From: ivan perriera [ivanperr@tin.it]
Sent: mercoledì 7 maggio 2003 19:51
To: Turismo all'Aria Aperta Giuseppe Continolo; Plein Air Raffaele Jannucci; Plein Air Lucia Jannucci; Laura Supereva; Federcampeggiatori Gianni Picilli; Claudio Carpani; Caravan & Camper; Camper on Line Paolo Bertino; Autocaravan Spazio Aperto; Autocaravan; ABCamp Luca Stella
Subject: Il nostro portavoce
Gentili Direttori,
Vi scrivo perchè mi è stato riferito che durante la manifestazione Roma Città del Plein Air si è tenuta una tavola rotonda, nella quale è emersa la necessità del settore di essere rappresentata da qualcuno che ne abbia le caratteristiche e, ancora una volta, nel discorso sono entrate le Associazioni Nazionali del settore e la loro scarsa rappresentatività, nel valutare insufficienti gli iscritti rispetto ai campeggiatori italiani.
Direi che è arrivato il momento che qualcuno di noi dica in modo chiaro, assumendosene tutta le responsabilità, che chi pensa di poter mai rappresentare (attraverso tessere o iscrizioni) la totalità o la maggioranza dei campeggiatori vive sulle nuvole.
Non esiste al mondo quello che alcuni di noi vogliono realizzato fra i campeggiatori.
Facciamo qualche esempio.
In questo momento il nostro Paese ha al Governo il centro destra che rispetto ai voti ottenuti avrà solo il 15% di tesserati e dall'altra parte anche il centro sinistra ha ottenuto dei voti che sono migliaia di volte superiori a tutte le tessere dell'Ulivo.
Il "povero" Pannella per racimolare qualche iscritto è costretto, da anni, ad andare in giro con un cartello attaccato al collo ma benchè i tesserati siano pochi i voti che riceve sono molti di più.
La Confcommercio e/o la Confartigianato sono ben rappresentate pur non avendo la maggioranza degli operatori del settore tesserati.
Gli stessi sindacati (dopo l'abrogazione della Legge che gli assicurava gli iscritti "d'ufficio") rispetto al n. dei lavoratori può contare su un n. inferiore di tesserati.
Eppure tutti sono Rappresentati.
Noi, invece, da decenni ci parliamo addosso senza cercare concretamente una soluzione al problema e così, per evitare anch'io di fare della inutile dietrologia, mi permetto di lanciare una proposta per individuare il nostro portavoce.
Mondo Natura di Rimini registra presenze di amanti del plein air per circa 80.000 unità e potrebbe essere il luogo dove organizzare una libera votazione che dovrebbe coinvolgere sia gli iscritti alle Associazioni Nazionali che i liberi fruitori (qualcuno ama definirsi: Lupo Solitario) che sentono la necessità di essere rappresentati nelle sedi istituzionali senza per questo essere tesserati a questo o a quel sodalizio.
A candidarsi potrebbero essere gli stessi rappresentanti di tali Associazioni (Gianni Picilli per la Federcampeggiatori, Vincenzo Nicciarelli del Coordinamento Camperisti, Ivan Perriera dell'Unione Club Amici, Camillo Musso per l'ACTI Italia), presidenti di grosse organizzazione (ad esempio, Beppe Tassone della Granda o Pasquale Zaffina per l'Assocampi) ed anche altri "personaggi" del nostro settore.
Questo permetterebbe a tutti, finalmente, di avere un vero rappresentante della nostra "LOBBIE" perchè votato da tutto il POPOLO dei Campeggiatori e non solo da quelli aderenti ad una specifica Associazione.
Si potrebbero organizzare dei punti di raccolta delle votazioni a cura di TUTTE le testate del settore o quantomeno di quelle che, oltre alle INDISPENSABILI pubblicità vogliono il bene del nostro settore e che dovrebbero raccogliere le "schede" utili per la votazione.
Non so se dicendo queste cose susciterò l'ira di qualcuno ed è certo che l'idea deve essere "raffinata" ma la cosa per me più importante è che qualcuno cominci a mettere in pratica le prediche di quei tanti oratori che si susseguono nelle più svariate tavole rotonde.
Spero di leggere un vostro sincero commento e vi saluto cordialmente.
                Ivan Perriera
       Coordinatore Nazionale
           Unione Club Amici
              ucaclub@tin.it
www.turismoitinerante.com/uca