May 19, 2024

Il celebre antifurto meccanico Block Shaft è disponibile anche in una versione specifica per i camper

Quando si pensa ad un antifurto meccanico per un veicolo, un nome viene subito alla mente: Block Shaft. L’azienda italiana è infatti stata la prima nel nostro Paese a brevettare un sistema antifurto per il piantone dello sterzo, ormai diversi anni fa. Con il tempo il sistema si è evoluto ed è diventato disponibile anche per i camper. L’esperienza nella progettazione e nella produzione, ma anche i moltissimi apparecchi installati, hanno portato ad un perfezionamento non solo dell’antifurto stesso, ma anche dei servizi offerti alla clientela. Vent’anni di storia, una ben strutturata rete di assistenza e la convenzione con alcune compagnie assicurative hanno portato al successo dell’azienda.

Ma come è fatto e come funziona Block Shaft? L’obiettivo è chiaro: evitare il furto del veicolo in modo sicuro, permanente e invisibile. Block Shaft raggiunge il suo scopo bloccando la direzionalità del veicolo. In sostanza, anche se il ladro riuscisse ad avviare il mezzo, non potrebbe in alcun modo ruotare lo sterzo, quindi avrebbe un raggio d’azione limitatissimo, tanto da farlo desistere dall’impresa. L’antifurto Block Shaft è costituito da un congegno meccanico applicato al veicolo, un congegno di elevata sicurezza e notevole resistenza, in grado di bloccare i movimenti dello sterzo e quindi la rotazione delle ruote anteriori.

L’antifurto è composto da un dispositivo di bloccaggio che viene installato sull’apparato di trasmissione dello sterzo. Nello specifico si tratta di un elemento tubolare, saldato sul piantone dello sterzo, al cui interno scorre un lucchetto che, una volta attivato, si inserisce in un’apposita asola ricavata sullo stesso albero dello sterzo.

L’antifurto si attiva agendo sulla serratura di sicurezza brevettata Netoma con chiave induplicabile, certificata da Istituto Giordano in base alla normativa Europea UNI N1303. Block Shaft è disponibile nella versione Block Shaft Classic e nella più sofisticata variante Block Shaft 2. E’ quest’ultima la più indicata per i camper. A differenza della versione base, Block Shaft 2 non blocca le ruote in posizione fissa longitudinale all’asse maggiore del veicolo, ma si inserisce anche con le ruote sterzate, in qualunque posizione si trovi lo sterzo, facilitando le operazioni all’utente.

In più, su Block Shaft 2 al congegno meccanico è abbinato un apparato elettronico che offre una sicurezza aggiuntiva. Innanzitutto è presente un avvisatore acustico e luminoso. In più una centralina elettronica permette, nelle situazioni dove è possibile, di disattivare il motorino di avviamento e quindi effettuare il blocco del motore. La centralina è inoltre predisposta per l’abbinamento a un dispositivo satellitare. Volendo, Block Shaft 2 può essere completato con un’apposita scatola di sicurezza, chiusa da una chiave, che racchiude e protegge la scheda di diagnostica OBD in modo che non possa essere manomessa.

Le caratteristiche costruttive del veicolo vengono conservate, con l’applicazione di questo dispositivo il mezzo non subisce modifiche strutturali o funzionali. L’antifurto è estremamente robusto, non può essere violato con un trapano, e gode di una garanzia di 24 mesi. E’ importante notare che, in caso di tentato furto, l’azienda produttrice offre in omaggio un nuovo dispositivo Block Shaft ai clienti. Questo antifurto è compatibile con le più diffuse basi meccaniche per camper, ovvero Fiat Ducato, Ford Transit, Mercedes Sprinter e Iveco Daily.

Renato Antonini

Comments are closed.