CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

La nostra Sicilia

La nostra Sicilia


Le nostre vacanze estive, tre settimane di mare con qualche puntatina breve all'interno e una gita a Favignana

Periodo del viaggio 08/08/08 - 31/08/08 (23 giorni)
Pubblicato da paola68Visita il profiloContattaInvia una mail

Resoconto del viaggio

 

 

 

 

 

Dal 9 al 31 agosto 2008

Equipaggio: Giancarlo 42, Paola 39, Gabriele 13 e Floriana 8

Ecovip 2.1 classic del 2005 

 

 

8 agosto

 

Come deciso lasciamo casa alle 22 per pernottare al porto di Napoli e trovarci gia’ di mattina presto all’imbarco per Palermo. Ci fermiamo al parcheggio Car Sud in Piazzale Pisacane all’interno del porto (15 euro la notte). Fa caldo per cui si dorme praticamente nulla.

 

 

 

L’imbarco comincia alle 7,30 per cui si parte con 30 minuti di ritardo. La navigazione dura giusto 10 ore, un po’ di mare mosso e la nave abbastanza piena ma per il resto tutto scivola tranquillo.

Arriviamo a Palermo alle 19,30 e ci dirigiamo subito verso Scopello, stabilita come prima tappa (abbiamo evitato Mondello poiche’ essendo sabato sera abbiamo il timore di trovare troppo caos). Arriviamo alla baia di Guidaloca e sostiamo nel park in C.da Ciauli di Fontana Andrea, offre solo il carico dell’acqua e si arriva al mare scendendo 130 gradini, ma ha il vantaggio che essendo un po’ in alto rispetto al mare e’ ben ventilato per cui non si soffre il caldo. Costo 12 euro al giorno (4 la mattina, 4 il pomeriggio e 4 per la notte). Arrivando da Palermo e’ subito prima della baia sulla destra.

 

 

 

Comincia la nostra vacanza. Giornata di mare e relax, mare un po’ mosso ma bellissimo, i bambini si divertono alla grande.

 

 

 

oggi anche sara’ una giornata di mare, ma in serata ci spostiamo a S.Vito lo Capo con l’intenzione di sostare all’area Il Faro, ma la troviamo stracolma e a dire la verita’ non ci piace neanche tanto. Il proprietario ci permette di fare camper service a 6 euro e ci chiede di tornare domani per vedere se si e’ liberato qualcosa. Ci sistemiamo in un parcheggio poco lontano, a pagamento fino a mezzanotte, e facciamo un giro in paese. Vista la troppa confusione decidiamo che domattina andiamo via.

 

 

 

Ci spostiamo, dopo un po’ di rifornimenti alimentari, alla vicina piana di Macari, dove troviamo diversi camper in sosta libera e devo dire che l’idea ci piace molto, anche perche’ al momento non e’ ancora affollato. Ci sono diversi spiazzi a Macari, i primi sono di terra rossa ma se si va un po’ piu’ avanti sono piu’ fruibili e direttamente sul mare.

Qui conosciamo una famiglia di Bergamo, con la quale leghiamo subito, e ci rincorreremo piu’ di una volta nel corso della vacanza.

Il mare e’ davvero bello, con la scogliera a filo d’acqua su cui si puo’ camminare per ore o magari fare un bagno ed osservare da vicino i pesci.

Abbiamo deciso di restare qualche giorno. In piu’ la mattina passano i furgoni che portano pane, frutta, pesce ed altro. Infatti stasera grigliata di pesce.

 

 

 

Ancora mare.  Nel pomeriggio andiamo nel vicino camping El Bahira per un cs (5 euro)

 

 

 

Ancora una giornata di mare, andiamo pero’ in bici a vedere una caletta un po’ piu’ appartata, molto bella e pulita. Ci si arriva sempre sulla strada interna pedalando per circa 20 minuti su strada sterrata. Nel pomeriggio salutiamo i nuovi amici e andiamo via, anche perche’ si sta affollando la zona in vista del Ferragosto. Ci fermiamo a Castelluzzo, li’ vicino, per fare un po’ di rifornimento di acqua dall’”omino dell’acqua”, un contadino che fa caricare i serbatoi dei camper con 2 euro a pieno.

Andiamo ad Erice, dove parcheggiamo in Viale di Porta Spada a poche centinaia di metri dall’ingresso del borgo.

 

 

 

Oggi e’ Ferragosto, e mentre al mare sono tutti a fare caciara noi ad Erice siamo in piena tranquillita’, non fa caldo e non c’e’ confusione. Il borgo e’ molto carino e ci piace molto. Assaggiamo per la prima volta le “arancine”, buonissime. Nel pomeriggio ci spostiamo a Trapani da dove domani abbiamo l’imbarco per Favignana. Sostiamo senza problemi al parcheggio del comune, ben indicato una volta arrivati al porto, e con servizio navetta da/per gli imbarchi. La quota giornaliera dovrebbe essere 7 euro. Con le bici andiamo al porto a fare i biglietti per domani (3 adulti e un ridotto 42.55 con Ustica lines). Facciamo un giro nella fiera che e’ proprio vicino al parcheggio e poi a nanna.

 

 

 

Stamattina andiamo a Favignana e ovviamente si e’ alzato il maestrale, per cui i 20 minuti di aliscafo sono una vera sofferenza per parecchi passeggeri, ma per fortuna passano abbastanza velocemente.

Arrivati a Favignana dobbiamo rinunciare alla barca che avevamo prenotato proprio per colpa del vento per cui decidiamo di noleggiare due quad per girare l’isola. Dalle 10 di mattina alle 19 riusciamo a fare tutto il giro dell’isola, con diverse soste per il bagno o il pranzo. L’isola e’ molto bella, ma molto arida per cui la scelta del quad si rivela molto felice in quanto ci permettono di arrivare dappertutto anche su strade sterrate. I bambini si divertono molto anche se ci stanchiamo tantissimo. Rientriamo in serata e decidiamo di restare un’altra notte a Trapani per non metterci subito in viaggio.

 

 

 

Stamani andiamo via da Trapani (parcheggio 20 euro). Passiamo per l’AA le Saline per un cs, poi ci fermiamo alle saline per una visita e poi andiamo a Marsala, non per fare il bagno ma per fare un giro in paese. Sostiamo sul lungomare senza problemi, ci sono diversi posti a portata di camper. Facciamo un giro, con degustazione Marsala e dopo pranzo andiamo via. Arriviamo a Sciacca, parcheggiamo in contrada Foggia, prima del centro abitato, c’e’ un parcheggio sterrato sul mare senza alcun servizio ma passabile per un bagno e via. Un po’ complicato da raggiungere ma con l’aiuto di un ragazzo del posto ci siamo riusciti.

 

 

 

Bagno a Sciacca ma solo in mattinata poiche’ il posto non ci piace tantissimo per cui andiamo a Lido Rossello, area sosta Zanzibar per visitare la mitica Scala dei Turchi.

L’area di sosta e’ praticamente piena, solo un posto libero, ma ci basta tanto e’ solo per una notte. Approfittiamo dell’orario (sono le 17) e decidiamo di andare a vedere la Scala quando non fa troppo caldo. Lo spettacolo e’ bellissimo, la scala bianca che si tuffa in un mare gelido e la sabbia scura e argillosa.

Rientriamo per cena e poi dritti a nanna.

 

 

 

In mattinata mare, poi nel pomeriggio dovremmo andare via. Gianca vorrebbe fare camper service ma bisogna scendere nella parte bassa dell’area ed e’ scomodissimo e in piu’ l’acqua scende col contagocce. Paghiamo la sosta (20 euro) e partiamo in direzione Licata, dove ci aspettano gli amici di Bergamo. Area di sosta La Sorgente, loc. Pisciotto (20 euro a notte). Ci fermiamo lungo la strada al Villaggio Mose’ per una spesa al Conad, comodo e con un grande parcheggio. Arrivati al parcheggio ci mettiamo proprio nel parcheggio del ristorante, con fontanina fuori ogni camper ed allaccio elettrico. Gli amici hanno organizzato per stasera una cena siciliana preparata dai proprietari: pasta con le sarde, polpette di sarde e pizze di casa. Tutto buonissimo e a buon prezzo.

 

 

 

Giornata di mare con grigliata di carne serale.

 

 

 

oggi ci separiamo di nuovo. Siamo diretti a Caltagirone, cittadina famosa per le ceramiche e la famosa scalinata rivestita di ceramica. Sostiamo al parcheggio di piazza San.Giovanni a pochi passi dal centro storico, facciamo un bel giro in centro e nel tardo pomeriggio ci spostiamo per tornare sul mare in quanto fa molto caldo. Arriviamo a Marina di Ragusa per passare la notte nel parcheggio di piazza Padre Pio, asfaltato, gratuito e senza servizi. Ma non ci piace per cui domattina, anche perche’ ci hanno detto che montano il mercato, andiamo via.

 

 

 

Nottata rumorosa e calda. Stamattina andiamo via, passiamo per Pachino per comprare un po’ di pomodori e frutta e poi raggiungiamo gli amici a Isola delle Correnti, ci hanno chiamato ieri dicendo che si stava bene. Il piazzale per parcheggiare e dopo la stradina che porta al Camping Captain, bisogna scendere una piccola discesa sterrata, un po’ difficoltosa per mezzi grandi.

In un paio di ore, mentre ancora i bimbi dormono, siamo sul posto e li becchiamo che stanno andando via in quanto la notte e’ arrivata una comitiva rumorosissima. Ci dirigiamo a Marzamemi in un parcheggio dall’altra parte della baia,  proveniendo da sud, praticamente a 5 metri dal mare, di scogli e ghiaia. Per la spiaggia basta fare 150 mt a piedi ma preferiamo gli scogli in quanto l’acqua e’ piu’ pulita. I mariti partono all’acquisto del pesce per una bella grigliata serale.

 

 

 

Giornata di mare e in serata passeggiata a Marzamemi, piccolo borgo, che gira tutto intorno all’antica tonnara. Acquisto di prodotti tipici da Campisi e rientro in tarda serata.

 

 

 

ancora mare. Nel pomeriggio andiamo via diretti a Siracusa. Parcheggio Von Platen, 16 euro al giorno. I nostri amici domattina vanno a fare un tagliando al Camper e noi faremo un giro nell’area archeologica. In serata a piedi raggiiungiamo l’Ortigia, la parte vecchia della citta’, per un gelato, torniamo in taxi (10 euro).

 

 

 

Andiamo a visitare il Teatro Greco, l’orecchio di Dionisio (ingresso area archeologica 16 euro, solo gli adulti) poi di li’ andiamo al Santuario della Madonnina delle lacrime e rientriamo per pranzo, praticamente distrutti dal caldo. Gli amici rientrano e insieme, dopo una sosta da Auchan per un po’ di spesa e di aria condizionata ci dirigiamo verso la nostra prossima meta: il parco acquatico Etnaland, non lontano da Catania. Il parcheggio, gratuito ma non custodito, e’ praticamente tutto per noi e giusto un altro paio di camper che ci raggiungono in serata. L’ennesima cena a base di pesce e poi a letto.

 

 

 

Oggi trascorriamo proprio una bella giornata. I bambini si ammazzano tra scivoli, piscina ad onde e ogni sorta di divertimento.

Il parco costa 22 euro per gli adulti e 13 per i bambini fino a 10 anni, ma se li merita visto che c’e’ tanto da fare in un’intera giornata.

Usciamo per le 18 praticamente a pezzi, giusto una doccia e ci incamminiamo per anticiparci per la prossima tappa: l’Etna.

Arriviamo in serata a Zafferana Etnea, nel parcheggio di piazza Kennedy, con fontanina anche per un’eventuale carico d’acqua.

 

 

 

Partiamo di mattino presto per percorrere gli ultimi 20 km di tornanti che ci separano dal Rifugio Sapienza. Una guida conosciuta la mattina a Zafferana ci sconsiglia la salita al cratere in quanto in questi giorni il vulcano e’ tranquillo e non c’e’ colata attiva. Parcheggiamo negli ampi spazi davanti il Rifugio (5 euro tutto il giorno con bollino che si compra nei negozietti) e andiamo a piedi a visitare i crateri silvestri. Gia’ questa e’ un’ammazzata non indifferente, come camminare sulla sabbia pero’ con discreti dislivelli. Dopo un lauto pranzo, l’ultimo in compagnia, ci salutiamo con gli amici di Bergamo e ci separiamo. Loro sono di ritorno verso casa, noi torniamo sul mare.

Arriviamo la sera a Tindari e precisamente nell’AA Azimut in localita’ Marinello (15 euro 24 ore). Il tempo e’ un po’ infelice infatti la sera si fa un discreto acquazzone. Speriamo per domani, altrimenti ci spostiamo.

 

 

 

Il tempo e’ decisamente migliorato, in mattinata andiamo fino ai laghetti salmastri di Marinello, molto carini ed e’ una bella passeggiata, che ti da la possibilita’ di allontanarti dalla spiaggia piu’ affollata ed arrivare in posticini piu’ isolati e tranquilli. Il mare e’ proprio bello, limpido e non freddissimo.

Decidiamo di restare ancora un’altra notte, andremo via domani.

 

 

 

Dopo una bella sistemata partiamo in direzione Monreale. Arriviamo dopo pranzo, sostiamo nel parcheggio in via Florio e subito andiamo a visitare il bellissimo Duomo, poi un bel giro per il paesino, carino ma molto turistico e ripartiamo diretti a Palermo.

Arriviamo comodamente al parcheggio Green Car (18 euro al giorno con cs, elettricita’ e doccia) in via Quarto dei Mille 12b, fa molto caldo per cui decidiamo di uscire a fare un giro e approfittare per comprare un po’ di dolci da portare a casa. La citta’ e’ molto bella e vediamo gia’ un po’ di cose da visitare domani. Rientriamo per cena.

 

 

 

Con calma ci incamminiamo per Palermo, facciamo un bel giro nella zona storica di Ballaro’ con colorato e caratteristico mercato, poi la visita alla Cattedrale e di seguito lunga camminata per il centro per raggiungere il mercato della Vucciria, dove approfittiamo anche per pranzare con panino con la milza (buonissimo). Tra un giro e l’altro rientriamo al camper nel pomeriggio, e cominciano a sistemarci, domani si parte.

In serata facciamo anche un po’ di scarico, splendide docce (anche se non sono calde la temperatura e’ tale che l’acqua esce comunque tiepida).

 

 

 

 

 

Alle sei usciamo dal parcheggio diretti al porto, alle 7 comincia l’imbarco e 9,30 partiamo. Siamo a Napoli alle 19,30.

 

 

 

La vacanza e’ finita. E’ stata la nostra quarta volta in Sicilia, la prima in camper per cui molte visite come Valle dei Templi, Taormina, Alcantara sono state omesse perche’ posti gia’ noti, ma torneremo visto che abbiamo saltato posti non conosciuti per mancanza di tempo. 

 

 

 

Le considerazioni su questa vacanza sono varie:

abbiamo notato che c’e’ molta possibilita’ di sosta libera un po’ ovunque e questo ci ha fatto molto piacere, ovvio quando ci si comporta bene.

I siciliani sono molto disponibili e cortesi nei confronti del turista, ma questa e’ una caratteristica del sud, quello che mi ha deluso e’ stata la sporcizia, un po’ ovunque, anche nei posticini piu’ isolati e incantevoli. Ma non sporcizia nel senso di cassonetti non vuotati o cose simili, parlo proprio della sporcizia creata dall’uomo: bottiglie vuote lasciate a terra, piuttosto che pacchetti di sigarette vuoti, o tutto quello che camminando per strada dovrebbe andare nei cestini dei rifiuti. Quest’ultimo commento lo faccio da napoletana, quindi senza alcuna vena polemica e razzista.

 

 

 

 

 

 

Costo totale del viaggio: poco meno di 2000 euro di cui 432 euro per la traversata NA-PA e viceversa con SNAV

 

 

 

 

 

                                                                                                Paola Musella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

31 agosto

 

30 agosto

 

29 agosto

 

28 agosto

 

27 agosto

 

26 agosto

 

25 agosto

 

24 agosto

 

23 agosto

 

22 agosto

 

21 agosto

 

20 agosto

 

19 agosto

 

18 agosto

 

17 agosto

 

16 agosto

 

15 agosto

 

14 agosto

 

13 agosto

 

12 agosto

 

11 agosto

 

10 agosto

 

9 agosto

 

Diario di viaggio

 

LA NOSTRA SICILIA


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.
Sosta gratuita presso 1500 aziende agricole di Francia

Traghetti per isole e Paesi del Mediterraneo, prenotabili online!

AC Vivicamper

Traghetti per Sardegna e Corsica

Porto Antico di Classe - Ravenna

7400 aree di sosta camper in 16 Paesi Europei!


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
941 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati
Istituto aeronautico Lindbergh Flying School a Milano


Il Risveglio Popolare, settimanale del Canavese


Shoppiland, vendita online di articoli per casa, salute ed elettronica
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina