CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

 

Estate 1999

 

Dal 02.08.99 al 17.08.99

 

Partecipanti al viaggio:

 

Giorgio , anni 38, autista, capogita, cassiere e uomo di fatica

Luisa ,    anni 37, navigatrice, vice-capogita, cuoca, lavandaia

Anna,     anni   3, primo passeggero non pagante

Milena,  anni   3, secondo passeggero non pagante

 

 

Mezzo : Camper Elnag Poker Plus 106 del 1994 su Ford Transit 2.4 TD gemellato

Chilometri percorsi  3958

Speso in tutto circa 1.900.000

Valore Fiorino : 868 Lire circa

 

Questo e’ il ns. primo viaggio europeo dopo l’acquisto del camper. Le precedenti esperienze con un camper noleggiato sono state  la Valle della LOIRA (estate 1997) e la SARDEGNA ( estate 1998) e poi ci e’ venuta la voglia di comprarne uno.

 

Orari: in Olanda la vita commerciale finisce presto, verso le 17.00. Dopo quest’ora sono aperti solo i bar e i ristoranti, ma nemmeno tutti. Alcuni supermercati sono aperti fino alle 19:30, alcuni negozi fino alle 18:00 (il sabato, alle 17:00)  Se volete visitare qualcosa fatelo dalla mattina.

Non portateVi un sacco di soldi ma usate la carta di credito, La accettano ovunque.

 

 

Lunedì 2 Agosto

 

Partenza alle 8.45 da Bassano del Grappa (Vicenza) per Trento – Bolzano – Vipiteno - Brennero – Innsbruck.

Non volendo acquistare l’abbonamento per le autostrade austriache, visto l’alto costo a fronte di un breve utilizzo, decidiamo di entrare in Germania da Fussen.  Abbiamo perso un po’ di tempo per vari lavori in corso su strade e nelle cittadine che abbiamo attraversato. Consigliamo di seguire la strada verso Garmisch Partenkirche ( che merita una visita)  nonostante la ripida salita. Una volta in Germania abbiamo preso l’autostrada  in direzione di Colonia e ci siamo fermati in un area di sosta con distributore. Molto affollata e rumorosa ma senza alcun problema.

 

Martedì 3 Agosto

 

Partenza alle 06.45 mentre le bambine dormono. Usciti verso le 08.00 dall’autostrada per cambiare un po’ di Lire in marchi. Ancora autostrada fino ad AACHEN (Acquisgrana) e tentativo di visita della città’. Siamo vicinissimi a MAASTRICHT (NL) tanto che le due città’ hanno in comune l’aeroporto.

Non riusciamo a trovare un parcheggio per il camper e quindi decidiamo di proseguire e cercare un campeggio a MAASTRICHT.

Abbiamo trovato facilmente il campeggio DUISBERG ma era al completo. Lo stesso per altri campeggi lungo il fiume (la Mosa). Torniamo indietro verso Valkenburg e troviamo il campeggio Oriental . Fiorini 45 per una notte.

 

Mercoledì 4  Agosto

 

Visita di MAASTRICHT. Con il camper arriviamo praticamente in centro andando a parcheggiare sotto il ponte John Kennedy. Ci sono anche posti all’ombra. Non parcheggiare nei posti riservati ai bus turistici pena multa e rimozione forzata.

Finora il tempo e’ stato buono con sole, caldo ma un po’ umido. MAASTRICHT e’ una deliziosa cittadina che consigliamo di visitare.

Alle 16.00 si parte per Utrecht e la zona dei laghi soprastante. Troviamo un campeggio a  LOENEN con annesso porticciolo, piscina e mini zoo. Inforcate le biciclette andiamo a visitare i dintorni ed in particolare il paesino di  BREUKELEN. Assolutamente imperdibile il passaggio  delle imbarcazioni sotto i ponti  levatoi con il pagamento del pedaggio effettuato mettendo il denaro in uno zoccolo agganciato ad un lungo palo mosso dal personaggio che comanda il ponte levatoio. Molto bello anche un castello, lungo la strada, ora sede di una università’.

 

 

Giovedì 5 Agosto

 

Oggi ha piovuto dalle 06.00 alle 8.30. E’ un po’ umido e minaccia pioggia  ma per tutta la giornata ci sarà’ solo un vento fastidioso  ma niente più pioggia.

Inforchiamo le biciclette e ben vestiti andiamo ad esplorare i dintorni. Torniamo a BREUKELEN e poi  attraversato l’Amsterdam Rijnkanal andiamo in direzione di DE HAAR dove c’e’ un altro bel castello con parco visitabile.

Le piste ciclabili sono eccezionali ma le indicazioni turistiche lasciano invece molto a desiderare.

Tutto intorno c’e’ la tipica campagna olandese e dato che siamo su strade secondarie, si sente solo il vento e il cigolare delle biciclette, tanto e’ scarso il traffico. Anna e Milena insistono per portarsi in camper una mucca ( ma ben lavata, dicono).

Al rientro Anna si fa’ 5 chilometri addormentata sul sellino anteriore della mia bicicletta con il mio braccio destro che la sorregge.

Abbiamo fatto circa 40 chilometri in bicicletta e stasera ci meritiamo una mega pasta al sugo, da buoni italiani. 

 

Venerdì 6 Agosto

 

Oggi fa’ caldo e c’e’ un bel sole. Andiamo verso HAARLEM e ZAANDVORT: e’ come il lido di Jesolo o la riviera romagnola.

Per parcheggiare chiedono 12.50 fiorini, ma non per i camper che devono andare nel campeggio come ci spiega uno zelante parcheggiatore motorizzato. Essendo le 10 del mattino decidiamo di proseguire lungo la spiaggia fino a Ijmuiden sul Noordzee Kanal . Parcheggiamo vicino alle dune e dopo aver pranzato decidiamo di passeggiare sulla spiaggia fino al canale. C’e molta gente in spiaggia e in mare mentre molti altri fanno volare gli aquiloni. E’ interessante vedere le navi in transito e come vengono sballottate le piccole barche raggiunte dall’onda al passaggio di navi molto piu’ grandi.

Proseguiamo verso ALKMAAR e troviamo facilmente l’omonimo campeggio (fiorini 43). Sono gia’ le 19.00 e in giro non c’e’ piu’ nessuno. All’uscita del campeggio, con le biciclette prendere a sinistra e dopo un sottopassaggio ci si ritrova gia’ in paese e facilmente si arriva in centro. Il paese e’ grazioso e merita una visita non solo per il mercato del formaggio.

 

Sabato 7 Agosto

 

Oggi piove ed e’ tutto grigio uniforme. Partiamo in direzione di Marken. Visitiamo MONNICHENDAM, molto carino e giusto il sabato mattina c’e il mercato; poi ci dirigiamo verso BROEK in WATERLAND. Nella piazza del paese si puo’ sostare con il camper e c’e’ una piccola fabbrica di zoccoli dove si puo’ vedere la creazione degli zoccoli dal tronco di legno. E’ poi possibile acquistare gli zoccoli. Il paese e’ carino con strade strette, ma ci abbiamo girato con il camper abbastanza agevolmente. Da qui abbiamo ripreso la strada in direzione di MARKEN. Il parcheggio all’ingresso del paese costa ben 12 fiorini. E’ bello ma strapieno di turisti. E’ sicuramente una tappa obbligata per chiunque vada  in Olanda.  Conviene andarci in una bella giornata di sole e passeggiare fino al faro. Molto buona l’aringa affumicata acquistata in un banchetto sul porto, ma costa il doppio che in altri posti; noi l’abbiamo pagata 4,5 fiorini mentre di solito costa 2,5 fiorini.

Proseguiamo per VOLENDAM, EDAM, HOORN fino ad ENKHUIZEN dove troviamo l’omonimo campeggio ad un passo dallo ZUIDERZEE MUSEUM e dalla cittadina. Il campeggio e’ grande ma poco attrezzato. Alla sera passeggiata sulla cinta muraria che circonda la citta’. C’e un bellissimo parco giochi per i bambini.

 

Domenica 8 Agosto.

 

Visitiamo ENKHUIZEN. Per un po’ crediamo di essere gli ultimi sopravvissuti di una catastrofe nucleare. NON C’E’ NESSUNO IN GIRO. Verso le 10.30 incrociamo qualche altro disperso turista (italiano). C’e’ un interessante museo delle navi in bottiglia e un bel porto turistico pieno di caratteristiche navi olandesi a tre timoni, uno a poppa e uno su ogni lato a meta’ barca e scopriamo che probabilmente tutti gli abitanti sono a bordo della propria barca a lucidare ottoni e pulire il ponti , pronti per la gita domenicale. E’ sicuro che ogni olandese possiede una bicicletta, ma sicuramente la meta’ possiede una barca.

Ripartiamo perche’ vogliamo visitare la parte nord dell’Olanda ed in particolare la zona di GRONINGEN. Attraversiamo la Afsluitdijk fino a GRONINGEN. Entriamo in citta’ fino alla piazzo centrale. Merita un’ oretta di sosta ma niente di piu’. Proseguiamo per DELFZIJL  e cerchiamo un campeggio che troviamo proprio finita la citta’, l’ACQUARIOM.

E’ IL CAMPEGGIO PIU’ SCHIFOSO CHE ABBIAMO MAI TROVATO !!!

Siepi di almeno 4 metri, molto fitte, tengono tutto in ombra e l’umidita’ la fa’ da padrone.

I servizi sono quanto di piu’ fatiscente e sporco si possa trovare.  Luisa ha visto nella toilette donne un topastro di notevoli dimensioni. Il giorno dopo abbiamo protestato con la direzione del campeggio e loro volevano restituirci i soldi spesi, 28 fiorini. Gli abbiamo risposto che li usino per migliorare il campeggio. C’era comunque pochissima gente. La cittadina e’ assolutamente anonima  e circondata, come tutto il nord, solo da campagna e mucche.

Dal nostro punto di vista si puo’ saltare tutto il nord senza perdersi nulla.

 

Lunedì 9 Agosto.

 

Oggi c’e’ il sole, ma ci accompagnerà solo fino a meta’ pomeriggio poi si annuvola ma senza piovere.

La  meta di oggi e’ GIETHOORN, considerato il più’ bel paese d’Olanda e non a torto.

Trovato campeggio proprio alle porte del paese ( ‘t Achterhuus) per soli 20,75 fiorini. C’e’ posto solo per TRE camper  e subito esaurito. Anche qui gli stanziali olandesi la fanno da padroni con le loro case-roulotte tutte agghindate e con giardinetti e barca inclusi.

Il paese e’ una vera meraviglia per gli occhi. Gli abitanti tengono le case ed i giardini con amorevole cura. Si puo’ accedere al paese solo a piedi, in bici o facendo un giro su barchette con motore elettrico che costano dai 15 ai 20 fiorini all’ora.  Le nubi andavano e venivano per cui la luce cambiava in continuazione e le foto sono venute una meraviglia.

Consigliamo di passare una giornata in questo paesino passeggiando lentamente e gustandosi tutti gli angoli suggestivi che offre. Attenzione che e’ comunque un paesino pela-turisti.

 

Martedì 10 Agosto.

 

Oggi piove e lasciata GIETHOORN andiamo in direzione di URK. E’ una cittadina portuale che ci ha lasciato addosso la sensazione che stia sopravvivendo a se stessa e che comunque sia moribonda. Da saltare se ci sono mete piu’ interessanti. Proseguiamo verso AMSTERDAM e dopo aver girato un po’ arriviamo al campeggio ZEEBURG dove per due giorni spenderemo 59 fiorini.. Il campeggio si trova nella zona dell’ARTIS ed e’ ben servito anche dai trasporti urbani, chiedere opuscolo alla reception.

