CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Sardegna sud-ovest-est

Sardegna sud-ovest-est


Viaggio in Sardegna. Equipaggio Marco 43 Barbara 38 Eliana 10 Federica 8 anni. Autocaravan RT Pegaso 707 percorsi ca.1500Km spesa tot. 1600€ di cui 260€ di traghetto

Periodo del viaggio 06/08/09 - 27/08/09 (21 giorni)
Pubblicato da pegaso65Visita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

Quest'anno, dopo molti anni (troppi!!!) dall'ultima volta, decidiamo di trascorrere le nostre vacanze in terra sarda. Ci imbarchiamo con la Snav il 6 Agosto di giovedi in quanto il biglietto costa circa 1/3 in meno rispetto alle partenze nei weekend. Il viaggio scorre via in assoluto relax, sbarchiamo e ci rechiamo al posteggio camper del centro commerciale Auchan ad Olbia. Approfittiamo per fare un po' di spesa, ceniamo e poi a nanna.

7 AGOSTO

La mattina ci svegliamo di buon'ora e ci rechiamo a Cala Brandinghi, PS 15€ senza servizi e non si può pernottare. La spiaggia non è vicinissima al parcheggio (ca. 400m). Il custode all'ingresso ci informa che possiamo accedere anche a Cala Lo Impostu. Inoltre ci avverte della presenza di Poseidonia ai lati della spiaggia . In effetti troviamo grossi banchi di questa pianta marina. L'acqua è comunque molto bella. Al pomeriggio peggiora un pò anche a causa del grande afflusso di bagnanti. Poco prima di ripartire acquistiamo da un ambulante con figliolo al seguito, del pecorino semistagionato a 13€/Kg. o meglio... venduto come semistagionato, ma non lo era... Quindi attenzione agli ambulanti, non tutti ovviamente, che se possono ti fregano.           8 AGOSTO

La prossima  destinazione è Cala Berchida, qui il costo del parcheggio è 6€ e si può pernottare.

Bisogna percorrere 3km circa di sterrato prima di raggiungere l'ampio parcheggio. 1km prima dell'arrivo si incontra sulla destra un bar/agriturismo, presso il quale si possono acquistare i tickets per il posteggio. La spiaggia è molto ampia, di sabbia finissima e bianchissima, l'acqua trasparente e non ci sono alghe. Inoltre il parcheggio, a differenza di Cala Brandinghi, è molto più vicino la spiaggia. Sulla stessa c'è un ristoro. anche qui si possono acquistare i grattini per il parcheggio, utile nel caso si decide di rimanere più di un giorno. Si può anche ordinare il maialino sardo.

9 AGOSTO

La mattina ripartiamo per recarci a Nuoro dove visitiamo la casa natale del premio Nobel per la letteratura  Grazia Deledda. All'ingresso, su un cartello, ci sono i prezzi, 3€ ad. ma non ci fanno pagare dicendoci che l'ingresso è gratuito. La casa, dislocata su più piani, è molto ben tenuta, e, attraverso i vari ambienti, tutti perfettamente arredati come erano allora, fa rivivere pienamente il clima vissuto dalla scrittrice. Prima di ripartire usufruiamo del CS comunale di Nuoro. Facciamo un pò di fatica per trovarlo fin quando incontriamo una pattuglia della polizia municipale alla quale chiediamo la strada e che ci scorta fin lì. Poi ci dirigiamo a Bonorva dove, nei pressi del paese visitiamo prima la Reggia nuragica Santi Antini, biglietto 3€ ad. 2€ rid. poi la Necropoli di S.Andrea Priu, 3€ ad. 1,5€ rid. Da lì poi ci rechiamo a Bosa dove pernottiamo all'AA Tentizzos di Torre Argentina 15€ compreso Cs, 220v 5€.

10 Agosto

La giornata trascorre tranquilla. L'AA è situata su un ampia scogliera, molto suggestiva benchè poco fruibile per i bambini. La sera, dopo aver fatto Cs, ci spostiamo a Bosa dove facciamo una visita, mangiamo una pizza e pernottiamo a Bosa marina.

11 AGOSTO

La mattina ripartiamo destinazione Mari Ermi, sostiamo nel parcheggio adiacente l'arenile al costo di 6.70€. Questa  è la famosa spiaggia dei chicchi di riso, l'arenile è formato da sassolini bianchi, assomiglianti, per forma e dimensione, appunto a dei chicchi di riso. La particolarità è che, essendo bianchi, oltre al bellissimo effetto cromatico, respingono i raggi del sole, quindi, anche nelle ore più calde, rimangono freschi e si può passeggiare tranquillamente a piedi nudi senza scottarsi i piedi. Anche qui l'acqua, neanche a dirlo, è molto bella. Unico neo sono le molte alghe presenti sulle dune e un ristagno d'acqua prospicente la spiaggia che emana un odore poco gradevole. La sera ci spostiamo a S.Giovanni in Sinis dove sostiamo e pernottiamo in un parcheggio gratuito insieme ad altri camper.

12 AGOSTO

La mattina, visitiamo la chiesa paleocristiana omonima, uno dei più antichi monumenti religiosi presenti in Sardegna. Poi, essendoci un pò di vento, ci rechiamo a piedi ad una spiaggetta situata all'interno della penisola del Sinis. Qui, a differenza del lato di mare esposto, non c'è vento e il mare è calmissimo. Il pomeriggio visitiamo il sito archeologico dove sorgeva la città fenicio-punica di Tharros, costo 5€ ad. 3€ rid. aperto dalle 9.00 alle 19.30, visita guidata  10.00, 15.30 e 18.00. Finita la visita ripartiamo destinazione Oristano, dove dapprima facciamo spesa in un supermercato e, successivamente, carico e scarico nel CS comunale con annesso parcheggio dove pernottiamo tranquillamente assieme ad altri camper.

13 AGOSTO

La prossima tappa in programma era Piscinas ma, a causa dei divieti istituiti per autoveicoli con carreggiata superiore a 1,90m, rinunciamo ad avventurarci col rischio di beccare una multa e ci rechiamo a Scivu, sosta 8€/24h, carico 3€, scarico 5€. Purtroppo buona parte del promontorio prospicente la strada per raggiungere Scivu è bruciato nel recente incendio che ha interessato Capo Pecora. Anche alcune abitazioni sono andate distrutte e, a vedere tutto ciò, viene quasi da piangere se si pensa al danno incalcolabile arrecato a questo stupendo territorio. Per raggiungere la spiaggia bisogna scendere degli ampi gradoni di legno, poi, una volta raggiunta la spiaggia, sulla destra, scavalcando un piccolo promontorio, si raggiunge un'altra spiaggia, simile all'altra ma meno affollata. Pernotto in loco.

14/15 AGOSTO

La mattina ripartiamo destinazione cala Domestica, qui c'è un parcheggio su prato prospicente la bella caletta, che offre carico e docce al costo di 10€/24h. Per lo scarico ci si reca alla vicina Buggerru al costo di 5€. Qui trascorriamo il ferragosto. Il mare è molto bello seppur molto frequentato. D'altronde la cala non è grandissima, comunque non ci si può lamentare, i camper si spostano continuamente e, anche il giorno di ferragosto non si fatica a trovar posto. Per poter telefonare ai familiari, visto che nell'area e sulla spiaggia non c'è campo, bisogna salire sul promontorio alla sinistra della spiaggia, dove è presente una torre sabauda. Proprio nei pressi della torre torna il segnale, per cui il giorno di ferragosto si assiste a una processione di persone che, telefonino alla mano, si avventura lungo il sentiero che sale al lato della spiaggia. Anche noi ci uniamo .

16/17 AGOSTO

La mattina ripartiamo per porto Pino, dove facciamo Cs al parcheggio appena entrati nel centro abitato. Costo 4€. Poi ci rechiamo al parcheggio delle dune che si raggiunge percorrendo uno sterrato di circa 2 km tra la laguna. Costo 7€ per il giorno, 3€ per la notte. Il posto è tranquillo, la spiaggia dista i soliti 2-300 metri ma vale sicuramente la pena. La sabbia è bianchissima rendendo l'acqua color turchese. Già dal parcheggio notiamo le famose e altissime dune che visiteremo nel pomeriggio. Nei pressi delle stesse ci sono cartelli che vietano di attraversarle pena multe salatissime, ma i soliti maleducati ignorano i divieti e con prole al seguito si accingono a scalare le montagne di sabbia... Risultato, il giorno successivo il posto è piantonato da persone in divisa che vietano di transitare anche alla base delle dune stesse... Della serie, la maleducazione e l'inciviltà non ha limiti... La sera successiva ci rechiamo a Sant'Antioco, e successivamente a Calasetta, dove sostiamo liberamente sul porto, poi gustiamo un'ottima pizza al centro del paese. La sera stessa ripartiamo per Chia dove pernottiamo in un parcheggio adiacente l'AA su Giudeu.

18 AGOSTO

La mattina chiediamo disponibilità per l'AA ma, essendoci 20 camper in lista d'attesa, rimaniamo nel parcheggio al costo di 7€. Per raggiungere l'ampia spiaggia bisogna scarpinare, come al solito, per 2-300 metri attraversando una La sera ci rechiamo a Pula, sostiamo in un ampio parcheggio sterrato in paese e visitiamo il centro urbano, molto caratteristico. Gustiamo un gelato, assistiamo a parte di un concerto in piazza, poi per dormire ci spostiamo nella vicina Nora, in quanto sul mare e adiacente al sito archeologico che visiteremo la mattina seguente.

19 AGOSTO

La mattina, come da programma, visitiamo i resti della città di Nora, poi facciamo un bagno nella spiaggia limitrofa. In serata ci rechiamo a Cagliari per una visita, prima però facciamo Cs ad Elmas presso un rivenditore di autocaravan, costo 5€. Pernottiamo in viale la plaia, nei pressi del deposito giudiziario della polizia municipale custodito h24, quindi tranquillo e sicuro, non notiamo però che nei pressi c'è il mercato del pesce di Cagliari, per cui già dalle prime ore dell'alba c'è un bel viavai di camion che scaricano il pesce. All'interno del mercato c'è la sala contrattazioni e approfitto per fare un giro, tra le centinaia di casse di pesce di ogni tipo e forma... Credo di non aver mai visto, se non in tv, così tanto e variegato pescato tutto in una volta!!! Ci sono i ristoratori che contrattano il prezzo con i pescatori, vorrei acquistare qualcosa anch'io ma bisogna prendere grandi quantità così rinuncio

20 AGOSTO

Ripartiamo presto, destinazione Mari Pintau, si può parcheggiare lungo la strada, ma i posti sono pochi e bisogna arrivare presto, al massimo per le 8,30.

Si scende una stradina sterrata e si arriva a questa stupenda cala, la spiaggia è di ciottoli ma in acqua c'è sabbia finissima. I colori sono eccezionali, capiamo perchè "Mari Pintau "... Trascorriamo una giornata fantastica facendo mille bagni in questo mare trasparente.

La sera ci spostiamo verso Villasimius. Per il giorno successivo vorremmo recarci a Punta Molentis, non potendo però pernottare causa divieti (solo in AA a VILLASIMIUS a 18€), ci rechiamo per la notte a Cala Sinzias dove dormiamo in un ampio parcheggio su sterrato, insieme ad altri camper, di fronte la spiaggia.

21 AGOSTO

La mattina di buon'ora ci svegliamo destinazione Punta Molentis, arrivati in loco però notiamo che il parcheggio è parecchio distante dalla spiaggia e la stessa, anche se molto bella, molto piccola e perdipiù per metà adibita a stabilimento balneare. Capiamo che di lì a breve si sarebbe sovraffollata col rischio di rimanere incastrati, così ripartiamo velocemente per Cala Sinzias. Qui avevamo notato, mentre ci dirigevamo a Punta Molentis, dei camper direttamente sul mare così ci rechiamo lì. Il parcheggio costa 12€, ci fermiamo, scendiamo in spiaggia ma notiamo che il mare non è dei migliori e i 12€ non li vale proprio. Ci sono anche un pò di alghe sia in acqua che sulla battigia (alghe e non poseidonia) così ci spostiamo di nuovo, a pochi Km c'è Cala Pira e la raggiungiamo rapidamente. Qui c'è un parcheggio gratuito sotto gli eucalipti che però nel frattempo si è riempito di vetture, (sarà per la prossima volta) e un altro a pagamento, sempre ombreggiato a 5€ per mezza giornata e 10€ tutto il giorno. Tanto girovagare viene fortunatamente ripagato dalla stupenda cala di sabbia bianchissima che si presenta ai nostri occhi dopo aver percorso il breve sentiero che conduce alla spiaggia. Il mare sembra una piscina naturale, calmo e riparato, l'acqua trasparente. Trascorriamo una giornata in assoluto relax. La sera torniamo a dormire a Cala Sinzias, consigliabile perchè silenzioso e ventilato, oltre che gratuito. 

22 AGOSTO

La mattina ci rechiamo allo scoglio di Peppino, c'è un parcheggio su asfalto (sulla dx venendo da Sud) con parcometro (5€ per l'intera giornata, si può pernottare gratuitamente), dal quale si accede alla spiaggia di Santa Giusta, proseguendo a sinistra, sulla stradina sterrata, si arriva brevemente alle 2 cale di fronte al famoso scoglio. Lo scenario che si presenta ai nostri occhi è di una bellezza indescrivibile, l'acqua è bassissima per decine di metri e trasparente come non mai. Facciamo un pò di foto e una passeggiata sul levigato scoglio di Peppino. Per tutto il giorno sarà un viavai di persone che passeggiano sullo scoglio e scattano foto, a dimostrazione della bellezza da cartolina del posto. La sera pernottiamo nel parcheggio assieme ad altri camper.

23 AGOSTO

La mattina ripartiamo per raggiungere Torre Murtas, percorriamo la nuova SS125 che in poco tempo ci porta a destinazione. Poco prima di arrivare, in località Quirra, c'è una fonte dalla quale sgorga acqua sorgiva. Approfittiamo per caricare i serbatoi. Prima di arrivare al parcheggio bisogna attraversare una zona militare, nel primo tratto di strada bisogna fare attenzione a dei dossi non segnalati. Il parcheggio è gratuito e adiacente la spiaggia, formata da piccoli sassolini. L'acqua è trasparente e il posto molto tranquillo, anche se è domenica, non ci sono strutture di alcun tipo per cui è consigliabile rifornire la cambusa prima di arrivare in loco. Trascorriamo l'ennesima giornata tra bagni e relax. Nel pomeriggio andiamo a Barisardo dove facciamo un pò di spesa in un negozio di prodotti tipici, acquistando, tra l'altro, dell'ottimo pecorino e del mirto, poi percorriamo il lungomare attraversando Cea e il lido di Orrì, fino ad arrivare ad Arbatax. Pernotto al porto assieme ad altri camper.

24 AGOSTO

La mattina seguente ci rechiamo alla biglietteri dove acquistiamo i biglietti per il giro turistico del golfo di Orosei, costo 35€ ad. Le nostre 2 bimbe usufruiscono della promozione famiglia per cui una è gratis, l'altra paga ridotto 15€. Partenza alle 8.30. Visitiamo cala Goloritze, cala Mariolu, cala Biriola, cala Luna, cala Sisine e la grotta del bue marino. Per quest'ultima si pagano ulteriori 8€ ad. e 4€ rid. Rientro intorno alle 18.30. Nel frattempo, al ristorante del porto, hanno attrezzato un enorme barbecue dove stanno preparando maialino allo spiedo. Prenotiamo 4 porzioni di porceddu per la cena. (14€ cad.). Infine un gelato alle bambine e, dopo questa intensa e bellissima giornata, andiamo a dormire, stanchi e felici.

25 26 AGOSTO

E' nostra intenzione  trascorrere gli ultimi due giorni di vacanza a cala Berchida, per poterci rilassare in vista del rientro previsto per giovedi 27 alle 11.00. Dobbiamo percorrere circa 100km di strade tortuose quindi, alla mattina, sveglia di buon'ora e subito in viaggio. Sostiamo brevemente a Dorgali e Orosei per fare colazione e un pò di spesa, poi finalmente raggiungiamo la destinazione prevista. L'ottima impressione che ci lasciò questa spiaggia quando ci venimmo ad inizio vacanza, viene ampiamente confermata. Spiaggia di sabbia fine e bianca, acqua trasparente facciamo gli ultimi lunghi bagni di questa stupenda vacanza... Nel frattempo conosciamo una famiglia di camperisti con la quale ceniamo ad un Agriturismo presso Siniscola. 30€ menu fisso, mangiamo tantissimo e benissimo... Crediamo sia la giusta conclusione di questa vacanza in Sardegna, con la consapevolezza che ci torneremo sicuramente.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Prima di partire la nostra maggiore preoccupazione era la poca fruibilità di spiagge e strutture varie, quindi parcheggi e AA lontani dal mare, e pochi servizi, tipo CS, per noi camperisti che preferiscono essere autonomi e spostarsi spesso. Dobbiamo dire che i nostri timori si sono rivelati infondati. Abbiamo  sempre sostato spendendo al massimo 15€, e nei parcheggi  7/10€, a volte anche gratuitamente (Tharros, Torre Murtas, Mari Pintau, S. Margherita di Pula). Abbiamo  trovato molti CS a 4/5€ e alcuni gratuiti (Nuoro e Oristano). La distanza dai PS/AA alle spiagge comunque fattibile, a non più di 3/400 metri, (Brandinghi, Porto Pino, Cala Domestica, Chia, Punta Molentis ), a volte anche meno (Berchida, Bosa, Mari Ermi, Tharros, Mari Pintau, Torre Murtas, Pula, Cala Pira). E' pur vero che abbiamo saltato a piè pari il Nord dell'isola, notoriamente poco ospitale con il turismo itinerante a meno che non ci si rechi direttamente nei campeggi.

 

 

Galleria fotografica


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
859 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEGHEVOLE HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEG...
In polipropilene. Dimensioni aperto: 315x3...
www.camperonsale.it
THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEMENTARE PER WC THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEM...
Per il nuovissimo WC Thetford Cassette C220!!...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina