CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itCastelli della Loira - Bretagna - Normandia

META: Monterotondo - Francia
EQUIPAGGIO: Andrea(40) Mariapalma (39) e CHIARA(2anni)
Autocaravan Laika Ecovip 10.1 (lunghezza 6,14 mt) anno 2005
Periodo: Dal 3/8/2007 al 23/8/2007, 21 giorni
KM percorsi: 5011
Gasolio: Euro 654 per litri 600 circa
Autostrade: Euro 26 solo quelle francesi
Ristoranti: Euro 109
Parcheggi, aree di sosta e campeggi: Eueo 50
Entrate in musei e monumenti e parchi: Euro 139

Note di carattere generale
Credo che la Francia si possa considerare il sogno di ogni camperista. L'alto numero di aree di sosta e di campeggi a basso costo ci fanno sempre sentire tranquilli in quanto non dovremo girare per ore per trovare un posto per dormire. L'organizzazione a favore del turismo è esemplare con un numero altissimo di uffici del turismo che non ti fanno mai sentire abbandonato. E poi parliamoci chiaro la sensazione di sentirsi come camperisti desiderati e non ghettizzati come sempre più spesso succede dalle nostre parti e piacevole. Anche se le condizioni meteo non sono state sempre esemplari con temperature intorno ai 20°, il viaggio è stato piacevolissimo alternando visite culturali a stupendi luoghi naturali. Crediamo di poter affermare che il numero di giorni fatti e i chilometri percorsi sono proporzionali al viaggio stesso, consentendoci anche di riposare qualche ora durante i giorni di viaggio.

Le Strade
Per quanto riguarda le strade sono sempre ben tenute e sgombre da traffico con segnaletica sempre chiara. Consigliamo di evitare le autostrade non solo per i costi proibitivi ma anche per non perdere i bei panorami che si possono godere dalle nazionali.

Gasolio
Nessun problema per i rifornimenti. I distributori sono molto frequenti e accettano sempre sia i bancomat che le carte di credito. Consigliamo tuttavia di fare gasolio presso i supermercati dato che il risparmio è notevole: anche 10 centesimi al litro.

La sosta
La Francia come è noto è il paese con il più alto numero di strutture ricettive per il plain air d'Europa. I campeggi municipali e non, le aree attrezzate, i camper service i punti sosta sono frequentissimi e sempre ben segnati in una sorta di competizione tra paesi e città per chi detiene la migliore. Spesso sono gratuite ma anche quando non lo sono i prezzi sono sempre ragionevoli e i sistemi di pagamento all'avanguardia. Le stazioni di carico e scarico sono praticamente standardizzate e anche per me che ho il nautico non ci sono mai stati problemi di scarico. Le aree di sosta più belle viste in questo viaggio sono senz'altro Amboise, Champtoceaux, Point de Luz (solo parcheggio), Cancale, Etretat e Mallaray Su Senne.

Gli approvvigionamenti
Per quanto riguarda i supermercati non ci sono problemi, sono addirittura troppi ed in qualsiasi punto del nostro viaggio.

Carico e scarico
Nessun problema. Come detto le aree di sosta sono numerosissime e comunque ogni tanto si incontrano anche le fontanelle pubbliche.

Venerdì 03.08.07
PARTENZA da Monterotondo (RM) ora 17.00 a Borgo San Dalmazzo ora 01.30. Percorsi 640 km. Sole.
Partenza per il viaggio estivo del 2007 come sempre tanto sospirato e atteso. Ci accingiamo ad affrontarlo con il nostro nuovo mezzo comprato 10 mesi or sono. Usciamo dalla zona di Roma senza trovare traffico e ci fermiamo per la cena in una area di servizio nei pressi di Pisa. Visto che non siamo ancora stanchi decidiamo di proseguire e dopo aver superato Genova indenni dal traffico arriviamo a Borgo San Dalmazzo intorno all'01.30 dove ci sistemiamo nella comoda e tranquilla e gratuita a/s nei pressi del campo sportivo.

Sabato 04.08.07. Da Borgo san Dalmazzo ore 10.00 a Bourget ore 21.30. 860 KM percorsi. Sole.
Sveglia alle 08.00. Mio cognato Marco ci raggiunge verso le 09.30 e intorno le 10.00 partiamo per affrontare il passo del Colle della Maddalena con scenari e colori bellissimi in un sali scendi nemmeno troppo impegnativo. Varchiamo il confine francese intorno alle 12.00 e ci fermiamo in una delle numerose aree di pic-nic francesi alle 14.00 per il pranzo. Proseguiamo via Barcellonette-Gap-Grenoble-Lione-Macon fino ad arrivare a Bourget che raggiungiamo alle 21.30 presso l'area di sosta ben segnalata in zona stadio. Cena e buonanotte.

Domenica 05.08.07. Da Bourget ore 16.00 a Chenonceau ore 17.30. percorsi 120 km. Sole.
Sveglia alle 09.30. Oggi ci siamo concessi un ora in più visto l'alto numero di chilometri fatto ieri. Ci accingiamo a visitare la bella cattedrale del 1200 sotto un sole veramente caldo ci sono ben 35° gradi. Dopo aver visitato la cattedrale dichiarata patrimonio dell'umanità dall' UNESCO, facciamo un rapido giro della cittadina e rientriamo per il pranzo. Con tutta calma espletiamo le operazioni di c/s gratuito nell'area e in 1h e mezza arriviamo al castello di Chenonceau e ci sistemiamo presso il parcheggio gratuito riservato ai camper. Dopo cena ci concediamo una breve passeggiata per vedere gli orari di visita e poi tutti a nanna.

Lunedì 06.08.07. Da Chenonceau ore 15.00 a Cheverny. ore 19.30 percorsi 75 km Pioggia.
Sveglia alle 08.40. Sotto una pioggia incessante ci rechiamo al vicino ingresso e visitiamo il nostro primo castello. Devo dire che l'impatto è entusiasmante: il viale alberato, due meravigliosi giardini ai lati di un castello che sembra uscito da un libro di fiabe costruito come un ponte sul fiume Cher. Un opera architettonica geniale oltre che bella. (9.50 euro x 1). Dopo aver terminato la visita in circa 2h e mezza ci rechiamo in camper per il pranzo e ci incamminiamo per il castello di Chambord il più grande della valle della Loira. Certo le dimensioni sia della tenuta che del parco che dello stesso castello sono ragguardevoli e la scala ideata dal nostro Leonardo da Vinci è interessante ma in generale il giudizio non è eccellente. La visita dura circa 2 ore. Ripartiamo dal parcheggio gratuito ma dove pare sia vietata la sosta notturna, in direzione Cheverny dove arriviamo dopo soli 18 km e ci posizioniamo presso il parcheggio n 4 nei pressi dell'omonimo castello. Il parcheggio è gratuito e soprattutto esente da divieti.

Martedì 07.08.07. Da Cheverny ore 13.00 a Amboise ore 15.30. Percorsi 50 km. Sole/Pioggia.
Sveglia alle 09.00, questa volta senza pioggia anche se è molto nuvolo. Ci rechiamo in 5 minuti in questo piccolo castello, ma vi assicuro che ne varrà la pena per la cura dello stesso e la ricchezza degli interni, dovuta anche al fatto che è stato abitato fino al 1985 ed è sempre stato degli stessi proprietari fin dal 1650 anno approssimativo della sua costruzione. Anche il parco circostante è degno di nota per la sua cura impeccabile e la simpatica muta di cani presente nel suo interno. Tempo di visita di questo castello è di circa 2 ore. Dopo aver pranzato ripartiamo passando per Blois, che in un altro viaggio speriamo di poter visitare, ed arriviamo ad Amboise intorno alle 15.30; subito ci sistemiamo presso l'area attrezzata a pagamento attigua al campeggio municipale dopo il ponte sulla destra: 9 euro per 24h c/s compresi. Ci sistemiamo sulle comode piazzole in erba e ci rechiamo presso il castello che si trova a circa 800 mt sotto una discreta pioggia. Visitiamo questo austero castello forse il più nudo di quelli visitati fino ad ora, ma che nella sua cappella vi è alla tomba di Leonardo da Vinci. Usciamo dopo circa 1 ora e mezzo di visita e ci immergiamo nelle piccole vie del centro tra bancarelle e negozi di souvenir dove acquistiamo baquet, formaggi vari e dolciumi. Rientriamo in camper alle 18.00. Cena, relax e buonanotte.

Mercoledì 08.08.07. Da Amboise ore 10.00 a Azay Le Roue ore 19.00. Percorsi 72 km Sole.
Sveglia alle 09.00. Dopo aver espletato le solite operazioni di carico e scarico ci dirigiamo a Villandry ove arriviamo verso le 12.00. Decidiamo di visitarlo dopo pranzo; questo splendido castello si distingue soprattutto per i suoi meravigliosi giardini ma anche per i suoi interni curati fin nei minimi particolari. Certo i giardini meritano un discorso a parte; qui l'arte del giardinaggio è espressa ai massimi livelli. Dopo circa 3 ore di visita ci spostiamo alla volta di Azay le Roue, ma prima facciamo una sosta per riempire la cambusa in uno dei numerosi supermercati francesi ove come molti di voi sapranno conviene anche fare gasolio visto i prezzi sensibilmente più bassi rispetto i distributori tradizionali. Arriviamo all'area di sosta proprio davanti al campeggio municipale anche questa ben segnalata anche se non grandissima. Il parcheggio è gratuito il c/s costa 2 euro. Vita la dimensione dello stesso si consiglia di non arrivare la sera troppo tardi.

Giovedì 09.08.07. Da Azay le Roue ore 11.00 a Champtoceaux ore 20.00. Percorsi 160 km Sole.
Sveglia alle 09.00. Visita di questo bel castello dalla forma e posizione impeccabile. Internamente nulla d'eccezionale ma esternamente molto ben curato e dalle forme armoniche. Dopo aver visitato anche il piccolo parco, riprendiamo il nostro viaggio per Ussè ove arriviamo nel piccolo parcheggio all'ora di pranzo. Entriamo nel famoso castello della bella addormentata e subito qualcosa ci dice che sarà una delusione. A parte il prezzo 12 euro a persona il castello risulta essere privo di pezzi di arredo e opere d'arte importanti. Consigliamo quindi una foto dall'esterno in quanto la forma del castello è similare a quelle delle fiabe ma niente di più. Anche lo pseudo museo allestito per i bimbi nel suo interno secondo noi non è niente d'eccezionale. Proseguiamo quindi per Champtoceaux percorrendo sempre questa meravigliosa strada che costeggia la Loira attraversando diversi bei paesi. Arriviamo presso l'area di sosta gratuita veramente posta in buona posizione ove nei pressi c'è un ottima postazione panoramica dalla quale si gode di una stupenda vista sulla valle. Inoltre vi anche un piccolo parco giochi e un'area pic-nic. Cena tramonto sulla Loira e buonanotte.

Venerdì 10.08.07 Da Champtoceaux ore 10.30 a Concarneau ore 20.00 Percorsi 326 km Sole
Sveglia alle 09.00. Questa mattino mio cognato ci lascia per rientrare in Italia e da questo momento in poi proseguiremo il viaggio da soli. Dopo aver effettuato c/s (3euro) pagati all'adiacente ufficio del turismo, ripartiamo per la Bretagna destinazione Carnac che raggiungiamo intorno alle 13.00. Ci posizioniamo presso un parcheggio gratuito a ridosso del piccolo centro ove troviamo una bella chiesetta del 1700 e una bella passeggiata. Qui incontriamo Piero e Bruna che saluto e che rincontreremo più volte nel corso del nostro viaggio. Ripartiamo dopo aver passeggiato in questa bella cittadina per Trinite ou Mer passando per il luogo delle "Pietre Magiche" famose in tutta Europa. I luoghi e le spiagge in queste zone sono piuttosto affollate; proseguiamo per la penisola di Quiberon, il traffico diventa intenso; le spiagge bianche ospitano una moltitudine di persone troppe per i nostri gusti. Ci lasciamo alle spalle questi luoghi un po' troppo turistici e vediamo ma solo dal camper Port Luis e puntiamo diretti per Concareau che raggiungiamo intorno alle 20.00 complice anche il traffico intenso incontrato per le strade. Ci parcheggiamo presso l'area di sosta della città Park de Gare (gratuita, solo 4 euro se si fa c/s) ben segnalata in compagnia di molti altri camper. Decidiamo di cenare a base di pizza prendendola da asporto presso Pizza Latinas che si trova a 100 mt dal A/S. Non male per essere francesi!!

Sabato 11.08.07 Da Concarneau ore 14.00 a Pointe De Luz ore 17.30 Percorsi 77 km. Sole
Sveglia alle 08.00. Tramite la comoda navetta gratuita raggiungiamo il per altro vicino centro in soli 5 minuti. Ci immergiamo dentro la cittadella fortificata di questa bella cittadina, piena di negozi, bar e ristoranti. Dopo averla irata in lungo e in largo anche da sopra le mura, facciamo un rapido giro per la città nuova ove stanno preparando una festa per la sera. Rientriamo in camper espletiamo le operazioni di c/s pagabili con carta di credito e ci fermiamo al vicino supermercato ove riforniamo a 1,049 a lt. Riprendiamo il nostro viaggio alla volta di Pointe de Luz attraversando Quimper con la sua bella cattedrale e Audierne un simpatico borgo molto elegante con un bel porticciolo molto affollato. Arriviamo alla nostra meta alle 17.30. Ci posizioniamo presso il parcheggio riservato ai camper e dopo aver visto un breve filmato ove spiegava gli sforzi per preservare questo splendido luogo in 20 minuti a piedi arriviamo al punto di osservazione. Il luogo ha un atmosfera magica simile a quella che c'è a Capo Nord. Dopo aver scattato un intero rullino di fotografie ritorniamo in Camper con la navetta gratuita del centro alimentata rigorosamente a metano. Decidiamo di rimanere a dormire in questo luogo incantevole che ci regala un tramonto da favola. (10 euro per una notte)

Domenica 12.08.07. Da Pointe de Luz ore 10.00 a Ploumanach ore19.00 Percorsi 239 km sole/pioggia
Sveglia alle 09.00. Partenza con un po' di rammarico da questo posto meraviglioso e ci dirigiamo sotto un tempo un po' incerto verso Locronan; ma lungo la strada ed esattamente a Douarnenez vediamo una spiaggia veramente incantevole sotto uno spuntone di roccia suggestivo il tutto reso ancor più bello dal fatto che la marea si è ritirata e la spiaggia è divenuta enorme e piena di molluschi vari. Non resistiamo quindi a fare una lunga p sseggiata lungo questa spiaggia. Arriviamo a Locronan intorno alle 12.30 e parcheggiamo al parcheggio riservato ai camper fornito di c/s davanti al pittoresco villaggio (3 euro). Ci facciamo un piacevole giro tra queste case che sono rimaste praticamente intatte dalla loro costruzione. Veramente bella e pregevole la piazza su cui si affaccia la bella chiesa. Ripartiamo per Plougastel Daouges dove abbiamo il piacere di ammirare "il Calvario" composto da circa 180 statuette. Proseguiamo alla volta di Saint Pol de Leon ove vediamo il famoso campanile bretone tra i più antichi e alti di tutta la Bretagna. Arriviamo quindi sotto un bel sole a Ploumanach e dove dopo aver verificato che l'area di sosta è tutta esaurita ci spostiamo presso il parcheggio del supermercato "super u" proprio di fronte all'area stessa in compagnia di molti altri camper rimasti fuori.

Lunedì 13.08.07 Da Ploumanach ore 11.30 a Cancale ore 18.00 Percorsi 206 km Sole.
Sveglia alle ore 08.30. Dopo aver fatto colazione ci rechiamo al non lontano parcheggio delle famosa spiaggia dalle pietre di granito rosa da dove è possibile fare il famoso "Sentiero dei Doganieri". I colori con la luce del mattino sono molto belli e spero che le foto siano all'altezza di questo posto magnifico. Anche il sentiero è gradevole da fare, in quanto da la possibilità di vedere le pietre da diverse prospettive. Ripartiamo per Cap Frehel e poco prima di arrivarci abbiamo modo di ammirare le Sables d'or les Pins, che non sono altro che grandi spiagge frequentate da molti vacanzieri. La cornice invece che porta fino al famoso faro è molto gradevole alternando spiagge e scogliere a picco sul mare. Arrivatial faro la vista sulla Costa Smeralda è stupenda e anche il gioco delle maree è visibile al momento. Dopo essere solo passati per Forth du Latte, basta castelli!!!, ci dirigiamo a Cancale che raggiungiamo passando per la famosa centrale elettrica alimentata dalla marea ove si intravedono il complesso sistema di chiuse. Arriviamo presso l'area di sosta intorno alle 18.00 e dopo una ricca doccia ci rechiamo in 20 minuti nella zona del porto per una cena a base di pesce in uno dei tanti ristoranti presenti. Il nome è Auvenieux Safran dove con 42 euro per 3 persone ci fa mangiare le famose ostriche cozze e patine fritte del posto.

Martedì 14.08.07 Da Cancale ore 11.00 a Mont San Michel ore 18.00 Percorsi 58 km Pioggia.
Sveglia alle 09.00. La giornata, pioggia a parte, comincia proprio male. La nostra piccola Chiara approfittando di un'attimo di disattenzione da parte nostra, si chiude dentro il camper con le chiavi dentro. Seguono 20 minuti di panico totale poi grazie all'intervento di una signora italiana, la mamma di Filippo proprietari di un Mc Louis alla quale va il mio ringraziamento, riusciamo a convincerla a riaprire il camper. Dopo questo grande spavento, partiamo per la vicina St Malò. La città ci accoglie con una discreta dose di trafficoe dopo aver parcheggiato piuttosto lontano dal centro visitiamo questa splendida città racchiusa da delle mura fortificate. Molti negozi, ristoranti, bar e tanta tanta gente. Quando ripartiamo ci facciamo una quarantina di minuti di traffico in uscita dalla città e dopo circa una cinquantina di minuti eccoci a Mont san Michel. Già da lontano da l'idea della sua potenza. Ci fanno parcheggiare nell'area preposta prima della strada in quanto stanotte ci sarà il fenomeno tanto atteso dell'alta marea e quindi non è possibile rimanere a dormire nell'area vicina all'abbazia. Dopo essere andati a fare un primo giro di esplorazione all'abbazia rientriamo in camper per cenare e fare il programma di domani. La pioggia si fa sentire e dopo aver scattato qualche foto del tramonto andiamo a dormire in compagnia di altri 200 camper. A proposito l'area dista a circa 30 minuti di cammino dall'abbazia ed è gratuita.

Mercoledì 15.08.07. Da Mont San Michel ore 12.00 a Arromanhes les Bains ore 20.00 Percorsi 191 km. Pioggia.
Sveglia alle 09.00. Ci incamminiamo subito verso l'abbazia e ci rendiamo conto del cambiamento del paesaggio dovuto alla marea. Il piccolo borgo è avvolto dall'acqua del mare e assume un aspetto ancora più spettacolare. Di gente è già colmo, e dove ieri c'era il parcheggio dei bus, quello vicino all'entrata, è ancora semisommerso dall'acqua. Arriviamo sulla parte alta e dopo aver fatto il biglietto da 8 euro a persona cominciamo il giro dalla grande terrazza, poi la chiesa, il chiostro e via via per un sali scendi si girano tutti i locali di questa meravigliosa abbazia. Purtroppo la parte finale della visita la dobbiamo fare un po' di corsa in quanto la piccola Chiara ha deciso di fare i capricci. Ripartiamo alla volta di Coutances per ammirare la bella cattedrale, bellissima, imponente con le sue vetrate tra le più antiche d'Europa. Proseguiamo per le spiagge del D-Day e sfociamo sulla spiaggia di Omaha beach detta tristemente la Rossa; entriamo subito in un'atmosfera di profondo rispetto per tutti questi uomini che con il loro sacrificio ci hanno reso liberi. Passiamo per il cimitero Americano ove scattiamo una foto all'ingresso in quanto lo stesso chiude alle 18.00, ed arriviamo ad Arromanches intorno alle 20.00; visto l'affluenza di camper ci dirigiamo presso il parcheggio del cinema a 360° insieme a molti altri camper. Il posto ci rgala una vista sulla spiaggia sottostante ed un tramonto eccezionale. Il parcheggio costa 4 euro e non è provvisto di carico e scarico.

Giovedì 16.08.07. Da Arromanhes les Bains ore 16.00 a Honfleur ore 18.30. Percorsi 80 km. Pioggia/Sole.
Sveglia alle 09.00. Il parcheggiatore alle 09.00 ci sveglia, giustamente per prendere i soldi del parcheggio. Prendiamo la comoda navetta gratuita per arrivare al museo 6-6-1944 dove ci sono molti cimeli di guerra e due filmati in italiano che spiegano sia la battaglia che la costruzione del porto artificiale eseguito in soli 3gg. Vista l'ora riprendiamo la navetta per il cinema a 360° per vedere il film dal titolo "Il prezzo della Libertà", sicuramente molto coinvolgente e per noi da non perdere. Dopo aver pranzato facciamo un giro di nuovo per il piccolo centro e approfittiamo della bella giostra antica per far divertire un po' la nostra figliola. Infine intorno alle 16.00 lasciamo questi luoghi carichi di storia per recarci alla volta di Hanfleur che raggiungiamo verso le 18.00 e l'accoglienza non è delle migliori visto che in paese c'era una specie di festa che ha provocato un mega ingorgo. Raggiungiamo con fatica l'area di sosta all'ingresso del paese e troviamo anche questa piena. Ci riusciamo a mettere letteralmente al centro del parcheggio. Per finire visto che per pagare il parcheggio occorrono per forza i soldi spicci mi tocca una bella passeggiata per reperirli. Il prezzo è di 7 euro compreso carico e scarico.

Venerdì 17.08.07. Da Hanfleur ore 14.30 a Etrat ore 17.00 Percorsi 51 km. Sole.
Sveglia alle 08.00. Dopo aver posizionato correttamente il camper ci rechiamo nel vicino centro cittadino e ci stupiamo per la bellezza esemplare di questo luogo. Il porticciolo è bellissimo con le sue case in legno e i mille negozietti nelle piccole vie che si insinuano nel paesetto. La chiesa in legno è molto particolare anche per il suo campanile. Dopo aver pranzato rigorosamente a base di pesce in un caratteristico ristorantino, torniamo in camper e dopo aver espletato le normali operazioni di carico e scarico ci rechiamo a Etretat piccolo paese a 50 km con la caratteristica di essere racchiuso ai suoi lati da due splendide falesie. Lo raggiungiamo dopo essere passati sul Point De Normand (5 euro) molto bello il ponte, molto brutto il panorama circostante a causa della zona industriale di Havre. Troviamo l'area di sosta con un po' di difficoltà proprio a fianco del campeggio municipale e dista circa 15 minuti dalla spiaggia. Con un percorso a piedi di 15 minuti dalla spiaggia si raggiunge la falesia di sinistra e da lì il panorama è impagabile. Dopo un rapido giro del paesetto ci rechiamo in camper nella bella area di sosta ben strutturata e silenziosa anche se la capacità totale è di circa 25 posti. Il costo è di 5 euro.

Sabato 18.08.07. Da Etretat ore 10.30 a La Mallaraye Su Senne ore 18.00. Percorsi 100 km. Sole.
Sveglia alle 09.30. Dopo aver cercato invano di andare con il camper sulla falesia di destra in quanto la strada d'accesso è troppo stretta per noi siamo costretti a proseguire per la nostra prossima meta: Fecamp, passando per la bella strada panoramica lungo la costa che ci regala qualche altro scorcio molto bello. Arriviamo a Fecamp intorno alle 11.30 e parcheggiamo vicino al porticciolo. Andiamo subito tra un mercatino ed un altro, verso l'abbazia di St Trinità: si presenta molto bene e secondo noi vale la pena visitarla anche se non è così spettacolare come le prossime che visiteremo. Proseguiamo verso Ruen tramite la famosa strada delle abbazie e decidiamo di visitarne 3 tra le tante proposte. Iniziamo da Wandrille: molto bella e austera con la sua boutique fornita da molti prodotti fatti dai monaci. Proseguiamo per Jumieges ma il traghetto che trasbordandoci al di là della Senna facendoci risparmiare qualche chilometro non è sufficientemente alto così tornando indietro verso il Point Bretone troviamo un'area attrezzata stupenda proprio sul bordo Senna a Mallaraye Su Senne. Gratuita silenziosa ed in posizione strategica.

Domenica 19.08.07. Da La Mallaraye Su Senne ore 10.30 a Rouen ore 18.00. Percorsi 60 km. Pioggia.
Sveglia alle 09.00. Dopo aver fatto colazione lasciamo questa splendida area ove consigliamo di passarci almeno una notte raggiungiamo l'abbazia St Pierre di Jumieges. Il luogo è incantevole e i resti dell'antica abbazia sono molto suggestivi. La visita scorre veloce e dopo circa un'ora ripartiamo per la terza abbazia scelta: St Gorge di St Martin de Borcheville. La pioggia si fa battente e decidiamo di rimandare la visita a dopo pranzo. Approfittando di un momento di pausa della pioggia ci accingiamo a visitare questa abbazia che risulterà essere meno suggestiva di St Pierre ma altrettanto interessante grazie anche al supporto audio dato gratuitamente dalla direzione. Ripartiamo per Ruen sotto una fitta pioggia autunnale che ci da un anticipo di fine estate. Arriviamo intorno alle 18.00 e individuiamo il parcheggio segnalato vicino il centro lungo la Senna tra i ponti D'arc e Bolendeu. Insieme ad altri 10 camper decidiamo di rimanere anche se il posto in tutta onestà non è un gran chè. Consigliamo di passare la notte nella zona delle abbazie. La temperatura scende a 15° e la stufa parte; ci accingiamo a passare un'altra notte lungo la Senna anche se il posto rispetto a ieri è un po' più squallido, ma le città si sa sono così.

Lunedì 20.08.07 Da Rouen ore 15.00 a Fointbleau ore 19.30. Percorsi 200 km Pioggia/Sole.
Sveglia alle 09.00. Finalmente ha smesso di piovere anche se il cielo continua ad essere plumbeo. Ci rechiamo in 10 minuti presso la piazza della cattedrale, ma l'ufficio del turismo ci informa che non aprirà prima delle 14.00. Cominciamo così il giro di questa cittadina per le vie pedonali che conducono al Grande Orologio ed al palazzo di giustizia. Tra un negozio ed un altro è piacevole passeggiare tra queste case a graticcio e legno conservate in maniera esemplare. Decidiamo di non andare al museo delle belle arti, ma di andare a visitare la chiesa dedicata a Giovanna D'arco che in realtà è stata bruciata viva dagli inglesi in nome della stessa chiesa. Essa risulta essere molto bella, un esempio di architettura moderna che testimonia che volendo con un po' d'impegno anche ai nostri giorni possiamo lasciare anche noi delle opere d'arte ai nostri figli. Pranzo da Mc Donald e partenza per Fointbleau. 200 km ci separano dalla nostra meta che raggiungiamo dopo essere passati indenni dal traffico e dagli errori sul ring di Parigi e dopo aver visto seppure in lontananza la famosa Torre. Arriviamo al parcheggio dell'omonimo castello intorno le 19.30 insieme ad altri 5-6 camper tutti italiani. Di fianco al parcheggio gratuiti vi è una comoda fontana d'acqua per ogni necessità.

Martedì 21.08.07 Da Fointbleau ore 12.00 a Bourg En Bresse ore 20.30 Percorsi 372 km. Sole/Pioggia.
Sveglia alle 09.30. Andiamo a vedere subito questo bel castello, ma con amara sorpresa scopriamo che gli interni non sono visitabili in quanto il martedì è giorno di riposo. Ci accontentiamo quindi, si fa per dire, di visitare i 3 giardini, le fontane e le zone esterne del castello. Con grande e gradita sorpresa fuori dal castello incontriamo Piero e Bruna con i quali ci diamo un appuntamento a Briancon. Dopo aver riempito i serbatoi d'acqua ripartiamo per Bourg En Bresse che raggiungiamo tramite le belle e sempre comode nazionali francesi. Arriviamo intorno alle 20.30 in quanto abbiamo fatto soste frequenti ai supermercati ed ad un camper service. Individuiamo con un po' di difficoltà il parcheggio alle spalle del monastero dove però non vi è camper service.

Mercoledì 22.08.07. Da Brurg En Bresse ore 12.00 a Mointginevre ore 20.00 Percorsi 282 km. Pioggia.
Sveglia alle 09.00. Andiamo subito al vicino monastero per iniziare la visita ( 6.5 euro a persona). Il monastero è visitabile in tutte le sue parti dai 3 chiostri, alle celle dei monaci, al refettorio nei cui interni è allestita una mostra permanente di quadri che vanno dal 1300 ai nostri giorni. La chiesa sconsacrata è il pezzo forte di questo sito, bellissima con i suoi lavori in marmo di vari colori e le sue vetrate fatte dai più grandi maestri dell'epoca. Ripartiamo per Briancon attraversando la Savoia valicando 2 passi delle alpi francesi a 2200 mt con temperature scese fino a 2°. Arriviamo sotto una pioggia battente e vista la difficoltà di parcheggio proseguiamo per il vicino passo di Mointginevre presso l'area di sosta attigua al piccolo centro. 9 euro x 24h, compreso c/s. Chiara ha la febbre.

Giovedì 23.08.07. Da Mointginevre ore 12.00 a Monterotondo 23.30. Percorsi 792 km Sole.
Sveglia alle 09.00. Purtroppo le condizioni di Chiara peggiorano e quindi cominciamo l'avvicinamento verso casa. Ci fermiamo a Cesana e poi al Sestiere per visionare le aree di sosta per fare la settimana bianca quest'inverno. Ci fermiamo anche a Pragelato sotto lo spettacolare trampolino ma visto che Chiara continua a peggiorare proseguiamo diretti fino a casa che raggiungiamo senza traffico alle 23.30



Viaggio effettuato in Agosto 2007 da Andrea e Mariapalma

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
671 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR
PER IL MONITORAGGIO PRECISO DELLA BATTERIA. "...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 12/7 CARICABATTERIA PORTATILE 7 A VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 1...
CARATTERISTICHE TECNICHE: tensione in ingress...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina