CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Spagna 2007: Navarra-castiglia y Leon-Aragona

Spagna 2007: Navarra-castiglia y Leon-Aragona


Viaggio estremamente interessante sia a livello culturale che paesaggistico. Le mete sono state Lourdes, Pamplona, Najera, burgos, Penafiel, Segovia, Avila,La Granja, El Escorial, Madrid, Saragozza, Perpignan.

Periodo del viaggio 04/07/06 - 19/07/07 (380 giorni)
Pubblicato da oriahovoVisita il profiloContattaInvia una mail

Resoconto del viaggio

SPAGNA 2007                                                                            

 

NAVARRA - CASTIGLIA Y LEON - ARAGONA                                                                                                                                  

Da molto tempo avevamo programmato di visitare la Spagna e finalmente è giunta l’ ora di partire . Inizia perciò il rito del rifornimento del camper : chi vuol mettere questo, chi quell’ altro . Alla fine è stipato che di più non si può !!! Ore 19.00 pronti a partire . Le aree di sosta dove abbiamo parcheggiato il camper sono elencate nell’ ultima pagina del racconto di questo nostro viaggio ( non siamo mai andati in un campeggio e non ci sono mai stati problemi).                                                                                                                                     

Periodo : dal 4 lugio al 19 luglio 2007                                                                                                                                     

Equipaggio : Graziano – driver e organizzatore del viaggio                                                                                                              

Rosella – Navigatore e cuoca                                                                                                                                                        

Marina – aiuto cuoca                                                                                                                                                                     

Antonio – co/navigatore e addetto ai rifornimenti                                                                                                                          

span>Cristian – come Antonio                                                                                                                                                                  

span>Linus – mascotte                                                                                                                                                                                  

4/7 Losine – autogrill in Francia                                                                                                                                                    
Come prima tappa decidiamo di arrivare fino al confine francese dove ci fermeremo a dormire in un autogrill . Per cui autostrada fino a Ventimiglia, autostrada francese per superare la Costa Azzurra e poi, verso le 2.00, stop e tutti a nanna .                                                                                              

5/7 Autogrill / Carcassonne                                                                                                                                                               
Il mattino successivo si lascia l’ autostrada francese ( carissima !!! ) e con le comode e veloci strade statali attraversiamo tutto il sud della Francia . L’ uscita dall’ autostrada implica un dilatarsi dei tempi di percorrenza di circa 2 ore ma l’ attraversamento di vari paesi e cittadine ci gratifica della scelta del percorso .                                                                                                                                
Verso sera arriviamo alla cittadina medievale e senza problemi parcheggiamo il camper nell’ area di sosta sotto le mura . Breve visita all’ esterno, cena sul camper e poi riposo . La visita è programmata per domani .                                                                                                                                        

6/7 Carcassonne / Lourdes                                                                                                                                                               
Al mattino, sbrigate le formalità della colazione, videocamera e macchina fotografica pronte inizia la visita di Carcassonne . Dobbiamo però ammettere che la cittadina ci delude in po’ : il viale principale è caratteristico ma intasato da decine di negozietti di souvenir . Il resto di Carcassonne non risponde alle aspettative . Abbastanza sporco, case diroccate .La parte interessante sono solamente le mura esterne e le torri.                                           
Per cui, pranzo veloce e via in direzione Lourdes dove giungiamo prima di sera . Non stiamo a descrivervi la cittadina pirenaica, che tutti conoscono . Ci fermiamo 2 notti ed un giorno e poi via verso la Spagna passando da Irun con meta Pamplona .                                                                   

8/7 Lourdes / Pamplona                                                                                                                                                             
Giungiamo nella principale città della Navarra in piena festa di S. Firmino per cui il parcheggio del camper si rivela un po’ difficoltoso ma alla fine, nei pressi della stazione ferroviaria, tutto si risolve al meglio . In città migliaia di persone vestite con i tradizionali colori bianco e rosso vagano per la città, molti dei quali ubriachi di vino e sangria, caratteristiche bande di musicanti suonano nei vari vicoli allietando i turisti . La festa è incredibile !!! la confusione è incredibile!!!                               
Nonostante tutto riusciamo a vedere la PLAZA del CASTILLO, cuore della città. E’ un’ ampia piazza sulla quale si affacciano palazzi con i loro caratteristici portici, caffè e numerosi alberghi . Poi passeggiata sul PASEO de SARASATE, viale dedicato al violinista Pablo de Sarasate : è un viale ornato da monumentali palazzi e dai ritratti dei Re di Navarra .     A seguire la CALLE MAYOR, via sulla quale si affacciano i palazzi più importanti di Pamplona e poi giungiamo alla CATEDRAL, austero edificio gotico francese eretto tra il XIV ed il XVI secolo ; all’ interno, sull’ altare maggiore, è posta la Virgen del Sagrario, davanti alla quale venivano incoronati i sovrani di Navarra .                                                                              
Alla fine visita alla CIUDADELA, sistema di fortificazioni che ancor oggi chiude per due lati la città storica e dove trova posto uno zoo nel quale gli animali vivono in totale libertà senza vincoli di gabbie .                                                                                                                                               
Non riusciamo purtroppo a vedere la corsa dei tori in quanto si era svolta alla 7.00 del mattino.                                                                                              
Alla sera, esausti, decidiamo di rientrare al camper poiché, causa l’ affollamento dei ristoranti, non sarebbe stato possibile cenare con calma.                                                                                                        

9/7 Pamplona / Najera / Burgos                                                                                                                                                        
Al mattino presto, mentre tutti dormono, con la mascotte Linus come navigatore ( ! ) partenza per Burgos con sosta programmata a Logrono e Najera . Visita veloce alla prima cittadina ma SOSTA OBBLIGATA a NAJERA . La cittadina appare da lontano come compressa gra il fiume Najerilla e la parete di roccia rossa che la sovrasta, la Pena Malpica.                                                      
Ma a lasciarci a bocca aperta è il MONASTERO di SANTA MARIA LA REAL . Si entra da un doppio portone in legno massiccio . Le vetrate del corridoio che conduce al chiostro danno sulla parete rocciosa che sembra sostenga la chiesa . Si entra nel Chiostro del Los Caballeros, incredibile prova di finezza architettonica medievale in cui la pietra rosata sembra farsi merletto .                                     
La chiesa è imponente, pulita, con decine di sarcofagi dei re di Navarra, Castiglia e Leon ma a farci sbarrare gli occhi è l’ ALTARE : una pala d’ altare barocca TUTTA D’ ORO .                                                                                                                                   
Impressionante! Maestosa ! Incredibile !!!!                                                                                                                                        
Dopo la visita al monastero, naso all’ insù per vedere le cicogne che si posano sui nidi costruiti sopra i comignoli delle case e poi a cena in uno dei ristorantini lungo il fiume . Dopo cena, vista la vicinanza , via alla volta di Burgos .                                                                                                      

10/7 Burgos                                                                                                                                                                                        
Al mattino presto inizia la visita . Il PASEO del ESPOLON, animata passeggiata ornata da fontane e statue di sovrani si stende lungo la riva destra del fiume .                                                                                                                                                                          
L’ ARCO di S. MARIA, porta di accesso della città .A questo punto, imponente si staglia la CATEDRAL, una delle più belle e maestose cattedrali spagnole, autentico capolavoro gotico . Usciti dalla cattedrale a sinistra si prende una stradina che porta al CASTILLO, punto panoramico della città.                                         
Si scende passando vicino ad altre due chiese gotiche e si giunge alla CASA DEL CORDON, luogo dove i re cattolici ricevettero Cristoforo Colombo nel 1495 di ritorno dal suo 2° viaggio in America . Alla sera cena sul Paseo a base di cochinillo 8 porcellino ) e poi meritato riposo .                                                                                                                                                                                  

11/7 Burgos / S. Ildefonso La Granja / Segovia                                                                                                                                
Ore 8.00 partenza in direzione La Grana con sosta a PENAFIEL . In questa località si trova uno dei più bei castelli medievali di Spagna . Di proporzioni imponenti ( m 210 x 23 ) possiede una doppia cinta muraria rinforzata da torri e da un possente mastio ( visita ore 9 -11 ; 16-19 lunedì chiuso ) . Pranzo anticipato e poi via verso La Grana dove giungiamo dopo circa un’ ora e mezzo di viaggio . E’ detta la “ Versailles di Spagna“.                                                                                                                                                                     
Edificata negli anni 1721-39 da Filippo V nipote del Re Sole , si tratta di una costruzione grandiosa la cui facciata scenografica è lunga ben 155 metri . Nel palazzo, oltre a mobilio, quadri, statue ed opere settecentesche di alto valore artistico vi è custodita una delle collezioni di arazzi più belle al mondo.                                                                                                                                               
Nei giardini, che si estendono per 145 ettari e sono attraversati da oltre 35 Km di viali orlati di siepi, vi sono 26 monumentali fontane in piombo ispirate a soggetti mitologici ( in funzione mercoledì, sabato e festivi ore 17.30 ) .                                                                                                             
Usciti dalla reggia subito a destra a 200 metri troviamo la FABBRICA REALE del VETRO di La Grana, costruzione dove, oltre che a trovare vecchi macchinari per la produzione e lavorazione del vetro, vi è un interessantissimo museo nel quale è possibile vedere all’ opera maestri vetrai mentre realizzano le loro opere ( ore 11-20 lunedì chiuso ) .                                                                                           
Cena sul camper in quanto il paese offre pochissimo e poi, visto che SEGOVIA dista solo 10 Km, partenza per la famosa cittadina dove, senza alcun problema, troviamo un' area di sosta con vista sulla cattedrale .                                                                                                                                

12/7 Segovia                                                                                                                                                                                  
Segovia è stata dichiarata dall’ UNESCO Patrimonio dell’ Umanità ed è famosa, oltre che per l’ acquedotto romano, per l’ ALCAZAR.                            
Infatti Segovia è soprannominata “ il vascello di pietra “ poiché il profilo della Roccaforte dal quale si erge assomiglia molto alla prua di una barca ed il campanile della cattedrale ad un albero maestro . E’ la cittadina con maggior numero di monumenti e tradizioni storiche e culturali di Spagna.            
Da visitare, partendo dall’ area di sosta, PIAZZA AZOGUEJO, l’ ACQUEDOTTO ROMANO ( qui alto ben 29 metri e che trasportava acqua da più di 15 Km di distanza ), la CASA DE LOS PICOS, l’ ALHONDIGA, la CHIESA DI S. MARTIN, il TORRIONE DEI LOZOJA, il CONVENTO DEL CORPUS CHRISTI ( antica sinagoga oggi chiesa ), la magnifica CATTEDRALE; la CHIESA DI S. MIGUEL, quella di S. ANDRES per arrivare allo stupefacente ALCAZAR preceduto dai GIARDINI della REGINA VITTORIA EUGENIA . Seguendo poi il CAMINO DE RONDA si ritorna al camper . Ah, dimenticavo, pranzo in uno dei molteplici locali a base di “ corsero lechado “( agnello ) . Doccia ristoratrice e cena sul camper e meritato riposo dopo una giornata piena ma appagante .                                                                                                                                                                                        

13/7 Segovia / Avila / S. Lorenzo El Escorial                                                                                                                                  

Da Segovia ad Avila sono solo 60 Km per cui al mattino tutto viene fatto con calma . Giunti ad Avila parcheggiamo lungo la strada sotto la cinta muraria ( impressionante ! ) e ci addentriamo nella cittadina .                                                                                                                             
ATTENZIONE : ricordarsi da quale porta si entra in città ( sono 8 ) altrimenti è problematico poi ritornare al camper.                                                             
La cerchia di mura è lunga circa 2,5 Km, alta 12 e spessa 3 . La sua costruzione durò 10 anni e l’ UNESCO ha iscritto Avila nel Patrimonio Culturale Mondiale . Avila è anche famosa per essere il luogo natìo di Santa Teresa .                                                                                                               
Da visitare, oltre alle MURALLAS ( mura ) , la CATEDRAL ( ore 10-18 ; domenica ore 12-19 ) , la BASILICA di S. VICENTE, PLAZA SANTA TERESA, il REAL MONASTERO de SANTO TOMAS, la PIAZZA DEL MERCATO CHICO e numerosi palazzi . La sera, dopo aver cenato a base di piatti tipici della zona, partenza per S. LORENZO el ESCORIAL, a circa 40 / 50 minuti di strada .                                                                                                                                                                                                  

14/7 S. Lorenzo El Escorial                                                                                                                                                                
L' ESCORIAL è qualcosa di eccezionale . Diventato simbolo della Spagna imperiale, il Monastero è simile ad un' enorme astronave di granito ( m 207 x 161 ) posatasi sulla Sierra de Guadarrama . La cupola è alta ben 92 metri ed imita quella di S. Pietro . Se l' esterno lascia a bocca aperta per la grandezza dell' edificio, ciò che si trova all' interno è, a parole, indescrivibile : arazzi, mobili d' epoca, affreschi ma soprattutto dipinti di maestri come Tiziano, El greco, Ribera, Velazquez, Tintoretto . All' interno della chiesa troviamo inoltre un Crocefisso in marmo bianco del Cellini ed una pala d' altare alta 30 metri ! Per custodire tutti questi tesori i visitatori sono seguiti, sala per sala, da una guardia che controlla che nessuno tocchi o deturpi queste opere .                                                                   
ATTENZIONE
: portare con sè i documenti : il mercoledì ingresso gratuito ai turisti CEE . Dopo aver trascorso l' intera giornata ed esserci rifatti la vista all' Escorial, passeggiata serale per le vie della cittadina e poi a nanna .                                                                                        

15/7 Escorial / Madrid / Saragozza                                                                                                                                                  
Al mattino partenza verso Madrid poichè era stato promesso ad Antonio e Cristian di poter visitare lo stadio S. Bernabeu . Parcheggiato il camper proprio sotto le tribune, via alla visita dello stadio e del museo ( almeno 2 ore ) .                                                                  
Per un tifoso di calcio è meraviglioso poter visitare tutte le tribune, toccare l' erba del terreno di gioco, sedere in panchina, entrare negli spogliatoi e poi uscire di corsa dal tunnel verso il campo, vedere tutti i trofei del Real Madrid . Pazzesco !!!!!!!! Altro che gli stadi italiani !!!!!!!!!!!                                                                                                                                                                                    
Finita la visita dello stadio evitiamo di visitare la capitale spagnola cui dedicheremo un altro viaggio e prua del camper in direzione Saragozza dove giungiamo verso sera .                                                                                                                                              

16/7 Saragozza                                                                                                                                                                                  
Al mattino verso le 9.00 inizia la visita della città aragonese partendo dalla città vecchia . Prima il TORRIONE della ZUDA, la CHIESA di S. JUAN DE LOS PANETES e poi il monumentale TEMPIO DEL PILAR, di proporzioni gigantesche . L' originalità del tempio è la CAPPELLA SANTA - che ospita la Vergine - che sembra una chiesetta sistemata dentro ad un' altra chiesa più grande . In una piccola cappella dietro l' altare maggiore, in mezzo a 77 stelle d' oro e diversi gioielli, si trova il SANTO PILAR su cui è collocata l' immagine della Vergine in legno dorato del XV secolo . Il manto della Vergine viene cambiato tutti i giorni e tradizione vuole che si debba " far passare attraverso il manto " i bambini in modo che sia la Madonna a guidare i loro passi invocando la sua protezione .                                                                                            
Da vedere poi, attraverso stradine caratteristiche, tutta una serie di palazzi d' epoca che compongono la città vecchia .                                                                                             
Dal lato opposto della città visitare il PALAZZO DE LA ALIAFERIA, uno dei monumenti più importanti dell' arte musulmana in Spagna . Cena al ristorante a base di Paella di pesce e poi, stanchi, a nanna .                                                                                    

17/7 e 18/7 Perpignan                                                                                                                                                                       
Al mattino, mentre tutti ronfano, compreso Linus, rotta verso la costa mediterranea dove, nei dintorni di Perpignan, troviamo un' area direttamente sul mare . Due giorni di totale relax : solamente dormire, bagni, letture e riposo . Il tempo ci assiste per cui la scelta del mare si è rivelata azzeccata . Arriva purtroppo il 18 sera e, a malincuore, incomincia il viaggio di ritorno verso casa dove arriviamo il 19 sera .                                           
Commento :                                                                                                                                                                                         
il viaggio è stato estremamente interessante, con solo due giornate faticose, ma ne è valsa la pena . Ci sono rimaste nel cuore soprattutto le immagini di Najera, El Escorial e Saragozza, ma anche gli altri luoghi visitati ci hanno regalato intense emozioni .                                    Gli spagnoli si sono dimostrati persone educate, mai uno screzio e disponibili ad aiutarci in caso di bisogno . Lo spagnolo è comprensibile anche per chi non lo parla ( come noi ) . Bastava dire " Por favor, ablar lento " è tutto risultava più semplice .                              
Sicuramente torneremo in Spagna per visitare altri luoghi . Ora vi elenco le aree di sosta( in neretto dove ci siamo fermati noi ) dove ci siamo fermati ; tutte si sono dimostrate tranquillissime e vicine ai luoghi che abbiamo visitato .                                                                                                                    

LOURDES : 1) seguire indicazioni per la grotta poi di fronte al Tribunale, antico palazzo, sulla sinistra c'è un parcheggio gratuito - vicino al Santuario ( difficile da trovare ) . 2) Oltre il fiume Gave ( a pagamento - caro!!!!! ) . 3) In centro oltre l' arco, verso la piscina e la vecchia stazione dei treni - parcheggio con acqua - max 10/12 camper . OK per una/due notti ( m 700 dal santuario ) .     

PAMPLONA : 1) Sosta pernottamento in Plaza conte de Rozen . 2) Sosta in Plaza de toros ( difficile ) . 3) Parcheggio stazione treni " Getoka " ( appena fuori la città vecchia ) oppure oltre il vicino ponte . Poi a piedi per 1 Km oppure bus n° 16 fino al Paseo de sarasate ( comodo ).                                              

BURGOS : 1) Sosta pernottamento Plaza Santa Teresa - sosta vicino alla cattedrale possibile solo nei parcheggi non centrali . Divieto lungo il fiume . 2) Sosta nelle stradine laterali sulla destra del fiume .                                                                                          

PENAFIEL : 1) Parcheggio ai piedi della salita al castello ( obbligo parcheggio sabato e festivi ) . 2) Parcheggio fuori le mura del castello nei feriali.                                                                                                                                                                      

SEGOVIA : 1) parcheggio diurno a pagamento sotto le mura, nei parcheggi vicino all' acquedotto nell' Avenida fernandez Ladreda oppure vicino Chiesa di S. Cruz . 2) Parcheggio incrocio Paseo Ezequiel Gonzales e Calle Puente Sancti Spiritu ( proveniendo da Burgos seguire la strada panoramica per circa Km 1-1.5 fino alla statua in centro alla strada . A destra c' è un ampio parcheggio per bus e auto e camper ( Ottimo per la visita - con vista sulla cattedrale ) .                                                                                                      

AVILA : 1) sosta pernottamento parcheggio del Mercato del Bestiame in Avenida de Madrid - sosta vietata il venerdì mattina .            2) Sosta pernottamento sulla strada sotto le mura .                                                                                                                              

EL ESCORIAL : Da Avila NON ENTRARE nel 1° bivio per El Escorial ; proseguire per 2/3 Km fino al 2° bivio poi girare a sinistra e salire fino quasi al monastero . Poco prima a sinistra seguire le indicazioni per il campo di calcio . Ottimo parcheggio anche per la notte con vista sul monastero .                                                                                                                                                      
SARAGOZZA
: ampio parcheggio subito dopo il Puente de Santiago ( con vista sul Santuario di Nuestra Senora del Pilar ) - nelle vicinanze negozi e bar - sosta pernottamento .                                                                                                                               

BUON VIAGGIO A TUTTI

Galleria fotografica


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
700 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
Brunner 0436020N Aspirapolvere Vortix Wet & Dry Brunner 0436020N Aspirapolvere Vortix We...
Comodissima aspirapolvere ed aspiraacqua a co...
www.camperonsale.it
Brunner 0830001N Portabicchieri Glass Base Brunner 0830001N Portabicchieri Glass Ba...
Portabicchieri in plastica. Colori assortiti....
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina