CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itFRANCIA DEL SUD - I LUOGHI DEL MITO

Equipaggio composto da Elio (52) e Fernanda (48)
Camper Mobilvetta Top Driver 52
Durata del viaggio 6 giorni
Km percorsi: 1902

Premessa

Fernanda è appassionata di storia medievale e di miti. Ha letto il Codice da Vinci e voleva andare a visitare i luoghi del libro. Inoltre avendo noi seguito alcuni programmi riguardanti la ricerca del Santo Graal, ci ha incuriosito Rennes le Chateaux. E, giacchè c'eravamo, una puntatina fino a Lourdes era d'obbligo.
Carcassonne era già stata inserita come meta principale del viaggio.
Pochi giorni a cavallo del ponte di novembre. Un viaggio all'insegna del mordi e fuggi ma quanto basta per visitare luoghi a noi sconosciuti per i quali nutrivamo, da tempo, il desiderio di visitarli.
Per il viaggio ci siamo serviti dell'atlante stradale Michelin con scala 1:200.000, ottimo e dettagliato, della Guida Verde del Touring Club Italiano, della Guida Verde Michelin, meno soddisfacente di quella del Touring e ci siamo avvalsi dell'ottimo aiuto del navigatore satellitare Tom Tom 300. Questo apparecchio, nella sua semplicità ed essenzialità di funzioni, d'altronde per le nostre esigenze va benissimo, si è rivelato ottimo, preciso e di molto aiuto in talune circostanze.

Diario

1° giorno - 31.10.06

Partiti da casa alle 8.50, assolti vari compiti di preparazione, si parte. La giornata è freschina ma soleggiata. Autostrada per Ventimiglia e poi Francia. Verso la mezza ci si ferma su un'area di servizio per pranzo e breve pisolino. Una bella area sull'autostrada, dopo Nizza. Si riparte dopo circa un'ora e mezza. Si viaggia spediti fino ad Arles dopo vari pagamenti (cari) che assommano alla bellezza di 47.40 euro! Dalle parti di Aix En Provence una leggera pioggia vanifica tutto il lavoro che ho fatto nei giorni precedenti per lavare e pulire il camper. Ci accompagna fino in Camargue.
Da Arles, seguendo la D570 prima e la D58 poi, giungiamo ad Aigues Mortes, meta della giornata e punto sosta. Ci rechiamo presso l'area attrezzata sotto le mura, decente, ma non eccezionale, dove passeremo la notte.
La pioggia che è caduta nel pomeriggio ha reso l'area fangosa e sporca.

2° giorno - 01.11.06

Dopo una notte tranquilla visitiamo la cittadina, che ci è parsa turisticizzata ma carina, e niente più. Si presentava in una veste dimessa, visto il periodo. Poca gente, ed a noi va bene. Dopo pranzo, operazioni di CS con relativo infangamento del mezzo e partenza per Carcassonne.
Impostiamo il navigatore per percorrere strade normali. Il pomeriggio si è fatto piacevole, con un bel sole. Attraversiamo località piacevoli e paesini in cui sarebbe necessario fermarsi e visitarli con più calma, ma il tempo è tiranno.
Giungiamo a Carcassonne verso le 19. Effettuiamo diversi giri alla ricerca del punto sosta camper. Fatichiamo a trovarlo ma, dopo aver consultato le nostre carte, riusciamo, finalmente a trovarlo, seguendo le indicazioni per la "Citè". Prima di giungere sul posto non vi sono altre indicazioni per l'area e, chi vi giunge per la prima volta ha difficoltà a trovare il luogo, specie se sprovvisto di documentazione adeguata. Comunque, con 10 euro, entriamo e ci sistemiamo per la notte. L'area è abbastanza capiente ed alberata, non in piano ma comoda ed infonde sicurezza. Vi sono una decina di camper, nessun autobus (l'area è prevista per la sosta di camper ed autobus). Sotto le mura. Dopo cena, muniti di cavalletto e macchina fotografica, facciamo qualche foto alle mura. L'aria si è fatta fredda.

3° giorno - 02.11.06

Dormiamo bene in questa area, poco rumore e abbastanza tranquilla.
Ci svegliamo con una giornata limpida e fredda ma, che promette bene. Sbrigate le solite faccende mattutine, iniziamo la visita alla Citè. Ci appare subito bella ma, allo stesso tempo turisticizzata, con i soliti negozi di souvenir e chincaglierie varie per turisti e, tanti ristoranti! Ad ora di pranzo, in piazza Marcou, mangiamo da Le Menestrel un ottimo piatto di "Cassoulet" e delle ottime crepes.
Da rimarcare il castello fra le mura, bello e ben tenuto. Noi abbiamo preferito visitarlo senza l'ausilio dell'audioguida. C'era troppo da aspettare.
Dopo pranzo, pisolino e partiamo per Rennes le Chateaux, dove giungiamo al tramonto. Riusciamo ad inerpicarci fino al paese, dove parcheggiamo nella piccola area riservata ai camper ed ai bus, subito prima dell'ingresso dell'abitato. Breve visita, il paese è minuscolo, alcune foto ed intanto si è fatto buio. Da quassù c'è una visuale sulla valle dell'Aude eccezionale. Abbiamo ammirato un bel tramonto.
Per la notte decidiamo di dirigerci a Limoux, dove sappiamo esserci un'area di sosta con CS. Lo troviamo facilmente, ma si rivela un grande parcheggio aperto a tutti. Il CS è funzionante. Preferiamo provare presso il campeggio comunale. Ma è chiuso. Un altro camperista che, intanto è entrato, ci dice di chiedere al custode, come ha fatto lui, il quale, molto probabilmente, ci consentirà ugualmente il pernottamento all'interno della struttura. Questi gentilmente acconsente ad ospitarci per la notte, e gratuitamente.

4° giorno - 03.11.06

Al mattino, dopo una notte fredda, a causa anche della bombola che è finita proprio in nottata, vado a ringraziare il gestore, per la gentilezza concessaci, con una buona bottiglia di vino francese.
Solite operazioni di CS presso l'area di sosta-parcheggio e sostituisco la bombola.
Si parte per Lourdes. Imposto il navigatore per evitare le autostrade e percorriamo tutte strade statali e dipartimentali (circa 250 km), che scorrono ai piedi dei Pirenei.
La giornata, seppur freschina, è splendida e ci consente di ammirare vari scorci e paesi, St. Gaudens, St. Girons, Bagneres de Bigorre, noti anche per essere spesso basi di tappe al Tour. La strada è abbastanza lunga ed arriviamo a Lourdes a sera. Qualche giro di ricognizione e cerchiamo l'area di sosta comunale presso i magazzini Leclerc, con CS (rotto) e la troviamo in Avenue Marqui, gratuita, all'ingresso della cittadina. Vi sono già parecchi camper e ci sistemiamo.

5° giorno - 04.11.06

Dormiamo bene. Al mattino sveglia come al solito e ci prepariamo. L'area è un po' lontana dalla Basilica e dalla grotta dell'Apparizione.
Decidiamo quindi di spostarci e cerchiamo un parcheggio vicino. Lo troviamo lungo la Grave. Parcheggio per camper e bus, gratuito ed a 5 minuti di cammino dalla Basilica. Visitiamo l'imponente Chiesa, molto bella, ben tenuta, con servizi per i pellegrini. Immaginiamo in piena stagione la calca che deve caratterizzare questo luogo. Adesso non vi è molta gente. Si gira bene, e la bella giornata fa apparire più solare il tutto. La grotta dell'Apparizione, proprio sotto la Basilica, suscita sensazioni ed emozioni particolari in chi ha fede ed è credente. Scattiamo numerose foto. Questo luogo, lungo il fiume, è circondato da una bella e grande area verde, ci si potrebbe passare una giornata a ritemprare lo spirito.
Ad ora di pranzo ci concediamo una pizza ed una entrecote al bar "Au Roi Albert" in Rue De la Grotte. Subito dopo raggiungiamo il camper e partiamo immediatamente. Ci attende una lunga tappa di trasferimento autostradale per il rientro. Domani sera dobbiamo essere a casa. Impegni di lavoro ci attendono. Raggiungiamo a sera inoltrata, dopo una lunga sgroppata in autostrada, Fontvieille, dopo Arles, in direzione delle Alpilles, dove sappiamo esserci un punto sosta. Ci sistemiamo in una piazza alberata adibita a parcheggio. Non siamo sicuri che sia quello che cercavamo. Ma ci parcheggiamo accanto ad un altro camper e decidiamo di passare qui la notte. Sostituisco la pila di accensione alla stufa e ci scaldiamo ben bene tutta la notte.

6° giorno - 05.11.06

Risveglio, preparazione, qualche acquisto in un negozio di articoli per turisti proprio di fronte, che intanto ha aperto, e partiamo. Ci ricordiamo, però, di aver letto su qualche diario di viaggio, di un mulino che dovrebbe trovarsi proprio qui a Fontvieille. Ed infatti la signora del negozio ci dice che si trova a poche centinaia di metri, lungo la D33. lo troviamo. C'è anche un grande parcheggio sterrato, con servizi, qualche camper vi ha passato la notte. Visitiamo Le Moulin de Daudet. Si trova in posizione dominante su una collina, con una bella vista sulla pianura sottostante. Devo dire, però, che non è nulla di eccezionale. Quello che troviamo eccezionale è come i francesi riescano a valorizzare, mantenere e sfruttare anche siti di non eccelso valore, a fini turistici. Noi non sappiamo fare altrettanto, purtroppo. Ed abbiamo siti che meriterebbero ben altra considerazione e valorizzazione.
In tarda mattinata partiamo. Dobbiamo assolutamente essere a casa per questa sera. Anche oggi ci attende una bella tappa di rientro. Percorriamo la RN113, quindi la N7 fino Frejus, dove imbocchiamo l'autostrada. Il traffico si fa intenso approssimandosi a Cannes e Nizza, ma scorrevole, poi diminuisce e dopo Montecarlo si viaggia bene. Alle 21.30 siamo a casa.
E' stato un viaggio alla ricerca dei luoghi mistici e della fede. Rennes le Chateaux a mio avviso non vale, però, il viaggio. Non vi è nulla se non la chiesa di Maria Maddalena ove ha vissuto l'Abate Sauniere, che disponeva di ingenti somme di provenienza sconosciuta, in questa terra Catara. Un mistero infinito, come lo definisce un libro acquistato sul posto, molto meglio la parte paesaggistica, percorrendo le strade che portano verso Lourdes e che vedono anche le imprese ciclistiche del Tour, che fra queste montagne pirenaiche hanno dato spettacolo.
Lourdes è una normale cittadina che vive di turismo e dell'immagine che si è creata attorno alle grotte dell'Apparizione, con i pellegrini che vi trovano ogni tipo di sistemazione turistica. Meglio, molto meglio Carcassonne. Splendida cittadina medievale, che da sola giustifica il viaggio.

Al prossimo viaggio.

Vogliamo ringraziare Camperonline per gli spunti e le notizie che vi si trovano. Campereavventure per le puntuali informazioni sulla Francia e sulle aree di sosta. Ultimo ringraziamento al sito di "Magellano", alias Roberto Lumaca, presso il quale ho raccolto ulteriori notizie sulle aree di sosta.

Grazie a tutti.


Viaggio effettuato a Novembre 2006 da Elio e Fernanda Vita

Potete trovare ulteriori informazioni sulle località toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i più recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
678 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER REGOLATORE SOLARE VICTRON ENERGY MPPT CONTROL DISPLAY PER ...
Display per regolatori solari MPPT, si colleg...
www.camperonsale.it
VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 A) REGOLATORE DI CARICA PER MODULI FOTOVOLTAICI VICTRON ENERGY MPPT 100/15 (12/24 V. 15 ...
Specialmente quando il cielo e' nuvoloso o qu...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina