May 22, 2024

Stile elegante per questo piccolo van polivalente a tetto sollevabile, adatto sia alla vacanza, sia per un uso quotidiano

In sintesi

Tipologia Van polivalente
Meccanica Ford Transit Custom con passo da 293 cm
Motorizzazione di base 1.997 cc – 96 kW/131 cv
Motorizzazioni opt 1.997 cc – 110 kW/150 cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ASR, ESP, Hill Start Assist, Crosswind Assist, airbag conducente e passeggero, sensori pressione pneumatici, fari fendinebbia
Posti omologati 6
Posti letto 4
Dimensioni 497x199x209 cm
Peso massimo ammesso 3.190 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.565 Kg
Prezzo base Euro 57.949,00 con IVA (F100+: 72.317 Euro )
 
Costruzione starYstarYstarYstarGstarG
Meccanica starYstarYstarYstarGstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarHstarG
Abitabilità notte starYstarYstarYstarGstarG
Cucina starYstarYstarYstarGstarG
Bagno starGstarGstarGstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarGstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarH
 

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

 

L’analisi

Poteva un brand di primaria importanza come Laika sottrarsi alla crescente “voglia di mini-van”? I furgonati compatti con tetto basso sollevabile, detti anche “urban camper”, sono il fenomeno del momento (e forse lo saranno anche nel prossimo futuro), quindi ecco che anche Laika scende in campo con una sua proposta, il Kosmo Urban. Un nome che è già un biglietto da visita, o addirittura un progetto di vita. Chi sceglie un mezzo come questo infatti desidera qualcosa di diverso dai normali camper, vuole un veicolo da usare a 360 gradi, in ogni momento e in diversi modi, un veicolo che non sia “solo” uno strumento di vacanza, ma che ci accompagni nella vita di tutti i giorni. Anche in contesti urbani, perché no? Ecco dunque il Laika Kosmo Urban.

Realizzato sulla meccanica Ford Transit Custom, è proposto in due versioni, che si differenziano sostanzialmente per la dotazione. Il Kosmo Urban F100 è la versione base, mentre il Kosmo Urban F100+ è la variante super accessoriata. A differenziare questo nuovo modello dalla concorrenza ci pensa soprattutto lo stile Laika, ben percepibile soprattutto negli interni. Le dimensioni del veicolo sono di poco superiori a quelle di un’automobile ed è per questo che è assicurata la maneggevolezza su strada, anche in ambito cittadino, così come risultano facili le manovre e i parcheggi. La lunghezza è inferiore ai 5 metri, si ferma infatti a 497 cm, mentre la larghezza è di 199 cm. L’interasse tra le ruote anteriori e le ruote posteriori è di 293 cm.

Queste in sostanza sono le misure del veicolo di base Ford, a crescere leggermente è solo l’altezza, a causa del tetto aggiuntivo, ma rimaniamo comunque su valori contenuti, 209 cm. Ovviamente l’altezza cresce notevolmente quando, in sosta, si solleva il tetto a soffietto per rendere abitabile al meglio l’interno. Il Laika Kosmo Urban offre ospitalità a quattro persone, sono infatti quattro i posti letto disponibili, ma è omologato per sei posti viaggio perché è possibile avere due sedili supplementari. La massa complessiva a pieno carico omologata è di 3.190 kg per la versione base, 50 kg in più per la variante F100+. Da notare che la capacità di traino di questo veicolo non è ridotta e con una spesa accessibile (1.481 euro al listino attuale) si può avere il gancio di traino abbinato al sistema Trailer Hitch Assist: può essere una soluzione utile a chi vuole agganciare un carrello per il trasporto di un gommone, di una motocicletta o di altre attrezzature sportive.

L’immagine esterna è piacevole, il veicolo ha un profilo dinamico, l’altezza è limitata e il muso del Transit Connect è filante. I cerchi in lega da 16”, offerti di serie, fanno la loro parte, così come le finestre originali, in vetro scuro. La verniciatura metallizzata Champagne è di serie sulla versione F100+, mentre è considerata un optional sul modello F100 base. La meccanica, come anticipato, è quella del furgone Ford Transit Custom, a trazione anteriore, dotato del motore 2.0 EcoBlue da 130 cv, che offre una giusta riserva di potenza in ogni situazione. E’ possibile comunque avere in opzione il motore nella versione da 150 cv (di serie sull’F100+), sia con cambio manuale, sia con cambio automatico.

La dotazione della meccanica comprende climatizzatore cabina, specchi retrovisori elettrici e cruise control, oltre al sistema audio con display da 4”, radio DAB+ con comandi al volante e kit vivavoce. Importante, inoltre, la presenza dei sensori di parcheggio, utili nei parcheggi in linea, ma anche in molte altre situazioni per evitare urti in manovra contro ostacoli di vario tipo. La dotazione di sicurezza include ABS, airbag conducente e passeggero, sensori della pressione pneumatici, ESP, Hill Start Assist e Crosswind Assist. La versione F100+ offre un migliore sistema audio, la retrocamera, il collegamento con lo smartphone per la navigazione Android/Apple Car Play e un completo sistema di parcheggio con sensori anteriori, posteriori e laterali, oltre ad alcuni dispositivi di assistenza alla guida, come il cruise control adattivo e il sistema di avviso di collisione imminente.

Per lo stivaggio dei bagagli, il Kosmo Urban è dotato di un vano di carico posteriore accessibile dal portellone di coda con apertura verso l’alto. Il bagagliaio è modulabile facendo scorrere il divanetto sugli appositi binari: la profondità varia notevolmente e dunque anche la volumetria di carico. E’ previsto in aggiunta un lungo cassetto, posto sotto al divanetto e accessibile dai due lati. Nel vano di carico, sulla sinistra, si eleva una parete attrezzata con scomparti per l’impiantistica e vani per il contenimento di oggetti e indumenti. Il portellone di coda ha un ingombro notevole in fase di apertura: facciamo attenzione quando parcheggiamo il mezzo vicino ad altro veicoli, piuttosto che ad alberi, cancellate o edifici. L’accesso all’abitacolo avviene comodamente dal portellone scorrevole laterale, abbinato a un’ampia pedana di accesso (optional il gradino estraibile).

La parte impiantistica è semplificata, come spesso accade sui mini-van. C’è comunque un impianto idrico completo, con serbatoio da 50 litri e serbatoio di recupero delle acque grigie da 35 litri (entrambi di capienza più che sufficiente, visto che non c’è il bagno a bordo). E’ previsto anche un attacco rapido per la doccetta esterna. Per caricare l’acqua e per usare la doccetta esterna occorre aprire il portellone posteriore: non sono previste uscite in fiancata.

Per l’impianto elettrico è offerta di serie la batteria ausiliaria da 95 Ah abbinata al caricabatterie automatico. L’illuminazione interna a led è adeguata, mentre la differenza tra F100 e F100+ si percepisce in base al numero di prese elettriche e Usb (incrementabili comunque con sovrapprezzo). Il Kosmo Urban non è certo un camper pensato per un utilizzo invernale, ma un riscaldamento può essere utile nelle mezze stagioni: la versione più accessoriata propone di serie il riscaldatore a gasolio da 2000 W, che è invece opzionale per la versione base. Il veicolo è dotato di una vano bombole in grado di alloggiare una piccola (ma sufficiente) bombola di gas da 3 kg, che deve servire unicamente per alimentare i fornelli.

Il layout interno del Laika Kosmo Urban è quello classico, ben collaudato, che viene adottato dalla maggior parte dei mini-van di queste dimensioni. Ecco quindi il blocco cucina centrale posto accanto al divano multifunzionale, che serve per viaggiare, pranzare e dormire, mentre il sollevamento del tetto consente di usufruire di uno spazio aggiuntivo contenente il letto. Non è previsto un bagno, è quasi impossibile realizzarlo su van di questa taglia, per l’emergenza si può utilizzare un wc portatile. L’arredo interno è limitato al minimo, eppure anche su questo mini-van si percepisce il tipico stile Laika fatto di buon design e corretto abbinamento di colori e materiali.

Non dobbiamo invece avere grosse aspettative sull’aerazione dell’abitacolo: le uniche finestre apribili sono quelle centrali (cucina e dinette), piccole e con limitata apertura a compasso. A ben vedere, però, questo può non essere un vero problema, per due motivi: si possono sfruttare sia le finestre del tetto a soffietto, sia i finestrini della cabina, ma durante la bella stagione si possono anche lasciare aperti i portelloni (laterale e posteriore). Affinché una persona adulta possa rimanere in posizione eretta al centro dell’abitacolo occorre aprire il tetto a soffietto e sollevare il letto superiore. Quando invece il letto in alto è in uso, l’altezza dell’abitacolo sottostante è limitata.

Il divano multifunzione garantisce due posti a sedere, sia per il pranzo, sia per il viaggio. E’ dotato di attacchi Isofix per i seggiolini dei bambini. I sedili girevoli della cabina forniscono altri due posti. In opzione è possibile richiedere una o anche due poltrone aggiuntive asportabili, per creare una terza fila di sedili centrale (soluzione pensata per l’utilizzo come autovettura, che però riduce l’abitabilità del veicolo per le vacanze). Il divano può scorrere su binari, per modulare al meglio il piccolo abitacolo. Per pranzare si utilizza un tavolino con aggancio sulla parete della cucina, su un apposito binario. Il tavolo è asportabile e si può utilizzare anche all’esterno (è dotato di due ulteriori gambe a scomparsa).

La cucina, posta di fianco al divanetto, è estremamente compatta ma completa di tutto. C’è un fornello a gas a due fuochi e un lavello a canna abbattibile: sono riuniti in un unico blocco stampato in metallo, ma hanno coperchi in vetro (a filo del piano) separati, in modo da essere utilizzati come piani d’appoggio. E come piano d’appoggio si può usare anche il coperchio del frigorifero a pozzetto. Quest’ultimo è un modello a compressore Isotherm (produzione Indel Webasto Marine) da 41 litri di capacità, con cestello estraibile. Per lo stivaggio di pentole e stoviglie è previsto un vano a due livelli, chiuso da sportello scorrevole e con cassetto portaposate integrato. Lo spazio è adeguato e ben organizzato, se rapportato al tipo di veicolo. Migliorabile l’aerazione della zona cottura: la finestrella si apre solo a compasso. Terminata la cucina, la parete attrezzata si innalza in modo da creare due armadietti, utilizzabili a scelta per gli indumenti, le attrezzature da cucina, gli alimenti non deperibili o altro ancora.

Facendo scorrere il divano e ribaltando seduta e schienale, si ottiene un letto di lunghezza adeguata, dotato di un materasso comodo, anche se la larghezza non è certo elevata per due adulti (110 cm inserendo un cuscino laterale di prolunga).

Di dimensioni standard, per questo genere di veicoli, il letto inserito nel tetto a soffietto. Il materasso è di limitato spessore ma la comodità è assicurata dai sostegni snodabili sottostanti. Il letto è chiuso lateralmente da paretine in tela impermeabile, in cui sono ricavate tre finestre, di cui due apribili.

 

Piantina e misure

 

Disposizione interna del Laika Urban F100

 

Cosa ci è piaciuto di più

  • Maneggevolezza e facilità di parcheggio
  • Prestazioni, consumi e sicurezza simili ad un’autovettura
  • Ampio vano di carico modulabile
  • Interno di buon gusto
  • 6 posti omologati, terza fila di sedili opzionale

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Migliorabile l’aerazione della cucina
  • Non c’è un vero armadio
  • Letto inferiore di larghezza ridotta
  • Struttura a vista del divanetto

Riferimenti e contatti del costruttore

Laika

Via Certaldese, 41/A, 50026, San Casciano in Val di Pesa, Firenze

Email: info@laika.it
Telefono: +39 055 80581
Fax: +39 055 8058500

Tutto su Laika

Si ringrazia per  la disponibilità e la fattiva collaborazione la concessionaria SanRocco, Varese

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.