AMSTERDAM e’ la capitale dei giovani ‘fumati’ e sembra che siano tutti campeggiati qui. C’e’ un area riservata ai CAMPER ma le tende colorate e stipate le une sulle altre la fanno da padrone. Eppure nei due giorni che ci siamo fermati in questo campeggio non abbiamo mai avuto alcun tipo di problema. Non ci sono radio a tutto volume o bande chiassose di ragazzi, anzi. Forse di giorno dormono tutti e vanno la sera in città’ e dato che noi facciamo il contrario non ci siamo mai incrociati. Facciamo un giro in centro con un bus e poi rientriamo.

Alla sera una ragazza italiana ( moltissimi ragazzi italiani) ci chiede se possiamo prestarle una pentola per preparare la pasta e noi gliela diamo sorridendo sul fatto che forse non la vedremo più’. Naturalmente ci viene restituita lavata ed asciugata e con tanti ringraziamenti.

 

Mercoledì 11 Agosto.

 

Oggi visita di AMSTERDAM in bicicletta. Andiamo verso la stazione e poi il DAM. Dal campeggio alla stazione saranno 15 minuti in bicicletta comprese le soste ai semafori rossi per i ciclisti.

Visita della città’ . Giro in battello. Forse bisogna prendere più’ battelli in posti diversi  per veder un po’ tutti i canali.

Eclisse alle 11.00 circa in piazza DAM. Poi pranzo e giro nel quartiere a luci rosse. Patetico e per certi versi ridicolo.

Alle 16.30  Anna e Milena si addormentano una dopo l’altra sulle biciclette. Le prendiamo in braccio e andiamo a sederci sui gradini del monumento in centro a piazzo DAM, in mezzo ad altre centinaia di ragazzi più’ o meno fumati.

Ma nessuno ci disturberà’. Dopo un po’ arriva un pick-up della PEPSI che comincia a distribuire lattine gratis e un signore gentile ne porterà  due anche a noi che con le bambine in braccio non potevamo muoverci più’ di tanto. Credo che la popolazione giovanile di AMSTERDAM sia per metà italiana.

Verso sera rientriamo nel nostro tranquillo campeggio ed aiutiamo un ragazzo a gonfiare la sua bici ed un’ altro camper di ragazzi a far funzionare la luce. Non abbiamo visto la citta’ di notte, perché con due bambine piccole non ci sembrava il caso, ma sicuramente merita vedere le luci, la gente e gli artisti di strada come abbiamo potuto fare in altre capitali europee  prima dell’arrivo dei nostri angeli.

 

Giovedì 12 Agosto.

 

Oggi c’e’ il sole. Partiti verso DELFT. Saltiamo l’AIA  e per pranzo ci dirigiamo verso WASSERMEREEN e mangiamo sul la battigia.  Posto molto tranquillo ma sempre con un vento un po’ fastidioso.

Poi via verso DELFT a cercare un campeggio. Troviamo tutto pieno e decidiamo di visitare la cittadina che e’ molto carina, ma la piazza principale era molto sporca perche’ appena finito il mercato.

Ci dirigiamo poi verso ROTTERDAM per cercare un campeggio che troviamo a ZEVENHUIZEN per 44,25 fiorini, non dotato di camper-service. Il nostro e’ l’unico camper di tutto il campeggio.

 

Venerdì 13 Agosto.

 

Sole e nubi altalenanti. Oggi visita di KINDERDIJK con i suoi 19 mulini. Si possono vedere con un giro in battello sui canali (45 minuti) oppure a piedi. L’unico aperto e’ a 300 metri dal parcheggio conquistato dai camper italiani e si puo’ visitare al costo di 3.50 fiorini a testa. E’ un mulino con vite di Archimede per il travaso dell’acqua da un canale all’altro. Nel bar-negozio del parcheggio si possono acquistare foto interessanti dei mulini, anche dell’incendio di uno di loro. C’e’ poi una bella foto a grandangolo e al tramonto di parecchi mulini.

Il paese non dice assolutamente nulla; e’ solo una fila di case sull’argine.

Per parcheggiare si può’ andare fino alla fine del paese, saltando altri parcheggi, e girando a destra verso un impianto di pompaggio dell’acqua si trova il parcheggio. Non abbiamo avuto particolari difficoltà’ a parcheggiare anche se non ci sono molti posti, perché’ c’e’ molto viavai. Dal negozio partono il battello e la stradina per i mulini. Se volte vederli tutti prendete le biciclette.

 

Nel primo pomeriggio ci spostiamo verso la ZELANDA con molta calma e ci dirigiamo verso il DELTA-EXPO. I paesaggi incontrati sono molto interessanti e seguiamo l’autostrada verso ROTTERDAM e i suoi porti.

Verso l’Europoort il paesaggio si fa’ desolante e seguiamo la strada versa sud.

Al DELTA-EXPO arriviamo alle 16.15. il parco chiude alle 17.00 ma non ci fanno entrare perché’ dicono che non facciamo in tempo a prendere il battello per il giro turistico e a vedere tutto. Il parcheggio costa 5 Fiorini ed e’ praticamente obbligatorio entrarci. Non entrate prima di esserVi accertati di poter visitare il parco. Comunque alla cassa, se prima delle 17.00, ci hanno chiesto se avevamo parcheggiato e ci hanno dato un gettone per poter uscire dal parcheggio senza pagare i 5 fiorini. Peccato che noi avessimo già’ pagato. Anche il bar self-service e’ desolatamente vuoto.

Proseguiamo verso MIDDELBURG , VLISSINGEN e GOES ogni volta entrando in centro con tutto il camper.

Poi troviamo un campeggio presso Wissenkerke per 35 fiorini. Anche questo e’ pieno di olandesi stanziali. Non riusciamo a capire cosa ci facciano in questo campeggio, dato che il c’e’ solo campagna.

Verso le 20.00 inizia a piovere e continuera’ tutta la notte anche con forte vento. Alle 2.30 circa Luisa mi sveglia dicendo che ci sono i ladri che tentano di portarci via le biciclette, invece e’ solo il vento che sbatte il segnale di ingombro sulle bici.

 

Sabato 14 Agosto.

 

Mattinata piovosa, ma esce il sole verso le 10.30.

Oggi tappa di trasferimento per arrivare al DE HOGE VELUWE ad ARNHEM.

Ci fermiamo a visitare ZIERIKZEE. C’e’ molta gente in giro e’ il paese e’ proprio bello. Entriamo in bar con le pareti ricoperte di bellissimi modelli di navi in legno. Alla fine della passeggiata e di fronte ad una chiesa c’e’ una scultura che ci lascia alquanto perplessi sia per la forma che per la collocazione. Sotto c’e’ una iscrizione, ma naturalmente e’ in olandese.  Proseguiamo verso ARNHEM e troviamo un campeggio che ha lo stesso nome del parco. E’ un campeggio 5 stelle ed e’ in assoluto il migliore che abbiamo trovato. La spesa e’ di 48 fiorini. Il camper-server e’ abbastanza ampio da poter manovrare il camper senza difficolta’. C’e’ la piscina, per adulti e bambini e sia interna che esterna, ci sono giostrine in ogni area, campo da calcio, pallavolo, solarium e teatrino per i più’ piccoli.

I servizi sono pulitissimi e ampi. I bagni per i più’ piccoli sono spaziosi e attrezzati. Ci sono anche le docce doppie per grandi e piccoli insieme con doppio rubinetto. La mappa del campeggio che viene rilasciata all’ingresso e’ molto bella e colorata, tanto che la appenderemo in camera di Anna e Milena.

Passeggiando troviamo le usuali mega-roulotte con giardini curatissimi, cascatine e ruscelletti che ci fanno pensare che forse gli olandesi abitano in campeggio e per le ferie vanno in città’.

 

Domenica 15 Agosto.

 

Giornata dedicata alla visita del parco DE HOGE VELUWE. Il campeggio si trova molto vicino all’entrata sud del parco e si puo’ attraversarlo, anche con camper, verso nord fino al centro visitatori ed ai musei. Noi lo abbiamo costeggiato e siamo entrati da OTTERLO.  Abbiamo speso 36.50 fiorini per entrare compresa la visita al museo Kroller-Muller. Se non volete usare la Vs. bicicletta, potete prendere quelle che il parco mette a disposizione. Fate attenzione perche’ sono senza freni. Si frena con il contropedale.  Interessante il museo naturalistico che mostra la vita degli animali del parco con diverse ambientazioni.

Anche il museo Kroller-Muller merita una visita, dato che contiene quadri di Van Gogh , Seurat, Picasso, De Chirico e altri. E’ circondato da un giardino pieno di sculture moderne. Alcune ci sono sembrate sinceramente delle stupidaggini pazzesche. Le ns. gemelle con il pongo sanno fare di meglio.

C’e’ un attrezzato self-service a costi tutto sommato moderati. Occorre solo aspettare (anche troppo) per i piatti caldi, perché cotti al momento e su ordinazione. Vi danno un numero e restate in fila cercando poi di capire quando e’ pronto il Vostro piatto. Abbiamo fatto incetta di  succo d’acero e cucchiaini colorati.

Subito a sinistra dell’ingresso c’e’ una porta che da’ su una sala per non fumatori, si puo’ anche pranzare fuori.

Inforcate le bici giriamo per il parco restando pero’ nella parte alta. Non siamo riusciti a vedere nemmeno una capra.

Forse tutti gli animali sono nella parte sud del parco. Comunque siamo convinti che sia difficile vedere alcunche’ con olandesi urlanti ad ogni minima discesa e con noi che gridavamo per far uscire Yoghi e Bubu , dato che e’ per cercare loro che siamo andati al parco per la gioia di Anna e Milena.

Verso le 17.45 riprendiamo il camper e ci dirigiamo verso la Germania per iniziare il ritorno.

Ci fermiamo in’ area di sosta con distributore dove verso le 4 del mattino crediamo che un aereo ci stia atterrando sulla testa mentre e’ solo il camion dell’immondizia.

 

 

Lunedì 16 Agosto

 

Pioggia per tutto il giorno. Tappa di trasferimento per avvicinarci all’Italia. Seguiamo l’autostrada per Colonia, Monaco e Garmisch-Partenkirche. Se non avete fretta fermateVi a Garmisch. E’ stupenda e posta in una bella cornice di boschi e monti. La cittadina e’ tutta colorata e le case hanno pitture e disegni anche molto ricercati.

La discesa che porta ad Innsbruck e’ un po’ ripida, ma non presenta problemi. Da Innsbruck risaliamo fino al Brennero dove ci fermiamo per la sosta notturna.  Con altre due-tre ore possiamo essere a casa, ma non vale la pena correre.

Il ns. viaggio e’ finito.

 

Nota del navigatore:  il diario scritto a mano dall’autista nonché’ capogita è quasi illeggibile ma questo non e’ il suo solo difetto… provate a dargli un’indicazione sbagliata?!.

NON SO SE GLI DARO’ LA MANCIA..


Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
679 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR
PER IL MONITORAGGIO PRECISO DELLA BATTERIA. "...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 12/7 CARICABATTERIA PORTATILE 7 A VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 1...
CARATTERISTICHE TECNICHE: tensione in ingress...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina