CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

In Germania con Matilde 2008

In Germania con Matilde 2008



Periodo del viaggio 03/08/08 - 23/08/08 (20 giorni)
Pubblicato da mativaleenVisita il profiloContattaInvia una mail

Resoconto del viaggio

 

  
In Germania con Matilde 2008
 
                                
EQUIPAGGIO:

VITTORIO 64 anni, autista

ROSELLA 60 anni, cuoca

ENZO 34 anni, autista e guida animali

VALENTINA 34 anni, guida ed economa

MATILDE 10 mesi, giullare

CANAPONE 7 anni, Rimor super Brig

KM TOTALI MACINATI 3300

 
1° GIORNO - DOMENICA 3 AGOSTO

Fino a ieri siamo stati indecisi sulla partenza: l’arrivo di Matilde nelle nostre vite e la Rosella che ha avuto un brutto disturbo nell’ultima settimana ci hanno fatto titubare….ma la nostra anima zingara ha prevalso! Ieri pomeriggio abbiamo comprato la mappa della Germania per il Tom Tom e supportati dalla rude voce di Ringhio partiamo!!!!

Chiaramente, il nostro viaggio dovrà rispettare i tempi della nostra piccola viaggiatrice, ha appena iniziato a gattonare e le sue gambette richiedono un moto continuo!

Autostrada libera per tutto il giorno, pranzo in autostrada e per cena ci fermiamo a Irschenberg, pittoresco paesino di poche anime. Sostiamo davanti al campo sportivo ( parcheggio gratuito), una birra, un giro in paese e poi a nanna.

(coordinate N47.83177 – E11.91417)

 


2° GIORNO - LUNEDI’ 4 AGOSTO
 

Ci rimettiamo in viaggio e dopo un veloce pranzo in autostrada, nel pomeriggio arriviamo nei pressi di Belzig. Gattuso ci porta in un bellissimo camper service di nome Spring Bach Muehle (coordinate N52.16619 – E12.60914; 10 euro a notte, carico, scarico, luce e acqua ).

Il posto è bello, immerso nel verde e molto tranquillo; all’interno di ampi recinti ci sono mufloni, cervi, asini, cavalli, mucche, maiali e ovunque scorrazzano indisturbati tanti gattini. Davanti al ristorante e albergo c’è un bellissimo laghetto dove nuotano felici nutrie e paperette. Matilde è felicissima e i con i suoi urletti di gioia attira l’attenzione di tutti gli animali.

 

3° GIORNO - MARTEDI’ 5 AGOSTO

Decidiamo di fermarci un altro giorno in questo posto meraviglioso e facciamo una bella passeggiata fino al paese. Attraversiamo una deliziosa zona residenziale, dopo il supermercato Penny però il ridente paesino diventa orribile…meglio fermarsi prima per avere un’ottima impressione.

Pranziamo fuori, ma purtroppo siamo a costretti a scappare, veniamo assaliti dalle vespe.

LE VESPE = La Germania è invasa dalle vespe, le vetrine di pasticcerie e fornai sono piene in modo pazzesco, non ne capiamo il motivo, ma questa situazione l’abbiamo trovata in tutto il nostro viaggio, grandi città comprese. Nel pomeriggio si alza un bel vento, la notte dormiamo con le coperte.

 
 
4° GIORNO – MERCOLEDI’ 6 AGOSTO

Direzione Berlino! Arriviamo senza intoppi al camper service (coordinate N – E; 21 euro a notte, carico, scarico, luce, acqua e docce ), non è bellissimo né silenzioso ma è comodo perché è ad un passo dalla stazione della metropolitana.

Partiamo alla volta di Berlino dopo pranzo, ci dirigiamo a Checkpoint Charlie, noto punto di confine tra le zone americane e sovietiche. In questo luogo persero la vita molte persone cercando di conquistare la libertà, purtroppo la loro memoria è stata data in pasto al mero consumismo: allegrissimi militari in divisa americana e russa stampano timbri sui passaporti e posano con i turisti davanti alla garrita. Una mostra fotografica allestita sulla strada racconta la costruzione e la caduta del muro, in terra, una striscia di mattoncini rossi ne indica la posizione. Proseguiamo per lo Judisches Museum, l’architettura del museo è molto suggestiva e futuristica, purtroppo la decisione di non prendere le cuffiette non ci fa apprezzare la visita…. Anzi, non ci capiamo veramente niente!!!!

Passeggiando lungo Friedrichstrasse arriviamo fino a Gendermenmarket dove ha sede l’Orchestra Sinfonica di Berlino, seduti sulle panchine ammiriamo le splendide somiglianze tra il Franzosicher Dom e il Deutscher Dom.

Torniamo al camper, fa fresco e anche stanotte dormiamo con le coperte.

 
 

5° GIORNO – GIOVEDI’ 7 AGOSTO

Stamattina siamo riusciti a partire presto, ci dirigiamo sulla Unter Den Liden, un bellissimo viale sul quale si affacciano ristoranti, bar e molti negozi.

Arriviamo sotto l’imponente porta di Brandeburgo, maestosa eppure così familiare. Riprendiamo la Unter den Liden e troviamo una mostra di orsi di ceramica : ogni nazione ne ha decorato uno. La Matilde sembra impazzita da questa esplosiOne di colori!

Visitiamo Babelplatz e i monumenti che vi si affacciano. Molto suggestivo il Neue Wache, memoriale dedicato alle vittime del fascismo e del militarismo “ ..rendiamo omaggio a tutti quelli che hanno preferito la morte alla sottomissione…” recita una lapide.

Visitiamo la St Hedwigs Kathedrale dove ogni giorno alle 11:15 si tiene un piccolo concerto di musica classica. Davanti allo Zeughaus ci sono alcuni stand per una festa della birra, ne approfittiamo per pranzare: Wurstel, Pretzel e birra, ottimo! La Matilde assaggia i Pretzel …..per il resto della vacanza comincerà ad urlare di gioia alla sola vista!!

Nel pomeriggio visitiamo il duomo, saliamo fino alla sommità dalla quale si gode una bella vista su Berlino. Visitiamo l’isola dei musei ma soltanto da fuori, la Matilde preferisce stare all’aria aperta…. Rimandiamo ai prossimi anni la visita!

Una birra veloce e poi torniamo al camper, fa un gran caldo, fortunatamente dopo cena piove un po’ e si respira nuovamente.

 

6° GIORNO – VENERDI’ 8 AGOSTO

Oggi visitiamo il Reichstag, sede del parlamento tedesco. Appena arrivati rimaniamo un po’ stravolti dalla lunga fila che ci aspetta, ma è un secondo, immediatamente veniamo avvicinati da una gentile signorina che ci spiega che i bambini hanno la priorità e ci fa saltare la fila. Siamo felicemente allibiti! In Italia non ho saltato una fila nemmeno con il pancione di 9 mesi o con la Matilde appena nata!!!

Un ascensore ci porta dentro la cupola di vetro che sovrasta l’edificio, molto bella e suggestiva, si può addirittura salire fino alla sommità della cupola; peccato faccia un gran caldo!

Prendiamo l’autobus che ci porta nella moderna Postdamer Platz, facciamo un giro veloce perché inizia a piovere. Pranziamo in un bel centro commerciale…wurstel e birra…tanto per cambiare!

Il tempo si rimette e con l’autobus raggiungiamo Kaiser Wilhelm Gedachtnis Kirche. La chiesa venne distrutta durante la guerra, le macerie furono rimosse ma la torre dell’orologio e rimasta la con la sua cupola danneggiata ed è diventata uno dei simboli più famosi di Berlino. Negli anni 60 accanto è stata costruita una chiesa con vetri blu, piuttosto orrenda.

Questa zona è piena di locali e negozi, ci mescoliamo alla folla e dopo una bella passeggiata e una birra torniamo al camper. Fa freddo, ceniamo in camper, meno male che ogni sera la Matilde ci fa lo show delle risate perché la zona intorno al camper service non è delle migliori.

 
 
7° GIORNO – SABATO 9 AGOSTO
Oggi giornata dedicata alla piccola, tutti allo zoo!!

La Matilde è impazzita di felicità, tra elefanti, tigri e animali della fattoria si scorda anche di dormire! Pranziamo all’interno dello zoo.

Facciamo un ultimo giro tra i negozi e poi a casa. Anche stasera fa freddo e siamo costretti a cenare in camper.

 
 
8° GIORNO – DOMENICA 10 AGOSTO
Lasciamo Berlino sotto la pioggia, anzi ce la portiamo dietro.

Arriviamo al palazzo del Sanssouci, ma piove fortissimo ed è pieno di pullman, impossibile fermarsi.

Pranziamo in un parcheggio poco lontano. Purtroppo la pioggia non accenna a smettere e ci rimettiamo in moto.

Arriviamo velocemente al parcheggio del Tropical Village; dato che ha smesso di piovere facciamo un giro nel paesino che si trova a pochi km: 2 case, 1 bar, chiesa, cimitero, scritte in russo e Trabant parcheggiate ( La Trabant era la macchina del popolo della Germania dell’Est, alcuni esemplari sono tutt’ora in circolazione, noi ne compriamo una piccola verde per la Matilde ).

Il Tropical Village è un enorme parco giochi acquatico costruito dentro un capannone dove costruivano dirigibili Zeppelin. Il parcheggio davanti è enorme, gratuito e molto tranquillo.

Intorno ci sono delle strane montagnole, Enzo va in esplorazione e ci racconta che sono piccoli magazzini nascosti, sicuramente un tempo utilizzati per scopi militari.

 
9° GIORNO – LUNEDI’ 11 AGOSTO

Il Tropical Village è aperto 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, ed è decisamente una cosa imperdibile! (coordinate N52.04045 – E13.74551)

L’entrata costa €25 a persona e ti forniscono di un piccolo braccialetto elettronico per evitare di portarsi il contante appresso.

All’interno di questo capannone è stata ricostruita una foresta tropicale, con diverse piscine, compresa una per i piccoli dove la Matilde può gattonare liberamente. Ci sono cascate, piscine con idromassaggio, una spiaggia di sabbia finissima e una attrezzata con comode sdraio. L’acqua è a 30°, la temperatura fuori è a 32, si sta da Dio!!!

Ci portiamo il pranzo al sacco perché non ci fanno uscire per andare nel camper. All’interno del parco si può anche dormire, ci sono delle tende attrezzate con comodi letti, e a giudicare dalle persone che rimangono a dormire, sicuramente è un’esperienza divertente. Passiamo una bellissima giornata, la Matilde è super felice e non vuole uscire dall’acqua per tutto il giorno.

Una bella doccia e di corsa a nanna.
 

 

10° GIORNO – MARTEDI’ 12 AGOSTO

Anche oggi piove, tra uno scroscio e un’altro facciamo una passeggiata a Luben e a Lubenau, niente di speciale! Pranziamo nel parcheggio di un supermercato, continua a piovere.

In serata arriviamo a Cottbus, abbiamo varie indicazioni di parcheggio ma nessuna di nostro gradimento, alla fine ci fermiamo all’interno del campus universitario (coordinate N51.76756 – E14.32486).

Il centro si trova a pochi minuti a piedi, è molto carino e vitale, i bar sono pieni di persone.

Passiamo una nottata molto tranquilla.

 
11° GIORNO – MERCOLEDI’ 13 AGOSTO

Finalmente una bella giornata, ne approfittiamo per fare un giro di questa bella città. Ci fermiamo un po’ nel bellissimo parco della città, attrezzato per i piccoli e lasciamo scorrazzare Matilde.

Al mercato compriamo i famosi cetrioli sott’aceto, e dei rotolini di pollo ripieni di cetrioli, deliziosi!

Dopo pranzo ci dirigiamo verso Dresda.Troviamo facilmente il parcheggio segnalato (coordinate N51.04458 – E13.74396), il biglietto si paga al vicino hotel (come indicato sul cartello).

Durante la guerra la città fu completamente distrutta e vi morirono circa 60.000 persone; in molti vi si erano rifugiati perché considerata una città d’arte. Purtroppo la storia ci racconta che fu rasa al suolo, e nel 2002 una violenta inondazione è tornata a portare distruzione. Oggi ci sono ancora molti cantieri aperti, le chiese e i palazzi sono stati ri-costruiti con le parti originali, ove mancanti sono stati utilizzati mattoni di un colore differente.

Ci beviamo una birra davanti alla Frauenkirche, la piazza è molto bella anche se i palazzi ricostruiti hanno un aspetto un po’ falso, sembrano case delle bambole.

Passiamo una notte tranquilla e fresca.

 

12° GIORNO – GIOVEDI’ 14 AGOSTO

Passiamo la giornata a passeggiare per questa meravigliosa città e visitiamo il meraviglioso palazzo dello Swinger.

Ovunque fervono i preparativi per la festa che si terrà nel fine settimana, la birra Feldschlosschen festeggia 150 anni; decidiamo di fermarci, le decine di palchi per la musica e di gratelle per cucinare stuzzicano tutti i nostri sensi.

 

13° GIORNO – VENERDI’ 15 AGOSTO

Ci svegliamo sotto un diluvio, a piedi raggiungiamo il vicino centro commerciale, la Rosi ne approfitta per farsi i capelli…..esce cotonatissima!

La pioggia continua incessante, decidiamo di allontanarci un po’ da Dresda, ma non troppo, speriamo sempre in un cambio di tempo perché la festa ormai ci è entrata in testa. Ci fermiamo in un paesino nelle vicinanze.

 

14° GIORNO – SABATO 16 AGOSTO

Appena svegli scopriamo che la Rosi è stata male stanotte, gli stessi sintomi che ha avuto prima di partire, piove, decidiamo di scappare verso sud.

La Rosi sta sempre peggio, alle 5 ci fermiamo in un’area di servizio e lei collassa, bocca serrata e bianca come un morto. Una paura tremenda. Chiamiamo il 112. Immediatamente arriva un elicottero e le viene fatto un elettrocardiogramma che scongiura un infarto. Arriva anche l’autoambulanza che la porta al vicino ospedale.

Il primo impatto è decisamente negativo, i dottori sono scocciati perché non parlo tedesco ma solo inglese e sembra che non sappiano che i termini medici derivano da latino e graco e quindi simili in tutte le lingue. Fortunatamente il loro operato è ottimo, la ricoverano per una notte e il giorno dopo esce come nuova! Dormiamo davanti all’ospedale, notte rumorosa!

 

15° GIORNO – DOMENICA 17 AGOSTO

Alle 2 finalmente lasciamo l’ospedale e ci dirigiamo verso Norimberga.

Ci sono diversi camper service ma in nessuno c’è l’acqua. Finalmente troviamo un benzinaio disposto a fornircela, Enzo e la Rosi escono, io e Vittorio decidiamo di fare manovra e tornare indietro.

Troviamo una deviazione dopo l’altra, e ci perdiamo…… panico…. Dopo il primo momento di buio assoluto realizziamo che il mitico Gennarello può aiutarci, Vittorio si ricorda che è Shell e miracolo dei miracoli li troviamo !!! Purtroppo scopriamo che hanno cambiato idea, non ci danno più l’acqua; continuiamo a cercare e finalmente la troviamo in un lavaggio auto. Vicino troviamo il camper service; è posizionato davanti ad un bellissimo parco pieno di persone che fanno pic-nic e di bambini che giocano (coordinate N49.47449 – E11.09373).

Il parcheggio è molto bello ma un po’ rumoroso perché è molto vicino alla strada; in compenso è proprio davanti alla fermata dell’autobus che porta direttamente in centro.

 

16° GIORNO – LUNEDI’ 18 AGOSTO

Raggiungiamo con il bus il centro storico, Norimberga è una città veramente bella e vitale.

La città è divisa in 2 parti dalle acque del fiume Pegnitz, nella parte destra si trova la parte storica e più bella.

Ci fermiamo a visitare il mercatino in Hauptmart dove alle 12 si azione l’orologio della Frauenkirche, con le sue figurine meccaniche che rendono omaggio all’imperatore.

Facciamo un giro della città, per le sue stradine fino al Kaiseburg. Vorremmo visitare anche il museo del giocattolo ma purtroppo è lunedì e i musei sono chiusi.

Pranziamo in ottimo ristorante all’aperto con i famosi wurstel di Norimberga, accompagnati da meravigliosi Pretzel bollenti (la Matilde ne fa man bassa!) tutto veramente delizioso. La parte sinistra della città è per noi troppo moderna e piena di negozi alla moda.

Torniamo al camper in tempo per far scorrazzare la Matilde nel parco.

Lasciamo la piccola al nonno e facciamo un po’ di spesa nel vicino supermercato; qui finalmente capiamo perché ci sono decine di persone che raccolgono bottiglie di plastica: nei supermercati pagano i vuoti 25 centesimi purché resi integri.

 

17° GIORNO – MARTEDI’ 19 AGOSTO

Facciamo una bella passeggiata nel parco e via verso Monaco.

Decidiamo di non prendere l’autostrada certi di incontrare decine di paesini caratteristici; purtroppo così non è; troviamo solo coltivazioni infinite di luppolo; interessante perché francamente non sapevamo che forma avesse.

Ci fermiamo alla sede della birreria Weihenstephan, la birreria più antica del mondo, fondata nel 1040 all’interno di un monastero di frati benedettini.

Non ci sono visite organizzate perciò ci fermiamo sulla bellissima terrazza per un buon boccale di birra.

Ripartiamo alla volta di Dachau, quando ci arriviamo il parcheggio è proprio triste e vuoto, Vittorio e Enzo insistono per tornare indietro, alla birreria era fresco e non vedono l’ora di rifarsi una birra. I nostri piani falliscono miseramente, una volta tornati indietro si scatena un temporale pazzesco che va avanti fino a notte inoltrata. Sigh!!

 

18° GIORNO – MERCOLEDI’ 20 AGOSTO

Visitiamo il campo di concentramento di Dachau, all’entrata ci forniscono di una radiolina che ci spiega come si svolgeva la vita all’interno del campo. La visita è veramente straziante: le baracche, i forni crematori, le camere a gas.

Pranziamo e ci dirigiamo verso Monaco.

I camper service che troviamo con il Tom Tom sono chiusi, probabilmente sono aperti solo durante l’Ocktober Fest; la città è piena di interruzioni per lavori, ci mettiamo un’infinità di tempo per arrivare al campeggio. Quello che troviamo non è quello centrale, ma la Matilde è stanca di stare seduta e decidiamo comunque di fermarci (coordinate N48.199925 – E11.49571). il camping è spartano e molto piccolo, sembra che ci siano persone stanziali che la mattina vanno a lavorare.Ci facciamo una doccia e usciamo per farci una birra alla birreria del campeggio, ma anche stasera non va per il verso giusto, fa freddo e il locale è al chiuso, e tutti - tutti fumano. Peccato, ci accontentiamo di fare un giro intorno al campeggio anche se non c’è assolutamente niente.

 

19° GIORNO – GIOVEDI’ 21 AGOSTO

Per arrivare in città occorrono circa 40 minuti, prima autobus e poi metropolitana.

Arriviamo in Marianplatz, ci fermiamo sotto il municipio dove, alle 11 le campane del carillon azionano dei cavalieri meccanici.

Vagabondiamo un po’ nelle vicinanze e poi pranziamo all’HB ( Hofbrauhaus ), ottima birreria dotata di un bel giardino, ormai meta fissa nelle nostre vacanze. Birra, wurstel e pretzel a go-go !

Nel pomeriggio visitiamo il museo del giocattolo, un po’ triste anche per Matilde che non pare interessata, e il mercato dietro Marianplatz, vivo e colorato ma incredibilmente caro.

 

20° GIORNO – VENERDI’ 22 AGOSTO

Lasciamo il campeggio e ci dirigiamo allo stadio; intorno al campo da gioco c’è un parcheggio enorme dove ci sono anche alcuni camper.

Visitiamo lo stadio con grande gioia di Vittorio! Intorno alla struttura c’è un bellissimo parco verde, laghetti, un circo e un parco giochi, veramente bello.

Dopo pranzo ci mettiamo in moto e nel tardo pomeriggio arriviamo ad Innsbruck; facciamo un giro in città e poi dormiamo nel parcheggio dello zoo (coordinate N47.28155 – E11.39931).

 

21° GIORNO – SABATO 23 AGOSTO

Ci dirigiamo verso casa, troviamo una coda lunghissima e una pioggia torrenziale…che schifo di rientro!

E’ stata una vacanza meravigliosa e la Matilde è una camperista nata!

Arriviamo a Firenze in tarda serata…….E il prossimo anno? Fioccano già le idee ……

 

 


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
607 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEGHEVOLE HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEG...
In polipropilene. Dimensioni aperto: 315x3...
www.camperonsale.it
THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEMENTARE PER WC THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEM...
Per il nuovissimo WC Thetford Cassette C220!!...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina