Confedercampeggio: Sardegna & Turismo itinerante

   

Si è tenuto ieri, in Cagliari, un incontro tra la Confedercampeggio e l’Assessore al Turismo per la Regione Sardegna, Dr.ssa Luisanna Depau.

        

La Delegazione della Confederazione era guidata dal Presidente Nazionale, dal Segretario Generale (I.Vai) , dal Presidente della Federazione Campeggiatori Sardegna (F. Massetti), dal Consigliere Nazionale (P. Deplano), dal Vice Presidente FC Sardegna (M. Figus) e dal delegato assembleare FC Sardegna (R. Argiolas).

 

La riunione, vivamente sollecitata dai campeggiatori della Sardegna, aveva come scopo quello di illustrare all’Assessore Regionale le problematiche del turismo sardo con particolare riferimento al turismo itinerante e campeggistico.

 

Il Presidente Picilli ha più volte evidenziato l’amore e l’interesse che nutrono i campeggiatori italiani verso la Sardegna. Confedercampeggio da sempre ha pubblicizzato le località, ma anche le aspirazioni dei campeggiatori sardi. Così come si è impegnata nella tutela dei diritti dei campeggiatori anche sottoponendo alla Corte di Cassazione, alcuni anni or sono, una grave ingiustizia subita da un camperista isolano colpito da un ordinanza di un sindaco dell’isola.

 

Il Presidente Massetti dopo aver fatto la cronistoria delle iniziative turistiche e culturali promosse dalla Sede Nazionale, ha evidenziato la necessità di una legge che regolamenti il turismo itinerante in Sardegna, isola che ospita annualmente circa 40.000 campeggiatori.

 

La Dr.ssa Depau si è dichiarata particolarmente interessata ad un aspetto non secondario del turismo isolano ed ha ringraziato tutta la Confedercampeggio per la dettagliata relazione ed i documenti forniti. Ha concluso impegnandosi a predisporre, in tempi brevi un DDL regionali chiamando a collaborare Confedercampeggio.

 

Il Presidente della Confedercampeggio ha invitato l’Assessore Depau a partecipare ai convegni che la Federazione Campeggiatori del Veneto (13/03) e la Confedercampeggio (19/03) organizzeranno a Vicenza, con l’intervento di esperti del settore e – particolarmente graditi – i maggiori esponenti dell’ANFIA che, anche in occasione dell’Assemblea di Camogli dell’ASSOCAMP, avevano espresso lusinghiere parole per l’attività svolta da Confedercampeggio.