June 23, 2024

Il soggiorno

Configurato classicamente con semidinette a “L” e divano contrapposto, il living, dotato di paretina anticondensa, si avvale di un tavolo da 100×69 cm: è alto 81 cm dal pavimento, lascia 24 cm liberi per le gambe degli occupanti ed è dotato di piantana fissa e piano traslabile nelle quattro direzioni, con sbloccaggio tramite due leve ad azionamento rapido. I piani di seduta dei divani sono a 54 cm da terra, hanno uno spessore delle sedute di 12 cm e degli schienali variabile da 20 a 12 cm e presentano dimensioni utili di 80×45 nel divano, 30×50 nella parte longitudinale lungo la parete di sinistra e 45×70 per la panchetta laterale.

I due posti fronte marcia si ottengono rimuovendo il cuscino longitudinale e ribaltando un piano di legno che viene bloccato con un cricchetto contro la parete. Un quinto posto viaggio ( in posizione contromarcia) è ottenibile, in opzione, dalla panchetta laterale. In quel caso, è fornita anche la possibilità di trasformare la dinette in un letto aggiuntivo.

Luce e aerazione sono fornite dal già citato grande Sky-dome nel cupolino e da una finestra da 90×50 cm, mentre per l’illuminazione serale sono previsti quattro spot led (due per parte) inseriti in pensiline sopra i pensili e una coreografica striscia a led lunga 120 cm nel sottobasculante.

Allo stivaggio provvedono due pensili: quello di sinistra ha un’anta da 68x24cm e uno spazio interno non suddiviso da 83x20x29 cm, mentre il pensile di destra ha un’anta da 32×24 cm e un vano interno occupato centralmente dal sistema di movimentazione ausiliaria del letto basculante: lo spazio residuo conta su due parti laterali larghe rispettivamente 16 e 17 cm, alte entrambe 20 e profonde 29 cm. Non ci sono cassapanche utilizzabili: la principale è occupata dal serbatoio dell’acqua, mentre quella della panchetta laterale, già limitata nello spazio dalla presenza del corrispondente vano bombole, è occupata dalla zona ad appannaggio della batteria servizi e dal caricabatteria.

Completano l’arredo della zona anteriore della cellula uno specchio a lato dell’ingresso da 24×66/88 cm, un robusto e pratico maniglione di salita e una tasca portaoggetti. In cima alla colonna che ospita il frigorifero, infine, è previsto l’alloggiamento porta tv con braccio estraibile opzionale; l’ampiezza del vano, destinato a ospitare l’apparecchio televisivo a schermo piatto ripiegato, è di 47x44x28 cm.

I servizi

La cucina è conformata a “L” smussata con lunghezze sui due lati rispettivamente di 101 e 96 cm, e profondità di 58 e 46 cm. Il piano di lavoro, alto 93 cm dal pavimento, è in laminato antigraffio marmorizzato dalla buona consistenza, con uno spazio libero utilizzabile di 43×23 cm.

Sul piano si apre un cestello per l’umido con una botola dal diametro di 28 cm e un contenitore circolare estraibile da 24 cm di diametro e 29 di profondità. La dotazione prevede un gruppo cottura Smev da 49×49 cm a sviluppo triangolare, con tre fuochi da 4,5, 4,5 e 6 cm di diametro, distanti tra loro 23, 21 e 29 cm. Il lavello, inox, ha un diametro di 36 cm e una profondità di 12, ed è servito da un elegante miscelatore monocomando in metallo cromato.

Il pensile ha un’anta da 63×43 cm e uno spazio interno suddiviso in modo asimmetrico, con due vani a sinistra da 31x30x24 e 31x21x21 cm e, a destra, da un vano a tutta altezza da 36x30x47 cm.

Nel mobile si aprono vari spazi utili di stivaggio, a partire, sulla sinistra, dal cassetto portaposate da 45x43x8 cm e un cassettone scorrevole da 39×43 cm e alto 38 cm. Sul lato destro si aprono altri due cassetti con struttura irregolare a seguire la linea del mobile, larghi 53 cm, profondi da 43 a 29 cm e alti 6 cm (superiore) e 10 cm (inferiore). Infine, chiudono la disponibilità di spazi di stivaggio un vano con anta da 38×38 cm e spazio interno molto profondo (da 98 a 83 cm) largo 40 e alto 28 cm, e un vano con anta da 48×28 cm e spazio interno di 40x57x32 cm ricavato sopra il frigo a colonna Thetford N3000 da 150 lt. L’areazione è fornita da una finestra da 70x 35 cm e da un oblò Turbovent da 40×40 cm con funzione anche di estrattore dei fumi. L’illuminazione serale conta su una striscia a led da 50 cm sotto il pensile e da quattro spot, sempre a led, due nella pensilina e altrettanti a soffitto.

Una bella porta scorrevole in legno a totale scomparsa da 189x 68 cm separa tutta la zona giorno dalla parte posteriore della cellula (rialzata di 15 cm rispetto al resto dell’abitacolo), dove si colloca la toilette, conformata con locali indipendenti per zona lavabo/wc e doccia.

Quest’ultima (76×68 cm) ha un ingresso costituito da una porta semicircolare in metacrilato da 167×59 cm con un gradino di 14, mentre l’altezza utile massima è di 199 cm che si riducono a 178 in corrispondenza del rialzo causato dalla presenza del passaruota. È interamente rivestita in termoformato ed è dotata di erogatore a telefono su asta regolabile, colonna attrezzata, aeratore a fungo da 8 cm di diametro e illuminazione tramite spot a led.

Il bagno ha dimensioni proprie di 90×85 cm ed è separabile autonomamente tramite una porta scorrevole a serrandina plastica dallo sviluppo totale di 186×89 cm. L’arredo è in legno e l’allestimento conta sul wc Theford C200 e un lavabo ricavato dal piano in abs da 31x22x12 cm, alto dal pavimento 85 cm, servito da un miscelatore monocomando in metallo cromato e da due portabicchieri. Non è presente un oblò, mentre ha a disposizione una finestra opacizzata, completa di scuro e zanzariera, da 55×55 cm. Manca anche, curiosamente, una bocchetta di riscaldamento dedicata: la climatizzazione invernale della toilette, infatti, è affidata alla bocchetta collocata sotto i letti: è di grande portata essendo vicinissima alla centrale Truma, ma per essere efficace presuppone che il locale in questione sia aperto.

Lo stivaggio conta su un pensile alto con anta da 79×30 cm e vano interno alto 20 cm, profondo 26 e suddiviso nel senso della larghezza in due spazi da 44 e 34 cm. Presente anche un vano a giorno sopra il wc (44x8x14 cm) e, soprattutto, un armadietto sottolavabo con anta a disegno superiore obliquo da 25×65/57 cm e spazio interno suddiviso in due vani profondi da 30 a 13 cm, larghi 38 cm e alti 21 cm (superiore) e 33 cm (inferiore). L’illuminazione artificiale è garantita da due spot led collocati su un’ampia pensilina che, di fatto, costituisce il soffitto dell’ambiente.

Zona notte e armadi

La “camera padronale” di coda, separabile tramite la già citata porta scorrevole e che comprende al suo interno anche la zona toilette a costituire una zona notte ben integrata e a prova di privacy, si caratterizza per la presenza di due letti longitudinali che si congiungono nella parte superiore e beneficiano di una efficace forma a “V” capace di donare loro un’ampiezza superiore alla norma: la larghezza massima, infatti, arriva a ben 110 cm e non scende sotto i 73 cm, mentre le lunghezze utili sono di 193 cm (letto destro) e 190 cm (sinistro).

Sono alti dal pavimento 95 cm, con un’altezza utile a soffitto di 92 cm. Tramite l’interposizione di un elemento triangolare, è possibile formare un grande letto unico dalle dimensioni “King Size”: 216×193/190 cm. Buoni anche lo spessore dei materassi in gommapiuma (10 cm) e la presenza di reti a doghe.

Alla salita provvedono due gradini da 49x25x26 cm e 38x27x25 cm. Entrambi sono cavi e dispongono di due utili vani interni, il primo da 50x20x38 cm e il secondo da 23x60x10 cm.

L’ambientazione prevede la presenza di paretine anticondensa e testiere imbottite con due cuscini a parete, mentre luce e aerazione sono fornite da due finestre simmetriche, con scuro/zanzariera, da 90×50 cm e un oblò centrale: di serie è fornito un elemento a manovella da 40×40 cm ma, in opzione (come nel veicolo in test) si può optare per il più efficace Midi Heki da 70×50 cm. La luce serale è fornita da due spot orientabili di lettura, due centrali in corrispondenza dell’oblò e da una illuminazione diffusa sopra i pensili. Questi ultimi sono disposti lungo la parete di coda e contano su tre elementi con ante da 60×25 cm e spazi interni alti 32 cm, profondi 42 e larghi 58, 60 e 79 cm. Sui due fianchi corrono due vani a giorno da 118/144x12x16 cm, mentre non manca la predisposizione per la tv costituita da un blocco con presa 12V e 220V e antenna.

Sotto i letti sono ricavati gli armadi, in particolare sul lato destro, dov’è collocato il guardaroba con asta appendiabiti, servito da una porta a serrandina con accesso di 54×63 cm. Lo spazio interno conta su un’altezza minima di 80 cm (per 66 cm di profondità e 75/91 di larghezza) che beneficia, però, di un decassamento centrale da 51×67 cm con una profondità aggiuntiva capace di portare a 96 cm l’altezza utile totale a beneficio dei capi appesi. Sulla parete di fondo sono ricavati due ripiani con bordo anticaduta da 75×14 cm, con un’altezza utilizzabile di 26 e 20 cm.
Sotto il letto di sinistra è ricavato un altro vano da 80×82/76×38 cm, sul fondo del quale è collocato il complesso Truma Combi.

Il letto basculante è dotato di movimentazione elettrica, con comando dotato di chiave di sicurezza collocato all’interno del vano sopra il frigorifero. È presente anche un sistema di movimentazione manuale d’emergenza il cui azionamento avviene tramite girabacchino da utilizzare tramite un apposito invito collocato sotto il pensile di destra.

Il letto, dotato di rete a doghe e materasso da 10 cm, ha dimensioni di 190×120 cm ; abbassato al massimo, si posiziona a 143 cm dal pavimento (andando a ingombrare sensibilmente lo spazio dedicato alla porta cellula) e fornisce un’altezza utile di 72 cm.  L’allestimento prevede due vani a giorno ai lati (da 60x40x5 e 40x28x10 cm), illuminazione notturna con due spot led, doppia rete anticaduta. Manca una tenda per la privacy e un oblò dedicato, ma l’aerazione è efficacemente fornita dalla vicinanza sia del grande Sky-dome nel cupolino sia dell’oblò centrale.

Beppe Finello

Comments are closed.