CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Napoli e il suo Golfo

Napoli e il suo Golfo


La città del Vesuvio, della pizza, di Pulcinella, ricca di storia arte mitologia e un meraviglioso mare

Periodo del viaggio 24/04/09 - 03/05/09 (9 giorni)
Pubblicato da briciolinaVisita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

 

N. 2 camper: n. 1 Laika semintegrale 3008

 

                     n.  1  Arca semintegrale

n. 2 coppie di amici

www.viaggiericordi.com

 

Tot. Km. Percorsi  1520

 

 

Periodo dal 24 Aprile 2009 al 2 Maggio 2009

 

La nostra meta per questa settimana a cavallo tra 25 aprile e 1 Maggio è Napoli.

Partenza da Mantova verso il sud, venerdì pomeriggio con sosta serale per spezzare il lungo tragitto a Tivoli, area di sosta vicino all’ospedale. Arriviamo sabato intorno alle 12 nel più importante centro dei Campi Flegrei, nonché uno dei più importanti siti archeologici della Campania, Pozzuoli. Dopo esserci sistemati presso il camping Vulcano la Solfatara, nel pomeriggio, visitiamo la terra ardente della solfatara con  i suoi crateri fumanti e i suoi vapori sulfurei.

La giornata è piacevole e ci induce a proseguire con lo scooter il percorso mitologico sino al parco archeologico  di  Cuma  ed è emozionate camminare all’interno dell’Antro oscuro della Sibilla.

Domenica, con lo scooter, ci imbarchiamo per Ischia, l’isola verde. Sbarcati a Casamicciola è molto agevole girare l’isola motorizzati,  ci spostiamo verso Ischia Ponte per ammirare in tutta la sua maestosità il Castello Aragonese e salendo a Campagnano la veduta dall’alto del castello  circondato da numerose barche a vela è ancor più suggestiva.

Dopo un piacevole pranzo ci spostiamo  a Forio per ammirare, dalla sua caratteristica chiesa del Soccorso, anche la parte opposta dell’isola prima di tornare a imbarcarci per il rientro.

Lunedì – ci spostiamo in camper a Napoli all’area di sosta di Capodimonte, bus R4 ed eccoci a piazza Dante. In un attimo raggiungiamo a piedi la strada “Spaccanapoli”, entriamo nella chiesa del Gesù nuovo, poi in quella di  Santa Chiara,  ammiriamo il meraviglioso chiostro delle Cliarisse con le numerose colorate colonne in maiolica, ci lascia senza parole il fascino del “Cristo Velato” scolpito dal Sammartino esposto nella cappella Sansevero. Giungiamo infine a S. Gregorio Armeno e non riusciamo a staccare gli occhi dalle numerose statuine di terracotta esposte, ci sono tutti i personaggi politici ma c’è anche il gobbo portafortuna, pulcinella e tanti tanti presepi.

Ci rendiamo conto  del multiforme aspetto della città, della miscela di arte cultura e tradizione che vive in tutti questi vicoli e forse è proprio questo  uno degli aspetti più affascinanti della città  che la rendono unica nel suo genere.

Passeggiando in via Tribunali, arriviamo all’Associazione Napoli Sotteranea  e ci uniamo al gruppo alla scoperta del sottosuolo napoletano. Percorriamo parte della rete di cunicoli e ampie cavità cisterne che attraversano in lungo e in largo la città, la luce è fioca  o inesistente nei  stretti passaggi dove utilizziamo le candele per illuminare  il ns. cammino. Dopo un ora e trenta circa risaliamo in superficie e ci accorgiamo che il tempo è cambiato e sta scendendo una leggera pioggia. Non disperiamo e proseguiamo la nostra  passeggiata verso l’imponente fortezza  del Castello Nuovo o meglio Maschio Angioino.

Sbuchiamo poi nella grande piazza Plebiscito con il suo colonnato e l’interno della chiesa di San Ferdinando ispirato al Pantheon di Roma.

Sono quasi le cinque e al Teatro San Carlo parte l’ultimo ingresso guidato, ovviamente ne approfittiamo e l’interno del più antico teatro lirico del mondo recentemente ristrutturato ci affascina, sedersi sul palco reale e pensare che fra qualche giorno su quel palcoscenico dirigerà l’orchestra il maestro Muti è emozionante, peccato che quel giorno saremo già ripartiti. Interessante anche la mostra, sotto il teatro, dedicata a Renata Tebaldi.

Martedì – entriamo nel parco e poi nel palazzo Reale oggi Museo di Capodimonte. La collezione Farnese è ricca di capolavori, ci sono opere su tela di Botticelli, Mantegna, Bellini, Tiziano ed è una piacevole totale immersione nell’arte vera,  dal piccolo quadro del bambino che soffia sul cero alla grande di dimensioni e di magnificenza Flagellazione di Cristo del Caravaggio.

Il pomeriggio visitiamo il Duomo e la sontuosa Cappella del tesoro di San Gennaro dove la prossima domenica sarà esposto il reliquiario con il sangue del santo.

Ultima tappa di Napoli, l’isolotto di  Megaride ,  Castel dell’Ovo il più antico della città. Saliamo sulle varie terrazze del castello ad ammirare capo Posillipo e… detto fatto, prendiamo il  bus e d eccoci in pochi minuti sulla sommità della collina di Posillipo, al parco Virgiliano. Tra alberi, giardini e strutture sportive, lo sguardo spazia su tutto il golfo di Napoli.

Ci complimentiamo per l’efficienza dei trasporti di Napoli che ci ha permesso di spostarci sempre velocemente senza problemi. 

Mercoledì – salutiamo Napoli e riprendiamo la discesa. Tralasciamo la visita a Pompei già vista più volte per fermarci a Ercolano che è per noi una vera interessante sorpresa. La guida ci accompagna tra gli scavi ben conservati e riesce a farci rivivere l’atmosfera e la vita dell’epoca. All’apparenza parevano solo pietre mentre camminando tra queste rovine si è travolti dall’architettura e dalle antiche scoperte che ancora oggi sono utilizzate

Sostiamo al camping Seiano spiaggia a Vico Equense, il campeggio è piccolo, molto alberato e tranquillo a pochi metri dal mare. Dopo qualche difficoltà nella sistemazione dei camper inforchiamo lo scooter e arriviamo a Sorrento per una passeggiata in centro.

Giovedì – con un traghetto veloce raggiungiamo l’isola di Capri.

La combinazione tra terra cielo e mare, il verde della vegetazione sulle ripide pareti rocciose rendono questa isola incantevole. Saliamo sino al centro dell’isola, alla nota piazzetta per poi spostarci con il piccolo bus sino Anacapri, purtroppo la grotta azzurra è chiusa per il mare troppo agitato e a Marina Piccola per ammirare i Faraglioni.

La serata finisce a Vico Equense in pizzeria con un metro di pizza.

Venerdì – partiamo in scooter alla scoperta della costa amalfitana, una trentina di chilometri di possenti scogliere che sprofondano nel mare ricco di baie e insenature.

Positano, sembra un grande presepe con la sua cascata di casette multicolore lungo il pendio. Praiano e Marina di Praia con la spiaggia scavata tra due alte pareti di roccia e la vicina Conca dei Marini e Capo di Conca che si affacciano sul mare che assume diverse sfumature di azzurro e verde.

Il posto è da sogno la “costa delle Sirene” selvaggia, ardita e romantica ci affascina sino alla sua anima – Amalfi.

In alto lo  scenario dei monti, punteggiato da case in basso e una trama pittoresca di vicoli e scale sino alla grande piazza dominata dal celebre Duomo con la sua imponente facciata illuminata da smalti e mosaici dorati . Saliamo la maestosa scalinata per entrare nel Chiostro  Paradiso e ammirare gli archi intrecciati sostenuti da 120 esili colonnine e proseguire all’interno della sontuosa cattedrale.

Il traffico si fa sempre più intenso e visto l’orario accendiamo i  motorini e ritorniamo, ammirando ancora una volta le piccole scale che scendono al mare, le case attaccate alla costa e il meraviglioso blu del mare.

Come sempre le cose belle finiscono ma, non rattristiamoci, scrivo sul mio computer in www.viaggiericordi.com e .......torniamo a casa per ripartire alla prima occasione naturalmente con la nostra casa a ruote.

A presto                   Francesca

 

 

 

Galleria fotografica


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

7400 aree di sosta camper in 16 Paesi Europei!

Sosta gratuita presso 1500 aziende agricole di Francia

Traghetti per isole e Paesi del Mediterraneo, prenotabili online!

AC Vivicamper

Traghetti per Sardegna e Corsica

Porto Antico di Classe - Ravenna


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
939 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati
Istituto aeronautico Lindbergh Flying School a Milano


Il Risveglio Popolare, settimanale del Canavese


Shoppiland, vendita online di articoli per casa, salute ed elettronica
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina