CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Costa Azzurra e Provenza 2011

Costa Azzurra e Provenza 2011


Un viaggio tranquillo, pieno di colori , profumi e sapori, nello splendido Sud della Francia

Periodo del viaggio 14/06/11 - 02/07/11 (18 giorni)
Pubblicato da isabella58Visita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

 

COSTA AZZURRA E PROVENZA 2011
 
Come è mia abitudine amo programmare, durante i mesi invernali , i viaggi “lunghi “ dell’estate e quindi, considerato che lo scorso anno, per la salute del mio caro papà, abbiamo dovuto interrompere anzitempo l’appena iniziata vacanza in Provenza, ho deciso che bisognava riprovarci…con alcune piacevoli modifiche.
Inizia la programmazione, che prevede anche la partecipazione di Anna e Bruno dalla 2^settimana, ma….era di nuovo tutto troppo bello….sabato 11 giugno zia Lina viene colpita da ischemia cerebrale e ricoverata in ospedale…e ovviamente per loro due tutto si blocca…..
E a questo punto, noi cosa facciamo? Siamo molto indecisi sul da farsi….Anna e Bruno ci spingono ad andare via…
Alla fine, non essendo possibile per me spostare le ferie ad altro periodo, con il cuore pesante, decidiamo di partire….sapendo che in un giorno possiamo anche tornare a casa.
E quindi martedì 14 giugno , verso le 15, si mette in moto “Pedro” e partiamo…autostrada da Padova a San Bartolomeo al Mare , in Liguria, con prima meta per la notte presso l’area attrezzata “Al Roseto” di Diano Castello ( già provata lo scorso anno), dove arriviamo verso le 21.15.
Cena, sistemazione notturna e..buona notte !!! ( partenza da casa km 16640)
 
 Mercoledì 15 giugno
 
Notte molto tranquilla ( siamo 4 camper su di un’area per più di 150 mezzi!!); dopo un po’ di telefonate, per saper come va la zia e per ultimi contatti lavorativi, partenza alle 10.30, con direzione Grasse.
Tutta autostrada dei Fiori ( che in Francia diventa “La Provençale”….ed è l’unica che percorremo durante tutta la vacanza) ; poi all’uscita n.42, direzione Mougins, con una scorrevole superstrada ( D 6185) raggiungiamo Grasse, con meta predefinita : Fragonard.
Abbiamo conosciuto questa fantastica fabbrica di profumi lo scorso anno, nella nostra velocissima vacanza provenzale, e abbiamo potuto apprezzare i loro prodotti ( ottimi e a costi contenuti, considerato che producono “beni di lusso”)…quindi, questa volta, acquisti a colpo sicuro!!
Veloce pranzo e poi riprendiamo la strada per raggiungere la “tappa prolungata”, cioè un po’ di mare sulla Costa Azzurra.
Avevamo già esaminato alcuni campeggi, non troppo vicini ai centri balneari più importanti e assai famosi ( e quindi più costosi) e la scelta si è fermata su “ Le Paradis des campeurs”, vicino a Les Issambres, tra St. Raphael e St. Tropez.
Da Grasse riprendiamo la superstrada e poi rientriamo in autostrada ( per un tratto brevissimo, dove non troviamo nessun “pèage”) – uscita n.40- direzione La Napoule ( per evitare la caotica Cannes) e percorriamo la D6098, la Corniche de l’Esterel, tutta lungo costa, con il rosso Massif de l’Esterel al nostro fianco.
E’ un susseguirsi di magnifici panorami, con una costa assai frastagliata, che alterne spiagge a rosse formazioni rocciose; la strada presenta molte curve, ma è ben percorribile anche dai nostri mezzi.
Arriviamo a Les Issambres alle 16.30 ( il camping è a circa 4 km dal paese) e cerchiamo la nostra sistemazione; il campeggio è pieno e viene trovata una sistemazione adatta ai camper….. subito non mi entusiasma, ma trovo rapidamente modo di apprezzare la tranquillità assoluta che ci circonda.
Nonostante tanta gente, il campeggio è tranquillo e ordinato e si affaccia su una piccola spiaggia ed un mare cristallino.
Qui ci fermeremo per alcuni giorni di assoluto relax, con qualche giro in moto per visitare le famose località costiere.
Notte stellata, bellissima e nel totale silenzio.
 
Giovedì 16 giugno
 
Sole,mare, caldo…..ho fatto un bagno lunghissimo e ritemprante….dopo due anni di astinenza ( per cause di salute!!) mi voglio proprio rifare!!!!
 
    Venerdì 17 giugno
Giornata calda ma nuvolosa e quindi approfittiamo per farci un giro con la moto. Partiti in tarda mattinata, prendiamo la direzione per St. Tropez (D559) per andare a Cogolin, indicato come il paese delle pipe….e vista la nuova abilità sperimentata a casa da Ennio, voleva confrontare di chi lo fa con maestria….bisogna dire che non ha trovato niente di particolare, tranne alcune pipe scolpite a mano e quindi molto costose.
Pranziamo in una graziosa brasserie, dove abbiamo mangiato molto bene e speso poco.
Poi giro veloce a St. Tropez ( con visione di “ barche” da capogiro) e alla spiaggia di Pampelonne ( molto bella, grande ma , in alcuni tratti un po’ esclusiva).
Al rientro, veloce spesa al market e acquisto della specialità locale ( ovviamente dolce!!) : la tarte tropezienne, una specie di pan briosche con un abbondante strano interno di crema pasticcera…..domani nuotata doppia per smaltire le calorie!!!!
 
Da sabato 18 a martedì 21 giugno vita da campeggio…bagni, sole, qualche spesa, relax…..tempo buono, ma con due giorni di fortissimo mistral, che abbassa un po’ le temperature, ma che ci rende un po’ nervosi. Quindi…ancora più relax!!!
 
 
 
 
 
Mercoledì 22 giugno
 
Partenza da Les Issambres per raggiungere, nel tardo pomeriggio il territorio del Luberon, in particolare la piccola località di Rognes , con il nostro primo France Passion di quest’anno.
La “Domaine Bagrau “ è stata scoperta lo scorso anno, nella nostra vacanza “toccata e fuga” provenzale ed i loro vini sono veramente ottimi.
Il nostro percorso ci ha portato sulla D 559 sino a Port Grimaud, poi sulla D98 in direzione Hyères, per iniziare la risalita ( sempre senza fare autostrada) sulla D 12 e D 43 sino a Brignoles, poi DN 7 per St. Maximin la S.te Baume ( notevole la cattedrale e grazioso il paese); poi D3 per Rians e D561 e D 15 per arrivare a Rognes, verso le 17.30.
Anche oggi è stata una giornata molto calda ma, fortunatamente, arieggiata.
Fatti subito diversi acquisti di vini, di ottima qualità, per noi e per Bruno, a prezzi assai convenienti.
Km percorsi 154.
 
Giovedì 23 giugno.
Risveglio con cielo minaccioso e denso di nuvole grigie….infatti alle 10 inizia a piovere e l’aria si rinfresca notevolmente.
Quindi, dopo i saluti cordiali con la proprietaria ( ed un ultimo acquisto!!!), partiamo per Avignon ( percorrendo la Dn7), che raggiungiamo verso le 11.30; il tempo è migliorato, senza pioggia e con qualche raggio di sole che si fa strada.
Siamo nel campeggio Bagatelle, all’Ile de la Barthelasse, di fronte al Palazzo dei Papi.
Pranzo , relax e poi ci incamminiamo sul Ponte Deladier, che collega l’Ile con il centro di Avignon; il Rodano ci appare attraversato da una forte corrente, ed è abbastanza sporco.
La temperatura è di nuovo aumentata e raggiungiamo il Palazzo dei Papi molto accaldati.
La visita è interessante, per la vastità della struttura ( è il più grande palazzo gotico del mondo) , alcuni spazi immensi e suggestivi ….ma con l’interno molto spoglio: di tutto ciò che viene invece descritto, con opulenza, nella audio guida, non è rimasto nulla…abbiamo usato molta fantasia ma , se debbo essere sincera, sono rimasta un po’ delusa….solo due stanze affrescate ( quella del Papa e la stanza del Cervo)…comunque era una visita “doverosa” in uno dei siti più protetti di Francia.
Poi abbiamo gironzolato un po’ nei dintorni , per poter anche vedere il famoso Pont de Avignon ( il ponte St. Benezèt), di cui resta solo la metà, perché, nonostante reiterati tentativi, la forza del Rodano non ha più concesso la riscostruzione totale.
Rientro al campeggio, cena,doccia e nanna…io sono stanchissima!!!
Km percorsi 68.
 
Venerdì 24 giugno.
Risveglio dopo una notte di grandissimo riposo, con fragranti croissant e pain au chocolat…e di nuovo mistral!!!
Partiamo da Avignon in direzione Orange ( D 907); troviamo parcheggio in pieno centro ( di solito non è concesso ai nostri mezzi, ma la sbarra è aperta per dei lavori e quindi approfittiamo!!), proprio a 10 minuti dal Teatro Romano.
La visita al Teatro è veramente emozionante…nonostante gli anni, e diversi saccheggi ed incendi, è ancora il teatro romano meglio conservato di Francia . Poter assistere ad un’opera lirica, uno spettacolo, un concerto deve essere un’esperienza unica ( anche per i prezzi, che abbiamo visto nel programma 2011 delle Chorégies, molto salati!!!)
Pranzo veloce e poi spostamento al nostro 2^ France Passion, a Chateauneuf di Pape, Chateau Macoil; indubbiamente uno dei più bei F.P. che abbiamo trovato.
L’area destinata ai camper domina la valle del Rodano e tutto ciò che si vede a perdita d’occhio sono i vigneti!!
Ed i proprietari lasciano a disposizione degli ospiti anche la piscina….ed io me la godo!!!
Poi assaggi di ottimi vini ed acquisti assai “importanti”.
Notte con raffiche di mistral molto intense, ma che non creano problemi al camper.
Km percorsi 45
 
Sabato 25 giugno
 
Il mistral ha soffiato forte tutta la notte e ci accompagna per gran parte della giornata.
Partenza da Chateau Macoil per raggiungere Isle sur la Sorgue, dove abbiamo deciso di fermarci in campeggio per poter girare liberamente i dintorni ( i luoghi più famosi della Provenza) con la moto.
Per tutti i campeggi abbiamo utilizzato la carta ACSI che, in bassa stagione, offre il costo forfettario di € 15 al giorno per due persone, camper, elettricità e servizi.
Anche in questo caso , scegliamo strade secondarie ( Coutherzon- Sarrians, dove ci fermiamo per una spesa all’Intermarchè-Monteux) per arrivare alla meta prescelta, percorrendo la D 31.
Abbiamo scelto il campeggio “ La Sourguette”, graziosissimo, in riva alla Sorgue.
Nel pomeriggio, con la moto, andiamo a visitare Isle sur la Sorgue…veramente una piccola delizia sull’acqua, con bei negozi ( che invitano alle spese…ma io resisto!!!)…ma è molto caldo ed io, purtroppo, mi stanco ancora molto in fretta .
Rientro al campeggio, doccia e ottima cenetta; nonostante vi sia molta gente, il campeggio è piacevole e sufficientemente tranquillo.
Km percorsi in moto : 47
 
Domenica 26 giugno
 
Dopo la solita “abbondante” colazione, partiamo in moto, alla scoperta di piccoli borghi provenzali, più facili da raggiungere sulle 2 ruote.
Anche oggi giornata molto calda ( si toccano i 32-34 gradi); prendiamo la strada verso Apt ( la D 900) e poi gironzoliamo per Maubec, Oppede Le Vieux ( paese molto caratteristico, con una piccola piazza “viva”, con due ristorantini…poi si sale verso la chiesa di Notre Dame d’Alidon, facendo una bella scarpinata, tra case abbandonate…ma ne valeva la pena!!
La chiesa è piccola, e necessita di importanti ristrutturazioni; il panorama è molto bello e abbraccia la piana sottostante…poi via verso Menerbes e Lacoste, con brevi visite, perché il caldo è veramente opprimente ed io non sono in grado di fare lunghe passeggiate,sotto questo sole che non dà tregua.
Rientro nel primo pomeriggio in campeggio, pranzo e totale relax.
Km percorsi in moto : 45 km
 
Lunedì 27 giugno
 
Le belle giornate continuano e ci permettono di proseguire i nostri movimenti in moto.
La prima tappa di stamattina è l’Abbaye de Senanque….si trova in un luogo molto bello, che noi raggiungiamo percorrendo ( da Gordes ) una strada che prima va in salita, poi scende velocemente e ci fa apparire un panorama montuoso abbastanza aspro, per poi condurci dolcemente tra i campi della lavanda in fiore che circondano l’Abbaye.
Ovviamente questo è un luogo molto turistico ed i visitatori sono tanti e troppo chiassosi…un cartello all’ingresso del breve percorso che conduce all’Abbaye ricorda che questo luogo deve essere di silenzio e preghiera….
Ma, per fortuna, è possibile visitare la chiesa che è di una semplicità assoluta e, finalmente, silenziosa.
Posso stare sola ed in raccoglimento…..
Usciti da questo luogo di pace, ci siamo diretti verso Gordes ( che avevamo solo visto per raggiungere Senanque), percorrendo una strada diversa ( anche perché la strada che scende verso l’Abbaye è a senso unico), molto piacevole, in mezzo ai boschi, la D 177 e la D 15.
Gordes è un borgo arroccato, totalmente ristrutturato ( e parecchio ricco!!!) con una posizione meravigliosa sulla sottostante vallata, sempre nella zona del Luberon…
La cittadina è piena di turisti, e anche qui ci sono tantissimi negozietti che invitano agli acquisti ( ma io… ancora per poco,….resisto!!!)
Anche qui gran caldo, che ci limita nella visita del paese e quindi ripartiamo verso Fontaine de Vaucluse, dove ci attendono le “chiare, fresche, dolci acque” così care al nostro Petrarca.
Come per Gordes, i turisti sono proprio tanti…chissà come sarà a luglio ed agosto!!!
Pranziamo in un ristorante direttamente sull’acqua, di una limpidezza unica ( la posizione stupenda, non molto soddisfacente il pranzo…)
Poi facciamo la passeggiata sino alla sorgente ( con bancarelle una dopo l’altra..) …il livello dell’acqua è molto bassa, tanto che , nel primo tratto di discesa dell’acqua, non se ne vede traccia tra le rocce.
Ma appena più in basso, dove le acque si raccolgono dal terreno sottostante, voglio sentire direttamente la freschezza delle acque….eccezionale!!!! Quasi da crampi ai piedi…
Ci sono dei ragazzi ( ovviamente molto giovani) che si tuffano nell’acqua del fiume..molto coraggiosi!!!
Rientriamo in campeggio verso le 16; bucato, pulizia camper, doccia,cena…domattina si riparte!!!
Km percorsi in moto : 45 km.
 
Martedì 28 giugno
 
Ripartiamo questa mattina dal camping “ La Sorguette” per arrivare sulla piana di Valensole , per vedere la lavanda in fiore.
Raggiungiamo Cavaillon restando sulla circonvallazione e percorriamo la D 973 sino alla deviazione per Lourmarin, dove ci fermiamo per una breve visita; anche qui troviamo un paese ricco di fascino, che ti conduce in stradine e vicoletti con numerosi ateliers di vari artisti e diversi negozi di abbigliamento, molto particolari ed eleganti.
Anche oggi fa molto caldo e terminiamo in nostro giro ( e, finalmente un po’ di acquisti!!!) e cerchiamo una piazzola all’ombra per poter pranzare.
Verso le 14.30 ripartiamo, sempre sulla D 973, per fare una piccola deviazione verso la Tour d’Aigues ( e fermandoci, lungo la strada, per acquistare frutta e verdura di produttori locali), per scendere verso Mirabeau ed attraversare il ponte sulla Durance, lasciando il Luberon e la regione del Vaucluse, per entrare nel Dipartimento del Var, nel Parco Regionale del Verdon.
Poi, sulla D 952, passiamo davanti al misterioso ed iper-protetto “Centre d’etude de Caradache” e proseguiamo per Greoux Les Bains, St. Martin de Bromes, Allemagne en Provence ( con tappa per acquisti alla Maison du Produit du Pays de Verdon), Riez ( con area camper molto affollata!!!) per raggiungere le Plateau de Valensole e farci letteralmente sommergere da un mare di lavanda.
Arriviamo alla tappa di France Passion ( è un appezzamento di terreno con giovani querce che danno ombra ai camper presenti)…..e LAVANDA IN FIORE OVUNQUE E A PERDITA D’OCCHIO!!!
L’emozione e la commozione sono fortissime…le foto si moltiplicano, con luci, angolazioni e particolari diversi.
Nello spazio messo a disposizione dei camperisti siamo in 6 camper, ma lo spazio è tanto e troviamo molta tranquillità e rispetto reciproco.
Prepariamo il tavolino per la cena davanti ai campi di lavanda…vi assicuro che non ci sono parole per esprimere ciò che si ha dentro il proprio animo davanti a questi spettacoli che la natura, unita al lavoro dell’uomo, può offrirci….
La notte, nel buio più assoluto, ci saranno solo le stelle e il profumo della lavanda a farci compagnia!!!
Km percorsi : km 128
 
Mercoledì 29 giugno
 
Certo che svegliarsi, aprire gli scuri del camper e vedere l’immensità della lavanda intorno non capita tutti i giorni!!!
Partenza, con i dovuti ringraziamenti alla signora che ci ha consentito questa splendida sosta, ed iniziamo la discesa della piana, attraverso la D 15, raggiungiamo attraverso campi di girasoli alternati a campi di grano, la località di Les Mees, dove facciamo spesa e rifornimento all’Intermarchè ( gasolio a € 1.252).
Poi direzione Sisteron, sulla N 85 ( che costeggia sempre l’autostrada); qui volevamo fermarci per una visita alla cittadina ma non riusciamo a trovare nessun parcheggio per il mercato settimanale….quindi proseguiamo, con tappa per veloce spuntino.
La nostra intenzione era quella di fermarci al Lac de Serre Poncon, invogliati da una bella descrizione di una AA attrezzata, direttamente sul lago, tra Savines le lac ed Embrun, segnalata nella aree di “Camper Avventure”.
Finalmente compare il lago…è bellissimo, con dei colori che vanno dal blu al verde smeraldo…soffia un vento deciso, che riempie lo specchio d’acqua di barche a vela e windsurf….pregusto già una sosta rilassante, ma ci attende una spiacevole sorpresa…
Per prima cosa, troviamo ( da un lato dell’accesso) la sbarra a 2.50, limitando l’accesso a mezzi di dimensioni più contenute, ed i posti all’ombra “esterni” allo spazio erano già tutti occupati….il blocco dei servizi igienici non propriamente “igienico”…ma la cosa peggiore è la presenza, a meno di 100 mt, di una cava dove viene lavorata la ghiaia e circa ogni minuto e mezzo transitano i camion che trasportano la materia prima!!!
Quindi poesia terminata ( farò anche un aggiornamento sul sito degli amici di Camper Avventure) e ricerca per la sosta notturna….alcuni camping municipal incontrati lungo la strada ( sempre sul lago) hanno la presenza di molti giovani surfisti in tenda, che la sera, certamente, hanno voglia di divertirsi, mentre noi “diversamente giovani” abbiamo necessità di riposo!!!!
La ricerca prosegue, ma senza risultati..e quindi, km dopo km, raggiungiamo le porte di Briançon ed individuiamo un piccolo camping in località St. Blaise, denominato “ des 5 Vallés”….per noi “vecchietti” è la sistemazione ideale.
Cena, doccia, diario e buonanotte!!!
Km percorsi 214
 
Giovedì 30 giugno
 
Ieri sera un brevissimo scroscio di pioggia ci ha fatto capire che le nuvole esistono ancora….e la notte è stata molto fresca.
Partenza dal piccolo camping verso le 10 e visita a Briançon che, nella parte alta, è una città murata, realizzata dal celebre Vauban; troviamo facilmente parcheggio a pochi passi dalla porte d’Embrun ed iniziamo a gironzolare per la cittadina.
La giornata è splendida; cielo terso, sole caldo ma molto ventilato…non sembra, ma siamo a circa 1200 mt. di altitudine!!
Giro all’interno della parte storica della città ( che presenta un’interessante sistema di raccolta delle acque ), visione da più punti delle mura e delle bellissime montagne che fanno da cornice a Briançon; qualche acquisto e la ricerca di un ristorante dove poter mangiare la famosa “fondue aux trois fromages”…ci facciamo consigliare dal proprietario di un bel negozio di specialità alimentari , che ci indicato il ristorante “La Caponnière”, dove abbiamo mangiato benissimo e…troppo!!!!!
Passeggiatina per smaltire e rientrare al camper e direzione Monginevro per il rientro in Italia; discesa verso Cesana, Sestriere….e a questo punto propongo ad Ennio di passare un’ultima giornata in montagna, all’area attrezzata del Lago di Laux, a 1420 mt. di altitudine.
Arriviamo in questo bellissimo luogo, in prossimità del forte di Fenestrelle , dove ci possiamo sistemare nell’area ( un enorme prato curatissimo…)….pochissima gente e molta tranquillità.
A fianco del piccolo lago si trova un hotel, molto semplice, che fa parte della catena “Charme e Relax” e vi assicuro che, visto il luogo, si può comprendere il motivo dell’appartenenza!!! Tra l’altro il ristorante dell’hotel è aperto a tutti e…., tanto per cambiare…. si mangia molto bene!!
La sera abbiamo una decisa discesa della temperatura e possiamo godere di una spettacolare notte stellata.
Km percorsi 65
 
Venerdì 1 luglio
 
Durante la notte abbiamo chiuso tutti i finestrini , perché si è levato un forte e fresco vento…quindi al coperto sotto il piumino…che sarà anche estivo, ma sempre piumino è!!
Al risveglio la giornata si presenta splendida; il vento è cessato, il sole splende, la temperatura è perfetta…giretto intorno al lago, ancora un po’ di sole ( e ho quasi rischiato la scottatura!!) , pranzo, riposino e poi partenza per Cumiana, dove passeremo la serata in compagnia dei nostri parenti, grandi e piccini!!!
Km percorsi 53
 
 
Sabato 2 luglio
 
La notte è stata un po’ calda…la mattina facciamo colazione,in camper, in compagnia dei bambini di mia cugina, di 7, 5 e 2 anni, già esperti di viaggi in camper ma curiosissimi di vedere questo camper,diverso da quelli dove hanno trascorso le loro vacanze viaggianti.
Partenza alle 10.30; nonostante sia il primo fine settimana del mese di luglio ( e quindi temevo parecchio traffico), il movimento delle auto è normalissimo, quasi scarso…e quindi, dopo aver fatto la Torino-Piacenza-Brescia e la Mi-Ve sino a Padova, per poi raggiungere il Montello, alle 16 attraversiamo i cancelli di casa e parcheggiamo il nostro compagno di viaggio, Pedro, per lasciarlo riposare un poco, in vista di prossimi progetti di “movimenti”.
Percorsi km 501
 
Totale km percorsi : Km 2138
 
 
Riferimenti:
Atlante Michelin 1:200.000
Cartina Michelin Provence –Cote d’Azur 1:200.000
Guida “Le Routard” : Provenza
Guida Camping ACSI
Aree di sosta scaricate da “Camper Avventure”
 
 
Un viaggio piacevole, senza tanti km ed in luoghi certamente molto frequentati, rispetto ad altri viaggi fatti nel passato in Francia su percorsi meno “battuti”…ma l’importante è sempre COME si vive il viaggio, qualunque esso sia e ovunque si vada….e finchè si può viaggiare, allora vuol dire che la vita è bella!!!!!
 
 
 
Questo viaggio è dedicato a chi non era insieme a noi, fisicamente, ma che era comunque nei nostri cuori e nei nostri pensieri : al mio amatissimo papà, che ci segue da una nuvoletta lassù , Bruno ed Anna ( con cui dovevamo partire….) e la unica, grandissima zia Lina, che si sta impegnando al massimo per vincere la sua battaglia .


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
682 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEGHEVOLE HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEG...
In polipropilene. Dimensioni aperto: 315x3...
www.camperonsale.it
THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEMENTARE PER WC THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEM...
Per il nuovissimo WC Thetford Cassette C220!!...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina