Una buona notizia, che riceviamo dal Camper Club La Granda e siamo lieti di diffondere:

 

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI IN PIEMONTE  

ESCLUSI GLI AUTOCARAVAN
SODDISFAZIONE DEL CAMPER CLUB LA GRANDA

 

La Giunta Regionale del Piemonte nell’adottare la deliberazione di attuazione alla Legge Regionale 43/2000 ha provveduto ad escludere dalle limitazioni alla circolazione a partire dal prossimo 6 novembre alcune categorie di veicoli, tra i quali gli autocaravan.

Il Camper Club la Granda che era tempestivamente intervenuto nel segnalare la necessità di questo provvedimento di esclusione esprime a tal proporti la propria piena e grossa soddisfazione nel vedere pienamente riconosciute le proprie tesi che con forza, fermezza erano state rappresentate agli amministratori delle regioni interessate.

Non posso che dirmi soddisfatto, ha dichiarato Beppe Tassone Presidente del Camper Club la Granda, nel vedere riconosciute le argomentazioni che il Camper Club la Granda a nome degli utenti del plein air aveva rappresentato fin dal primo momento nel quale si era paventato un blocco per i camper.

Ringrazio gli amministratori della Regione Piemonte, l’assessore all’ambiente De Ruggero, l’assessore – camperista Mino Taricco ed i tanti consiglieri regionali che si sono interessati alla vicenda.

Il turismo all’aria aperta  aveva bisogno di un riconoscimento della propria funzione e dell’importanza che ricopre nell’economia nazionale, una penalizzazione nella circolazione si sarebbe rivelata dannosa per le famiglie e per il turismo in genere. Si tratta ora di proseguire sulla strada della modernizzazione del parco circolante, senza peraltro una pericolosa e penalizzante spada di Damocle”.

In merito alla questione l’assessore Taricco, in una nota inviata al Presidente del Camper Club La Granda, tra l’altro scrive “Ti ho già espresso a voce la mia soddisfazione per il risultato ottenuto in relazione alla peculiarità degli autocaravan. E' evidente che per questi veicoli dovremo tener presente il rapporto tra il valore complessivo e quello del semplice motore per la trazione e le ricadute sociali di detta tipologia di mezzi”.

Altra comunicazione di analogo tenore è pure giunta dal Consigliere Regionale Giorgio Ferraris che esprime la soddisfazione per il provvedimento che “riconosce le giuste posizioni assunte in materia dal Camper Club La Granda”.