CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Il Nordkapp di Gerarda e Leonardo

Il Nordkapp di Gerarda e Leonardo


Un lungo e affascinante viaggio nel grande nord.

Periodo del viaggio 01/06/10 - 10/08/10 (70 giorni)
Pubblicato da nonnoleoVisita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

 

IL NORDKAPP DI GERARDA E LEONARDO
 
Giorno 1/06/2010 partenza da Bra

-1° tappa - area di sosta di Cannobio sul lago Maggiore in riva al fiume pieno di tedeschi €15x24h

km 232 da casa;

- 2° tappa - Friedrichshafen sulle sponde del lago di Costanza,cittadina verde e pulita,ottima colazionein un bar tedesco con dolci tipici del posto.€12x24 h Lindauerstrasse 2;

- 3° tappa - AUGSBURG bella cittadina visitiamo Rathausplatz cuore della città,torre Perlachturm 140 scalini per finire da un ragazzo turco a mangiare un ottimo kebab,giorno 4 finalmente un po' di sole continuiamo la nostra visita alla città il Duomo e la casa natale di Leopoldo Mozart padre di Amedeo e poi a pranzo crauti con wurstel, patate e tanta birra. Area di sosta €8x24 corrente €1x4h ed acqua €1x80 l. GPS n.48,36944 e 10,87750;

- 4° tappa - giorno 05/06/2010 BAMBERG, la Roma della Franconia (posta su 7 colli) o la Venezia del nord (nei canali ci sono le gondole) città bellissima con un centro storico meraviglioso dominato dal Duomo. Area di sosta lungo un canale del Danubio €1x24h GPS n.49,88670 e.10,90207

- 5° tappa - del 6/06/2010 da Bamberg a 30km dopo Berlino camping Jagerbude, tappa tecnica per biancheria peccato che il lavaggio è durato 5 ore !? Campeggio mediocre e pieno di zanzare da casa percorsi 1354 km;

- 6° tappa - del 7 giugno dal campeggio all'area di sosta Wohnmobilpark Berlin GPS N52,59311 E 13,28697 €13x24h elettr.€2,50x24+wc/docce €4al giorno pulita e tranquilla ma dove si pagaanche per andare in bagno, se non la vuoi fare nel tuo camper. Berlino è una città bellissima, che non si finisce mai di girare ed ammirare le sue bellezze e la sua storia, una città a cui bisogna dedicare più tempo nonché più soldi si paga da tutte le parti dopo aver fatto una lunga fila.

- 7° tappa - da Berlino a Puttgarden km459 e1902 da casa,siamo andati prima a Schwerin l'area di sosta non era di nostro gradimento durante il viaggio abbiamo visto un'altra aria di sosta ma non siamoriusciti a trovare allora abbiamo cambiato destinazione tanto siamo da soli e possiamo fare quello che vogliamo. A Puttgarden siamo andati in un'area di sosta per fantasmi o meglio qui è normale solo che noi non siamo abituati a questo modo di fare,arrivi ti registri,paghi ti allacci la corrente e nessuno ti spiega qualcosa ma il posto è tranquillo e pulito per cui questi piccoli disagi iniziali vengono ripagati.GPS n.54,50208 e 11,18000 €6x24 el.€2,50;

- 8° tappa - da Puttgarden a Copenaghen del 10 giugno 2010 km160 e da casa 2062.Costo del traghettamento €104 compreso la tratta successiva Helsingor-Helsinborg. Destinazione campeggio a Rodovre a circa 15 minuti di metropolitana da Copenaghen,campeggio ben organizzato, pulitissimo con personale gentilissimo e con delle piazzole enormi con la cucina in comune dove ti puoi cucinare e consumare i pasti nella sala insieme a tanti altri ospiti e dopo cucine e tavoli sono più puliti di prima e nella sala piena di commensali solo un parlare a voce bassa nel massimo rispetto per gli altri.Anche sotto la pioggia Copenaghen si dimostra una bella città,abbiamo fatto il nostro bel giro in battello coperto con la guida anche in lingua italiana della durata di 40 min. e del costo di 120 Kr.Abbiamo visitato i posti più belli peccato che la sirenetta era in Cina, abbiamo incrociato la barca della regina che dal suo veliero scendeva a terra.Anche conoscendo poco la lingua inglese non abbiamo avuto mai difficoltà il più delle volte questa carenza veniva superato dai gesti o dai disegni su un taccuino sempre pronto(il nostro traduttore).Abbiamo mangiato dolci e cibi del posto e bevuto il loro caffè... a litri che si è dimostrato un ottimo alleato contro le giornate fredde e piovose,una bella città ed una bellissima esperienza;

- 9° tappa - da Copenaghen a Roskilde del 12 giugno 2010 km 37 terra dei vichinghi, visitato il museo delle navi,peccato per la maestosa Cattedrale chiusa per festività poiché in questa cattedrale sono seppelliti 37 re e regine della Danimarca,possibilità di parcheggio nullo se non tra le macchine e quindi via alla volta di Holbaeh alla ricerca di un campeggio ma essendo fine settimana no accettano i campingqueque e allora optiamo per l'imbarco per la Svezia.Nel tragitto facciamo gasolio spendendo 268 Kr ma mi arriva sul telefonino un sms di 900Kr,dopo varie telefonate, mi viene spiegato dalla mia banca che e normale all'estero e che dopo 2-3 giorni mi verrà trattenuta l'importo dovuto e rimborsato la differenza(speriamo) da questo momento in poi al fine di evitare problemi decidiamo di utilizzare la carta di credito ma solo dove è presente una cassa presenziata da qualche dipendente.Ci imbarchiamo a Helsingor destinazione Helsingborg in Svezia.
La Danimarca da le consegne alla Svezia con un tempo da orsi ,ad Helsingborg dopo aver vagato inutilmente alla ricerca di un buon parcheggio ci dirigiamo verso Lands-Krona dove parcheggiamo nelle vicinanze del porto e dormiamo nella tranquillità più assoluta anche se per tutta la notte vento e pioggia non ci abbandonano.Km 178 e da casa 2277km;

- 10° tappa - del 13 giugno 2010 da Lands-Krona a Jonkoping campeggio in riva al lago Vattern discreto ma completo di lavanderia e di internet così possiamo tramite skype videochiamarci con i figli e nipotino.Il tempo in mattinata è un po' brutto ma poi va sul mediocre,conosciamo tre camperisti italiani di cui uno della mia stessa età e che ha fatto il mio stesso lavoro al quale regalo un tavolo di quelli che si arrotolano. Km 263 e da casa 2540

- 11° tappa - del 14 giugno 2010 da Jonkoping a Stoccolma km.325 e da casa2865km. Area di sosta nel centro città in parte sotto ad uno degli innumerevoli ponti che collegano isole ed isolotti della città completa di docce e lavanderia nonché di corrente a piedi si raggiungono tutte le località da visitare costeggiando uno dei tanti canali dove sono ancorate barche con ristoranti ed abitazioni private.Città in linea con tutte le capitali europee movimentata ed in alcuni tratti caotica per di metropolitana ,treni ,battelli e navi da crociera e non,città multietnica e con un centro storico con le strade in pietre,comunque è una città bella , pulita ed accogliente.Fino alle ore 19 tutto è in movimento ma dopo tale ora anche i semafori si spengono e le strade sono tranquille e gli unici posti affollati o frequentati sono bar e ristoranti o locali simili però in ogni piazza abbiamo trovato qualcuno che suonava dalla piccola alla grande orchestra con tanta gente che in silenzio, bevendo qualcosa,ascoltava la musica.Abbiamo fatto un bel giro in battello della durata di circa h 1,50 attraversando due chiuse ed esplorando gli angoli più belli e suggestivi della città tutto spiegato in italiano tramite cuffie dove ognuno sceglieva la propria lingua.Un particolare ci ha un po' colpito che tanti fanno sport correndo a piedi o con i pattini spingendo la carrozzina con il bebè dentro.Volevamo assistere al cambio della guardia che da sempre viene fatto alle ore 12 quel giorno eccezionalmente è stato fatto alle ore 10 e quindi abbiamo sentito solo i colpi di cannone mentre stavamo visitando il duomo,ma Gerarda si è fatto una foto con una soldatessa di guardia. Lasciamo Stoccolma con la promessa di ritornarci (ma!?).

- 12° tappa - del 16 giugno 2010 da Stoccolma a Rattvik km.330 e da casa 3250. Si passa da un paesaggio stupendo ad un paesaggio meraviglioso,le case con giardini ben tenuti,ma quello che ci meraviglia di più che le abitazioni anche le più isolate sono prive di recinzione e le finestre e balconi non hanno tapparelle o persiane ma delle semplice tendine e di sera una fioca luce illumina le loro abitazioni oscurate a volte da semplici tendoni.Per strada ,anche chi non ama rispettare i limiti di velocità, le strade sono disseminate di autovelox, mai nessuno ti strombazza o ti accende gli abbaglianti o ti sta proprio dietro come per spingerti , ti segue rispettando i limiti di velocità ed alla prima occasione ti supera.Ci siamo fermati a dormire nelle loro aree di riposo con WC perfettamente puliti e funzionanti forniti di acqua calda e carico e scarico per i camper e cosa importante completamente gratis.

- 13° tappa - del 17 giugno 2010 da Rattvik a Orsa km percorsi55.Campeggio in riva al lago generato dalla caduta di una meteorite con un diametro di 350km tranquillo e con un paesaggio da favola Tappa tecnica per collegamento ad internet e servizi vari tra l'altro ci hanno chiesto se avevamo bisogna della sauna ma vedendoci un po perplessi hanno capito che non è nel nostro costume, in serata ci siamo rincontrati con una coppia di camperisti svedesi incontrati la sera prima

- 14° tappa - del 18 giugno 2010 da Orsa a Hoga Kusten Loden a 20 km dopo Harnosand GPS N 62°48'15”E 17°57'06'' km 383 e da casa 3633. Oggi tappa di trasferimento ed il tempo ci accompagna perchè piove abbiamo percorso strade secondarie ma con panorami da cartolina ed abbiamo incontrati diversi cartelli di attenzione renne ma fino a questo momento l'incontro è stato rimandato.

- 15° tappa - del 19 giugno 2010 da Kustenloden a Javre (Pitea) km 384 e da casa 4010 GPS N65.14305 E21.50872 area di sosta con tutti i confort, silenziosa e sempre gratis, immersa sempre in un paesaggio bellissimo tra mare,canali e laghi peccato che piove sempre ma ci stiamo abituando e quindi diventa quasi una cosa secondaria.

- 16° tappa - del 20 giugno 2010 da Javre(S) a Viitasaari (FIN) GPS N63°04'29''E25°51'55''. Alle ore 11 siamo entrati in Finlandia ed al primo impatto con le aree di riposo o di sosta ci siamo accorti che non erano come quelle della germania ,danimarca o svezia ma somigliavano tanto alle nostre aree sulle autostrade,anche il modo di guidare è un po più libertino anche se le strade sono disseminate di controllo della velocità.In un primo momento volevamo fare la costa pensando che dalla strada si potesse vedere il mare poi abbiamo optato per una strada interna E75 che si è dimostrata molto più bella. Nel tardo pomeriggio ci siamo fermati nell'area di Viitasaari dove abbiamo conosciuto una coppia di camperisti finlandesi a cui abbiamo offerto il nostro liquore di semi di mele e di kummel. L'area si trova vicino ad un lago con ristorante e distributore di benzina dotata anche di elettricità al costo di 5€ ma il parcheggio è gratis (2 camper e diverse megacaravan ). Questa fino a questo momento è stata la tappa più lunga di circa 612 e da casa 4630.La mattina seguente abbiamo parlato con i nostri vicini(tutti parlano l'inglese e noi con il nostro fatto di poche parole di inglese diverse di francese e qualcuna di tedesco non abbiamo mai avuto difficoltà ma abbiamo sempre imparato a salutarli e dire grazie nella loro lingua cosa che gli fa molto piacere perchè quando lo fai i loro occhi si illuminano e la loro gentilezza e disponibilità già immensa si moltiplica) e gli abbiamo offerto il nostro caffè che hanno bevuto solo dopo averlo allungato con il latte e loro del pane nero con margarina vegetale e dei biscotti all'aglio.Abbiamo passato una bella mattinata scambiandoci i nostri reciproci modi di vivere certamente non hanno il problema dello spazio considerato la loro densità demografica;

- 17° tappa - da Viitasaari a Miekklonte vicino a Lahti GPS N60°56'01''E25°37'36'' km 286 da casa 4916. Tappa di avvicinamento a Helsinki.

- 18° tappa - del 22 giugno 2010 da Miekklonte a Rastila-Helsinki km 97 e da casa 5012 camping Rastila GPS N60°12'22''E 25°07'25'' a 20 minuti di metropolitana Helsiki come tutte le capitali europee finora visitate si dimostra una bella città ,dinamica e multirazziale,abbiamo visitato tra l'altro le isole Suomenlinna e mangiato nel movimentato mercato di Kauppattori piatti e dolci tipici del posto anche se a volte alla vista si rimane un po' perplessi ma dopo mangiandoli si rimane deliziati e poi anche questo è conoscere altri popoli. Il campeggio dove abbiamo sostato e ben organizzato,pulito con ottimi servizi igienici,con personale disponibile ed educatissimo sempre con un sorriso sulle labbra che ti fanno sentire a tuo agio anche quando per nostre carenze il colloquio si dimostrava un po' ingarbugliato ma poi taccuino e disegno e tutto andava per il meglio.

- 19° tappa - del 24 giugno 2010. Lasciamo Helsinki per Savolinna costeggiando per parecchi km il confine Russo e proseguiamo fino a Varkaus GPS N 62°18'21'' E 27à51'18''.Ormai i centri commerciali della catena ABC sono diventati i nostri punti di riferimento in mancanza di una idonea area di sosta.Per l'ora di pranzo ci siamo fermati nelle vicinanze di Lappeenranta sempre della catena ABC dove abbiamo mangiato due tipici piatti finlandesi Paivanpihvi e Lihapullat tutto buono e piano piano ci stiamo abituando a mangiare senza pane sostituito da patate in tutto i modi.
Km percorsi 579 e da casa 5503.I paesaggi sono bellissimi siamo nella regione dei laghi,il silenzio e la solitudine sono la nostra compagnia ogni tanto qualche camion che trasporta legna ti sorpassa ma dopo è di nuovo tranquillità e ti lasci trascinare dalla natura dove boschi e laghi si alternano in uno spettacolo che anche se è ripetitivo lo troviamo sempre nuovo per le mille sfumature dei suoi colori e dei suoi profumi e sovente poche case rappresentano un paese un borgo che poco dopo scompaiano nel verde.

- 20° tappa - del 25 giugno 2010 da Savonlinna a Paltamo sosta per la notte presso un distributore Neste GPS N 64°24'15'' E 27à50'24'' km 437 e da casa 5932 km. Verso l'ora di pranzo ci siamo fermati in riva ad un lago che pian piano si è animato e qualcuno faceva il bagno ed io non sono riuscito nemmeno a mettere i piedi nell'acqua;

- 21° tappa - del 26 giugno 2010 da Pattamo a Jaamerentie-Rovaniemi campeggio in riva al lago Kemijoki Ounaskoski camping GPS N 66°29'50'' E 25°44'35'' km.302 e da casa 6234 km
Bel campeggio con una veduta su Rovaniemi ma sicuramente scomodo per visitare il villaggio di Babbo Natale che dista ancora 8km.Conosciamo degli italiani che da 27 anni girano in caravan e poi una giovane coppia di camperisti finlandesi a cui regaliamo degli spaghetti italiani visto che loro li stavano cucinando ed erano spaghetti svizzeri(!?)conoscevo cioccolata ed orologi svizzeri ma non spaghetti....mai dire mai e poi ce sempre da imparare e conoscere.Visitiamo il villaggio di Babbo Natale che non è altro che una serie di tanti negozi che vedono più o meno la stessa merce, scriviamo le nostre belle cartoline ed acquistiamo diversi ricordini per noi e per i figli, nipotini e...

- 22° tappa del 27 giugno 2010 da Rovaniemi ad Ivalo davanti ad un supermercato GPS N 68°39'35'' E 27°32'32'' km 325 e da casa 6559km,lungo la strada bisogna fare attenzione alle renne che ti attraversano all'improvviso e certo non sono moscerini infatti ogni tanto un cartello ricorda la quantità di incidenti dovuti alle renne.La vegetazione va man mano cambiando fino ad essere sostituita da arbusti e da licheni o muschio in compenso la notte e quasi scomparsa ed il nostro orologio biologico è messo un po' a dura prova

- 23° tappa - da Ivalo a NORDKAPP 28 giugno 2010 alle ore 18,00 dopo 6990 km finalmente dopo aver attraversato la Svizzera,girovagato in Germania,Danimarca,Svezia,Finlandia e Norvegia il nostro sogno si è avverato,le sensazioni che ci assalgono sono indescrivibili perchè tutti i nostri sensi sono coinvolti ci abbracciamo a lungo io e la mia Gerarda sotto quel globo che è il simbolo di nordkapp.All'arrivo il tempo non ci accoglie con benevolenza , sul piazzale ci sono centinaia di camper ed altrettante fra auto moto,bici di tutte le qualità e mezzi di trasporti dall'Ape a 3 ruote al motocoltivatore con tanto di traino e sormontata da una casetta in legno adibita a tutto.Fare una foto sotto al globo è una impresa non facile tanta è la gente che arriva in ogni momento.Qui arriva gente da tutto il mondo e di continuo bus sfornano centinaia di persone che in aereo o in nave da crociera arrivano nella cittadina di Honningsvag,tutte le attività commerciali sono in continuo movimento fermandosi dalle ore2 fino alle 8/9 di mattina per riprendere come prima.Assistiamo al sole di mezzanotte anche se fino alle 23,45 il sole è stato visibile poi una nuvola lo ha nascosta per poi farlo rispendere verso l'una che poi e la mezzanotte solare visto che in vigore l'ora legale, che spettacolo e che armonia in ogni angola gruppi di persona brindava alla gioia, alla natura o mille altri motivi per poter brindare in quel lembo di terra unico.Il giorno successivo abbiamo girovagato per negozi , visitate tutte le strutture che si trovano sottoterra tra cinema,chiesa,bar e... parlato con i tanti italiani presenti ed i tanti camperisti tedeschi,olandesi e francesi che avevamo già incontrato precedentemente e poi a sera (si fa per dire)assistiamo ad una bella discesa del sole che a mezzanotte scende sopra al mare toccando il punto più basso per poi cominciare a risalire.
Dopo 48 ore di sosta a Nordkapp, tanto è la sosta permessa a pagamento 430kr camper e 2 persone più 192krx2 (andata e ritorno) per la galleria che collega Nordkapp,promesse non amiamo farne ma ci piacerebbe poterci tornare fra qualche anno quindi ARRIVEDERCI NORDKAPP;

- 24° tappa - del 30 giugno 2010 da Nordkapp ad Alta parcheggio davanti al museo delle incisioni rupestri GPS N 69°56'47'' E 23°11'14'' km 244 e da casa 7234,la pioggia ci fa compagnia ma il giorno successivo possiamo ammirare i grafiti risalenti a più di 6000 anni fa con un tempo decisamente migliore;

- 25° tappa - del 1 luglio 2010 da Alta ad Alta km percorsi 12 GPS N69°55'23'' E 23°01'04'' campeggio libero su un fiordo con tanta gente che pesca e che poi cucina il pescato,ci ritroviamo con dei camperisti tedeschi che avevano notato il nostro Helix a Nordkapp e considerato che camper piccoli sono pochi ci hanno riconosciuti.Da questo momento comincia la parte più bella della Norvegia che con i suoi fiordi dai mille paesaggi, dalla tranquillità e libertà più assoluta ti fanno avanzare lentamente ed anche se nessuno ci costringe bisogna pur tornare a casa (!?);

- 26° tappa - del 2 luglio 2010 da Alta a Nordresia km 174 e da casa 7420 GPS N 69°53'44'' E 21°11'21''. Magnifico posto sul fiordo e dopo aver acquistato una canna da lancio riesco in poco tempo a pescare un bel merluzzo di oltre 2kg che dopo averlo sfilettato lo cuciniamo per la serata;

- 27° tappa - del 3 luglio 2010 da Nordesia a Storfiord km 146 e da casa km 7560 GPS N 69°24'28'' E 20°15'43'', durante il viaggio ci siamo fermati sempre sulla A6 sul fiordo dove alla foce di un fiume ho pescato 2 trote ed a sera dove abbiamo sostato per la notte rincontriamo una coppia di camperisti finlandesi con i quali la sera prima avevamo dormito sulla stessa piazzola Siamo andati a pesca insieme ma senza esito a causa della bassa marea.La mattina seguente con temperatura intorno ai 10° la moglie del finlandese tanto per gradire si è fatto una bella nuotata nelle acque fresche del fiordo per poi completare con una bella doccia sotto un rigagnolo che scendeva dal bosco limitrofo(brrrr...)e quando è arrivata era tutta rossa forse il sangue aveva preso fuoco per riscaldarla;

- 28° tappa - del 4 luglio 2010 da Storfiord a 10 km a sud di Narvik km 271 da casa 7831km GPS N 68°23'06'' E 17°15'17'' parcheggio sempre su di un'area di riposo in riva al fiordo insieme ad altra decina di camperisti ,caravanisti e tende varie di varie nazioni(D-N-S-FIN-I) posti sempre bellissimi, tranquilli e puliti peccato che sono 2 giorni che non si pesca qualcosa;

- 29° tappa - del 5 luglio 2010 da sud di Narvik a Ballangen km 31,tappa tecnica,campeggio in riva al fiordo con piazzole enorme ma con scarsa pulizia nok 285 compreso internet free:

- 30° tappa - del 6 luglio2010 da Ballangen a Skanland sulla E10 (area di riposo con wc, acqua e servizi per il camper GPS N68°33'57'' E 16°39'49'' km 132 e da casa 7995,siamo sulle isole Lofoten;

- 31° tappa - del 7 luglio 2010 da Skanlands a Vagan (area di riposo prima del ponte) GPS N 68°15'38'' E 14°16'09'' km183 e da casa 8178 area con wc ed acqua calda con docce, puliti e completi ma non è possibile scaricare la cassetta del camper vi è tanto di divieto.Anche sulle isole Lofoten è difficile proseguire è un susseguirsi di spettacolari paesaggi per la loro bellezza, tranquillità ed immensità e ti fermi dove vuoi nella libertà più assoluta sempre però rispettosi della natura e della nazione che ti ospita altrimenti poi possiamo dire addio alla libertà;

- 32° tappa - dell'8 luglio 2010 da Vagan -A-Eggum km 197 e da casa 8375km GPS N 68°18'29'' E 13°39'14'' - area di sosta con pagamento all'entrata in una buca delle lettere ma che mai nessuno ti verrà a chiedere se hai pagato ma che tutti versano il dovuto.Le isole Lofoten sono veramente belle con paesaggi da mozzafiato dal mare dai mille colori, dalle gallerie che passano sotto al mare o con i suoi ponti che uniscono isole ed isolotti.Siamo andati fino ad A il lembo estremo dell'isola,un borgo di pescatori dalle case in legno dal colore rosso che si riflettono nel mare verde/turchino creando uno spettacolo unico.La risorsa economica è dovuto al merluzzo secco per cui sovente si sente l'odore e si vedono enormi capannoni dove si essicca il pesce. Da A ed Eggum da dove si può vedere il sole di mezzanotte certo non è la stessa atmosfera di Nordkapp ma ha il suo fascino e poi quando la natura da spettacolo allora non si può che rimanere a bocca aperta .Abbiamo conosciuto dei camperisti fiorentini che ci hanno parlato di Andenes da dove si può fare un safari alla ricerca delle balene.

-33° tappa - del 9 luglio 2010 da Eggum ad Andenes km 293 e da casa 8668 campeggio prima del paese sulla sinistra nok 140 in riva al mare,campeggio aperto dove dopo esserti sistemato vai tu in direzione per pagare con sala e cucina in comune,internet free,docce e servizi puliti. La mattina del 10 luglio2010 dopo aver pagato 1660 nok a bordo di un katamarano siamo partiti alla ricerca delle balene,anche se il mare non era agitato una volta al largo si ballava un bel po' ma in compenso abbiamo visto 5 balene che dopo aver fatto il pieno d'aria si sono immerse portando la coda in alto tra applausi fischi e grida degli occupanti del katamarano.Il giro in barca è durato quasi 3 ore certamente un po' caro ma ne è valsa la pena perchè sono esperienze uniche.

-34° tappa - del 10 luglio 2010 da Andenes a Skanland sulla E10 dove avevamo già dormito il 6 luglio, km222 e da casa 8890;

-35° tappa - del 11 luglio 2010 da Skanland a sud di Narvik dove avevamo già dormito il 4 luglio, km130 e da casa 9020,volevamo fermarci solo per pranzo ma poi ho cominciato a pescare così abbiamo fatto pranzo e cena a base di pesce e poi è un bel posto in riva al fiordo e passato la serata con dei camperisti italiani ed olandesi;

-36° tappa - del 12 luglio 2010 da Narvik a Straumen km 258 e da casa 9278km,abbiamo traghettato a Skardergeet per Bognes circa 4,5km non esiste un ponte e quindi traghettamento gratuito solo in questo caso perchè è la continuazione dell'unica strada.Arrivati a Saltstraumen siamo andati a vedere i gorghi prodotti tra due fiordi con la bassa marea ed anche in questo caso è la natura che fa spettacolo e che spettacolo gorghi enormi che davano all'acqua mille colori e li ammiri senza stancarti. L'area di sosta situata sotto al ponte a pagamento ma nessuno è passato a riscuotere.

-37° tappa - del 13 luglio 2010 da Straumen a Svartistunnel-Foroya Agskardet km 150 e da casa 9428km, Gps N 66°43'28'' E 13°41'52'' area di riposo con Ufficio inf.WC e scarico camper (sempre gratis). Una bella posizione in alto su un fiordo e difronte montagne con ghiacciai eterni Svartisen;

-38° tappa - del 14 luglio 2010 da Svartistunnelen a Leirfjord sotto al ponta che collega Sandnessjoen, km 179 e da casa 9613 GPS N 66°02'30'' E 12°43'12'' abbiamo percorso la strada 17 che costeggia tutti i fiordi fino a Sandnessjoen ed abbiamo dovuto utilizzare 3 volte il traghetto Foroy-Agskardet min 10 nok 83, Jektvik-Kilboghamn min 60 nok195, Nesna-Levang min25 118, fortunatamente il mio camper rientrava fra le autovetture fino a m.6 altrimenti avrei pagato più del doppio così da quel giorno ho fatto un biglietto con scritto Liten(piccolo) e Fem(5);

-39° tappa - del 15 luglio 2010 da Leirfjord a Grong km 279 e da casa 9892km, GPS N 64°27'53'' E 12°18'26'' cominciano a spuntare i primi divieto di campeggio ma basta spostarsi di poco per stare tranquilli comincia a cambiare la densità demografica e la conseguenza purtroppo è questa (!?)giusta o no le polemiche sono inutili e non vanno da nessuna parte;

-40° tappa - del 16 luglio2010 da Grong a Nesset sulla 62 km 459 e da casa 10351, GPS N62°46'07'' E 7°53'76'';

-41° tappa - del 17 luglio 2010 da Nesset a Andalnes km269 da casa 10619 GPS N 62.56751 E 7.69158, paesaggi sempre bellissimi in riva ai fiordi e nel pomeriggio su di un'ara di riposo ho pescato un bel merluzzo cotto e mangiato e in serata ad Andales abbiamo dormito vicino al porto insieme ad altri camperisti D,B,N e CH;

-42° tappa - del 18 luglio 2010 da Andalnes a Geiranger km 108 e da casa 10727, GPS N 62°05'51'' E 7°11'48''. Abbiamo percorso la strada dei Trolls che tra oltre ad avere una carreggiata stretta è piena di tornanti con una salita del 12% ma con dei panorami mozzafiato ogni tanto qualche slargo permette a due mezzi di passare o di fotografare nessuno ha fretta per cui si procede con tranquillità.In cima vi sono diverse strutture per i turisti .Nel pomeriggio siamo arrivati a Geiranger ammirando dall'alto il fiordo con le sue cascate e percorrendo la strada delle aquile con 11 tornanti ripidissimi ma con una vista bellissima;

-43° tappa - del 19 luglio 2010 da Geiranger a Selje sulla 618 km220 e da casa 10947, GPS N 61°58'22'' E 5°17'04''. Questa mattina dopo aver fatto una bella nottata a fare la guardia a 3 cavalli grassi,grossi e dalle zampe corte brutti ma liberi che venivano a grattarsi il fondo schiena sul mio camper e su quello del mio vicino tedesco abbiamo percorso la strada Dalsnibba composta da tornanti e di una salita del 14% siamo arrivati a quota 1050 mslm tra ghiacciai e laghi alpini costeggiando in nordfjord fino a Selje;

-44° tappa - del 20 luglio 2010 da Selje a Jolster sulla 39/5 km 206 e da casa 11153km, GPS N 61°31'48'' E 6°13'57''. Piove forse quest'anno è l'anno più piovoso degli ultimi tempi ma non ci arrendiamo non la consideriamo e anche se un po' umidi continuiamo la nostra avventura. Direzione Stryn alla ricerca di una banca ed eventuale lavanderia,pranziamo a Stryn e poi verso Forde per ammirare il Sognefjorden che è il più lungo e profondo della Norvegia.I paesaggi sono sempre bellissimi la strada è un continuo saliscendi un po' stretta e bisogna fare sempre ai Tir e Bus di linea perchè loro passano e tu ti devi salvaguardare ci vuole tanta pazienza;

-45° tappa - del 21 luglio 2010 da Jolster a Hoyanger km 103 e da casa 11256 km, GPS N 61°08'51'' E 5°39'41'' vicino a Lavik sul Sognefiorden in tarda serata il tempo ci permette di ammirare il fiordo anche se in una scala di colori scuri e forse il nome vuol dire è un sogno vederlo con il sole?!;

-46° tappa - del 22 luglio 2010 da Hoyanger a Fla area di sosta km 430 e da casa 11686km, GPS N 60°19'46'' E 9°39'11''.Tappa di avvicinamento ad Oslo,siamo saliti a quota 1044 mslm tra paesaggi piuttosto invernali per noi.Siamo andati fino a Flamm che vive sul turismo ma dalle 22 alle ore 6 non vogliono i camper siamo andati via perchè dove non mi vogliono non spendo neanche 1 centesimo.Abbiamo percorso diverse gallerie la prima di 11km,la seconda di 7 km e la terza di ben 24,5km la più lunga al mondo ed al fine di renderla meno monotona hanno realizzato 3 slarghi con una luce azzurra ma comunque con una velocità max di 80km/h, velocità controllata da innumerevoli autovelox, quando si esce si ha un senso di libertà;

-47° tappa - del 23 luglio 2010 da Fla ad Oslo camping Ekeberg km 129 e da casa 11815, GPS N59°53'52'' E 10°46'19'' il campeggio è ben organizzato e pulito con piazzole enorme con fermata del bus che ti porta in breve tempo ad Oslo,città multirazziale ,movimentata e dinamica come tutte le capitali visitate.Il museo Vikinghi,la nave Fram ,il palazzo reale sono le nostre mete principali oltre al Duomo ed altri luoghi interessanti , dolci e cibi del posto fanno da cornice al nostro girovagare;

-48° tappa - del 25 luglio 2010 da Osloa Uddevalla-Cisternvagen (svezia) km 248 e da casa 12063 km, GPS N58°20'26'' E 11°54'36''.Oggi ultimo giorno in Norvegia dopo 28 giorni bellissimi ed indimenticabili specialmente la parte più a Nord dove il senso di libertà è assoluto;

-49° tappa - del 26 luglio 2010 da Uddevalla a Marta Ljungbergsvagen km 319 e da casa 12382, GPS N 56°51'11' E 13°57'29'', questa parte interna della Svezia è un po' deludete dal punto di vista paesaggistico,abbiamo offerto del caffè ad una giovane coppia di colombiano che avevano dormito in macchina vicino a noi e certamente non al caldo;

-50° tappa - del 27 luglio 2010 da Marta L. a Ystad km 145 e da casa 12527km, GPS N55°25'30'' E 13°47'11''. Oggi ce la siamo presa con calma abbiamo pranzato in una bella aria di riposo presso un distributore a Osby ed in serata a Ystad aria di sosta o di riposo vicino al mare insieme a tantissimi camper tra cui una coppia di italiani;

-51° tappa - del 28 luglio 2010 da Ystad a Copenaghen km104 e da casa 12631 area di sosta a pagamento nel centro città con wc,docce ed elettricità.Siamo ritornati a Copenaghen attraverso lo spettacolare ponte di Malmo al costo di Dkk 285 pagando sempre come macchina;

-52° tappa - da Copenaghen a Ribe km285 e da casa 12916 GPS N55°19'29'' E 8°45'26'' sosta consentita per 48h con wc e scarico/carico (in Danimarca è vietato la sosta dalle 22 alle 6 fuori dei campeggi o posti autorizzati)Abbiamo percorso il ponte Storebaelt che unisce l'isola Sjelland con Fyn della lunghezza di ben 24km al costo di 220 dkk a mio avviso più bello del precedente. A Ribe ci troviamo nel mezzo di una festa e per la 2 volta incrociamo la regina Margaret che dista da noi solo pochi metri tra una sparuta guardia del corpo e acclamata dal suo popolo:

-53° tappa - del 30 luglio 2010 da Ribe a Fiskerstraede-Ringkobing km 154 e da casa 13070, GPS N 56°05'09'' E 8°14'25' 'sosta notturna consentita gratuita con wc,docce ,carico/scarico di prima classe ,una striscia di terra tra mare e mare (fiordo) un posto da paradiso. In mattinata abbiamo fatto una visita alla chiesa di S.Caterina ,al ceppo delle inondazioni ed alle innumerevoli casa in graticcio .Da Ribe abbiamo percorso una strada panoramica e paesaggistica passando per Hride Sande letteralmente sabbie bianche;

-54° tappa - del 31 luglio 2010 da Ringkobing a Ringkobing km162 e da casa 13232km. Dopo aver girovagato tra dune di sabbia,mare e fiordi volevamo andare in un campeggio ma poi a non essere di nostro gradimento non aveva internet funzionante la cosa che ci interessava di più e quindi siamo ritornati al punto di partenza dopo tutto questo è il bello del camper e andare in giro da soli ;

-55° tappa - del 1agosto 2010 da Ringkobing a Lokken camping Gronhoj Strand km 237 e da casa 13559km, GPS N 57°19'19'' E 9°40'20',' un bel campeggio pulito tranquillo ed ordinato. I campeggi sovente per noi rappresentano delle tappe tecniche per biancheria ed internet per vederci con i figli,nipotino ,parenti amici ed affini ma comunque non disdegniamo di andarci anche normalmente quando il posto ed il costo sono ottimi.Questa parte della Danimarca ha una agricoltura fiorente ed un allevamento del bestiame notevole come notevole è il numero delle pale eoliche;

-56° tappa - del 2 agosto 2010 da Lokken a Ringkobing km415 e da casa 13974. In mattinata siamo andati fino a Sagen o meglio Grenen dove il mar Baltico e quello del Nord si incontrano e così di nuovo la natura da spettacolo e lo dimostra i centinaia e centinaia di turisti che affollano quel lembo di terra,abbiamo proseguito per andare a vedere “il miglio di Rabjerg” una distesa enorme di sabbia che dal 600 ha cominciato a spostarsi alla velocità di 15metri all'anno verso la foresta,una sabbia bianchissima e finissima,in serata per la 3 volta torniamo a Ring dove ceniamo con dei camperisti olandesi conosciuti qualche giorno prima a Ribe, una serata bellissima piena di allegria e tanta tanta birra e a confronto i nostri spaghetti aglio, olio e peperoncino mangiati puntualmente con le mani non riuscendo ad usare la forchetta ed i loro spaghetti corti ma affogati nella panna,mais,prosciutto cotto a dadini e... come diciamo sempre un popolo si conosce per tante cose e fra questo anche per il loro cibo ed usi per cui nelle diverse occasioni culinarie abbiamo sempre fatto onore agli altri come loro hanno gradito sempre il nostro;

-57° tappa - del 3 agosto 2010 da Ringkobing a Ribe km134 e da casa 14108 km,nel parcheggio/sosta vi erano tra i tantissimi camper anche 14 italiani e due pseudocamperisti (nostri) hanno ritenuto opportuno parlare ad alta voce fino alle 0,30 non rendendosi conto che forse disturbavano chi a quell'ora voleva dormire...ma che dire...;

-58° tappa - del 4 agosto da Ribe a Egestorf (D) km 298 e da casa 14406, GPS N 53°11'54'' E 10'03'12''. Volevamo fermarci ad Amburgo ma l'uscita dell'autostrada chiusa ci ha fatto cambiare itinerario e così ci siamo trovati in uno stupendo parco naturale (a pagamento)

-59° tappa - del 5 agosto 2010 da Egestorf a Gottingen km251 e da casa 14657, GPS N 51°31'16'' E 9°55'49''. Una bella cittadina dove hanno insegnato i fratelli Grimm, l'area di sosta a pagamento ben tenuta è vicino alle piscine dove si può usufruire di tutti i servizi;

-60° tappa - del 6 agosto 2010 da Gottingen a Rothenburg Ob Der Tauber km 329 e da casa 14986km. Cittadina stupenda che conserva benissimo il suo centro storico o meglio è tutta la cittadina ben conservata pulitissima e movimentata dove ci sono negozi che vendono addobbi natalizi per tutto l'anno e nel visitarli si resta affascinati dai tanti oggetti;

-61° tappa - da Rothenburg a Nordilingen km92 e da casa 15078km, GPS N 48°51'20'' E 10°29'04''. Continuiamo la nostra visita alla “strada romantica” e notiamo che tutte le cittadine a prescindere dalla loro notorietà sono tutte ben conservate ed hanno una o più aree di sosta a pagamento o non;

-62° tappa - dell'8 agosto 2010 da Nordlingen a Fusen km 201 e da casa 15279km, GPS N 47°34'51'' E 10°42'03'. 'A volte conosci delle persone per poche ore e sembra di averli conosciuti da sempre come ci è successo parcheggiando vicino ad un camper tedesco, abbiamo scambiato qualche parola fatta sempre di miscugli di lingue e quando li abbiamo salutati per andare via ci siamo salutati con tantissimo affetto quasi fossimo amici da vecchia data. Il castello di Fussen è proprio un castello da favola e visitarlo è stato difficile per la quantità di turisti specialmente di italiani;

- 63° tappa - del 9 agosto 2010 da Fusen a Verbania km 381 e da casa 15680km, GPS N 45à55'56'' E 8à34'11''. Volevamo fermarci in svizzera ma non abbiamo trovato un posto per tale scopo cosi via in Italia fino sul lago Maggiore;

- 64° tappa - del 10 agosto 2010 da Verbania a casa km 191, KM totali percorsi 15871

Giorni 70 tutto OK

Ciao, alla prossima avventura! 

Un ringraziamento particolare a :

- Helix Camper;

- sito di CamperOnLine per gli spunti e le aree di sosta;;

- Guida Camper Europa-aree di sosta;

- ed uno particolarissimo alla “LONELY PLANET” compagna indispensabile, una guida insostituibile , seria,meticolosa , precisa ed affidabile in ogni occasione dalla metropolitana agli orari dei musei,da cosa e dove mangiare o dove pernottare... ecc...

Grazie,
Gerarda e Leonardo

Galleria fotografica


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
727 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEGHEVOLE HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEG...
In polipropilene. Dimensioni aperto: 315x3...
www.camperonsale.it
THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEMENTARE PER WC THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEM...
Per il nuovissimo WC Thetford Cassette C220!!...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina