CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta

Vai alla home page di www.CamperOnLine.itFRANCIA

Introduzione

 

 

Periodo dal 30 giugno 2004 al 23 luglio 2004

Mezzo: camper mansardato Challenger 151 proprio motorizzazione Ducato 2800 JTD Equipaggio: Alessandro 32 anni - Monica 33 anni - Alice 3 anni

Gasolio 677.73 litri per una spesa di 639.00 rifornirsi ai distributori c\o i supermercati con prezzi variabili dai 0.82 ai 0.85 negli altri i prezzi varano dai 0.95 ai 0.99.

 

Considerazioni: la Francia ovest che si affaccia sull'oceano Alantico molto bella e particolare sopratutto le Landes con le loro spiaggie chilometriche e le pinete infinite questa zona si appresta in modo particolare ad un turismo itinerante con diverse soluzioni per la sosta.Qui il turismo quasi esclusivamente francese con molti inglesi di italiani non ne abbiamo incontrati nessuno fino in Bretagna. La valle del Lot merita anche se con bambini piccoli al seguito un po' restrittiva data la conformazione del territorio ( molte salite ripide ). Per quanto riguarda la Bretagna , la Normandia e la valle della Loira noi le abbiamo visitate un po' grossolanamente in quanto gi viste in precedenza ma comunque meritano sicuramente.

Noi non abbiamo incontrato nessuna difficolt solo il tempo poteva essere pi clemente.

 

 

 

30 giugno 2004

 

Partenza alle 14.00 da Imola e finalmente siamo in ferie, l'ora non l'ideale dato il grande caldo ma a quest'ora Alice dorme per cui eccoci qua'.

Decidiamo di passare da Torino e poi per il Monginevro e di fare il meno possibile le autostrade in francia , uno perche' sono molto care , due per fare delle strade alternative e vedere il paesaggio.

In serata verso le 19.45 arriviamo a Brianion e ci fermiamo in un parcheggio alle porte della citta' vecchia ( dopo le 18.00 gratuito ) mangiamo e andiamo a visitare la cittadina molto particolare con le viuzze piccole ed in mezzo il fossato con l' acqua che scorre. Ah dimenticavo fa un freschino proprio quello che ci vuole per dormire con il sacco a pelo.

 

01 luglio 2004

 

Dopo una lauta colazione partiamo alla volta di Grenoble seguendo la N91 una strada panoramica molto bella arriviamo a La Grave , proseguimo per Le Bourg D'Oisans e arriviamo a Grenoble qui prendiamo la N532 direzione Valence, la oltrepassiamo arriviamo a Privas poi a Aubanes dove prendiamo la N102 e superato Thueyts troviamo un campeggio molto spartano a 14.60 a notte e ci fermiamo dato i numerosi divieti di sosta notturna incontrati ( per arrivare al campeggio abbiamo fatto una stradina sterrata che non finiva mai ).

 

02 luglio 2004

 

Partiamo verso le 10.30 in direzione Mende seguendo la N102 e la N88 poi proseguiamo per Rodez, Figeac e arriviamo a Cayarc da dove inizia la valle del Lot. Arriviamo a St. Cirq Lapopie dove per si presenta un problema il parcheggio in riva al fiume dove c' anche il carico e scarico molto bello , ombreggiato silenzioso per molto distante dal paese ( 1 Km ) , per la verita' in fondo ad una salita degna del Tour de France per cui per noi non l'ideale; esiste anche un parcheggio in cima al paese a circa 400 metri da percorrere in discesa prima e salita dopo ( vietato ai camper di notte ). Concludiamo che per noi con Alice al seguito non una buona sosta e decidiamo di fermarci comunque in riva al fiume in compagnia del quaquerare delle papere che Alice provvede a nutrire in abbondanza e l'indomani pensiamo di partire in direzione di Cahors.

 

03 luglio 2004

 

Ci svegliamo e ci dirigiamo verso Bouzies non prima di aver pagato 7.00 per la sosta notturna al vicino campeggio. Passato il paese troviamo un cartello che vieta il passaggio ai mezzi con larghezza superiore ai ...... metri e dato che noi siamo ..... metri siamo molto indecisi pero' dopo aver consultato la carta geografica e plein air che in un articolo passavano proprio di l decidiamo di proseguire. La strada scavata nelle falesie assai stretta tanto che se abbiamo la sfortuna di incontrare un'altro camper siamo rovinati. Parcheggiamo e dopo aver scaricato le biciclette partiamo alla volta delle falesie di Garnil, molto belle e suggestive fiancheggiamo il fiume e ci viene in mente di quando volevamo fare una vacanza nei fiumi francesicon le hause boat . Dopo pranzo partiamo passando sopra ad un ponte stretto per cui presumiamo che il divieto che avevamo visto era per questo ponte ma visto che passato un pulman per noi non ci dovrebbero essere dei problemi.Raggiunto Cahors facciamo strade alternative in mezzo ai campi coltivati e in serata raggiungiamo Lourdes dove troviamo un campeggio niente male in posizione molto comoda a 13.10 .

 

04 luglio 2004

 

Ci svegliamo sotto uno splendido sole e dopo colazione andiamo a visitare il santuario e la citt che un dedalo di negozi che vendono tutti le stesse cose ( santini, madonne ecc......) per la verita' rimango un po' delusa dallo sfruttamento economico che sta subendo questa citta' ( Fatima in Portogallo non cos ).

Oggi pomeriggio non usciamo dal campeggio perch fa molto caldo e per la verit non c' niente da vedere ulteriormente per cui relax totale.

 

05 luglio 2004

 

Partiamo da Lourdes con meta l'oceano.Il tempo oggi pessimo piove e fa molto freddo l'ideale per viaggiare.Prendiamo la D940 direzione Pau poi la N117 fino ad Orthez poi proseguiamo verso Dax prendiamo la D16 e a Magescq ci fermiamo nel centro del paese nel piazzale della chiesa per il pranzo. Prosegiuamo per la D16 e superato Leon ci dirigiamo verso St Girons Plage dove avevamo letto che c'era una area di sosta ( utili le biciclette ). Questa area di sosta a pagamento ( da pagare alla reception del campeggio adiacente 9.10 con camper service ) speriamo nel tempo bello per domani. Il paesaggio in riva al mare stupendo, la spiaggia lunghissima e la sabbia finissima, il bagno si pu fare solo tra le bandierine dove un bagnino controlla ed strano vedere una quantit esagerata di persone tutte ammucchiate in un pezzetto di mare quando il resto del mare vuoto. L'acqua ghiacciata per cui non si presenta il problema bagno.

 

06 luglio 2004

 

Purtroppo ci svegliamo che sta diluviando e dal freddo accendiamo pure la stufa decidiamo di rimanere qui' sperando nel tempo clemente anche perche' volevamo andare a vedere l'ecomuseo e se piove non si pu. Nel pomeriggio fa capolino un timido sole ma dura poco tanto quanto basta per stare in spiaggia 2 orette.

 

07 luglio 2004

 

Anche stamattina piove ( che iellaccia nera ) ci dirigiamo comunque a Sabres dove prendiamo il trenino che ci porta a l'ecomuseo di Marquez. Il treno tutto di legno e va a carbone stato ristrutturato come tutto il villaggio per rendere l'idea di come era la vita nel 1700/1800. Alice contenta di stare in mezzo alle pecore accarezzarle e darle da mangiare. Verso sera ci dirigiamo verso Mimizan ma non ci piace per niente troppo caotica ci ricorda la nostra riviera per cui ritorniamo indietro e arriviamo a Contis Plage dove parcheggiamo in riva al mare sotto al faro ( a pagamento 8.00 per 24 ore con camper service ) Dopo cena inforchiamo le biciclette e andiamo sulla duna per poi ridiscenderla ed andare in spiaggia.

Rientriamo in camper e poco dopo inizia a piovere e a tirare un vento incredibile che ci accompagnera' per tutta la notte.

 

08 luglio 2004

 

Ci svegliamo con raffiche di vento che fanno tremare il camper e seppure a malincuore vista l'impossibilit di andare in spiaggia, partiamo verso la Duna di Pilat, qui per arriviamo che sta diluviando allora decidiamo di andare verso il golfo di Arcachion fino ad arrivare a Cap Ferret ma il tempo tremendamente brutto ci fa desistere e data l'ora e l'impossibilit di trovare un area di sosta per la notte ritorniamo

indietro verso la Duna dove troviamo posto per dormire all'interno del parcheggio ( 9.20 a notte noi che usciamo alle 14.00 del pomeriggio ne paghiamo 13.10). Ceniamo e approffitando del sole che fa capolino tra le nuvole saliamo i 150 gradini che ci portano nella cima dove il panorama spettacolare ma tira un vento incredibile. La discesa fatta rigorosamente con il sedere.

 

09 luglio 2004

 

Oggi finalmente ci svegliamo con un sole accecante e ne approfittiamo per risalire in cima alla duna a scattare qualche foto con il sole. Alice si diverte un sacco a ruzzolare gi per la duna, shopping nei chioschi, pranzo e partenza per Lacanau che per non ci piace molto per cui proseguiamo fino ad un minuscolo paesino Hortin Plage dove presso il campeggio si trova l'air pour camping-car a 11.00 con luce ( chiederlo se no loro tirano a farti andare in campeggio per "solo" 28.00 ) Inforchiamo le biciclette e andiamo in paese 2 case in croce.

 

10 luglio 2004

 

Usciamo dall'area atrezzata e dopo aver parcheggiato in piazza ( permesso dalle 09.00 alle 23.00) andiamo in spiaggia complice un bel sole dopo pranzo partiamo verso Bordeaux e ci lasciamo alle spalle le Lande una zona molto particolare un paesaggio tanto affascinante per quanto monotono solo pini e poi pini.........con la sabbia che cerca di insinuarsi in ogni spazio vuoto.

Per la prima volta prendiamo l'autostrada A10 arriviamo a Rochefort e dopo aver fatto la spesa ed esserci persi un po' per le strade della citta' finalmente arriviamo a Port des Barques dove parcheggiamo in riva al mare 5.00 ( di fianco al campeggio c' un area di sosta a 7.10 il camper service gratuito dietro al campeggio di fianco ai campi di bocce ). Dopo cena con le biciclette percorriamo la strada che collega la terraferma con l'Ile Madame ( percorribile solo con bassa marea) e facciamo il giro dell'isola dove si trova un campeggio e null'altro, vediamo una gufo e rientriamo in camper non prima che Alessandro nel curiosare in mezzo alla spiaggia finisca con un piede in un buco fangoso.

 

11 luglio 2004

 

Ci svegliamo con dei grandi nuvoloni , tanto per cambiare, colazione dopo aver acquistato dal fornaio che passa clacsando in mezzo ai camper. Acquistiamo in un chiosco 1 kg di cozze a 3.00 le ostriche 2.60 noi non le prendiamo perch crude non ci piacciono e cotte non possiamo farle visto che serve o il forno o la griglia, la pescivendola ci regala un opuscolo con le ricette. Ci dirigiamo verso La Rochelle e arrivati in citt notiamo il mercato sul porto ma dopo aver girato come pazzi per trovare un parcheggio che non abbiamo trovato perch era tutto pieno a malincuore proseguiamo lungo la costa verso Les Sables d'Olonne ,la oltrepassiamo e puntiamo verso l'Ile de Noirmountier passiamo il ponte e arriviamo a Noirmountier dove sostiamo nella grande area di sosta ( 4.50 per 24 ore con camper service ) alle porte della citt.

Inforchiamo le bici per fare una breve escursione del paese e ritornando in camper ci prepariamo la cenetta a base di cozze che gustiamo leccandoci i baffi. Inizia a piovere per cui salta il giro serale speriamo in domani.

Dimenticavo l'isola famosa per le sue saline.

 

12 luglio 2004

 

Ci svegliamo con uno splendido sole cos decidiamo di fermarci tutto il giorno, dopo colazione prendiamo le bici e facciamo il giro del paese, seguiamo il molo e poi passiamo per la pineta scoprendo delle belle spiagge . Breve giro in giostra per Alice e shopping per noi in negozio veramente carino dove compriamo due giubbotti antivento e antipioggia spendendo una sciocchezza 45,00 .

Nel pomeriggio relax in spiaggia l'acqua per un po' sporchina.

 

13 luglio 2004

 

Tanto per cambiare oggi piove , appena smette vado a fare un giro per il mercato che veramente grande e vi si trova di tutto, dall'abbigliamento alla carne, al pesce alle verdure.Verso le 10.30 partiamo e decidiamo di lasciare l'isola attraverso la strada sommersa.Lo scenario veramente bello ci sono tantissime persone che pescono a piedi e ci vogliamo andare anche noi ma il parcheggio pieno anche se lungo la strada ci sono delle piazzole ma non ci fidiamo a fermarci con il camper perch sabbia e non vorremmo piantarci. Oggi la nostra meta la Bretagna per cui attraversiamo Vannes, Loraine e arriviamo a Concarnao dove dopo aver girato moltissimo per trovare un parcheggio visitiamo la citta' vecchia. Rimango un po' delusa, l'avevamo visitata 7 anni fa, ma ora mi sembrata super turisticizzata, ci sono 2 aree di sosta con annesso camper service ma erano gia' piene. Riprendiamo il camper e ci dirigiamo verso Punta Van dove seguendo i suggerimenti Plein air ci sistemiamo per la notte in compagnia di 5 camper e di una nebbia fittissima.

 

14 luglio 2004

 

Ci svegliamo con il sole e partiamo alla volta di Morlaix utilizzando strade secondarie.Il paesaggio proprio cambiato, le case sono tutte con il tetto spiovente e di colore scuro.Decidiamo di non visitare Morlaix perch Alice dorme e quindi puntiamo verso Ploumanach dove troviamo varie aree di sosta.Seguiamo la strada costiera arriviamo a Tegrestol dove in un mercato compriamo diversi tipi si salsiccia (una vera leccornia ) . In serata arriviamo a Treguier in un area per camper lungo il fiume ( gratuita con carico e scarico ) Stasera decidiamo di andare fuori a mangiare le crepes e di farle assaggiare anche ad Alice che per non mangia assolutamente nulla all'infuori del gelato e di un lecca lecca anzi chiede alla cameriera i tortellini.

Al porto c' una festa oggi il 14 luglio con fuochi artificiali.

 

15 luglio 2004

 

Partiamo alla volta di St Brieuc prendendo la D786 poi giunti a Paimpol prendiamo la D7. Arrivati a St Brieuc ci fermamo in un supermarket a fare benzina e un po di spesa, poi prendiamo la D 786 e successivamente la D34 direzione Cap Frehel. La strada costiera molto bella con le falesie di un colore rosso e sotto delle spiagge molto grandi. Arrivati nella punta notiamo un grande parcheggio per camper con carico e scarico , vicino al faro invece c' n uno a pagamento ( 8.00 ) Noi non ci fermiamo per la notte ma decidiamo di proseguire verso St. Malo' seguendo la D786 arrivati in citta' causa il problema parcheggio e complice un traffico caotico non ci fermiamo anche per il fatto che l'avevamo gi visitata in un precedente viaggio.Qui prendiamo la superstrada E401 , poi la D976 e in serata arriviamo a Mont St Michel e ci fermiamo nel parcheggio ai piedi dell'abbazia ( 8.00 ).

Qui la vista super sopratutto quando cala la notte e l'abbazia si illumina.In serata giro a St Michel e ritorno in camper allietati dalla musica di due ragazzi vicino a noi che suonano la chitarra.

 

16 luglio 2004

 

In mattinata partiamo per Avranches dove ci fermiamo per alcuni acquisti alimentari. Prendiamo la A84 fino a Villedieu les Poeles ( famosa per la costruzione di campane )poi prendiamo la D999 fino a St Lo, poi la D6, la D15, la D29, la D30 e per ultimo la D517 fino a Omaha Beach. Qui tutto ricorda lo sbarco delle truppe in Normandia anche perch quest'anno in giugno hanno festeggiato i 60 anni; infatti in tutte le case sventolano le bandiere. Per pranzo ci fermiamo a Port en Bessin dove lungo il porto c' un carico e scarico ( il gettone si prende all'ufficio turistico di fronte a 1.60. Dopo aver messo a letto Alice proseguiamo lungo la costa per la D514 dove vi sono spiagge bellissime noi per voliamo andare a Etretat per cui dopo Caen prendiamo la A13 e successivamente la A29 attraversiamo il ponte di Normandia ( 5.00 ) molto bella la vista che ci offre l'attraversamento.

Usciamo all'uscita n 6 e prendiamo la D10 poi a Goderville percorriamo la D39 e arriviamo a Etretat. Qui c' un caos stratosferico parcheggiamo nell'apposito parcheggio che per dopo le 17.00 vietato ( il cartello per un po' incomprensibile ) . Facciamo un giro, il panorama non ha bisogno di commenti data la bellezza.Qui incontriamo una famiglia di italiani che anche loro non capiscono il cartello posto nel parcheggio e visto che a noi la sistemazione comunque non ci piace ci dirigiamo verso Fecamp dove volevamo andare in un campeggio dove eravamo stati 7 anni fa ma a nostro malincuore non era piu' come ce lo ricordavamo ( spartano e poco frequentato e all'epoca era anche agosto ). Seguiamo i consigli che ci ha dato la signora di Torino incontrata a Etretat e ci dirigiamo a Veulettes sur Mer dove vi una area molto carina tra il mare da una lato e i pascoli con le mucche dall'altro ( pi avanti c' il camper service con il gettone da acquistare all'ufficio turistico)

 

17 luglio 2004

 

Oggi abbiamo deciso di fermarci ma il tempo non gran'ch ( mi viene da pensare che la sfortune ci perseguita ) Andiamo in spiaggia ma per Alice non il massimo dato i sassi. Nel pomeriggio con la bassa marea spuntano come i funghi i pescatori a piede con secchi, retini per i pesci che rimangono imprigionati nelle buche anche io e Alice ci cimentiamo in questa pesca. Questo paesino minuscolo ma c' di tutto per stare qu alcuni giorni.

 

18 luglio 2004

 

Tanto per cambiare piove e allora decidiamo di andare via dopo aver svuotato e riempito il camper. Prendiamo la D79 in direzione St Valery en Caux troviamo un mercato e facciamo alcune spese ( uova, latte di fattoria, burro.... ) poi proseguiamo per la D20 fino ad imboccare la D131 che ci porter ad attraversare il Pont de Bretonne ( 1.90 ) Dopo la sosta pranzo proseguiamo verso Tours dal momento che stanno per finire le ferie.Dopo la D313 incrociamo la N138 che ci condurr prima a Les Mans dove percorriamo un tratto del circuito e in serata arriviamo a Tours ma gira e rigira non troviamo aree di sosta e dopo essere passati per la milionesima volta per il centro, presi dallo sconforto andiamo a Blois prendendo l'autostrada per fare un p prima. Qui troviamo subito il parcheggio

" Mail " che si trova sulle sponde della Loira ma attenzione perch tutti si fermano in alto sulla strada molto trafficata ma sotto gli argini ce ne uno riservato ai campermolto silenzioso. Giro per Blois in bici e poi tutti a nanna.

 

19 luglio 2004

 

Dopo aver fatto rifornimento sia noi che il camper ci dirigiamo verso il castello di Chambord ( entrata 10.00 ) devo dire che mi aspettavo un po' di pi nel senso che molto privo di arredamenti a parte le camere da letto , il parco bello ma privo dei giardini che fanno di alcuni castelli la loro bellezza. Nel pomeriggio visitamo Amboise e lungo la strada che costeggia la Loira pieno di Cave del vino scavate nella roccia. Visitiamo la citt ma non il castello perch Alice ci fucila, breve giro nelle giostrine e partenza direzione di Chenonceaux dove abbiamo letto che si pu pernottare nel parcheggio del castello. Facciamo in tempo a sistemarci che inizia a diluviare per cui ci salta il giro serale.

 

20 luglio 2004

 

La pioggia ci ha fatto compagnia per tutta la notte con lampi e tuoni che rischiarivano il cielo. Mattinata dedicata alla visita del castello ( 8.00 ) e per la gioia di Alice giro in barca.

Ah dimenticato il parcheggio attacato alla ferrovia per cui si sentono passare i treni anche se di notte non sono frequenti. Nel pomeriggio prendiamo la D176 direzione St Aignan questa strada costeggia il fiume Cher e ci sono diverse aree di sosta e campeggi e una infinit di pescatori. Noi comunque proseguiamo per la N76 direzione Verzon e a Bourges ci fermiamo a comprare del formaggio da portare a casa. Qui prendiamo la N151 per St Florent poi la D35 e ritorniamo a costeggiare lo Cher.Ormai si fatto tardi per cui in un paesino minuscolo di nome Crezancay sur Cher troviamo un campeggio carino con un prato verdissimo e pochissima gente e con il solo rumore del fiume il tutto per 8.80

 

21 luglio 2004

 

Con molta calma ci apprestiamo a partire sono le 11.30 in direzione St Amand dove c' un camper service gratuito lungo il fiume , ne usufruiamo visto che il campeggio ne era sprovvisto e dopo pranzo proseguiamo per la D953 fino a Moulinse poi prendiamo la N79 che risulter una strada supertrafficata da camion. Arriviamo a Macon e poi a Bourg en Bress ma dato il caldo infernale a cui non eravamo pi abituati e il paesaggio orrendo cambiamo destinazione e ci spostiamo verso le montagne per cui prendiamo la A40 direzione Ginevra e all'uscita n 10 ci immettiamo nella D991 e in fondo alla strada a Seyssel troviamo un campeggio sulle rive del Rhone ( 12.60 ). Il paese nel fondovalle e dall'opuscolo che ho letto un posto per pescatori. Domani faremo l'ultima tappa in territorio francese.

 

22 luglio 2004

 

Ci svegliamo e sbrigate le solite formalit partiamo all' insegna di Aix en Bains sotto un sole torrido. La nostra meta Les Deux Alpes quindi superiamo Grenoble e prendiamo la N91 e qui incontriamo, nel senso opposto una fila incredibile camper ( ieri passato il Tour de France ) Arriviamo a destinazione ma i posti riservati ai camper sono un p scomodi per arrivare in paese e visto che ancora presto ci dirigiamo verso Brianon e all'altezza di un microscopico paesino Le Casset si nota dalla strada un prato a fianco di 2 laghetti con un sacco di camper per cui eccoci qua. C' pure un ruscello e una botola per scaricare il camper. Il silenzio di notte garantito e appena il sole tramonta il fresco assicurato.

 

23 luglio 2004

 

Si ritorna a casa


Viaggio effettuato nel Luglio 2004 da Alessandro e Monica

Potete trovare ulteriori informazioni sulle localit toccate da questo itinerario nella sezione METE, e i pi recenti aggiornamenti alla situazione delle aree di sosta nella sezione AREE DI SOSTA.


Camper nuovi disponibili in pronta consegna
1135 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
Usato Km.0 Nuovo
Post noleggio Conto vendita

Accessori in primo piano
FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 46 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA DI SICUREZZA PER PORTA INGRESSO FIAMMA SECURITY 31 MANIGLIONE E CHIUSURA...
Elegante maniglia di sicurezza realizzata in ...
www.camperonsale.it
In Evidenza Laika Kreos nuovi e usati
Traduci questa pagina
Stampa questa pagina Stampa
Stampa questa pagina
Seguici sui social!

Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Facebook Seguici sulla nostra pagine ufficiale di Twitter Visita la nostra pagine ufficiale su Flickr Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Instagram
Seguici sulla nostra pagina ufficiale di Pinterest Seguici tramite la nostra pagine ufficiale su Google+ Segui il nostro canale ufficiale su You Tube

Scarica l'app CamperOnLine App CamperOnLine per IOS App CamperONLine per Android App CamperONLine per Windows
Link consigliati
Istituto aeronautico Lindbergh Flying School a Milano


Casa del modellismo, negozio di modellismo online rc


Il Risveglio Popolare, settimanale del Canavese
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina