June 12, 2024

LMC sceglie il palcoscenico del CMT di Stoccarda per sondare le opinioni del grande pubblico relative al suo ultimo concept: si chiama Innovan 592 e si tratta di un van di taglia media con letti gemelli, realizzato su base Ford Transit

Se la sua meccanica è ormai entrata a gran voce nel mondo dei van, lo stesso non si può dire del suo layout interno. LMC ha deciso di utilizzare il palcoscenico del CMT di Stoccarda per lanciare il suo nuovo concept in tema di veicoli furgonati: si chiama Innovan 592 ed è allestito sulla base meccanica del Ford Transit con lunghezza pari 598 cm. L’obiettivo che si è posta la storica azienda di Sassenberg con la presentazione di questo nuovo modello, è stato quello di realizzare un van flessibile ma allo stesso tempo piuttosto compatto.

Al suo interno, infatti, l’Innovan 592 sviluppa uno schema abitativo contraddistinto dalla presenza di due letti singoli gemelli in coda, pur contenendo la lunghezza esterna entro la soglia dei sei metri. E per ottenere questo risultato sono state introdotte numerose soluzioni originali, innovative e pensate per guadagnare utili centimetri al suo interno. Se il living è rimasto pressoché invariato, adottando una classica semidinette integrata dai sedili girevoli della cabina, lo stesso non si può dire delle restanti parti dell’abitacolo.

La cucina, ad esempio, sempre posizionata parzialmente a sbalzo sul portellone laterale, offre un piano superiore che, scorrendo al di sopra del letto gemello destro, non solo svela l’accesso al sottostante lavello, ma garantisce al contempo un buon piano d’appoggio al cuoco di turno. Il frigorifero a compressore è stato invece collocato in punta al mobile, ed è provvisto di anta frontale con doppia cerniera.

Anche l’organizzazione del locale bagno esce dai classici schemi. L’adozione infatti di un lavabo a ribalta e di un wc che può scomparire al di sotto dei letti di coda, grazie a un meccanismo di scorrimento, ha permesso di ridurre leggermente le dimensioni complessive del vano, senza però intaccare troppo la fruibilità delle singole componenti.

Passando invece alla camera di coda, si nota innanzitutto come i letti gemelli offrano una lunghezza davvero generosa, in rapporto alle reali dimensioni di questo van: il letto destro, infatti, raggiunge i due metri. Inoltre, adotta un piano parzialmente ripiegabile, così da aumentare, qualora fosse necessario, la larghezza del vano di carico centrale.

Ad ogni modo, quest’ultimo è comunque dotato di un piano di rialzo, per consentire sempre il carico di piccole attrezzature. Per quanto riguarda lo stivaggio interno, si segnala invece la presenza di un armadietto scorrevole – ricavato sempre al di sotto dei letti – di capienti pensili e un’insolita asta appendiabiti a giorno.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.