May 19, 2024

Arrivano i semintegrali compatti su meccanica Renault, ma entra in gamma anche la versione 4×4 del van su base Ford

E’ già stata presentata la gamma 2024 di Etrusco: le novità non mancano e il giovane brand dell’Erwin Hymer Group continua a presidiare la fascia media ed entry level del mercato. Dopo l’esordio nella stagione 2023 della gamma su base Ford, ecco che quest’anno viene ribadita ulteriormente questa tendenza a differenziare le meccaniche con proposte su chassis Renault, ma viene anche assecondata la sempre maggiore richiesta di van, con nuove proposte di camper furgonati.

I veicoli compatti fanno tendenza e la differenziazione delle basi meccaniche è di grande attualità: unendo queste due esigenze nasce la gamma V di Etrusco su base Renault. A catalogo ci sono due semintegrali compatti, a larghezza ridotta, una larghezza che per si ferma a 214 cm, quindi 18 cm meno dei semintegrali tradizionali di casa Etrusco. La meccanica è quella del Renault Master, con il valido motore 2.3 dCi da 145 cv. Questi veicoli sono disponibili sia in versione base, sia nella variante Complete Selection, che include nel prezzo diversi pacchetti opzionali.

Il modello V 5.9 DR non è compatto solo per la larghezza, ma anche per la lunghezza: solo 599 cm. Mette comunque a disposizione un vano di carico posteriore, un garage piccolo ma certamente utile. Il lay-out è collaudato: semi-dinette anteriore integrata dai sedili della cabina e letto matrimoniale posteriore trasversale al senso di marcia. Sotto al letto è inserito l’armadio, con sportello frontale. La cucina è compatta ma funzionale, mentre il bagno ottimizza gli spazi grazie alla rotazione della parete con il lavabo, così da creare un vano doccia separato.

 

 

Il V 6.8 SR ha una lunghezza maggiore, 682 cm, ma mantiene invariata la larghezza di 214 cm. Offre un garage più ampio, accessibile da due sportelli. Senza dubbio il maggiore ingombro esterno si traduce in una migliore abitabilità interna.

A cambiare è soprattutto la zona posteriore, dove troviamo due letti singoli, separati da un corridoio con scaletta. Sotto ai letti sono collocati gli armadi, quindi la capacità di stivaggio può dirsi buona. Anche sul V 6.8 SR viene adottata la soluzione della parete rotante per il bagno, che permette di realizzare un vano doccia separato.

 

Etrusco ribadisce la sua presenza anche nel sempre più vasto universo dei van proponendo il CamperVan 600 DF 4×4, un furgonato a trazione integrale. E’ derivato dal CamperVan 600 DF, di cui ripropone le dimensioni (cresce solo leggermente in altezza) e la soluzione abitativa. Muta la base meccanica, con l’adozione del Ford Transit a trazione integrale. Il motore 2 litri da 130 cv può essere utilmente sostituito dalla variante opzionale con 170 Cv, in grado di regale maggiori soddisfazioni sia sulle strade normali sia sullo sterrato.

La lunghezza è di 598 cm e l’altezza piuttosto elevata sottintende un’ottima abitabilità interna. Questo camper non è certo pensato per un fuoristrada impegnativo, ma la trazione integrale aiuta nelle situazioni difficili e permette di viaggiare in scioltezza sugli sterrati leggeri. E’ interessante notare che il CamperVan 600 DF 4×4 è perfetto per il traino, non solo per la trazione integrale, ma anche per la notevole massa rimorchiabile, ben 2800 kg.

Lo schema abitativo è tradizionale, con semi-dinette anteriore e letto trasversale posteriore. La zona anteriore è ariosa, per merito non solo dell’elevata altezza interna del veicolo, ma anche grazie alla soluzione open space con l’eliminazione della cappelliera sopra la cabina.

Classico il living con il divanetto e le poltrone girevoli. Nella zona notte possiamo osservare il letto matrimoniale trasversale, ma anche le due file di pensili nella parte alta, congiunte sul fondo da una mensola posta sopra le porte di coda. Il blocco cucina è a due altezze, mentre il bagno è accessibile da una porta a libro e si caratterizza per l’altezza interna decisamente superiore alla media.

Ecco quindi che Etrusco può oggi proporre una gamma vasta, che oltre alle proposte su Renault comprende svariati modelli su base Fiat e su meccanica Ford. Le versioni base hanno un prezzo basso, ma è possibile elevare sia la dotazione sia il livello estetico per mezzo di vari pacchetti accessori, fino ad arrivare alle versioni Complete Selection che hanno una dotazione piuttosto ricca.

I diversi modelli su base Fiat Ducato spaziano nelle quattro principali tipologie. Troviamo infatti i furgonati CamperVan, anche nelle versioni con tetto a soffietto, poi ci sono i semintegrali T e un mansardato serie A, a cui si aggiungono i motorhome serie I. La gamma Ford invece comprende i semintegrali tradizionali serie T e i semintegrali compatti serie V, a cui si aggiungono i già citati furgonati CamperVan. Pur non essendoci cambiamenti rilevanti nelle gamme Fiat e Ford, possiamo osservare alcune migliorie come l’adozione del secondo sportello del garage e l’mpiego di inedite carterature posteriori.

 

Ci sono anche i nuovi piani di cottura e le finestre scorrevoli nel living dei semintegrali Ford con dinette face-to-face. Per finire, viene riproposto il portatutto modulare per i modelli furgonati, con vari elementi a scelta da applicare alla struttura base.

Fotogallery

Tutto su Etrusco

Renato Antonini

Comments are closed.