CamperOnLine.it Home Page
Camping Sport Magenta

Londra e Parigi in camper

Londra e Parigi in camper

Gran Bretagna - Londra, FRANCIA - Parigi
Nove giorni tra Londra e Parigi, con il nostro camper mansardato, ed un equipaggio di 4 persone!!! Esperienza molto positiva... Consigliato!

Periodo del viaggio 12/09/13 - 21/09/13 (9 giorni)
Pubblicato da tommybriaVisita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

N.B.l'unico documento necessario per viaggiare in Inghilterra e' la carta d'identita' valida e senza proroga (NON QUELLA LA CUI VALIDITA' E' STATA PROROGATA, in quanto abbiamo saputo che nel traghetto sul canale della Manica, quest' ultima potrebbe non essere riconosciuta).

1 giorno : Partiamo alle 6 del mattino in quattro persone, con il nostro camper mansardato. Decidiamo di arrivare a Londra attraversando Austria e Germania. Nei pressi del confine tra Italia e Austria e' necessario presso qualsiasi autogrill, ritirare la "vignetta", ossia un adesivo che si attacca al vetro del camper e permette di circolare liberamente nel territorio austriaco (il prezzo era di 12 euro per 9 giorni di validita', ma varia a seconda dei giorni). Si puo' anche fare una volta entrati in Austria, seguendo le indicazioni all'uscita del casello autostradale. Attraversiamo l'Austria attraverso sali e scendi di strade statali perfette, immerse nella natura, sino ad arrivare in Germania.
L'autostrada in Germania e' gratuita e non ci sono limiti di velocita', tranne in qualche raro tratto (e devono assolutamente essere rispettati). Sono presenti numerose aree di sosta ed anche aree di servizio (tipo autogrill),dove sostare la notte senza alcun problema (sono sempre piene di camion e di altri camper parcheggiati). Decidiamo sostare lungo l'autostrada nei pressi di Stoccarda, e di trascorrere serenamente la notte.
N.B. il carburante costa molto meno rispetto all'Italia, ma i prezzi degli alimentari sono un po' elevati (es.3 euro un caffe' espresso).

2 giorno : all'alba ripartiamo e, finendo di attraversare Germania, un tratto di Olanda e di Belgio, arriviamo in Francia al porto di Calais. Ci rechiamo all'ufficio del porto per acquistare i biglietti (non serve prenotare da casa, si trova sempre posto) e aspettiamo di imbarcarci in una nave grandissima, dove ci aspetta una tranquilla traversata di circa un'ora.
Arriviamo quindi in Inghilterra al porto di Dover e dobbiamo subito prendere dimestichezza con la guida a destra, ma non troviamo nessuna difficolta'. Da Dover a Londra si segue un tratto autostradale gratuito, di circa un'oretta e mezza senza alcun problema (non ci sono aree di servizio lungo la strada percio' consiglio di fare carburante prima di attraversare, altrimenti in Inghilterra si deve uscire dall'autostrada per cercare distributore indicato nei cartelli). Giungiamo in serata al camping di Abbey Wood (Londra zona 4), dove attraverso il sito "ACSI Eurocampings", avevo prenotato una piazzola pagandola solo al momento dell'arrivo. Campeggio piccolo di circa 200 piazzole, ma estremanente pulito. Immerso in un piccolo parco, dove girano scoiattoli tra una piazzola e l'altra ed anche qualche volpe. Gentilissimi i gestori, campeggio molto sicuro e tranquillo (voto 9). Il campeggio non e' però fornito di supermarket, ma nelle vie vicine se ne trova uno di abbastanza grande! Inoltre se si arriva in tarda serata, si puo' sostare in una apposita sezione attaccati all'entrata del campeggio , provvista di bagni ed energia elettrica,in attesa che la mattina riaprano il cancello.(quindi non preoccupatevi se arrivate tardi !!)

giorno 3 : Dal camping a piedi in 2 minuti si arriva alla stazione del treno di Abbey Wood,che in 20 min porta al cuore di Londra(treni puntualissimi e molto frequenti),dove poi si diramano le varie linee metropolitane. (Consiglio almeno una volta di scendere dal treno alla stazione di Greenwich e da li portarsi alla stazione dei traghetti,ed arrivare nel centro di Londra navigando sul Tamigi).
N.B. consiglio( in qualsiasi tabacchino o stazione) di farsi rilasciare la Oyster card,una carta prepagata che si carica a piacere in qualsiasi stazione e tabaccaio, e consente di utilizzare tutti i trasporti pubblici (metro,bus,navette,treno) senza dover ogni volta comprare biglietti,ma semplicemente strisciando la carta negli appositi tornelli all'entrata e all'uscita dalle stazioni stesse.(raggiunto un certo limite di spesa giornaliera,il resto dei viaggi fino alla mezzanotte di quel giorno,sono gratuiti)
giorno 4 : visita a Londra
giorno 5: visita a Londra

giorno 6: i cancelli del camping riaprono alle otto del mattino e cosi noi,la sera prima,decidiamo di sostare nella apposita area del campeggio esterna ai cancelli  (ma fornita di elettricita',vedi sopra) per ripartire all'alba in direzione Dover,dove poi,farci traghettare con il camper fino a Calais. Prendiamo quindi l'autostrada in Francia e ci dirigiamo verso Parigi. (i pedaggi sono cari in Francia,ma le autostrade e le aree di servizio sono ottime).Arriviamo nella capitale la sera e ci dirigiamo verso il grande campeggio (non serve prenotare) "Camping du Bois de Boulogne" in una zona verde della citta'.Camping grande,fornito di mini market e ristorante,nel complesso accettabile (voto 6,5) e comodissimo al centro.Dispone infatti di un piccolo pulmann del camping il quale ogni mezzora porta nei pressi del centro (stazione metropolitana di Port Maillot) e ritorno fino alla mezzanotte circa. (ritirare il volantino alla reception del camping).

giorno 7: visita a Parigi
giorno 8: visita a Parigi

giorno 9: ritorno a casa.Il cancello del camping apre alle 6 del mattino e cosi decidiamo presto di ripartire per tornare a casa.Attraversiamo pero' il passo del Frejus in quanto vogliamo evitare eventuali inconvenienti passando per i troppo rigidi controlli Svizzeri.Il tunnel del Frejus e'di circa 13 km ed il prezzo pagato per attraversarlo e'stato di circa 55 euro. Tirata fino a casa la sera tardi,e tanti ringraziamenti al nostro grande mansardato di 7,4m che non ci ha mai dato problemi !!!


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.
7400 aree di sosta camper in 16 Paesi Europei!

Sosta gratuita presso 1500 aziende agricole di Francia

Traghetti per isole e Paesi del Mediterraneo, prenotabili online!

Traghetti per Sardegna e Corsica

Parco archeologico di Classe - Ravenna


Traduci questa pagina
App Camperonline
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair
Ritorno all'inizio di questa pagina