CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Danimarca e Svezia

Equipaggi:
Antonio, Antonella, Silvia e Nicola Furlanetto con Armando e Rosita Giometti su Mirage 5 stelle;
Enrico, Angela e Marco Cipollini con Marco Petrolo su Arca America;
Mario, Daniela, Sara ed Enrico Rubino su Laika.

Autrice del diario: Silvia Furlanetto


1 Agosto.

Riuniti tutti gli equipaggi, nel pomeriggio si parte, da Pisa, per le sospirate vacanze. Fa molto caldo e nel camper…si soffre ancora di più. Mentre sostiamo per la cena Nicolino si mette subito a fare i compiti delle vacanze. Miracolo del camper!
A mezzanotte passata ci fermiamo a Chiasso, al confine con la Svizzera, per la sosta notturna e per prendere domani mattina il bollino per l'autostrada elvetica.

2 Agosto.

Oggi si prospetta una lunga giornata in camper perché il viaggio è lungo. Il caldo si fa sentire molto. La sosta pranzo è in Germania in un'area di sosta ombreggiata ma sempre caldissima e Nicola, spinto da insolito entusiasmo, è nel camper con Sara a fare i suoi compiti.
Mancano ancora 350 km per Amburgo ed anche se la maggior parte del viaggio di andata è stato fatto…la noia ci assale e ci ritroviamo tutti noi ragazzi nel camper dei Cipo a giocare a carte. Non vediamo l'ora di farci una doccia alla grande!

3 Agosto.

Finalmente varchiamo il confine danese ed arriviamo a Kolding, nella penisola dello Jylland e contea di Vejle, nostra prima tappa. Visitiamo (purtroppo solo esternamente perché qui tutto chiude alle 17.00!) la bella fortezza medievale eretta nel 1268 dal re Enrico V "Klipping", che domina la città ed anche il centro della graziosa cittadina. Finalmente nel pomeriggio sentiamo freschino.
Arriviamo a Billung in serata e ci sistemiamo nell'unico campeggio della città (Billund Camping) che, tra l'altro, è proprio vicino a Legoland. La notte la temperatura scende ad 11°, che bella sensazione!!!! Dormiamo tutti alla grande dopo una mega doccia ed una bella cenetta.

4 Agosto.

Gran parte della giornata è dedicata alla visita di Legoland. Ci divertiamo da matti tutti, noi ragazzi ed i grandi. Nel pomeriggio ripartiamo per Odense, la città di H.C.Andersen. La città deve il suo nome ad Odino ("Odins Ve = santuario di Odino), la più importante divinità mitologica germanica a cui il luogo era dedicato.Visitiamo la casa-museo del famosissimo scrittore e scopriamo che le sue fiabe sono state tradotte in ben 100 lingue. Riprendiamo poi il nostro viaggio ed attraversiamo un splendida campagna danese dell'isola di Fyn. Arriviamo in serata a Nyborg e ci fermiamo nel suo grazioso porticciolo. La città conserva notevoli testimonianze della propria storia. Nel Medioevo è stata più volte residenza reale e luogo di riunione del Consiglio della Corona. Fu quasi completamente distrutta da un incendio nel 1797. Dopo cena ci sediamo sulle panchine del porto ad ammirare questo mare così tranquillo. Oggi Nicola ha perso il suo entusiasmo per i compiti e farglieli fare è stata un'impresa titanica. Comunque, la temperatura fresca aiuterà a riposare bene stanotte e chissà che non porti consiglio (a Nicola, ovviamente)??
Domani mattina attraverseremo il ponte (21km), Storeblot, che ci porterà nella più grande isola dell'arcipelago danese, Sjaelland, dove è situata la capitale: Copenaghen o Kobenhavn. Noi ragazzi staremo nel camper dei Cipo a vederci i filmini di scuola di Marco C. e così passeremo meglio il tempo del viaggio.

5 Agosto.

Siamo a Copenaghen!!! Ci sistemiamo in una comoda area attrezzata vicino ad un canale. Da qui prendiamo un battello-bus (non abbiamo bici per tutti e non riusciamo a trovarne a noleggio!!) per arrivare in centro e visitare la città.
Il nostro giro inizia dalla Radhus Pladsen, la piazza del Municipio, punto di ritrovo della gioventù danese. La passeggiata nella Stroget ci ha stroncato le forze: 2 km di negozi con mille cose da voler vedere!!! Comunque domani si è deciso di prendere il battello per fare un tour della capitale dai canali. Visitiamo il Palazzo di Christiansborg, il Nationalmuseet ed il Ny Carlsberg Glyptotek (museo d'arte). Affamati e con tanta voglia di una doccia ritorniamo alla base.
Dopo cena, noi ragazzi, con le bici che abbiamo, siamo andati a farci un giro da soli al centro. Per finire in bellezza, ci siamo fermati in un simpatico pub dove c'era un tipo che suonava. Ci siamo fatti fare una foto da un tizio ubriaco (chissà cosa verrà fuori!) e poi tutti a nanna.

6 Agosto.

Mitico tour della città con il Waterbus e poi il cambio della guardia al castello reale di Amalienborg, foto di rito con la Sirenetta e visita a Friederiks Kirken, poi a Rosenborg Slot. Un ultimo giro a Nyhavn e poi tutti al camper per doccia e cartoline da scrivere, mentre alcuni dei grandi sono andati a fare un giro al centro commerciale lì vicino. La cena è stata ottimamente conclusa dall'eccellente prosecco di Antonio Furlanetto (chiamato da tutti, affettuosamente, "Furlan") e dai dolcetti danesi alla cannella.

7 Agosto.

Attraversiamo il nuovissimo ponte che collega Copenaghen, e quindi la Danimarca, con Malmo, in Svezia ed attraversiamo bellissimi paesaggi svedesi per fermarci a Ryd, per pranzo. Siamo in uno splendido bosco in prossimità della grande zona dei laghi e la pace che ci circonda nonché una natura da incanto…ci fanno provare sensazioni nuove. Il caos delle nostre città sembra così lontano e quasi dà fastidio cercare di ricordarlo. Decidiamo di proseguire per l'isola di Oland, ed a Kalmar attraversiamo un altro suggestivo ponte (questa volta gratuito, per fortuna!). Il paesaggio è bello. L'isola è uno scoglio compatto di granito di forma allungata che si staglia alto (50 mt) sulla costa occidentale e scende dolcemente su quella orientale, orlata di dune. Il mulino a vento è il simbolo dell'isola e per la varietà di fiori e di uccelli, alcuni dei quali sono esclusivi di qui, è meta di ornitologi e botanici provenienti da tutta Europa.
A Borgholm visitiamo le rovine dell'imponente castello del 1280, distrutto dal fuoco nel 1806. Dopo cena, noi ragazzi, mentre tutti sono andati a "nanna", ci mettiamo a guardare le stelle. Il cielo è meraviglioso e si vedono un sacco di stelle. E' bellissimo! Domani, però, ci aspetta un altro po' di viaggio in camper prima di arrivare a Stoccolma!

8 Agosto.

Il viaggio riprende ed ora costeggiamo tutta la costa svedese. Passiamo per Oskarshamm, Vastervik, Norrkoping, Nykoping e…finalmente alle 18.00 arriviamo a Stoccolma!!!
Stoccolma ("città sull'acqua") si estende su 13 isole, collegate da ponti, tra il lago Malaren e il Salsjon, insenatura del Mar Baltico. L'area di sosta che ci era stata segnalata è stracolma e così siamo costretti a fare una doccia "volante" mentre scarichiamo i serbatoi. Non sapendo dove andare, troviamo posto in un parcheggio a pagamento lungo la Maralenstrand, vicino al centro. Sarà il clima, il camper o la magia di Sara, ma…Nicola oggi ha fatto 5 pagine di compiti!!!
Dopo cena, sempre noi ragazzi andiamo a farci un giro by night, a piedi, della città. Andiamo nella parte vecchia, Gamla sta'n, e ci facciamo una decina di ponti prima di arrivare ad un molo dove c'è un pub pieno zeppo di gente. Camminiamo tantissimo ma Stoccolma è proprio carina!

9 Agosto.

Aspettiamo i "babbi" che sono andati a prendere i panini per pranzo e poi si parte per il tour della città. Angela ha pure trovato un museo d'arte moderna! Iniziamo con la visita al Municipio, lo Stadshuset, che è il simbolo della città. Costruito in mattoni, su progetto di Ragnar Ostberg, nel 1911, ospita, ogni anno, il 10 dicembre, il tradizionale banchetto di gala in onore dei premi Nobel. La nostra guida, incredibile ma vero, è di Pisa. Com'è piccolo il mondo!!! Dopo la salita sulla torre (106 mt) che è sormontata dalle tre corone, simbolo della Svezia, ci concediamo un meritato pranzo al sacco. Il pomeriggio è dedicato alla parte vecchia e precisamente alla sua lunghissima via pedonale piena di negozi, la Drottninggatan. Da bravi turisti ci divertiamo a comperare i consueti souvenir per poter tornare a casa soddisfatti. Compriamo le classiche cartoline e poi ci dirigiamo verso il molo per prendere il battello che ci porterà a fare il giro di tutta la città. La gita è interessante, attraversiamo 2 dighe e scopriamo posti da favola! Al ritorno solita doccia al volo mentre scarichiamo nella sempre più affollata area di sosta a Langholmen.

10 - 11 Agosto.

Visita al Palazzo Reale, Konglinga Slottet, con tanto di cambio della guardia, alla cattedrale della città, Storkyrkan, al Vasamuseet, allo Junibacken (Museo di Pippi Calzelunghe), al Moderna Museet e poi ritorno con sorpresa ai camper. Ebbene sì, nella tranquilla Stoccolma dei balordi sono entrati nel nostro camper e per fortuna, trovando pochi euro, lasciati lì da Antonella (mia madre), non hanno toccato nulla. Com'è brutto però!!! L'ultima sera a Stoccolma è un po' malinconica e, dopo cena, a noi ragazzi non resta che cercarci un posto dove guardare le nostre stelle.

12 Agosto.

Siamo arrivati ad Uppsala, che, dopo la capitale, è la più famosa città svedese. Sede della celebre università è tuttora immagine di centro di studi e di ricerche soprattutto nel campo scientifico. Ci sistemiamo in un bel campeggio alla periferia della città, Fyrishov Camping, ma che non è troppo distante dal centro per arrivarci a piedi. Lì vicino c'è anche una piscina pubblica con tanto di sauna che, ovviamente non può non essere "visitata". Il tempo è bello e così iniziamo il tour. La prima tappa è il duomo, Domkyrkan. La grandiosa cattedrale è uno dei più vasti edifici sacri della Scandinavia e fu iniziata nel 1260 dal francese Etienne de Bonnueuil, del cantiere di Notre Dame di Parigi. Venne consacrata nel 1435 e, distrutta da vari incendi, fu quasi interamente ricostruita nel 1702. Alla fine del XIX secolo le sue torri furono alzate di 118 metri. La famosa Università è veramente uno splendore. Si trova alle spalle del Gustavianum, l'antico palazzo episcopale, oltre il giardino, nel cui centro si trova la statua del filosofo Erik Gustaf Geiger e dove vi sono numerose pietre runiche. Presso l'università ci sono alcune delle 13 "case", o club, che ospitano le 13 nazionalità o contee del regno, in cui sono divisi ed organizzati gli studenti, che devono decidere, al momento dell'iscrizione, a quale appartenere (di solito la regione di provenienza di uno dei genitori). Dalla Storatorget, la piazza centrale del centro storico, si entra nella Svartbacksgatan, via pedonale piena di negozi, che ci conduce alla casa-giardino-museo del grande botanico e naturalista Carl von Linnè, conosciuto come Linneo. Tornati stanchi al campeggio, ci sistemiamo per farci un tanto sospirato barbecue. Il tempo sta cambiando e proprio nel più bello della cena scoppia un grosso temporale. Poco male…il barbecue si è fatto!

13 Agosto.

Oggi il tempo è proprio brutto. Grossi nuvolosi neri coprono il cielo ed un antipatico vento freddo ci tiene compagnia. Sistemato tutto, scarichi compresi, lasciamo il campeggio e ci dirigiamo verso il centro di Uppsala per fare rifornimento viveri in un grosso supermercato. Prossima tappa il castello di Angso. Ovviamente il nostro concetto di castello qui non ha riscontro perché in realtà non è che una bellissima villa in una splendida natura. Il castello di Tido, invece, è sul lago Maralen e fu costruito il stile barocco olandese nel 1625 dal Cancelliere Axel Oxenstierna, cancelliere di Gustavo II Adolfo e reggente dopo la sua morte in attesa della maggiore età della principessa Cristina. Nel 1890 fu acquistato dalla famiglia von Schinkel che vi ha aperto il Museo dei giocattoli, il primo in Svezia, con 30 mila pezzi. Molto bello è anche il suo parco. La pioggia che ci aveva risparmiato durante la giornata si è ripresentata puntuale a cena. Uffa!!! Una cosa piacevole il crem caramel preparato dalla mia "mami" per noi ragazzi che, disperati per il tempo, dopo cena ci siamo messi a giocare a carte nel camper dei Cipo.

14 Agosto.

Dopo una mattinata di viaggio in camper arriviamo in un bel campeggio (sarebbe stato molto più bello senza pioggia e bora!) ad Angelholm, sul mare, a pochi km da Helsingborg. Sarebbe bello fare il Ferragosto qui! Ci sistemiamo un po' di cose nei camper e ci rilassiamo un attimo. Il vento è molto forte. Speriamo che domani…

15 Agosto.

Sembra che si riparta dopo mangiato e, quindi, "porca pupazzola" come dice Angela, tutto il programma festaiolo va a monte. La pioggia ed il vento non ci lasciano in pace!!! Ripartiamo per Helsingborg dove prendiamo il traghetto per Helsingor in Danimarca. Viaggio all'insegna del vento ma noi, intrepidi marinai, stiamo sul ponte di prua per tutto il tempo. Finalmente toccato terra danese la pioggia sembra risparmiarci e riusciamo a visitare, senza ombrello, il suggestivo castello di Kronborg, dove Shakespeare vi ambientò la tragica storia del principe Amleto, che qui sarebbe vissuto nel V secolo. Prossima tappa Hillerod, dove sostiamo indisturbati nel bellissimo parco del castello di Frederiksborg. Dopo cena, sempre noi ragazzi, ci facciamo una passeggiata nei giardini…in barba all'antipatico vento!

16 Agosto.

Il castello, che sorge al centro di un lago, è meraviglioso e non ha torto è chiamato la "Versailles della Danimarca". Questo è la più bella tra le residenze reali danesi ed è ricco di opere d'arte e ricordi storici molto importanti. Fu acquistato nel 1560 da Federico II, che gli ha dato il nome. Giro per il centro della cittadina che ci accoglie con una folkloristica banda in costume e poi tutti a mangiare. Finalmente è uscito il sole e tira meno vento!
Nel pomeriggio arriviamo a Roskilde dove c'è il museo delle navi vichinghe. Nel prato fuori del museo ho trovato un quadrifoglio!!! Speriamo che mi porti davvero un sacco di fortuna.
C'è un po' di fretta ora perché purtroppo i giorni di vacanza stanno per finire, così si riparte per arrivare in serata a Mons Klint, nell'isola di Mon. Il campeggio è vicino al mare, che però non si vede perché siamo in mezzo ad una foresta. L'isola è famosa per le sue bianche falesie che strapiombano sul mare in forme bizzarre.

17 Agosto.

Finalmente s'è fatto il famoso e tanto atteso pranzo di Ferragosto…meglio tardi che mai, giusto? Abbiamo mangiato alla grande tanto che dopo si siamo sdraiati quasi tutti sul prato a farci un riposino. Nel pomeriggio arriviamo al punto culminante dell'isola e dopo tanti interminabili scalini arriviamo sulla spiaggia da cui possiamo ammirare in tutto il loro splendore le mitiche falesie. Lo spettacolo è veramente unico e ci facciamo tante foto.
Per la notte, dopo un doveroso rifornimento viveri in un market sperduto nella campagna (fornitissimo però!) ci fermiamo lungo il porticciolo dell'incantevole Stege, capoluogo dell'istmo, che si trova tra l'omonima baia e una vasta laguna. Il tramonto è mozzafiato!!! Dopo cena, noi ragazzi troviamo un localino che ha il biliardo. Io e Marco C. contro Marco P. vinciamo 2 partite…siamo dei grandi!! Alle 23.30, però, il pub chiude e ritorniamo al molo dove ci fermiamo a guardare le nostre stelle! Concludiamo la serata con la mitica ed immancabile Nutella e l'atmosfera è davvero stupenda!!

18 - 19 Agosto.

Inizia il grande "tour de force" finale per tornare a casa. Questa è la parte più brutta del viaggio. Vado nel camper Cipo, così tra una giocata a carte, 2 chiacchere e 2 cavolate…si passa meglio il tempo. Arriviamo a Livigno in serata e ci concediamo una mega cena in un bel ristorante.
Stasera, nonostante il freddo pungente, le stelle ci aspettano e noi non le deludiamo. Stupendo!!

20 Agosto.

Visita e shopping di rigore al centro della cittadina che è porto franco e, quindi, esente dall'IVA. Nel pomeriggio con un bel sole, che ci fa dimenticare tutto il freddo della notte, ripartiamo per casa dove arriviamo in tardissima serata. Le vacanze sono purtroppo finite e questi giorni sono letteralmente volati ma sono contenta di averli trascorsi insieme a tutti gli altri del gruppo. In futuro progetterò un altro viaggio in quei luoghi perché ci sono ancora tante altre bellissime cose che vorrei vedere. Dimenticavo! Sicuramente sarete curiosi di sapere dei compiti di Nicola, vero? Beh…non sono stati finiti tutti perché erano veramente troppi ma devo dire che, nonostante tutto, Nicolino è stato proprio bravo!


Viaggio effettuato nell'Agosto 2003 da Angela Maria D'Aloia.

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti su dove sostare nella sezione Aree di sosta.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
677 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER REGOLATORE SOLARE VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER ...
Display per regolatori solari MPPT, si colleg...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 A) REGOLATORE DI CARICA PER MODULI FOTOVOLTAICI VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 ...
Specialmente quando il cielo e' nuvoloso o qu...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina