CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

L'AUSTRIA

in 8 giorni

Sabato 26 giugno

 

 

( Vienna- duomo di Santo Stefano- Museo iterattivo della musica)

Partiamo  alle 19,15 da casa in direzione Vienna. Dopo aver attraversato il confine a Tarvisio, attraversiamo la Carinzia, regione dell’Austria verde e collinare. Verso le 10 arriviamo a Vienna e parcheggiamo il camper nel Prater vicino a uno stadio. Lì vicino c’è il bus che ci porta alla stazione del metro. Acquistiamo la Viennacard che ci dà diritto a salire sui mezzi pubblici per 3 giorni. ( euro 16,90 per 3 adulti e gratis 2 bambini fino a 16 anni). Raggiungiamo la Stephenplatz dove si erge il duomo della città, lo Stephendom, dalle guglie gotiche e il rivestimento in piastrelline di maiolica colorata. Il campanile è in restauro e dentro la chiesa è buia. Da lì imbocchiamo il Kertner, la via di Vienna ricca di negozi e chiusa la traffico. Raggiungiamo la Haus der musik, un museo della musica dove ognuno di noi diventa virtualmente direttore dell’orchestra filarmonica di Vienna. Nel pomeriggio ci rilassiamo al Burggarten, giardino della residenda dell’Hoffburg con la statua di Mozart, dove gli imperiali si rilassavano. Assistiamo qui ad una colorata e chiassosa sfilata di omosessuali. La sera ci rechiamo al locale Figlmuller, dietro al duomo, dove servono la “schnitzel” ( cotoletta) più grande di Vienna.

Infine rimaniamo nella Stephenplatz dove si alternano musicanti, giocolieri ed intrattenitori vari.

Domenica 27 giugno

 

 

 

(Residenza invernale degli Asburgo- camera del tesoro- parchi di Vienna. il Ring)

Al mattino ci dirigiamo, tra carrozze e cavalli, alla residenza invernale della famiglia Asburgo, che ha regnato sull’impero fino allo scoppio della prima guerra mondiale. Con l’ausilio di audioguide in italiano, visitiamo glia appartamenti di Francesco Giuseppe e la moglie Sissi ( sconto con la Viennacard) e poi la camera dei gioielli, interessante, ma accompagnata da spiegazioni molto minuziose che annoiano i bambini.

Non vediamo lo spettacolo dei cavalli lipizziani perché ci spiegano che in estate non è previsto.

Usciamo e facciamo un giretto lungo il ring, anello che chiude la Vienna monumentale. Arriviamo al Volksgarten, parco ricco di fiori e panchine ed infine la Rathouse, il municipio, costruzione gotica affacciata su un parco rilassante con fontana.

La sera è la volta del quartiere alla periferia di Vienna chiamato Grinzing ( metro U4 e poi bus 38) ricco di Heuriggen, locali all’aperto dove si serve vino prodotto dai vignaioli della zona. Il posto è caratteristico, ma per noi deludente.

Lunedì 28 giugno

 

 

( Residenza estiva degli Asburgo- giro in bicicletta per il pater e bagno nell’isola del Danubio)

Ora tocca alla residenza estiva della famiglia Asburgo, lo Schonbrunn. Con le audioguide risentiamo la storia di Francesco Giuseppe e Sissi, a cui si aggiunge quella di Maria Teresa d’Austria, vissuta nel 1700 e madre di 16 figli.A piedi raggiungiamo la “ Gloriette”, il monumento sulla sommità della collina antistante la residenza, dove c’è un bar in cui gustiamo fette di torte austriache di diverso tipo, tra cui la famosa “torta sacher”.

Nel pomeriggio inforchiamo le biciclette e percorriamo il Prater fino ad arrivare all’Alte Donau, una zona dove il fiume Danubio è ancora blu: ci sono diversi punti in cui i bagnanti fanno il bagno( è l’originario percorso del Danubio, oggi canalizzato qui vicino; il corso artificiale presenta acque limacciose e di color marrone, invece qui nell’isola in mezzo ai due corsi il colore è più limpido): sulle sponde sono stati costruiti accessi con giochi, piscine ecc. Lasciamo Vienna e ci dirigiamo verso Mauthausen,

Martedì 29 giugno

 

 

(Campo di concentramento di Mauthausen- campeggio a Salisburgo- in bici lungo la pista ciclabile, Salisburgo di sera)

Al mattino visitiamo il campo di concentramento di Mauthausen, avvalendoci di un piccolo registratore che ci consegnano alla cassa. Osserviamo con tristezza le camere a gas, i forni crematori, gli obitori, le baracche. Poi terminiamo la visita con un filmato in italiano dove i sopravvissuti ci fanno venire i brividi con i racconti sui trattamenti subiti dai prigionieri del lager nella seconda guerra mondiale.

Nel pomeriggio arriviamo a Saliburgo e ci riforniamo di tutto al campeggio “ Nordsam”, ombroso e con una piccola piscina all’entrata dove i bambini fanno un desiderato bagno. Poi con le bici percorriamo una bellissima pista ciclabile che parte dal campeggio e ci porta direttamente a Salisburgo. Lasciamo le bici e arriviamo alla via principale, la Getreidegasse, ricca di insegne in ferro battuto e gente, L’atmosfera è bellissima!

Mercoledì 30 giugno

 

(visita di Salisbugo: i giardini Mirabell- la fortezza Hohensalzburg- le due case di Mozart)

Al mattino riprendiamo le bici, dopo aver acquistato direttamente alla reception del campeggio la Salzburgcard per 24 ore.

Visitiamo Salisburgo: i giardini Mirabell, gratuiti, la fortezza di Hohensalzburg con funicolare, residenza degli arcivescovi-principi del Medioevo austriaco, le due case di Mozart ( quella natale espone ben poco e non merita  molto, quella successiva prevede l’accompagnamento di audioguide che raccontano la vita del compositore intercalata dall’ascolto di alcune sue opere.

Dopo l’acquisto di souvenir ( i più “ gettonati” sono i “ baci di Mozart”, cioccolatini ripieni, torniamo al campeggio, dove i figli si tuffano in piscina e i genitori si rilassano.

 

Giovedì 1 luglio

 

 

(I giochi d’acqua di Wasserpiele- le miniere di sale di Hallein)

Via verso una residenza vicina, famosa per i “ Wasserpiele”, i giochi d’acqua. Qui gli arcivescovi avevano allestito nel parco diversi punti dove , azionando delle leve, si divertivano a bagnare con zampilli improvvisi i loro ospiti.Lo stesso fanno le guide del posto. I bambini si divertono un mondo e si inzuppano, ma la giornata è calda!

Nel pomeriggio si va ad Hallein e la sua famosa miniera di sale.

Dopo esserci camuffati da minatori con camici bianchi, inizia la visita all’interno della miniera, grazie alla quale Salisburgo prende il nome ( Salzburg= borgo del sale). Tra percorsi in vagoni, scivolate spettacolari lungo tronchi e traversata in lago sotterraneo, ci viene spiegato che la ricchezza di Salisburgo ha sempre trovato radici nel sale, che qui si estrae da secoli grazie al fatto che si scioglie nell’acqua calata nella miniera, poi ripescata.

Venerdì 2 luglio

 

 

( lo spettacolo dei rapaci alla fortezza di Hohenwerfwn- le cascate di Krimml)

Proseguiamo il nostro viaggio verso la fortezza di Hohenwerfen. Anche se c’è brutto tempo, parcheggiamo il camper in un parcheggio più avanti . Decidiamo di visitare la fortezza, curiosi di assistere allo spettacolo di volo di alcuni rapaci addestrati.

La visita merita, sia per la fortezza che conosciamo grazie anche alle audioguide in italiano, sia per i falchi ed aquile che volano radenti alla nostra testa tra lo stupore di tutti i visitatori seduti ad osservarli ( ore 11,15 oppure 15,15).

Terminata la visita, ci avviciniamo alla regione del Tirolo, con i suoi pascoli e montagne alte. Tra gli Alti Tauri ci sono le cascate di Krimml, ricche di acqua perennemente. Arriviamo e percorriamo a piedi un sentiero che costeggia le cascate. I salti da vedere sono 3, uno più spettacolare dell’altro, e vale la pena un po’ di salita per vederli.

Sabato 3 luglio

 

( il lago di Brailles- ritorno a casa)

Prima di tornare a casa passando il confine a San Candido, terminiamo la vacanza al lago di Brailles, verde smeraldo e circondato dalle montagne.   Pranzo raggiungiamo una baita segnalata a 20 minuti di cammino: c’è un ristoro e ci gustiamo polenta e formaggio, favolosi!

Nel pomeriggio facciamo ritorno a Bergamo.

 


Viaggio effettuato a Giugno 2004 da Laura e Adriano

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
678 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER REGOLATORE SOLARE VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER ...
Display per regolatori solari MPPT, si colleg...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 A) REGOLATORE DI CARICA PER MODULI FOTOVOLTAICI VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 ...
Specialmente quando il cielo e' nuvoloso o qu...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina