CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itLA META PIU' AMBITA: CAPO NORD!

 

PERIODO : dal 19 luglio al 12 agosto 2003 – totale giorni 25 – 11 gg. di Andata e 11 gg. di Ritorno – 3 gg. a disposizione (per visita alle Capitali!)

EQUIPAGGIO : GIANPIERO (l’Instancabile Autista!) – CLAUDIA (Relatrice del Viaggio) – FABIO – AMEDEO PER NOI “AMI” (AMICO DI FABIO) – Età : 45 - 45 – 13 – 12

MEZZO : CAMPER DUEERRE START 480, su FORD 2500 Diesel del 2002 (STELLUCCIO!!!)

PAESI DA ATTRAVERSARE: ITALIA-SVIZZERA-GERMANIA-DANIMARCA-SVEZIA-NORVEGIA-FINLANDIA-AUSTRIA - KM PERCORSI : 9275,7!!!!!!

STRADE : Ottime

PROBLEMI : nessuno, né al mezzo né logistici.

 

 

 

            Finalmente dopo tanto tempo le più che sospirate e desiderate ferie sono arrivate!!!

            Dopo aver programmato il viaggio nei minimi particolari, da Gennaio a quasi tutto Giugno, eccoci pronti alla partenza con destinazione CAPO NORD!!!! con il nostro camper Dueerre Start 480 di 1 Anno che abbiamo battezzato Stelluccio!!!, lungo m. 7,50!

 

 

Sabato 19 luglio 2003 – Km. percorsi 619

Sveglia alle ore 7.00 perché le cose da fare erano ancora parecchie! Colazione e dopo intensi preparativi (compreso il bagaglio di Amedeo), un’accurata pulizia della casa ed abbracci a Susi (mamma di Ami), alle ore 9.00, finalmente, tutti entusiasti ed elettrizzati, partiamo!!! Salutiamo tutti felici anche Vercelli e dopo parecchie ore di viaggio, sotto un sole molto caldo e con un traffico intenso in Svizzera, la nostra prima sosta è per pranzare alle ore 12.30 in Svizzera (al Traforo del San Gottardo), causa 7 Km di coda, con panini a base di prosciutto crudo (per me e Gianpi) e hot-dog con wurstel e ketchup (per Fabio e Ami). Poi ripartiamo per la Germania ed arriviamo in un’area dell’Autostrada A5 alle ore 20.00. Ceniamo immediatamente, perché affamati, dopo una bella doccia rinfrescante, ovviamente, poi ci corichiamo presto; la notte purtroppo, è disturbata a causa di un autotreno refrigerato parcheggiato nelle vicinanze, molto rumoroso.

Domenica 20 luglio 2003 – Km. percorsi 618

Al mattino successivo, dopo una bella colazione, ripartiamo alle ore 8.00 (i ragazzi dormono ancora!) e ci fermiamo per una breve sosta in una bellissima area verde  e sulle panchine facciamo il secondo break, io e Gianpi, mentre i ragazzi fanno una sostanziosa colazione a base di hot-dog con wurstel e ketchup. Poi ripartiamo fino alle ore 13.00 dove ci fermiamo per la pausa pranzo. Una bella partita a carte dopo pranzo tra i ragazzi e Gianpi mentre io finisco di lavare i piatti e poi ripartenza alle ore 14.00. Il traffico è intenso, ma regolare ed il tempo è molto caldo con il sole. Arriviamo all’area di sosta di Neumunster (in Germania) alle ore 20.20. Abbiamo deciso di cenare in un locale con piatti tipici tedeschi, che era situato nelle vicinanze ed è stato parecchio difficoltoso ed anche comico (perché ci si spiegava a gesti!) far capire, nella loro lingua, quello che volevamo ordinare (non parlano affatto in Inglese!). Dopo cena, su Stelluccio, abbiamo bevuto una bella tisana, per favorire meglio la digestione e siamo andati a letto alle ore 22.00. Notte, al contrario della prima, molto tranquilla.

Lunedì 21 luglio 2003 – Km. percorsi 442,8

Alla mattina seguente, dopo la colazione, ripartiamo alle ore 9.45 (la sveglia è stata un po’ più tardi per tutti!) con il sole, ma era un po’ ventilato; ci  fermiamo per una piccola sosta-break a base di dolci e poi via fino alle ore 13.00 per la pausa pranzo. Due calci al pallone dopo pranzo tra i ragazzi mentre Gianpi si riposa un pochino sulla panchina ed io finisco di lavare i piatti e poi ripartenza alle ore 14.30. Il traffico è praticamente nullo, nessuna difficoltà e quindi arriviamo in Campeggio a Thisted in Danimarca al “Thisted Camping”, uno stupendo Campeggio dotato anche di mini golf. Dopo aver cenato, io e Gianpi facciamo una bella passeggiata per il Camping, mentre Fabio ed Ami giocano assieme ad altri ragazzi incontrati lì. Poi una bella doccia per loro e tutti a nanna alle ore 22.30 per essere in forma per il giorno seguente.

Martedì 22 luglio 2003 – Km. percorsi 95

Al mattino successivo, sempre dopo aver eseguito un’abbondante colazione, alle ore 9.15, partenza da Thisted con aria fresca, ma sole. Arrivo ore 11,00 ad  Aalborg (DK), al  “Tivoli Land”, dopo aver parcheggiato Stelluccio nei pressi del grande Parco di Divertimenti (come promesso!!!). L’entrata ci appare stupenda, ma il parco giochi, con le sue 21 attrazioni è gremito di persone e quindi c’è molta confusione (come in Italia!) e così io e Gianpi visitiamo il parco (ricco di fiori!), mentre i ragazzi si avviano tutti felici alle giostre!!! Ci accordiamo per l’ora di pranzo (ore 12,30) in uno degli stand con specialità danesi del parco (ottime!!!), seduti ad uno dei tavolini recuperati. Dopo pranzo inizia a piovere e si preannuncia un temporale, allora io e Gianpi decidiamo di tornare da Stelluccio, mentre i due “birbanti” ci promettono di tornare alle ore 16.00 al Camper, ma pregano di lasciarli ancora lì al parco divertimenti. Noi acconsentiamo e loro, con entrambi il cellulare, tutti felici si riavviano ai loro giochi. Alle ore 16,30 (1/2 ora di ritardo, per un coda fatta su una giostra, così dicono loro), siamo tutti pronti per andare al Campeggio “ Lindholm Camping” a Norresundby, un altro meraviglioso campeggio nel verde. Per fortuna il tempo si è rimesso al bello e così ci godiamo la passeggiata per il Camping prima di cena. Poi tutti a nanna molto presto (i ragazzi stanchissimi!!) per la levata di buon’ora del mattino seguente con imbarco per Goteborg! in Svezia.

Mercoledì 23 luglio 2003 – Km. percorsi 359,8

La mattina seguente, come stabilito, alle ore 7,30 siamo partiti, con il sole, da Aalborg diretti a Frederikshavn per prendere la nave che ci imbarcava per Goteborg, in Svezia. Quando siamo arrivati al parcheggio dell’imbarco, erano le 10,00 e anche se c’erano moltissime persone, ci concedemmo un break, perché l’attesa era di ben 2 ore (l’imbarco era alle ore 11.50).  Poi acquistammo i biglietti della nave e aspettammo trepidanti! L’emozione era alle stelle! Naturalmente, data l’ora in cui ci imbarcammo, pranzammo sulla nave (panini e frutta), poi, io, golosa, con i ragazzi andai ad acquistare il dolce tipico svedese (simili al nostro kraphen) sulla nave e tutti e quattro li gustammo volentieri! Erano ottimi!!! Gianpi fece parecchie fotografie dalla nave (eravamo seduti fuori perché il tempo era bellissimo!) ed il panorama che si presentava ai nostri occhi era stupendo!!! Arrivammo a Goteborg alle ore 14.45, con i ragazzi e Gianpi annoiati del viaggio, invece io avrei continuato ancora per altre parecchie ore, perché a me la nave piace tantissimo!!! Riprendemmo il nostro Stelluccio, un salutone alla nave e via alla volta della Norvegia, dove all’ingresso una gentilissima poliziotta ci ha controllato i documenti, diretti al Campeggio di Oslo città. Anche qui il traffico fu regolare, con nessuna difficoltà ed arrivammo a destinazione alle ore 20.30 all’”Ekeberg Camping”, scelto (sosta per 2 notti), perché situato non molto distante dal centro di Oslo, immerso in un bel verde, rilassante e dotato di campi da calcio per i ragazzi; mentre loro giocavano, noi preparammo la cena e poi io e Gianpi andammo a visitare il Camping. Al rientro in Camper, giocammo tutti e quattro con le carte, a scala quaranta, poi andammo a dormire soddisfatti della giornata che ci aspettava l’indomani e cioè la visita di Oslo città.

Giovedì 24 luglio 2003.

Al mattino seguente, dopo esserci concessi il lusso di una bella dormita fino alle ore 8.30, facciamo una bella colazione abbondante e poi, lasciato Stelluccio, ci apprestiamo ad andare a visitare Oslo. Partimmo muniti di macchina fotografica e cinepresa (di Ami) e via verso l’autobus (di un bel colore rosso!) che ci conduceva al centro della città, ricco di chiese e monumenti; dopo aver percorso parecchi chilometri a piedi, con le soste per andare a visitare le chiese all’interno, l’orologio (di Gianpi) segnava le ore 12,30, allora ci infilammo in un bar tipico di Oslo e pranzammo qualcosa di veramente Ok! Poi continuammo la nostra visita, prendemmo la barca per due ore per visitare la città dall’acqua con le sue meravigliose isolette! Dopo continuammo a visitare la città fino alle ore 18,00 e finalmente rientrammo in campeggio con il nostro autobus rosso. Dopo aver fatto una bella doccia, cenammo e stanchi, ma felici, andammo a letto alle ore 10.00. Il giorno dopo ci aspettavano altri parecchi chilometri in Camper e quindi, soprattutto l’autista, bisognava essere riposati!

Venerdì 25 luglio 2003 – Km. percorsi 575,4

Al nostro risveglio, precisamente alle ore 7.30, ci accoglie la pioggia, purtroppo! Facciamo velocemente la colazione e partenza alle ore 8.30; il traffico è regolare con nessuna difficoltà. Dopo una sosta per pranzo, ci rimettiamo in viaggio ed arriviamo allo stupendo campeggio di Asen (N) il “Faettenfjord Camping” e poiché non pioveva più, dopo cena lo girammo bene e ci divertimmo tutti e quattro a tirare i sassi nell’acqua, come i bambini, cioè giocavamo a chi lo lanciava più lontano!!! Poi tutti a nanna felici e soddisfatti.

Sabato 26 luglio 2003 – Km. percorsi 505,4

Anche stamattina la sveglia è suonata alle 7.30 perché i Km. da percorrere sono parecchi! Quindi una sostanziosa colazione e via verso la destinazione, che ci porta sempre più vicino alla meta!! Partenza alle ore 8.30 con un bel sole, il traffico è scarso e quindi decidiamo per un pranzo all’aperto. Dopo pranzo, ci godiamo ancora un po’ di sole con una breve sosta ancora sulle panchine (Gianpi si è addormentato!) e poi ripartiamo; il tempo, nel pomeriggio, diventa leggermente variabile, ma con nessuna difficoltà arriviamo alle ore 20.13 all’area di sosta del Circolo Polare Artico sulla EG. (Napapijri). E’ veramente un altro mondo e dopo cena, nonostante il vento, ci copriamo bene e andiamo a passeggiare fino al punto estremo; il silenzio è d’oro e ci prepara meravigliosamente alla notte! Poi torniamo in camper e velocemente ci infiliamo i pigiama pronti per andare a letto, sono quasi le ore 23.00 e l’indomani i km. da percorrere sono parecchi!

Domenica 27 luglio 2003 – Km. percorsi 404,4

La partenza oggi è più tardi, data l’ora tarda della sera precedente, e precisamente alle ore 9,20; il tempo è nuvoloso, ma il traffico è scarso ed i camperisti che si incrociano (loro ritornano già da Capo Nord) salutano tutti gentilmente. Senza nessuna difficoltà procediamo, con pausa per il pranzo un po’ più rilassante ed arriviamo nell’area di sosta alle ore 19.10 presso uno stupendo zoo (molto grande), a Bones (N), il POLAR ZOO; parcheggiamo Stelluccio per la notte e via a visitare lo zoo, dove abbiamo avuto la fortuna di fotografare, per la gioia di noi tutti, da molto vicino l’orso polare che dormiva e tantissimi altri animali, alcuni dei quali non li avevamo mai sentiti nominare!! Poi tutti a cena, partite a scala quaranta e via a nanna veloci, perché altri parecchi chilometri ci attendevano il giorno seguente, con l’emozione sempre più grande perché la nostra meta era sempre più vicino!!!

Lunedì 28 luglio 2003 – Km. percorsi 470,0

Oggi la levata mattutina è di buon’ora, quindi subito la colazione e partenza alle ore 7.50 con un tempo leggermente nuvoloso, ma tanta voglia di andare avanti nel nostro itinerario! Traffico sempre piuttosto scarso, con nessuna difficoltà. Sosta per pranzo e poi via per la nostra metà per la notte, cioè Alta (N); arriviamo alle ore 19.00 all’”Alta River Camping”, un Campeggio a dir poco stupendissimo, in stile lappone, con la sauna finlandese e una specie di capanna arredata all’interno con camino e pelli di renna, dove i ragazzi si sono subito accomodati; praticamente un tradizionale villaggio Sami!. Dopo aver fatto tutti e quattro una rilassante doccia ed una bella cena, mentre i ragazzi si raccontavano le loro esperienze nella tenda lappone, io e Gianpi siamo andati a visitare, adiacente al Campeggio, l’esposizione di oggetti lapponi, veramente caratteristici, dove io acquistai la fascia di renna (o da testa o da collo) per ripararmi poi dal freddo invernale!! Dopo ci coricammo tutti molto entusiasti ed elettrizzati per la giornata che ci aspettava l’indomani e cioè la tanto sospirata CAPO NORD!!!!!, anche se la sveglia è  stata puntata più tardi, perché oramai eravamo nelle vicinanze!!!

Martedì 29 luglio 2003! – Km. percorsi 233,3 – Km. percorsi dalla partenza = 4322,2!!!

Al suono della sveglia, puntuali, come tutte le mattine, ci alziamo con il morale alle stelle, tutti emozionatissimi in previsione della giornata tanto attesa, facciamo un’abbondante colazione e partenza per la tanto sospirata meta!!! Il tempo non prospetta niente di bello, anzi piove e tira anche il vento. Costeggiamo parecchi fiordi norvegesi, uno spettacolo bellissimo ed attraversiamo anche il tunnel sottomarino che collega la terraferma all’Isola di Mageroya (nok 537 a/r.); qui, lungo l’ultimo tratto di strada vediamo tantissime renne (Gianpi ferma Stelluccio, pronto a fotografare!) che attraversano la strada imperterrite del traffico (scarso), non stiamo più nella pelle, tanto da non angosciarci anche se gli ultimi chilometri sono immersi nella nebbia. Dopo aver pagato ancora 370 nok per parcheggiare il camper sul piazzale (N°71°10’86”-E 25°46’43”) - arrivo ore 12,54 -, eccoci finalmente arrivati: siamo a CAPO NORD!!! La delusione iniziale è fortissima per il tempo inclemente, così decidiamo di pranzare subito e dopo andare a vedere tutto quello che c’è. Dopo pranzo ci siamo vestiti con tutto ciò che avevamo di più pesante (compresi i Kewait) e con pioggia e vento ci siamo avviati a visitare l’interno del NORD KAPP center il complesso che comprende: bar, negozi di souvenir, ristoranti, una suite per coppie in luna di miele e un centro di proiezione dove abbiamo visto un cortometraggio che illustrava il paesaggio in tutte le stagioni, veramente sorprendente! Poi (la pioggia era cessata) sfidando il vento freddo con raffiche sempre più forti e parecchia nebbia (a detta di alcuni era buon segno perché poi, forse, sarebbe apparso il sole), siamo giunti al mitico mappamondo stilizzato, simbolo di Capo Nord (71°10’21”) e qui abbiamo scattato fotografie a più non posso!!!; successivamente siamo andati a scaldarci in uno dei koffeebar dove abbiamo gustato, fra le specialità, i fraganti wafer appena preparati e te bollente. Infine abbiamo acquistato parecchi souvenir e cartoline, in un negozio enorme all’interno dove uno avrebbe acquistato di tutto e di più, siamo ritornati in camper a scriverle, per imbucarle la sera stessa in una delle cassette delle lettere (di colore rosso) presenti nell’edificio. Sconsolati, sempre per il vento forte e la nebbia sempre più spessa, abbiamo cenato; dopo cena (erano circa le ore 21.00) cambiò improvvisamente la direzione del vento che spazzò via tutta la nebbia  e dopo circa un’ora è apparso, come per incanto, un bellissimo sole e tutti i camperisti  uscimmo all’aria fredda, speranzosi di vedere il sole di mezzanotte!!! Poi ritornammo sul camper a scrivere tutte le cartoline e alle ore 23,45 ci siamo avviati verso il mappamondo in attesa della mezzanotte per lo spuntar del sole; infatti, a mezzanotte in punto ci appare uno spettacolo ai nostri occhi a dir poco stupendo: il sole splendeva all’orizzonte nel cielo e nonostante il grande freddo, ci riscaldava abbastanza con i suoi meravigliosi raggi. Un’esperienza indescrivibile che solo a parlarne mi fa ancora accapponare la pelle!!!! Anche qui Gianpi ha scattato parecchie foto del paesaggio che si era “materializzato” davanti a noi, nonostante le persone erano numerosissime; poi siamo andati ad imbucare le cartoline e siamo ritornati a dormire felicissimi e soddisfattissimi (addormentarsi è stato per tutti un po’ difficoltoso per la grande emozione appena vissuta!!!!); tutti vedevamo ancora quel magnifico scenario scorrere davanti ai nostri occhi!!! Il nostro grande sogno si era avverato!!!!!!!. La meta dell’indomani sarebbe stata di parecchi chilometri e quindi la sveglia non poteva essere puntata più tardi. Erano quasi le tre di notte!!! Come fosse a Capodanno!!!! Il nostro viaggio di andata è già finito! Inizia, però, (e questo ci consola non poco) il nostro viaggio di ritorno!!

Mercoledì 30 luglio 2003 – Km. percorsi 425,4

Al nostro risveglio, e cioè alle ore 8,00, molto velocemente ci vestiamo e facciamo una colazione veloce per riuscire a partire almeno verso le ore 9.00; infatti alle ore 8,50 ci mettiamo in viaggio per la nostra meta odierna e precisamente in Finlandia. Il traffico è praticamente nullo con nessuna difficoltà e, per quanto concerne il tempo, c’è il sole; trenta minuti dopo la partenza da Capo Nord un severissimo poliziotto a piedi ci ha intimato l’Alt per effettuare all’Autista in controllo dell’Alcool Test (naturalmente negativo dato che per colazione Gianpi si era scolato un tazzone di Orzo Bimbo!) arriviamo alle ore 19.00, poco prima di Ivalo, raggiungendo un punto panoramico sul lago Inari al Camping “Lomakyla” con un vista veramente sconfinata dove si vedono una miriade di isole e buona parte della strada percorsa. Sostiamo lì per la notte e dopo andiamo a fare una passeggiata per Inari lungo lo stupendo lago! La temperatura è più alta di quella di Nordkapp anche se l’aria è ancora fresca, ci avviamo poi alle docce (con sauna finlandese, naturalmente!) e poi ceniamo di buon gusto, perché il pranzo era stato consumato velocemente; ad un certo punto ci siamo ricordati che in Finlandia siamo un fuso orario avanti  rispetto all’Europa centrale per cui si deve contare sempre un’ora in più. Dopo cena giriamo un po’ per Inari, molto carina, e poi tutti a nanna alle ore 22,30 italiane. Il giorno dopo andavamo a Rovaniemi, il Paese di Babbo Natale!!!

Giovedì 31 luglio 2003 – Km. percorsi 308,7

Al mattino seguente, partenza alle ore 9.00 (dopo una sosta rapida all’ufficio postale di Ivalo dove ho acquistato per 3 amici, che ci tenevano tantissimo, le monete finlandesi), con un sole caldo per il paesino di Babbo Natale!; il traffico è scarso con nessuna difficoltà e quindi, con solamente una veloce tappa per pausa pranzo, siamo arrivati a Rovaniemi alle ore 17.05. Sostiamo nel gran parcheggio limitrofo al Villaggio di Santa Claus insieme con altri camper di varie nazionalità e facciamo un giretto all’esterno; lo Chalet è veramente graziosissimo con raffigurate le renne e gli alberi di Natale decorati, lascia spazio alla fantasia e sembra proprio di trovarsi in un clima natalizio, nonostante la stagione estiva! L’ufficio di Babbo Natale per fortuna è ancora aperto (chiusura alle ore 18.00) e così decidiamo di entrare, anche all’interno l’atmosfera è completamente natalizia con moltissime decorazioni alle pareti e il Babbone (effettivamente è un gigante!) era seduto sulla sua poltrona, con la barba lunga bianca e vestito di rosso (proprio come ci s’immagina), ci ha accolti con un saluto in Italiano (parlava tutte le lingue!); poi ha voluto accanto a sé Fabio ed Ami, abbracciandoli con le sue manone per la foto di rito. Infine abbiamo visitato il negozio all’interno ed Amedeo ha acquistato un peluche per il suo cuginetto di sei mesi. Naturalmente, data l’età dei ragazzi, non abbiamo né scritto, né imbucato nessuna cartolina, ma l’emozione è stata ugualmente molto grande per tutti e quattro, perché il posto faceva rievocare il tempo di quando si era bambini e si aspettava con ansia Babbo Natale, con il suo sacco carico di doni; i ragazzi furono molto felici di avere entrambi il ricordo, con la fotografia, di Babbo Natale e tutti cenammo contenti e soddisfatti della giornata trascorsa e di quella dell’indomani, con arrivo in Svezia.

Venerdì 1° agosto 2003 – Km. percorsi 576

Ci siamo alzati di buon’ora perché il viaggio fino a Nordmaling, in Svezia, era piuttosto lungo. Partiamo alle ore 7.40 con il sole e un saluto alla cara Finlandia, che ci ha regalato delle bellissime emozioni, lasciandoci dei magnifici ricordi; il traffico è scarso con nessuna difficoltà, ma nonostante questo, facciamo solamente una tappa per pranzare e poi ripartenza con arrivo alle ore 19.40 al Camping “Swecamp” a Nordmaling, un altro bellissimo Campeggio situato in un meraviglioso verde. (molto verde, ce l’ha spiegato il padrone del ristorante del Campeggio è a causa delle frequentissime piogge che cadono in Svezia). Il sole era ancora alto nel cielo e così i ragazzi si sono tuffati (in costume, con l’acqua molto fredda!) nel mare del Camping, rimanendo fino all’ora di cena. Poi siamo andati a letto molto entusiasti, anche dell’affabilità della gente che parlava Inglese per venire incontro alle difficoltà della lingua.

Sabato 2 agosto 2003 – Km. percorsi 354

La partenza è stata alle ore 10.00 e purtroppo pioveva, il traffico era scarso con nessuna difficoltà, quindi alle ore 17.00 eravamo già a destinazione in un altro bel Campeggio, il “Ljusnefors Camping” a Ljusne, familiare, ancora in Svezia con un verde stupendo (molto verde, ce l’ha spiegato il padrone del ristorante del Campeggio è a causa delle frequentissime piogge abbondanti che cadono in Svezia); dopo aver fatto una bella doccia rilassante, poiché avevamo stabilito di mangiare qualcosa di tipico svedese, ci siamo seduti al tavolo del Ristorante del Campeggio ed abbiamo gustato degli ottimi piatti, con accompagnamento di squisite salsine, il tutto tipico del posto!! Poi abbiamo girato per le stradine del porto turistico adiacente prima di apprestarci ad andare a dormire. Il viaggio dell’indomani non era di molti chilometri, diretti alla capitale, ma essere riposati è sempre meglio coricarsi presto.

Domenica 3 agosto 2003 – Km. percorsi 245,7

Ci siamo svegliati, strano a dirsi, con il sole ed alle ore 10.00 siamo partiti per Stoccolma, il traffico era piuttosto moderato, con nessuna difficoltà, ma con solamente la sosta per pranzare, siamo arrivati all’Isola di Langholmen (Stupenda!! – Parcheggio per i Camper di Stoccolma), dove abbiamo dormito per 2 notti, alle ore 16.00. Ci siamo recati all’Ufficio informazioni per la visita della città dell’indomani, scoprendo che eravamo vicinissimi al centro! Così vista l’ora non molto tarda ci siamo incamminati per la città con numerose piste ciclabili veramente grandi! Poi abbiamo cenato tranquillamente, all’aperto, nell’Area Camper dato il tempo soleggiato e siamo andati a dormire pronti per la giornata di domani.

Lunedì 4 agosto 2003.

La sveglia era alle ore 8.00, con veloce colazione e via alla visita della città, muniti di macchina fotografica e cinepresa  di Ami; arrivati al centro di Stoccolma ci siamo subito resi conto che era una bellissima città e soprattutto molto accogliente per le bandiere appese di tutto il Mondo e l’abbiamo visitata molto bene. Poi abbiamo pranzato in un bar tipico e, dopo pranzo, abbiamo deciso di prendere il traghetto per visitare ancora meglio la città dall’acqua; dopo esserci informati alla biglietteria, abbiamo optato di prendere il traghetto “Delphine”!!!, con una crociera di due ore!!!, passando sotto 15 ponti e attraverso due chiuse. La guida accompagnatrice (svedese, ma c’erano le cuffie a disposizione nelle varie lingue) ci ha condotto su una rotta che si stendeva sulla laguna e sul lago Malaren; poiché il tempo era molto soleggiato, abbiamo potuto ammirare tutti gli edifici più famosi della città, con relativa spiegazione in lingua italiana. Quando siamo arrivati alla fine della nostra crociera eravamo molto soddisfatti  ed abbiamo dedotto che la capitale era favolosa da visitare!!!!! Siamo ritornati da Stelluccio, abbiamo cenato e siamo andati a dormire presto, stanchi, ma felicissimi della giornata trascorsa!!!! Il giorno dopo eravamo ancora in Svezia, ma già vicino alla Danimarca, quindi la strada da percorrere era piuttosto lunga ed  i chilometri erano parecchi.

Martedì 5 agosto 2003 – Km. percorsi 430,8

La partenza è stata prefissata per le ore 9.00, quindi sveglia alle ore 8.00, sostanziosa colazione e via verso la meta odierna; il sole è caldo, il traffico è scarso al mattino e così sostiamo per pranzo in un’area stupenda a Mjolby, dove noi ci rilassiamo sulle panchine e Gianpi si addormenta, mentre i ragazzi giocano a pallone. Riprendiamo il viaggio e il traffico  è nullo il pomeriggio e così giungiamo a destinazione alle ore 18.00. L’area di sosta per la notte è a Ljungby, ceniamo, giochiamo poiché i chilometri all’indomani non sono tanti e poi ci apprestiamo ad andare a letto.

Mercoledì 6 agosto 2003 – Km. percorsi 236,7

Partiamo alle ore 10.20 con un bel sole caldo, il traffico è scarso e siamo emozionati per la traversata del ponte di Malmo (lungo circa 22 Km.! – 40 Km. in totale da Copenaghen), dove e la cosa sembra a dirsi assurda ma invece è vera, Ami ha ricevuto la telefonata di sua mamma che sentiva come se fosse stato vicino a casa! Da lì abbiamo dedotto che i popoli Nordici si ingegnano più di noi nel costruire quello di cui hanno necessità!!! Arriviamo a Kabenhavn (Copenaghen), la capitale della Danimarca alle ore 16,30 e sostiamo in una traversa della via principale per il centro città. Anche qui, come a Stoccolma, ci rechiamo all’Ufficio informazioni per la visita della città, apprendendo che il centro era vicino e così abbiamo deciso di iniziare a visitarla poiché il tempo a nostra disposizione non era poco. Il centro della città ci ha entusiasmato ma non come a Stoccolma ed allora abbiamo optato per l’indomani di andare a fare una sightseeing in barca al fine di apprezzarla meglio. I ragazzi (come a Stoccolma) hanno acquistato la maglia originale della squadra danese e tutti contenti siamo andati a dormire emozionati pensando al giorno successivo.

Giovedì 7 agosto 2003 – Km. percorsi 580,4

Al mattino seguente alle ore 8,30 siamo saliti sulla barca in visita per Copenaghen, vista dall’acqua, con un bel sole caldo. Purtroppo, essendo più piccola, non c’erano cuffie a disposizione per la traduzione dal danese (in compenso c’era una guida bionda molto bella per i due ragazzi che più che ammirare la città, contemplavano la ragazza!), comunque parlava in Inglese e quindi si capiva abbastanza. Ci siamo avvicinati alla Sirenetta della famosa fiaba di Andersen “La Sirenetta” (che poi ho acquistato come souvenir! alla  bancarella dove si prendeva la barca) e tutti abbiamo cambiato idea sulla bellezza della Capitale. Alla fine del nostro giro, siamo andati a pranzare in un bar con piatti tipici danesi e poi siamo ritornati da Stelluccio per continuare il nostro viaggio alle ore 13.00. Per fortuna il traffico è stato scarso in Danimarca e moderato in Germania, con nessuna difficoltà e così siamo arrivati all’area di sosta per la notte a Soltau, dopo l’uscita di Bremen – 1° Autogrill, in Germania, alle ore 20.10. Poi abbiamo cenato all’aperto perché l’aria era calda ed infine siamo andati a letto, perché l’indomani ci aspettavano parecchi chilometri da percorrere.

Venerdì 8 agosto 2003 – Km. percorsi 605,4

Partenza ore 8.40, dopo una bella colazione ( i ragazzi con il gelato del bar di fronte al parcheggio), il sole era molto caldo e il traffico moderato con nessuna difficoltà; dopo una pausa per il pranzo all’aperto, abbiamo proseguito fino alle ore 19,45 con arrivo all’area di sosta di Holledau, sempre in Germania (1° Area di sosta dopo l’uscita di Regensburg).  L’area era molto bella (al contrario di quella dell’andata) con le docce (che abbiamo subito fatto, perché il caldo era eccessivo!) attrezzattissime, addirittura erano dotate di musica in sottofondo, mentre ci si lavava!; tutti e quattro non saremmo più usciti da sotto la doccia!  dopo una bella doccia che ci ha rinfrescati, abbiamo cenato e siamo andati a letto non molto tardi, poiché i chilometri da percorrere il giorno seguente non erano affatto pochi. Domani saremmo già rientrati in Italia e precisamente in Emilia Romagna al Lido delle Nazioni (FE), per essere vicini per il giorno successivo al Parco Divertimenti di Savio – “Mirabilandia”, poiché l’avevamo promesso ai ragazzi fin dalla partenza delle nostre fantastiche vacanze estive!!!!!

Sabato 9 agosto 2003 – Km. percorsi 664,8

La partenza era prevista per le ore 8,00 e quindi sveglia puntata alle ore 7.00, colazione e in viaggio per le ore 7.40 con un bel sole caldo; il traffico è abbastanza sostenuto, ma, per fortuna, scorrevole con nessuna difficoltà. Ci fermiamo a pranzare all’aperto e poi ripartenza per la nostra meta; arriviamo alle ore 20,30 al Lido delle Nazioni (FE), parcheggiamo vicino ad un altro Camper italiano vicino alla spiaggia, ceniamo subito e poi tutti e quattro ci dirigiamo, verso il centro alla Gelateria “Al Frulè”, che conoscevamo già, per gustarci un ottimo cono gelato e farci una passeggiata rilassante sul lungomare, anche se era affollato. Poi siamo ritornati da Stelluccio e felici della bella giornata trascorsa ci addormentiamo.

Domenica 10 agosto 2003 – Km. percorsi 135,7

La mattina seguente, dopo il bagno in mare dei ragazzi, ci recammo a Gorino (FE) per pranzare al Ristorante, (dove avevamo già sostato per cena e pernottamento una volta precedente!) a base di ottimo pesce. Poi io e Gianpi siamo andati a fare una passeggiata in riva al mare, mentre i ragazzi sono andati in spiaggia; la partenza era prevista per tardo pomeriggio anche perché non avremmo più cenato e la giornata al Parco Divertimenti era prevista per l’indomani. Siamo arrivati all’area di sosta di Savio, vicinissima al Parco, molto bella ed estesa, ma affollatissima di Camper di tutte le nazionalità, alle ore 21.37; la grande scritta di Mirabilandia era tutta illuminata ed i ragazzi erano stanchi, come noi, della giornata trascorsa, ma emozionantissimi per quella del giorno seguente e mandarli a letto fu un’impresa non facile!

Lunedì 11 agosto 2003.

Al mattino successivo, la sveglia ce l’hanno data i ragazzi alle ore 7.00 e, con una veloce colazione, ci siamo recati tutti e tre (le giostre piacciono anche a me!) alla biglietteria del grande Parco che apriva alle ore 8.00. Abbiamo lasciato Gianpi alla sua lettura (finalmente un sano riposo per l’autista!!), con la promessa di tornare per pranzo (io e i ragazzi abbiamo  mangiato i panini all’interno del Parco e poi cenavano alla sera) e via tutti alle giostre, muniti di cellulare, dove ci attendeva una coda, per i biglietti, lunghissima! Comunque entrammo e siamo andati subito sulle giostre preferite (ce n’erano tantissime come ad Aalborg al “Tivoli Land” in Danimarca e a Gardaland, a Peschiera del Garda (VR)!!!); le migliori, per me, sono state, forse perché erano parecchio rinfrescanti e con quell’afa terribile, era quello che ci voleva un po’ di fresco, quella dei gommoni sull’acqua e quella che si scendeva con la barca, molto velocemente, sulle rapide del fiume!!! In un battibaleno (come sempre quando ci si diverte molto alle giostre!!), è arrivata l’ora di tornare per cena e così, un po’ a malincuore ho lasciato le giostre ed i ragazzi con la promessa di farli ritornare dopo cena e per avere il tempo di farsi una bella doccia rinfrescante. Gianpi mi aveva già preparato tutto, così abbiamo cenato dopo aver fatto una bella doccia fresca e poi mi sono dedicata anch’io, come Gianpi, al riposo sullo sdraio a fare le parole crociate. Alle ore 19.15 i ragazzi sono tornati per la doccia, hanno cenato abbondantemente e poi via ancora alle giostre con il permesso di stare fino alla chiusura (ore 24,00)!!! Erano molto soddisfatti e sono corsi verso il Parco;  poiché la serata era calda, io e Gianpi abbiamo fatto una passeggiata intorno al Parco e si vedevano le giostre tutte illuminate! Era un bellissimo spettacolo!!!! Le fotografie sono state parecchie!!! Poi io e Gianpi alle ore 23.00 siamo rientrati ed abbiamo giocato a carte in attesa del rientro dei ragazzi; a mezzanotte e dieci minuti, tutti trafelati, sono arrivati i ragazzi e così ci siamo preparati per andare a letto. I ragazzi hanno fatto fatica ad addormentarsi, perché continuavano a raccontare delle giostre e l’emozione era molto grande, benché la giornata, per loro due, fosse stata parecchio stancante e così decidemmo di puntare la sveglia per le ore 9.30 del giorno dopo; intanto nessuno dei quattro aveva voglia di ritornare a Vercelli, perché l’indomani sarebbe stata, infatti, una giornata tutta di viaggio per il rientro a casa, purtroppo!!!!!!

Martedì 12 agosto 2003 – Km. percorsi 389,8

E’ il giorno del rientro, ci alziamo con pigrizia senza la minima voglia di partire, facciamo colazione, salutiamo Savio e il suo meraviglioso Parco; i giorni di svago, quindi anche le vacanze sono finite e alle ore 10,30 con un sole molto caldo ci allontaniamo, molto a malincuore, dal parcheggio. Il traffico è scarso, con nessuna difficoltà, ci rechiamo a vedere le ultime Chiese non ancora visitate di Ravenna (città visitata precedentemente), i ragazzi sbuffavano anche per il caldo torrido, ripartiamo, nessuno parla, anzi i ragazzi sono molto taciturni, anche tra di loro, canta solamente la radio DJ; ci fermiamo per la solita pausa pranzo e mangiamo all’aperto. Poi ripartiamo e l’arrivo è alle ore 19,19 al punto sosta dei Cappuccini; salutiamo molto tristemente Vercelli e poi Ami abbraccia con calore suo papà che l’attendeva. Anche noi lo salutiamo ed i ragazzi si abbracciano forte con la promessa di rivedersi presto (ormai erano abituati a stare assieme tutti i giorni!!), un caloroso abbraccio ad Ami e via verso casa nostra. Quando abbiamo aperto la porta, la casa sembrava molto diversa dal Camper, ma ugualmente accogliente; così, certi che tutte le cose belle prima o poi finiscono, felicissimi di aver trascorso quelle splendide vacanze in quei luoghi da favola, soprattutto senza aver avuto alcun tipo di problema in tutti quei chilometri percorsi, abbiamo cenato e poi a letto perché eravamo stanchissimi!!! Un bel massaggio rilassante a Gianpi e poi, dopo acceso il condizionatore, per sentire un po’ di fresco mentre si dormiva, la buona notte a tutti e via libera ai sogni delle nostre vacanze appena terminate. La sveglia al mattino seguente, per me e Gianpi, sarebbe stata di nuovo presto, ma questa volta per chiamarci al lavoro, mentre Fabio avrebbe potuto dormire fino a tardi!!! Beato lui!!!!! Prima di dormire, tutti e tre abbiamo promesso di ritornare ancora a visitare più dettagliatamente quei posti perché ci hanno lasciato delle emozioni, degli stati d’animo e dei ricordi che rimarranno sempre dentro di noi!!!!!

Non ci sono abbastanza parole, foto, diapositive che descrivono i paesaggi, i tramonti, la natura selvaggia ed incontaminata, l’ospitalità delle persone, dei luoghi visitati durante la nostra vacanza in Scandinavia. Sicuramente non dimenticheremo mai:

 

·         Le renne incontrate poco prima della Norvegia

·         Capo Nord, con il suo Sole di Mezzanotte, la meta sognata da moltissimo tempo!!!!!!

·         I fiordi al tramonto

·         La crociera per Goteborg

·         Lo zoo di Bones

·         Stoccolma, bellissima sull’acqua e così pure Copenaghen, ma anche Oslo

·         L’essere tornati bambini nel Paese di Babbo Natale

·         Gli stupendi Campeggi e le bellissime aree di sosta

·         I due fantastici Parchi di Divertimento

·         Il tempo, molto bello, che ci ha assistito per tutte le vacanze.

 


Viaggio effettuato a Luglio-Agosto 2003 da Giampiero Marzola

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
532 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
Ferrino  Finisterre  38L rosso  Zaino Finisterre Trekking campeggio 38L FERRINO rosso Ferrino Finisterre 38L rosso Zaino Fi...
TESSUTO: Diamond HD • Supertex® • Rinforzi...
www.camperonsale.it
Ferrino  X-ride 10 Zaino  Trekking Campeggio X-ride 10 Ferrino Ferrino X-ride 10 Zaino Trekking Campe...
Zaino leggero e compatto studiato per le atti...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina