Desideriamo precisare che:
  1. l' accesso alle facilitazioni fiscali e/o assicurative NON è affatto automatico, come da molti si sente dire, ma è indispensabile che il mezzo sia iscritto nel Registro Storico RIVARS-ASI dopo aver partecipato ad una seduta di verifica dove il Commissario Tecnico accreditato RIVARS-ASI valuterà lo stato del veicolo e ne dichiarerà l' idoneità o meno ad essere iscritto nei ruoli dell' ASI come "veicolo di interesse storico".
  2. per quanto riguarda le convenzioni assicurative, una notissima Compagnia di Assicurazioni ben radicata sul territorio ha riconosciuto il RIVARS quale "Ente Certificatore" per le autocaravan, pertanto una volta che il CT-RIVARS ha dichiarato idonea un' autocaravan, rivolgendosi però esclusivamente all' agenzia indicata dal RIVARS, la stipula dell' assicurazione agevolata a scadenza della Vs. è praticamente immediata. E' pacifico che per continuare a godere delle facilitazioni assicurative ed altro è INDISPENSABILE il rinnovo annuale della tessera RIVARS e di conseguenza dell' inscrizione all' ASI; la non ottemperanza a questa semplice condizione FA DECADERE immediatamente ogni diritto al merito.
  3. altrettanto si sente dire che un mezzo riconosciuto di interesse storico ed iscritto nei ruoli RIVARS & ASI non possa circolare liberamente e possa partecipare soltanto alle manifestazioni / raduni / iniziative riservate ai veicoli di interesse storico; NULLA DI PIU' FALSO e fonte di disinformazione !!!! Un mezzo dichiarato di interesse storico, purchè superi la revisione periodica di legge presso la Motorizzazione e/o un' officina autorizzata, può circolare liberamente ed in più ha diritto di partecipare alle iniziative riservate agli "storici" organizzate dall' ASI, dal RIVARS e/o Associazioni ad essi collegate.  
  4. Quest' ultima precisazione può sembrare un' offesa al buonsenso ed all' intelligenza di chi legge, ma, purtroppo e più di una volta ci siamo sentiti chiedere: "...ma devo venire alla verifica proprio con il mezzo ?!"  Sia chiaro una volta per tutte: IL COMMISSARIO TECNICO DEVE VEDERE FISICAMENTE IL MEZZO per poterlo valutare correttamente.

    NON sono ammesse in NESSUN CASO verifiche e conseguenti certificazioni per corrispondenza ! 

  5. la valutazione di merito dei mezzi, che devono essere presentati con interni ed esterni DIGNITOSI, avrà luogo come da tabella qui riportata:
     

 

DEFINIZIONI TECNICHE – CODICE INTERNAZIONALE F.I.V.A.

 

*(3): “A” Standard; “B” Modificato d’ Epoca; “X” Eccezione; “C” Riproduzione

A= Veicolo dalle caratteristiche di serie quale consegnato dal costruttore

B= Veicolo specificamente fabbricato o modificato nel suo periodo per una precisa finalità (es: autocaravan atigianale)

X= Veicolo standard che ha subito modifiche fuori periodo

C= Veicolo costruito fuori dalla propria epoca con o senza parti autentiche che imita il modello del periodo

*(4) “1” Autentico; “2” D’origine; “3” Restauro; “4” Ricostruito

1.     Veicolo come originariamente prodotto completamente originale; eccezioni solo per pezzi deteriorabili (es: batteria, pneumatici etc).

2.     Veicolo sottoposto a normale impiego, mai restaurato, con specifiche originali e in condizioni originali anche se deteriorate.

3.     Veicolo completamente o parzialmente smontato, ricondizionato e rimontato solo con minime deviazioni dalla specifica del costruttore in caso di indisponibilità di parti o materiali originali. Finizione esterna il più possibile aderente alla specifica del periodo

4.     Parti di uno o più veicoli dello stesso modello/tipo assemblate in uno stesso veicolo il più vicino possibile alle specifiche originali del costruttore

 
La vetustà del mezzo per essere iscritto deve rispettare il requisito-base della vetustà (20 anni minimo); quindi se un mezzo è stato immatricolato nel 1985 o precedenti è senz' altro iscrivibile nel 2005 purchè di aspetto dignitoso che non testimoni una cattiva manutenzione (...macchie di ruggine ed infiltrazioni di cellula sono quindi da evitare perchè fanno "storcere il naso" al CT che, di conseguenza, Vi può bocciare il mezzo o accettarlo "sub conditione" di ripresentarlo dopo un anno con i necessari restauri effettuati). 
 
 Informazioni di carattere tecnico vanno richieste a camperstorici@adriacom.it oppure al 33.56.02.82.72

 

Sedute di verifica ufficiali 2006 previste & già calendarizzate ad oggi:
 
ATTENZIONE !!!
TUTTE LE SEDUTE SONO A N° CHIUSO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
TROPPI SONO CONVINTI CHE CIO' SIA SOLO "SCRITTO SULLE CARTE" FINCHE', PRESENTATISI SENZA PRENOTAZIONE, COM' E' GIA' ACCADUTO, NON SI VEDONO NEGATA LA PARTECIPAZIONE.
NON METTETECI NELLA SGRADEVOLISSIMA SITUAZIONE DI OPPORVI UN RIFIUTO. GRAZIE   
!!!!!!! PRENOTA SEMPRE LA SEDUTA NEI TERMINI !!!!!!!
(visti i n° della normale affluenza ALMENO un mese prima per non obbligarci a dirti: "è già tutto pieno")
 
IMPORTANTE PER CHI ABITA AL SUD ITALIA
nella consapevolezza che l' Italia è "stretta e lunga" ci scusiamo per l' aver istituito attualmente tutte le sedute di verifica solo al Centro & al Nord; purtroppo ciò non è dipeso da noi e/o da nostra cattiva volontà: sono infatti ANNI che cerchiamo al Sud (Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e, perchè no, anche Sicilia) un partner credibile che sia disposto ad assumersi l' onere di organizzare le sedute sul posto (chi può farlo meglio dell' "indigeno" locale ??) secondo le precise specifiche tecnico-logistiche richieste dal Registro ...ad oggi di chiacchiere ne abbiamo sentite tante, troppe, ma riscontri di fatti concreti e credibili ZERO. Questo partner lo stiamo ancora cercando nell' "ampia schiera" dei Club di Turisti Itineranti del Sud... Cari presidenti di Club, se ritenete sia il caso di organizzare una seduta di verifica di storicità nel territorio di Vs. competenza e/o presso il Vs. Club ...fatevi avanti e candidatevi; riusciremo così a "coprire" assieme e con vantaggi per entrambi la parte d' Italia ancora scoperta ed a tutelare gli interessi di tanti altri possessori di autocaravan potenzialmente storiche. Vi aspetto.
 
Buona Strada
il Coordinatore Nazionale R.I.V.A.R.S. &
CTN SottoCommissione Tecnica Nazionale A.S.I. per i veicoli abitativi ricreazionali (autocaravan) annessa alla Commissione Tecnica Nazionale A.S.I. "Veicoli Utilitari".
 
C.GALLIANI