/08/2007

Sabato

Motta di Livenza

Fulda

Km 814

Centro storico, Schloss, Dom, Pauluspromenade

Durata visita 2h

Pernottiamo nel parcheggio indicato in Welmarer Str.

12/08/2007

Domenica

Fulda

 

Hildesheim

 

Flensburg

Km 601

 

 

Markt, Rathaus, Tempelhaus, Dom – 2h

 

Sudermarkt, Nordermarkt – 1h

 

 

 

Pernottiamo a Fleinsburg, nel parcheggio indicato. 3 Km fuori dal centro, ma tranquillo.

13/08/2007

Lunedì

Flensburg

 

Mogeltonder

Km 65

 

Ribe     

Km 56

 

Jelling

Km 105

 

Arhus

Km 188

 

 

 

Borgo caratteristico – 2h

 

 

Cittadina “Vichinga”

Durata visita 3h

 

Pietre runiche – 1 h

 

 

 

Parcheggio all’inizio del paese

 

 

Parcheggio indicato

 

 

 

 

 

Pernottamento nel parcheggio indicato vicino al porto.

14/08/2007

Martedì

Arhus

 

Ebeltoft    

Km 52

 

Hobro / Fyrkat     

Km 112

 

Aalborg

Km  50

Den Gamle By e centro strorico

4h

 

Passeggiata nel centro – 2h

 

Scappati – 1 h

 

 

Ostergade – 2h

 

 

 

 

 

 

 

Pernottamento c/o il Camping

Strand Parken ad  Aalborg

15/08/2007

Mercoledì

Alborg

Lindholm Hoje

Km 3

 

Londstrup

Km 73

 

Skagen      

Km 67

 

 

 

Skanderborg

Km 270

 

Necropoli vichinga – 1 h

 

 

Faro insabbiato e chiesetta di Londstrup – 2 h

 

Chiesa insabbiata Den Tilsandede Kirke.

Centro Storico, Greena ( Mare del Nord / Baltico ) faro

 

Parcheggio sul posto

 

 

Parcheggio al termine dalla strada sterrata

 

Parcheggio sul posto

 

 

 

Pernottiamo nel parcheggio dei giardini

16/08/2007

Giovedì

 

 

 

 

 

 

 

Skanderborg

Odense

Km 126

 

Roskilde

Km 137

 

 

 

Copenaghen

Km 38

 

 

Città di H.C. Andersen.

Flakhaven – 2 h

 

Dom, la più grande cattedrale della DK. Darsena con museo delle navi storiche ed esempi di costruzione – 3h

 

Passeggiata in centro

 

 

 

 

Parcheggio sul posto

 

Parcheggio sul posto

 

 

 

 

Pernottamento c/o il City Camping

In Tommergravslade, 2 – 37 €

17/08/2007

Venerdì

Copenaghen

 

 

 

Dragor

Km 75

Sirenetta, Ny Havn, Balck Diamond e vecchia biblioteca, Cristiania, Stroget. 1 giornata

 

 

 

 

Pernottiamo nel parcheggio del porto. Attenzione divieto ai camper

18/08/2007

Sabato

Dragor

Ishoi

Km 25

 

Hillerod

Km 76

 

Helsingor

Km 37

 

Helsingborg ( S )

 

Helsingor

 

 

Visita al museo di ARKEN

 

Castello definito come la Versailles Danese – 2h

 

Castello di Amleto – 2h

 

 

Centro storico – 2h

 

 

Parcheggio del museo

 

 

Parcheggio sul Posto

 

Parcheggio sul posto

 

 

Traghetto 2,8 € pedoni. 30’ per arrivare in Svezia

Pernottamento in un parcheggio cittadino

19/08/2007

Domenica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Helsingor

Mons Klint

Km 185

 

Tiege

Km 20

 

Rodney

Puttgarden

 

Lubecca ( D )

Km 179

 

Falesie di Gesso – 3 h

 

 

Passeggiata 30 min

 

 

 

 

 

Centro storico. Rathaus, Dom, Porta del sale.

3 h

 

Parcheggio sul posto nonostante il  divieto ai camper. 4 €

 

Parcheggio sul posto

 

 

Traghetto per la Germania

56 € < 6 metri

 

Pernottiamo in uno dei tanti parcheggi lungo il fiume.

20/08/2007

Lunedì

Lubecca

Ratzeburg

Km 20

 

Schwerin

Km 60

 

Berlino

Km 270

 

Città tra due laghi.

Poco significativa

 

Castello, Arsenale, Dom, Markt

2h

 

Ottimo camper service. Carico scarico 10 €

 

Parcheggio molto problematico.

Trovato vicino all’arsenale

 

Pernottamento c/o Hotel & City camping Spandau

21/08/2007

Martedì

 

 

22/082007

Mercoled’

Berlino

Mitte, Alexanderplatz, Rathaus, Unter der Linten, Porta di Brandeburgo

 

Kreutzberg, Potsdam platz, Check Point Charlie, memorial Olocausto

 

23/08/2007

Giovedì

Berlino

Coburg

Km 350

 

Bamberg

Km 60

 

Castello, Markt, Veste Coburg

2 h

 

 

Parcheggio nell’area camper indicata.

 

Pernottiamo in un parcheggio di paesino in periferia

24/08/2007

Venerdì

Bamberg

 

 

 

Rothemburg

Km 94

 

Ulm

Km 101

 

Centro storico, Citta Vescovile

3h

 

 

Splendida cittadina medioevale.

2h

Parcheggio difficile per i camper.

Usufruito di un P+R

 

 

Prcheggio Camper indicato.

2 h 4 €  oppure 10€ giorno

 

Pernottiamo nel parcheggio indicato vicino alla fiera

25/08/2007

Sabato

Ulm

Motta di Livenza

Km 650

 

Ritorno a casa

 

 

 

Riepiloghiamo:

Equipaggio:       2 persone

Camper:           CI Riviera 5,5 m

Km:                  4.800

Spesa totale:    1.450 € di cui 577 € di gasolio

 

 

Pasquale Calderan

pcalderan@libero.it

http://xoomer.alice.it/camperstory/



Viaggio effettuato in Agosto 2007 da P. Calderan

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
678 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER REGOLATORE SOLARE VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER ...
Display per regolatori solari MPPT, si colleg...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 A) REGOLATORE DI CARICA PER MODULI FOTOVOLTAICI VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 ...
Specialmente quando il cielo e' nuvoloso o qu...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina