CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Slovenia, Serbia, Bosnia Herzegovina, Croazia 2010

Slovenia, Serbia, Bosnia Herzegovina, Croazia 2010



Periodo del viaggio 09/08/10 - 31/08/10 (22 giorni)
Pubblicato da lucianozVisita il profiloContattaInvia una mail il

Resoconto del viaggio

 

SLOVENIA,SERBIA,BOSNIA herzegovina,CROAZIA
AGOSTO 2010
Durata :07-08-2010
                  31-08-2010
Componenti : luciano,graziella,
diego
 Sabato 07-08                                 KM 311
Finalmente le vacanze sono iniziate,oggi alle ore 18.00,nonostante sapessimo che la giornata era da bollino nero;traffico scorrevole fino a redipuglia,da li per fare 8 km abbiamo impiegato 1 ora e mezza,pazienza…..alle 23.30 arriviamo all’area di sosta mamacadreams di trieste(€19 con elettricità).più che un’area di sosta è un rimessaggio,ma il gestore è talmente gentile,ci accoglie per telefono perché non può essere presente e ci dice di lasciare i soldi nella cassetta della posta,ci da anche indicazioni per raggiungere l’area,più di così.la notte scorre tranquilla.
 
Domenica 08-08         sole 30°   km 205
Ore 8.15 partenza per catez,coda di 3 km per lavori in corso,ma il resto scorre e alle 11. Arriviamo al camping terme catez.rispetto a due anni fa questa volta ci hanno dato una bella piazzola larga e comoda ai servizi( nuovi e pulitissimi).dopo un bel pranzetto e pisolino ristoratore, in perfetto stile vacanziero rilassante,pasiamo il pomeriggio nelle varie piscine,l’acqua è veramente calda (32°)e si sta benone.pizza al ristorante,seratina tranquilla e fresca.
Lunedì 09-08   nuvoloso,sole    26°
La mattina non sembra promettere nulla di buono,perché ci sono grossi nuvoloni neri che passano, ma poi se ne vanno,permettendoci d’inforcare le biclette ed arrivare fino a brezice,grazioso paesino a 4km dal camping.pomeriggio relax alle terme,ma questa volta all’interno,perché non fa caldissimo
Martedì 10-08 sole 15°-29° 
Km 496
Ore 6.30 partenza per belgrado,ore 9.45 frontiera serba,ore 12.00 arrivo al camping dunav,dopo aver penato ben bene ,il tom tom non indica la via del camping,fra cartine e stradari scaricati da internet ci arrangiamo come possiamo,ma niente da fare,chiedere è impossibile,i serbi parlano solo la loro lingua,abbiamo quasi deciso di rinunciare,ma passando davanti a quello che sembra un campus universitario vediamo degli studenti e pensiamo che sicuramente almeno l’inglese lo sanno,ma i miei uomini non si fidano……santa pazienza scendo io,figurati se mi lascio scoraggiare,chiedo e loro gentilissimi,mezzo inglese,mezzo italiano mi danno le indicazioni giuste,proseguire dritto(right) per 5km (go,go)e pensare che io l’inglese nemmeno lo parlo,va bè dopo finalmente troviamo un cartello scolorito,un altro un po’ meglio e finalmente arriviamo………..oddio certo non è catez,è un bel giardino ombreggiato,  i servizi sono vecchi e malandati,ma puliti,il ragazzo alla reception parla inglese e diego da il meglio di se si fa dare tutte le indicazioni per andare in centro: bus n.704 o 706 ogni 15 min.per 60 dinari a testa (€ 0,60).attenzione il bus è sulla strada principale,bisogna camminare almeno un quarto d’ora prima d’arrivarci,domani mattina si vedrà,la notte è fresca e silenziosa.
 
 
Mercoledì 11-08    sole 29°
Questa mattina sveglia presto,tra cani che abbaiano e bus di ragazzi in partenza non c’è verso di dormire,tanto vale che usciamo,alle 9 siamo pronti per uscire,passeggiata fino alla fermata del bus(vecchiotto e malandato)che in 20 min. ci porta in centro.arriviamo al capolinea affollato e caotico, ci dirigiamo subito alla fortezza kalemegdam,simbolo della cità,un insieme di torri e bastioni medievali,con un gran bel parco verde e ombreggiato;visitiamo la chiesa ortodossa saborna (nonostante siamo adeguatamente coperti ci fanno indossare un specie di sottana nera per coprire le gambe),carina ma nulla di più.ci addentriamo poi nel centro pedonale (skadarlija)ulica 7 julia in ciottolato,elegante,pieno di ristoranti,negozi di ogni tipo,marche e prezzi veramente bassi,a parte quelli rispecchia lo struscio di tante altre città.per pranzo andiamo al ristorante”?”il punto di domanda,si chiama proprio così,vicino alla cattedrale,storico locale,un po’ trasandato,ma abbiamo mangiato bene per la modica cifra di € 19,5 in 3.dopo pranzo veloce visita al mercato coperto e poi visto il caldo decidiamo di tornare al camping.belgrado merita sicuramente una visita,ma non è una città qualunque, è l’anima della serbia moderna,nella sua lunga storia è stata ripetutamente distrutta e ricostruita,ma non ha perso la sua gioia di vivere.
 
 Giovedì 12-08   sole 25°                  km305
Ore 7.00 partenza per sarajevo.ore 8.15 dogana serba,ore 8.45 dogana croata con controllo passaporti,carta verde e visita del camper,che barba!!!ore 9.40 dogana bosniaca a samac.strada di montagna a 60 all’ora per rotaia sull’asfalto,piccoli paesini boscosi,cimiteri e minareti ovunque.si procede a rilento,alle 13.30 ci fermiamo per un veloce spuntino e poi di nuovo in strada.ore 15.30 arrivo al camping oaza senza grosse difficoltà.il camping è in un bel parco,i servizi sono datati,ma puliti ed essenziali,alla reception ci capiamo in inglese,troviamo una piazzola all’ombra di grossi alberi.serata tranquilla
Venerdì 13-08   sole 30°
Alle 4.00 ci svegliamo con il canto del muezzin,molto suggestivo,per fortuna dura poco così possiamo riprendere il sonno.alle 9.00 sveglia e colazione,poi con il bus n.3 (€ 0,85 o marchi bosniaci 1,6)attenzione i controlli dei biglietti sono severi,andiamo in centro.nei 10km che ci separano dalla città percorriamo una periferia molto varia : case distrutte(poche per fortuna),case vecchissime in restauro,ma in maggioranza sono in costruzione,si vede che sono in ripresa.la città ci appare divisa a metà dal fiume miljaca,adagiata in una valle e contornata da alte montagne verdi e fitte di abitazioni e minareti.il centro storico o bascarija è fitto di negozietti che vendono di tutto ( i proprietari c’invitano ad entrare) ristoranti di ogni tipo,al centro la bellissima Sebilj,fontana alla quale tutti indipendentemente dalla fede religiosa,attingiamo acqua fresca.tutto intorno sono disseminate chiese,moschee con relativi minareti,qui si respira proprio aria mussulmana.per pranzo ci fermiamo ad un ristorante tipico che espone le foto dei piatti,così andiamo a colpo sicuro e mangiamo bene e abbondante per €46 in 3,con tanto di caffè turco che luciano apprezza molto.passeggiata lungo il fiume e poi lungo la via marsala tita (via pricipale) piena di negozi di ogni firma.ritorno al camping abbastanza accaldati,contenti di aver visitato sarajevo,ne è valsa la pena,al contrario di belgrado questa città ci è piaciuta molto;ci sarebbe molto altro da vedere,ma domani siamo attesi a medjugorje e non possiamo tardare
 
 Sabato 14-08 sole 20°- 39°     km 168
Ore 8 partenza per medjugorje,bellissima strada di montagna,scorre accanto alla neretva incastonata fra alte montagne,una gioia per gli occhi,ma non è possibile andare a più di 60-70 km all’ora,per cui i 170 km che ci separano da medjugorje sembrano infiniti.ci voleva anche la coda di un’ora per lavori n corso prima di mostar.alle 11.45 arriviamo a destinazione,fa un caldo assurdo, il camping è completamente invaso da italiani.il pomeriggio lo passiamo in camper con il clima a manetta che non scende sotto i 31°,fuori ce ne sono 39°.Usciamo verso le 18.00 il caldo è un po’ calato (34°),andiamo verso la chiesa,sembra di essere in Italia,si sente parlare al 90% italiano.la strada che porta alla chiesa è fitta di souvenir,ristoranti e boutique,ma il santuario e il piazzale antistante sono gremiti di persone in preghiera,è molto raccolto e silenzioso,si sente solo il rosario diffuso dagli altoparlanti.anche noi facciamo la nostra parte pregando per tutti i nostri cari.tornati al campeggio abbiamo voglia di una doccia relax,ma la facciamo di corsa perché l’acqua è quasi gelida e poi chiamarli servizi igienici è un po’ azzardato………..                                                                                                                      
 
Domenica 15-08   nuvoloso-pioggia   25°
Ore 6.00 sveglia,colazione veloce e poi gambe in spalla,saliamo sul brdo,il monte delle apparizioni,sulle insegne c’è scritto 20 min. dal santuario,in realtà ci vuole quasi un’ora,tra l’attraversamento del paese e l’arrampicata sui sassi del sentiero che non è proprio un sentiero,ma un ammasso di pietre,ma strano a dirsi saliamo senza grande fatica,basta badare a dove si mettono i piedi.tutt’intorno è pieno di persone in preghiera,arriviamo in cima e ci fermiamo davanti alla madonna a pregare,il clima è raccolto,molte persone piangono e anche noi siamo sopraffatti,ci guardiamo attorno e cerchiamo d’immaginare cosa provano i veggenti quando appare loro la madonna,deve essere una sensazione straordinaria,ma purtroppo non possiamo provarla………ci limitiamo a chiederle di vegliare su tutti noi…………Scendiamo a malincuore,la discesa è molto ripida e più pericolosa della salita,qualcuno osserva che non abbiamo le scarpe adatte,(comuni scarpe da ginnastica)ma che dobbiamo stare tranquilli perché sul monte nessuno si fa male. Speriamo abbia ragione,perché abbiamo visto persone in ciabatte o addirittura scalze (chi era che parlava……?)Scesi dal monte ci rechiamo al santuario,alle 10.00 c’è la messa in italiano,all’esterno sul retro della chiesa una folla immensa assiste raccolta alla funzione.troviamo con grande gioia la nostra cara amica Emilia e altri nostri compaesani che come noi sono giunti a medjugorje in pellegrinaggio e ci facciamo una bella chiacchierata,è sempre bello trovare qualcuno del proprio paese.si è fatta ora di pranzo e ci meritiamo una buona pizza (€22 in 3),poi un bel pisolino per riprenderci dalla mattinata.
verso le 17.00 andiamo a mostar con il taxi,per €60 il taxista ci porta,ci aspetta fino a 2 ore e ci riporta a medjugorje.mentre entriamo in mostar il taxista c’illustra la città,ci porta a farci vedere alcuni edifici distrutti e la via che divideva il quartiere mussulmano da quello cattolico,ancora oggi sono presenti scuole,chiese-moschee-polizia di entrambi da ambo i lati della strada.percorriamo a piedi mostar antica,raccolta in un piccolo centro storico turco che comprende il famoso ponte,è gremita di turisti che affollano ogni bancarella o negozietto.visitiamo le due moschee e il cimitero ben conservati,la torre dell’orologio semi distrutta.ci fermiamo sul ponte ad osservare dall’alto la nerevta che scorre sotto di noi,color dello smeraldo,dove alcuni ragazzi fanno il bagno.torniamo al camp per una veloce doccia,qui l’acqua calda è un optional,cena e poi ultima visita al santuario,raccolta di acqua alla fontana,saluti ai nostri amici,domani si riparte destinazione dubrovnik.
 Lunedì 16-08   sole   25°-38°         km 150
Ore 8 partenza per dubrovnik,strada tortuosa tra le montagne,4 volte dogana,poi strada litoranea che guarda l’arcipelago delle elafiti,una meraviglia,sembra quasi norvegia.alle 11.30 arriviamo al camping solitudo,ma prima delle 12.00 non è possibile fare il chek-in,aspettiamo e poi ci assegnano una bella piazzola al sole cocente,meno male che c’è il condizionatore,perché ci sono 35° all’ombra e si bolle.pranzo veloce,siesta,in serata prendiamo il bus n.6 per la città.è veramente splendida,il centro storico racchiuso dalle alte mura comprende strade lastricate che sembrano tirate a cera,conventi,chiese,palazzi,vicoletti acciottolati che sono più stretti delle calle di venezia,piazze,caffè,negozi e ristoranti.il sole sta tramontando e la città si accende di luce artificiale,nuova,diversa,ma che la rende ancor più bella;fermarsi in questa città è stata proprio una scelta azzeccata.per completare la serata al ristorante revelin klub in forum ragusea, sul mare e di nuovo con il bus si fa rientro al camping.
Martedì 17-08    sole 24°-38°
Questa mattina vogliamo goderci il mare,il camping offre una piccola spiaggia di ghiaia fine molto pulita, attrezzata,ma è a disposizione anche degli esterni per cui risulta super affollata,ci sono le docce a pagamento,,mare molto pulito,limpido,un invito ad entrare,peccato sia bella fredda,ma non riesco a rinunciare,quindi entro,sotto gli occhi dei miei uomini che ci avevano scommesso che comunque avrei fatto il bagno,una volta immersa e data qualche bracciato sono già ambientata,è proprio piacevole.è consigliabile avere le scarpette per non ferirsi i piedi.verso sera torniamo in città per goderci ancora il tramonto sulla città e poi salire sulle mura,a pagamento €10 a testa,la passeggiata è lunga,ma il panorama merita e poi anche questA  sera cena a base di pesce al bistrot teatar in c.zuzoric 1.arrivederci dubrovnik piacere d’averti conosciuta.
 Mercoledì 18-08     sole 22°-28°      km 357
Ore 8 partenza,la strada che porta a spalato costeggia il mare,un mare verde blu con bellissime insenature e verdissime isole,veramente spettacolare,il limite di 60 km all’ora e le curve rallentano molto,ma ci permettono di godere il panorama.poco prima di ploce lasciamo la litoranea e saliamo su per una strada di montagna tutta curve e saliscendi,un vero incubo per chi soffre il mal d’auto.nei pressi di vrgorac finalmente l’austotrada e via veloci fino a zadar.alle 14.30 arriviamo al camping borik trovato senza difficoltà.con il bus n.5 andiamo in centro,bello racchiuso dalle mura,le strade lastricate,i negozi,tante chiese,i resti romani e poi il lungo mare dove sentiamo la musica del famoso organo del mare.questo organo è formato da condotte sotterranee che portano l’acqua, sospinta dalle onde del mare,ad infiltrarsi in minuscoli canali creando la forza necessaria a far passare l’aria sulla banchina dando vita ad una melodia casuale mai uguale,ingegnoso…..l’effetto è fantastico.più avanti un cerchio di pannelli solari raccoglie i raggi del sole,tornando a vederlo dopo il tramonto si possono vedere le luci colorate che danzano……..altro bello spettacolo!!!torniamo al camping soddisfatti,anche questa città ci è piaciuta molto e non servono molte ore per visitarla.
 Giovedì 19-08   sole 22°-30°
Giornata di completo ozio e relax tra mare,sole e gitarelle in bici.il camping dispone di una lunga spiaggia di ghiaia fine,il mare un po’ freddino è limpido e cristallino,impossibile resistere,infiliamo pinne e maschera e questa volta anche i miei uomini non rinunciano al bagno e riusciamo a vedere un bel po’ di pesci sul fon do sabbioso.
venerdì 20-08 sole   caldo umido al mare
caldo asciutto in montagna 26°-37°            km 144
ore 8.30 partenza,ore 10.45 arrivo al camping korana di plitvice,pomeriggio tranquillo leggendo informazioni per la visita del parco.
Sabato 21-08 nuvoloso 24°
Oggi sveglia presto vogliamo andare a vedere il parco di plitvice jezera,dall’ufficio informazioni del camping parte un bus che porta direttamente all’entrata n.1 del parco per €2,8 a persona andata e ritorno(dalle 8.30 alle nove),facciamo i biglietti d’ingresso (€ 15,5 adulti € 11,2 studenti);scegliamo di seguire il percorso c ,il più completo che ci permette di camminare un po’,prendere il battello,camminare ancora,salire sul trenino,camminare ancora un po’ e completare il giro,tornando al punto di partenza,in tutto circa 3 H e mezza.il parco è una meraviglia di natura,acqua incontaminata,cascate in ogni angolo,eccezionale, c’è già pieno di persone,ma tutti si aggirano in silenzio o parlando sottovoce,non vogliamo disturbare,è una vera oasi di pace.contenti di questa meravigliosa escursione,un po’ stanchi e affamati andiamo al ristorante licka kuca proprio davanti al parcheggio e gustiamo dell’ottima carne ai ferri.torniamo al camping con il bus (orari di ritorno 14.00-16.00-17.00)per una bella doccia rinfrescante e un po’ di riposo,abbiamo percorso un po’ di km.
p.s. la mattina nuvolosa ci ha permesso di visitare il parco senza troppo faticare,il sole ci avrebbe arrostito e reso più difficile il percorso.
Domenica 22-08   sole   20°-31°            km 206
Ore 7.15 partenza per l’isola di krk.30km di strADA DI MONTAGNA BELLISSIMA,IN MEZZO AL VERDE SEMBRA SVIZZERA,MA L’ASFALTO è TALMENTE ROVINATO CHE BISOGNA PROCEDERE A 40 ALL’ORA.FINALMENTE L’AUTOSTRADA E SI CORRE Più VELOCI.ORE 11.30 ARRIVO AL CAMPING ZABLACE A BASKA ALL’ESTREMO SUD DELL’ISOLA,UNA POSIZIONE VERAMENTE SPLENDIDA,MARE CRISTALLINO E FRESCO,C’è UN VENTO ABBASTANZA FORTE E FASTIDIOSO.TRASCORRIAMO IL POMERIGGIO AL MARE,IL BAGNO è MOLTO PIACEVOLE;LA SPIAGGIA è LUNGA E STRETTA,CONTORNATA DA MONTAGNE ROCCIOSE CHE LE DANNO UN ASPETTO LUNARE.ALLA SERA CENA IN SPIAGGIA GUARDANDO IL TRAMONTO.
LUNEDì 23   MARTEDì 24-08    22°-31°
DUE GIORNATE SPLENDIDE DEDICATE A MARE E SOLE CON USCITE IN PEDALò PER FARE IL BAGNO AL LARGO CON PINNE E MASCHERA PER SCORGERE PESCI,RICCI E ANEMONI DI
MERCOLEDì 25-08   POCO NUVOLOSO-PIOVE    20°-14°   km 240
ORE 7.30 PARTENZA,ORE 12.30 ARRIVO AL CAMPING BLED,PURTROPPO IL TEMPO NON è DEI MIGLIORI,PIOVIGGINA,MA IL PANORAMA è BELLISSIMO E DECIDIAMO DI SALIRE SU UNA PLETNA (TIPICA IMBARCAZIONE DI BLED) E ANDARE SULL’ISOLA AL CENTRO DEL LAGO,LA BARCHETTA SCIVOLA LENTA SULL’ACQUA E IN POCO TEMPO ARRIVIAMO,SALIAMO ALLA CHIESETTA E COME TUTTI I TURISTI SUONIAMO LA CAMPANA DEI DESIDERI,VISITIAMO IL CASTELLO E FACCIAMO UNA BELLA PASSEGGIATA INTORNO ALL’ISOLA.NONOSTANTE IL TEMPO AVVERSO PASSIAMO UN BEL POMERIGGIO.
 
GIOVEDì 26-08    SOLE   20°-28°
QUESTA MATTINA SVEGLIA CON COMODO,ALLE 10.00 STIAMO FACENDO COLAZIONE.AVREMMO FATTO UN BEL GIRETTO IN BICICLETTA,MA LA MIA è FUORI USO E QUINDI DECIDIAMO DI PRENDERE IL TRENINO CHE SI FERMA DAVANTI AL CAMPING (€3) CHE PORTA IN CENTRO E POI A PIEDI SALIAMO I 150 SCALINI CHE PORTANO AL CASTELLO,IL Più ANTICO DELLA SLOVENIA.BEH IL PANORAMA DA Lì è VERAMENTE MOZZAFIATO,NE VALEVA PROPRIO LA PENA E ALLA FINE NON è STATO MOLTO FATICOSO.SCENDIAMO E FACCIAMO UN A VELOCE VISITA DI BLED.TORNIAMO IN CAMPING CON IL TRENINO CHE COMPLETA IL GIRO DEL LAGO,PER OGGI Può BASTARE,IL RESTO DEL POMERIGGIO PASSA IN OZIO MERITATO.
VENERDì 27-08 NUVOLOSO-SOLE-PIOGGIA     20°-26°-18°
ORE 7.00 SVEGLIA,OGGI I MIEI UOMINI SI GODONO UNA CAVALCATA,DOVEVANO VENIRLI A PRENDERE ALLE 8.00,MA PER UN DISGUIDO VENGONO ALLE 10.00,PAZIENZA NELL’ATTESA DIEGO APPROFITTA PER STUDIARE UN PO’.ALLE 13.00 TORNANO SODDISFATTI E AFFAMATI,LA PASSEGGIATA è ANDATA ABBASTANZA BENE,TRANNE CHE IL CAVALLO DI DIEGO ERA UN LIPIZZANO UN PO’ VIVACE,QUINDI DIFFICILE DA GESTIRE,MA TUTTO SOMMATO SI SONO DIVERTITI.NEL POMERIGGIO,GIUSTO IL TEMPO DI ASCIUGARE IL BUCATO,SCENDE UN BELL’ACQUAZZONE E NON SMETTE Più.
SABATO 28-08 PIOGGIA 20°     km 290
ORE 7.30 PARTENZA,MA PER DOVE ?AVEVAMO PREVISTO COME ULTIMA TAPPA DI ANDARE IN AUSTRIA AD ASCHAU IM ZILLERTAL IN CAMPING CON CENTRO BENESSERE,MA LE PREVISIONI METTONO 3 GIORNI DI PIOGGIA.ANDIAMO AL MARE?PUNTIAMO IL NAVIGATORE SUL TARVISIO POI VEDIAMO…………..
ORE 8.15 CONFINE SLOVENIA-ITALIA,CI DISPIACE ENTRARE IN ITALIA CI DA LA CERTEZZA CHE LE FERIE VOLGONO AL TERMINE,SPERIAMO DI PASSARE ALTRETTANTO BENE GLI ULTIMI GIORNI…………
ORE 9.40 CODA DI 40 MINUTI PER FARE 6 KM ALL’ALLACCIAMENTO VENEZIA-TRIESTE
ALLE 13.00 ARRIVO A CAVALLINO ALL’ORMAI SUPER COLLAUDATO CAMPING SANT'ANGELO VILLAGE.PURTROPPO DOPO PRANZO ARRIVA UN BEL TEMPORALE E PIOVE FINO A SERA,SPERIAMO CHE DOMANI SIA MEGLIO………….
 Domenica 29-08   sole 24° - 28°
Bella giornata al mare,ma il bagno non si può fare è troppo mosso e sporco,ci accontentiamo di prendere il sole.nel pomeriggio in piscina,l’acqua è freschina,ma un bagno veloce me lo faccio.serata bella fresca.
Lunedì 30-08   nuvoloso-pioggia-sole   18° - 22°
Questa mattina è nuvoloso,decidiamo di andare a jesolo a fare un giretto,ma ci coglie il temporale,ci sono 15°,vento freddo,giretto veloce per il paese e rientro infreddoliti al camping.nel pomeriggio il sole si fa spazio tra le nuvole,il vento le ha spazzate via tutte,si alza un po’ la temperatura,ma c’è comunque freddo,bel modo di finire le vacanze………….
Ormai anche l’ultimo giorno di vacanza volge al termine,domani si torna a casa.
Alla prossima,ciao!!!
 
 Camping
1)Area di sosta mamacadreams
Via del pane bianco   trieste         www.mamacadreams.it
2)campingplatz terme catez
Topliska cesta 35 – 8251 catez ob savi   slovenia        www.terme-catez.si
3)autokamp dunav
Cara dusana 49 – 11080 zenum/belgrado serbia   www.amkjenstvo.com
4)autokamp oaza
Iv viteske brigata br.3 ilidza/sarajevo bosnia erzegovina
5)camp zemo
Sivrici bb 88266 medjugorje    bosnia   www.tel.net.ba/medjugorje-pansion.camp
6)camping solitudo
Vatroslava lisinskog 17 – 2000 dubrovnik dalmatia croazia www.camping-adriatic.com
7)camping borik
Majstora radovana 7 – 2300 zadar croazia
8)camping korana
47246 plitvicka jezera croazia
9)camping zablace
Emila geistlicha 38 – 51523 blaska krk croazia   www.campzablace.info
10)sant’angelo village
Via francesco baracca 63 – 30013 cavallino veneto www.santangelo.it
 
 

Galleria fotografica


COMMENTI: Lascia il tuo commento prima di tutti gli altri
ATTENZIONE: Per inserire un commento devi prima effettuare l'accesso al sito.

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
852 nuovi in pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Guarda le proposte sul nuovo e pronta consegna
Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita
Guarda le migliori proposte dai concessionari
Accessori in primo piano
HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEGHEVOLE HABA FOLDABLE DISH RACK SCOLAPIATTI PIEG...
In polipropilene. Dimensioni aperto: 315x3...
www.camperonsale.it
THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEMENTARE PER WC THETFORD CASSETTE C220 SERBATOIO SUPPLEM...
Per il nuovissimo WC Thetford Cassette C220!!...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati Istituto aeronautico Lindbergh Flying School
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina