CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itGERMANIA

 

Viaggio in Germania effettuato dal 31 luglio al 25 agosto 2007 da:

 

- Giancarlo 41 anni (autista e uomo di fatica)

- Paola 38 anni (seconda guida, cuoca e organizzatrice)

- Gabriele 12 anni (passeggero e storico)

- Floriana 6 anni (passeggera e rompibolle)

 

su Laika Ecovip 2.1 classic del 2005.

 

Premesso che questa è la seconda volta in Germania, quindi abbiamo scelto i luoghi che non sono stati visitati nell’agosto del 2004.

 

31 luglio

Partiamo dal Napoli con calma, verso le 17.00. La tappa di oggi e’ breve in quanto abbiamo deciso solo di avvantaggiarci nel viaggio di domani. Arriviamo alle 20.00 nell’area di servizio Mascherone, tra Roma Est e Roma Nord, nella zona delle lunghe soste, per dormire qualche ora tranquilli e ripartire all’alba.

 

1 agosto

Infatti stamani alle 3,30 siamo gia’ in viaggio, per approfittare del sonno dei bambini (che infatti dormono fino alle 8,30). Dopo una lunga giornata di viaggio, con i soli rallentamenti alla barriera di Venezia Mestre (che in tutti i nostri viaggi in qualsiasi ora l’abbiamo percorsa non e’ mai stata libera) alle 17,15 raggiungiamo la nostra prima tappa, Berchtesgaden, e piu’ precisamente il parking della funivia dell’Obersalzberg. Scendiamo per sgranchirci le gambe e andiamo ad informarci per la visita di domani al Nido d’Aquila di Hitler sulla vetta del monte Kehlstein. La tappa e’ stata decisa da Gabriele essendo un appassionato di tutto quello che riguarda la seconda guerra mondiale. Torniamo al camper e poiche’ nel parcheggio siamo rimasti soli pensiamo di fare una capatina nella cittadina per vedere se c’e’ qualcosa di meglio per la notte. Non l’avessimo mai fatto! Ci siamo trovati a scendere per dei tornanti con una pendenza del 24%! Non so come ha fatto il camper a portarci giu’ . Giancarlo quindi decide che “deve esserci un parcheggio in citta’” per poter risalire domani con i mezzi pubblici, dato che non ha intenzione di ripetere l’esperienza. Ci sistemiamo quindi nel parcheggio gratuito in Festplatz, dove abbiamo gia’ visto altri camper olandesi e dove veniamo raggiunti in serata da altri camper italiani. La temperatura e’ fresca e si sta benissimo visto che a Napoli abbiamo lasciato un caldo soffocante.

 

2 agosto

Oggi e’ il giorno del Nido d’Aquila. Prendiamo alla stazione un bus (a/r 11.80  euro per tutti) che risale i tornanti e ci porta alla biglietteria della linea privata che sale sul monte Kehlstein (37.00 euro Family ticket incluso l’accesso al Nido d’Aquila). Il bus percorre una strada privata costruita con l’unico scopo di condurre al rifugio di Hitler e in circa 20 minuti raggiungiamo quota 1700 m. e il piazzale dove si imbocca il tunnel che porta a sua volta all’ascensore che risale gli ultimi 130 metri fino al rifugio che oggi e’ diventato un ristorante, ma ha conservato la struttura e gli interni originali nonche’ un panorama mozzafiato sulle alpi bavaresi e il lago Konigsee. Dopo un bel giro e le consuete foto facciamo il percorso all’inverso e siamo al camper per ora di pranzo.

Subito dopo il pasto decidiamo di andare a visitare la Miniera di sale Salzbergwerk qualche km fuori citta’  sulla Deutsche Alpenstrasse in direzione Salzburg.. Sistemiamo il camper nel parcheggio della miniera (3,50 euro) ed entriamo (family ticket 40 euro)

Ci fanno indossare delle tute da minatori e gia’ questo e’ motivo di divertimento per i bambini, poi entriamo con un trenino all’interno dove ogni cosa e’ spiegata anche in italiano e passiamo da un livello a quello sottostante utilizzando degli scivoli di legno che risultano davvero divertenti (fanno anche la foto come nei parchi divertimento per 4 euro). Alla fine della visita che dura circa 1 ora e mezza rientriamo al camper e pensiamo di anticiparci un po’ di km sulla tappa di domani. Rothenburg ob der Tauber. Lungo la strada troviamo per la notte un parcheggio a Ingolstadt  con posti riservati per camper (parcheggio delle Hallenbad in Jahnstrasse) , il nostro TOM TOM ci porta senza problemi. (il navigatore si e’ rivelato molto utile in questo viaggio soprattutto nell’entrata e uscita dalle citta’ e nella ricesca dei parcheggi di cui avevo spesso l’indirizzo o le coordinante GPS). Cena e poi a nanna.

 

3 agosto

Stamattina prima di andare via approfittiamo per fare camper service, visto che il parcheggio e’ dotato anche di colonnina Sanistation che gratuitamente ci fa scaricare e per 1 euro eroga 100 litri d’acqua. Paghiamo il parcheggio (1 euro visto che la notte e’ gratuito) e partiamo in direzione Rothenburg. Questa cittadina e’ stata gia’ visitata nel 2004 ma ci torniamo esclusivamente per andare al negozio di Natale di Kate Wolfhart  visto che l’altra volta Floriana era piccola e  dormiva e quindi non lo conosce per niente.. Decidiamo di evitare le autostrade, la strada e’ un po’ piu’ lunga ma decisamente piu’ piacevole.

Arriviamo alle 12 circa al parcheggio P2 di Nordlinger Strasse (10 euro per 24 ore), andiamo prima a fare la spesa al vicino Lidl e dopo pranzo siamo in centro, dritti al negozio di Natale dal quale usciamo dopo piu’ di due ore non senza danno. Gironzoliamo un po’ per il paese poi torniamo al camper per cena e poi a nanna.

 

4 agosto

 

Stamani partiamo per Buchenwald, vicino Weimar, per visitare il campo di concentramento e sterminio, altra tappa proposta da Gabriele. Arriviamo per pranzo al parcheggio, gratuito e dopo pranzo entriamo, supportati da audioguide fornite dal Tourist Information  per 3 euro a testa, la visita altrimenti sarebbe gratuita o con offerta volontaria. Per quanto riguarda l’interno: SENZA PAROLE. L’aria che si respira e di un pesante inimmaginabile e non si puo’ resistere a lungo, ad un certo punto lo stesso Gabriele chiede di uscire di li’.

Usciamo e ripartiamo in direzione di Dresda. Arriviamo alle 19 e ci dirigiamo al parcheggio del centro che avevamo deciso, in Weisentorstrasse, ma lo troviamo pieno di auto in quanto la sera li’ vicino ci sarebbe stato un concerto. Andiamo quindi al City Herberge, un po’ meno centrale ma piu’ tranquillo (14 euro ogni 24 ore rigorosamente in moneta). Scarichiamo le bici e andiamo a fare un giro in citta’ che e’ abbastanza movimentata proprio a causa del concerto ma risulta molto bella. Torniamo sul tardi, cena e poi a nanna.

 

5 agosto

Stamani visita di Dresda. Essendo domenica non possiamo accedere alle chiese che sono chiuse ai turisti durante la messa, visitiamo comunque la Terrazza sull’Elba, lo Zwinger e facciamo un bel giro sulla ciclabile che segue il corso del fiume, attrezzato con lidi, e addirittura spiaggia riportata per creare campi di Beach Volley. Facciamo tappa in un Biergarten e rientriamo al camper per le 14.

Partiamo in direzione Berlino ed arriviamo per le 19 all’area di sosta Wohnmobilpark Berlin in zona Tegel, molto bella, su prato,  con colonnina per carico e scarico, docce calde a 1 euro per 5 minuti al costo di 17 euro a notte inclusa elettricita’ (piazzola XL). Cena e a nanna perche’ domani ci aspetta Berlino.

 

6 agosto

Stamattina comincia la visita di Berlino. Presso il gestore dell’AA compriamo le Berlin Welcome Card ( pagano i due adulti e include anche i bambini)  24 euro ognuna che danno diritto a viaggiare su tutti i mezzi pubblici fino alla periferia e una serie di sconti. In dieci minuti a piedi siamo alla metro fermata Tegel che in un’unica linea ci porta in Friedrichstrasse, non lontano dalla Porta di Brandeburgo. Ci accorgiamo subito che la citta’e’ enorme, le distanze tra un posto e l’altro risultano chilometriche. Davanti alla Porta approfittiamo per fare un Tour della citta’ in bus turistico della durata di circa 2 ore con guida in italiano (40 euro con lo sconto Welcome Card). Berlino e’ davvero splendida, ad ogni passo c’e’ qualcosa da vedere, e’ ricchissima di modernita’ ma anche di tracce della storia prima dell’Unificazione. Dopo il giro in bus e un Rostbratwust per pranzo decidiamo di salire sulla cupola del Reichstag. La fila e’ interminabile ma un addetto la passa in rassegna per prelevare le famiglie con bambini e gli anziani per farli entrare senza attesa da un ingresso laterale. Passati i dovuti controlli accediamo all’ascensore che ci porta sul tetto. La cupola si sale fino in cima e all’interno c’e’ una mostra permanente della storia del Reichstag..

Usciti ci dirigiamo a piedi al Checkpoint Charlie per vedere  un’altra mostra permanente chiamata “Topografia del Terrore”. Infine con la metro arriviamo fino all’Olimpiastadion (dove l’Italia ha vinto i Mondiali nel 2006, 6 euro solo Giancarlo e Gabriele) e alle 19,30 finalmente torniamo in camper praticamente ESAUSTI..

 

7 agosto

Oggi ci aspetta KNUT.

Oggi e’ la giornata dello Zoo, per andare a vedere da vicino il mitico KNUT, il cucciolo di orso polare divenuto un idolo delle masse. E infatti la maggioranza dei bambini subito dopo l’ingresso (30 euro tutta la famiglia con sconto Welcome Card) si dirigono direttamente nella zona degli orsi.

E’ bellissimo e tenerissimo, ed ovviamente catalizza l’attenzione dei bambini con relativa vendita di gadget e ricordini cui non ci sottraiamo, vista la passione di Floriana per i peluches. Pranziamo all’interno dello zoo che e’ davvero grande ed interessante ed usciamo intorno alle 16 per andare verso la seconda tappa della giornata Ka De We  un mega centro commerciale su 6 piani, dicono il piu’ grande d’Europa, tappa chiesta da me per vedere soprattutto il reparto gastronomia che vende specialita’ da tutto il mondo.

Anche stasera si torna distrutti.

 

8 agosto

Stamani torniamo in centro per visitare qualcos’altro di interessante e fare un giro in Kurfustendamm, la strada dello shopping.

Prima ci “perdiamo” in una cioccolateria vicino al Deutsche Dom poi andiamo a vedere la Kaiserchirke con il suo campanile spezzato, l’unica testimonianza lasciata a ricordare i bombardamenti che hanno quasi distrutto Berlino durante la seconda guerra mondiale. Torniamo al camper nel tardo pomeriggio e all’uscita dalla metro veniamo sorpresi da un temporale talmente forte che ci costringe a prendere un taxi per tornare al camper, visto che siamo sprovvisti di K-way e ombrelli. Fino ad oggi il tempo e’ stato buono, fresco ma non piovoso. da oggi in poi la pioggia sara’ quasi sempre compagna di viaggio.

 

9 agosto

Andiamo via dopo le operazioni di pulizia. Lasciamo la citta’ anche se ci sarebbe stato altro da vedere e  visitare ma per i bambini sarebbe diventato troppo pesante. Partiamo in direzione Schwerin, inizialmente per visitare il castello, ma arrivati sul posto alle 14,30 decidiamo per un giro nel parco (i bimbi si scocciano di entrare nel castello) e un giro in centro. Il posto non ci entusiasma per niente, inoltre e’ invaso dalle zanzare per cui ricarichiamo le bici e andiamo via.

Arriviamo la sera a Wismar nel parcheggio dell’Acquapark Wonnemar dove  vorremmo andare domani se il meteo lo permette. Nel fare un giro (ovviamente in bici) in centro, troviamo un altro parcheggio libero nei pressi del porto praticamente a un passo dal centro storico. Spostiamo il camper per avere compagnia e soprattutto la possibilita’ di fare un giro in  centro stasera.

La cittadina e’ molto carina, con le tipiche costruzioni che indicano la chiara origine svedese, e tanti localini tutti con menu rigorosamente a base di pesce. Ci fermiamo in un ristorantino per la cena e poi rientriamo in camper.

 

10 agosto

Stanotte ha piovuto e piove tuttora quindi la nostra giornata in acquapark sfuma. Facciamo un altro giro in centro e al porto dove compriamo dei “fishbrotchen” (panini farciti con pesce) e rientriamo in camper.

Partiamo dopo pranzo per Travemunde, sempre sotto la pioggia, dove arriviamo, non senza difficolta’, al parcheggio non lontano dal porto (gratuito dopo le 18) dove per 2 euro possiamo restare fino alle 10 di domani. Ancora sotto la pioggia percorriamo tutto il molo fino all’attracco del battello che ci porta dall’altro lato della baia per visitare Sandworld ovvero il Festival delle sculture di sabbia che ogni anno si tiene in questo luogo. (19 euro in quattro, passaggio in battello piu’ accesso a Sandworld). Rientriamo al camper in serata, cena e a nanna.

 

11 agosto

Oggi partiamo per Lubecca, ovviamente piove.

Arriviamo in un attimo visto che siamo a pochi chilometri al parcheggio WohnmobilPlatz Treff (5 euro inclusa l’elettricita’ e cs per 24 ore)  Vicino c’e’ la fermata del bus per il centro (10,40 tutti per a/r). Il centro storico e’ molto carino con la Marienkirche circondata dalle sue leggende, e l’Holstentor sul fiume Trave. Gironzoliamo un po’ per il centro storico, pranziamo in uno dei tanti NORDSEE frequenti in tutta la Germania e nel pomeriggio torniamo in camper.

Dopo cena Gabriele chiede di andare a fare una partita nel vicino Bowling, partita che velocizziamo al massimo visto che nel locale l’aria e’ irrespirabile dato che in Germania (cosa che ci ha stupito tantissimo visto la grande civilta’ di questo paese) non c’e’ il divieto di fumo nei locali pubblici.

 

12 agosto

Oggi c’e’ il sole

Partiamo con l’intento di passare prima al negozio Danisches Bettenlager per comprare  un piumino danese, ci arriviamo tutti convinti e non ci rendiamo conto che e’ domenica quindi e’ chiuso. Proseguiamo verso il mare del Nord destinazione Husum.  La zona di mare dello Schleswig-Holstein e’ particolare in quanto soggetta alle maree: la mattina il mare si ritira, lasciando scoperto il fondo su cui e’ possibile passeggiare liberamente  e le barche e i pescherecci a secco e nella tarda mattinata ritorna (almeno in questo periodo) Arriviamo per pranzo nel camping Dockkoog (volutamente in camping per la possibilita’ della lavatrice e asciugatrice).

Il campeggio e’ molto bello, praticamente a un passo dal “mare” e ovviamente dalla Ciclabile del Mare del  Nord che non mancheremo di percorrere. Il costo e’ di 59,60 euro per due notti. Partiamo subito con le bici e percorriamo una bellissima pista lungo il mare che congiunge i vari paesini disseminati sulla costa. Visitiamo il centro di Husum anche questo molto carino, raccogliamo notizie sul Nationalpark Wattenmeer e rientriamo al camper. Il tormentone del mare del nord sono i Krabben ovvero i gamberetti che in questa zona vengono pescati e mangiati a volonta’.

 

13 agosto

Oggi ancora centro e giri in bici e ovviamente acquisto dei krabben e di altro pesce per una bella grigliata all’italiana.

 

14 agosto

Oggi andiamo via da Husum. Dopo le consuete operazioni di pulizia lasciamo il camping e ci dirigiamo verso St. Peter Ording, un altro centro balneare del Mare del Nord. Purtroppo dobbiamo lasciare il camper un po’ fuori centro vista la scarsa possibilita’ di sosta ma non ci preoccupiamo in quanto con le bici riusciamo a raggiungere il centro con facilita’. Nella tarda mattinata andiamo sulla spiaggia  non lontana dal parcheggio quando ancora la marea e’ ritirata quindi facciamo una bella passeggiata sul watt e rientriamo al camper per pranzo. Nel pomeriggio invece andiamo sulla spiaggia di St. Peter , lasciamo le bici e percorriamo un pontile lungo un bel po’ (6 euro il ticket per passare) e dopo circa 40 minuti di cammino a piedi riusciamo a mettere i piedi in acqua! Gelida! E ci sono tanti a fare il bagno! Rifacciamo i nostri 40 minuti di cammino e rientriamo in paese, dopo un giro tra negozietti e bancarelle rientriamo in camper. Partiamo in direzione Bremen per trovarci gia’ sul posto domattina. Arriviamo che sono le 21,30 nell’ area attrezzata Am Kuhhirtenweg, circa 1,5 km dal centro storico. Al momento nella guardiola non c’e’ nessuno, ma c’e’ una cassetta con delle buste e una penna dove si lasciano i 10 euro del parcheggio e si imbuca. C’e’ anche la corrente al costo di 1 euro ogni 8 ore e una colonnina Sanistation.

 

15 agosto

Stanotte ha piovuto e c’e’ molto vento.

Stamattina ci aspetta l’Universum Science. Andiamo in centro con le bici e visto che alcuni italiani nell’area di sosta ci hanno detto (caso stranissimo!) che in centro gli hanno rubato la bici decidiamo di portarle con noi all’Universum. Facciamo il biglietto del tram inclusivo di bici (7 euro a/r tutta la famiglia piu’ due bici) e andiamo (ticket famiglia 39,50 euro). Usciamo nel primo pomeriggio quindi ripercorriamo il tratto in tram scendendo pero’ qualche fermata prima per continuare in bici. Ci fermiamo ad ammirare il Rathaus, la statua di Rolando, nonche’ la statua in bronzo de “i 4 musicanti di Brema” . Rientriamo in camper per cena, sotto un discreto acquazzone e decidiamo di fermarci ancora un giorno per avere modo domani di fare ancora un giro in centro.

 

16 agosto

Oggi andiamo a visitare il Duomo di Brema, davvero bellissimo e poi facciamo un giro nel quartiere dello Schnoor, l’antico quartiere dei pescatori, rimasto intatto ma ormai  tutte le case sono diventate negozietti e ristorantini. Facciamo come al solito i dovuti acquisti, alimentari e non e torniamo in camper per pranzo. Nel pomeriggio partiamo per Aachen. Arriviamo comodamente all’Aachen Camping alle 21. Il camping e’ grande e ben tenuto e costa 12 euro a notte (l’addetto passa tutte le mattine alle 8,30 per ritirare il dovuto bussando ad ogni camper). Gabriele comincia gia’ a farci una prima lezione di storia sul Duomo di Aquisgrana, dove venivano incoronati gli imperatori del Sacro Romano Impero e dove ci sono i resti di Carlo Magno.

 

17 agosto

In bici (attenzione all’andata e’ quasi tutta discesa, il ritorno un po’ meno simpatico) raggiungiamo il centro di Aachen e visitiamo il duomo dove un simpatico signore ci chiede 2 euro per avere il permesso di fare foto. E’ davvero bellissimo: conserva una parte medievale ottagonale circondata da cappelle venute nei tempi successivi. All’intero sono custoditi i resti di Carlo Magno, il trono ed altre testimonianze che riportano al Sacro Romano Impero. Visto che il centro, al di la’ del duomo, non offre granche’ a parte la via dello schopping decidiamo che nel pomeriggio ci spostiamo a Koln dove ci aspetta un altro duomo.

Raggiungiamo l’area di sosta Reisemobilhafen  Koln verso le 19 ma impieghiamo un po’ di tempo per sistemarci dato che la troviamo abbastanza piena. Il costa e’ di 8 euro ogni 24 ore, direttamente sul Reno con una bellissima ciclabile lungo il fiume che porta direttamente in centro.

 

18 agosto

Percorriamo in bici i 3 km che ci portano in centro e ci tuffiamo nella visita del Duomo.

Pienamente giustificati i 600 anni che sono stati necessari per la costruzione, e’ uno spettacolo davvero unico. Visitiamo anche il tesoro del Duomo e dopo circa 2 ore usciamo. Consueto giro per il centro. Ci sarebbero altre chiese da vedere ma i bambini sono un po’ “pieni” di chiese e duomi per cui decidiamo di rilassarci un po’ per il lungofiume e rientrare con calma al camper.

Nel pomeriggio pensiamo di partire in direzione Koblenz  con l’intento di fermarci per la notte e percorrere domattina la WeinMoselstrasse in direzione Trier. Purtroppo pero’ a Koblenz non troviamo il parcheggio che avevamo segnalato quindi continuiamo e percorriamo un primo tratto della Wms fino a Cochem, dove parcheggiamo sul lungofiume per la notte al costo di 1,60 euro. Facciamo una bella passeggiata in centro che e’ davvero molto carino e rientriamo in serata

 

19 agosto

Partiamo per Trier, la piu’ antica citta’ della Germania. L’area di sosta che cercavamo in zona Messe si rivela totalmente occupata dai tir e camper che accompagnano un Rally automobilistico per cui dobbiamo ripiegare in camping (29,40 euro per una notte). Dopo pranzo smontiamo le bici e ci dirigiamo in centro, molto in confusione proprio per il rally, non e’ possibile salire sulla Porta Nigra per le troppe persone che da li’ sopra seguono la sfilata delle macchine dall’alto quindi dopo esserci fermati ad un tavolino per una birra e delle patatine rientriamo delusi al camper e, cosa non da poco, travolti per strada da un diluvio che ci riduce come quattro baccala’.

 

20 agosto

Ha piovuto tutta la notte e ora fa freddo e a sprazzi pioviggina.

Dopo il camper service partiamo per raggiungere in giornata il parking di Europa Park dove ci spezzeremo le ossa i prossimi due giorni. Speriamo che il tempo ci assiste.

Alle 17 siamo al parcheggio, una bella doccia calda (a disposizione del parcheggio-campeggio) e a letto presto perche’ domani ci aspetta il parco.

 

21 agosto

Ovviamente, come tradizione di famiglia, il primo giorno di visita ad un parco divertimenti ce lo facciamo sempre sotto la pioggia. Ci siamo svegliati presto e piove forte, ma fortunatamente verso le 9 smette e a parte qualche breve pioggerellina, il tempo ci assiste fino alle 17. Ingresso al parco 2 giorni consecutivi 210 euro in quattro.  Fortunatamente il tempo avverso ha scoraggiato un po’ di gente per cui ci godiamo il parco senza troppe file alle varie attrazioni. Restiamo all’interno fino alle 19, poi torniamo distrutti al camper.

 

22 agosto

Oggi si ripete, con un po’ piu’ di folla in quanto c’e’ il sole. Usciamo alle 19 e decidiamo di spostarci a Friburgo per la notte in quanto il parcheggio e’ abbastanza costoso, infatti per due giorni e due notti paghiamo giusto 50 euro). A  Friburgo pernottiamo nel Parcheggio per camper in Bissierstrasse al costo di 6 euro incluso camper service.

 

23 agosto

Lasciamo Friburgo alle 10,30 e ci dirigiamo verso Fussen con l’intenzione di fermarci sul Bodensee per pranzo. Infatti sostiamo a Meersburg, un bellissimo paesino sul lago con un’antica fortezza. Unico inconveniente dal centro del paesino al lago e’ una discesa con una pendenza stratosferica che al ritorno si rivela una sfacchinata immane. Nel pomeriggio partiamo per Fussen e arriviamo al Wohnmobilplatz Fussen alle 18,30 (12 euro fino alle 13 di domani). Facciamo un giro li’ vicino, ci sono supermercati e altri negozi per perdere un po’ di tempo e spendere un po’ di soldi e ci informiamo sulla possibilita’ di andare ai castelli in pullman ma essendo in quattro conviene raggiungere il parcheggio in camper e poi di li’ andare su.

 

24 agosto

Visto che le vacanze stanno finendo esce il sole!

Arriviamo in camper al parcheggio sotto il castello, 7 euro per un massimo di 6 ore, e facciamo subito la fila  alla biglietteria dove ci prenotano per la visita delle 12,40 con audioguida in italiano (18 euro pagano solo i due  adulti). Al castello, che e’ in montagna, si puo’ arrivare in 40 minuti a piedi o in pulmann o in carrozza, noi ovviamente scegliamo la carrozza (17,50 euro solo andata). Il castello e’ molto bello anche se ne fanno vedere ben poco. Scendiamo al parcheggio a piedi e dopo un veloce pranzo partiamo direzione Italia. Ci avvisano da casa che le temperature sono africane quindi ci prepariamo ad un viaggio di sofferenza.

Per la notte siamo in un autogrill nella zona di Verona.

 

25 agosto

Siamo ripartiti prima delle 6 e ci facciamo tutta la giornata in viaggio fino alle 18,30  con temperature che non scendono sotto i 37 gradi. Ogni tanto ci fermiamo per riprendere fiato e ristorarci in autogrill.

In totale abbiamo percorso 5550 km.

 

Costi del viaggio in euro

Gasolio 774.09

Pedaggi autostradali 140.20

Trasporti nelle citta’ 98,20 (di cui 48 euro le Welcome Card)

Ingressi e visite 468.50 (di cui 210 a Europa Park)

Soste in parcheggi o campeggi 326.10

Spesa per riforimento alimenti 305.55

Ristoranti e bar 259.40

Extra (souvenirs e quant’altro) 458.15

Totale 2830 euro circa

 

Le nostre considerazioni finali sono sicuramente positive. E’ un paese che ci piace tantissimo, soprattutto per quanto e’ civile, estremamente vivibile in camper e sicuramente ancora piu’ vivibile in bici. L’unica nota dolente per noi “non fumatori con bimbi al seguito” e’ la mancanza del divieto di fumo nei locali pubblici e questo devo dire ci ha molto stupito. Per il resto ci siamo trovati benissimo. Abbiamo non visitato dei luoghi che forse meritano probabilmente per avere la scusa  per tornarci ancora.


Viaggio effettuato nell'Agosto 2007 da Paola, Giancarlo e figli

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
671 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR VICTRON ENERGY BMV-700 BATTERY MONITOR
PER IL MONITORAGGIO PRECISO DELLA BATTERIA. "...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 12/7 CARICABATTERIA PORTATILE 7 A VICTRON ENERGY BLUE POWER IP65 CHARGER 1...
CARATTERISTICHE TECNICHE: tensione in ingress...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina