July 22, 2024

Per la stagione 2024 in casa Pössl cresce la rosa dei modelli riuniti sotto il nome Summit Shine, con l’arrivo sia delle nuove varianti provviste di bagno centrale, sia di una versione speciale denominata Plus. Novità anche nella gamma Vanline, con il restyling dedicato al conosciuto Campster

Summit è un nome che riecheggia nell’universo Pössl da molti anni, un nome che rappresenta la base di numerosi modelli e versioni in continua crescita, anno dopo anno. E proprio con l’obiettivo di diversificare il più possibile la propria offerta, in modo tale da riuscire a rispondere alle più differenti esigenze dell’utenza finale, ecco che per la stagione 2024 Pössl punta di nuovo i riflettori sull’ultima sua creazione, ovvero la gamma Summit Shine.

Arrivano ben quattro nuovi modelli, veicoli che non possiamo però definire completamente inediti in quanto nati sulla base delle quattro versioni già esistenti, proponendole ora tutte anche in un’ulteriore variante con bagno a sviluppo centrale, mantenendo invariate le loro caratteristiche salienti. Prima fra tutte la volontà di trovare un giusto compromesso tra la rinuncia del classico padiglione posto al di sopra della cabina di guida, a favore dunque di un ambiente più arioso, e il non rinunciare tassativamente a un prezioso vano di stivaggio aggiuntivo, ottenuto grazie all’adozione di un pannello ripiegabile a soffitto.

Anche il design e le colorazioni del mobilio rimangono inalterati, contraddistinti dall’abbinamento tra un’essenza scura del legno e parti di colore grigio e dall’adozione di ante pensili con insolite luci d’ambiente incorporate, che rendono l’atmosfera a bordo più accogliente e raffinata. Per la nuova stagione vengono però adottati nuovi pannelli comandi, provvisti di un moderno display Oled.

Ma scendiamo ora più nel dettaglio, analizzando uno dopo l’altro i nuovi arrivati. Il più compatto è il Summit Shine 540R, lungo appena 541 cm. Il layout proposto da questo modello è un classico per la categoria, optando per la soluzione con letto matrimoniale trasversale in coda.

Tra i suoi tratti distintivi si segnalano però un vano di carico posteriore davvero ampio, un living integrato alla cabina di guida provvisto di tavolo completamente ripiegabile a parete e una cucina che offre grandi piani d’appoggio o di lavoro, soprattutto in rapporto alle dimensioni del mezzo.

Ma la vera novità risiede nella tipologia di locale bagno qui presente, a sviluppo centrale. Schermato da una porta scorrevole a serranda, quando non viene utilizzato rimane una presenza discreta lungo la parete sinistra ma, quando necessario, sfrutta anche lo spazio del corridoio per creare un locale bagno/doccia di buone dimensioni. La sua conformazione opta per la scelta di un lavabo con vasca a ribalta, mentre si notano aggiornamenti come l’adozione di una piccola finestra apribile e di un utile pensile ricavato in corrispondenza dello specchio.

Per isolare completamente la doccia è stata inoltre introdotta una tenda plissettata in tessuto impermeabile che, allo stesso tempo, protegge il mobilio del bagno e consente un miglior smaltimento dei vapori tramite la citata finestra. Si nota infine l’elegante finitura a soffitto realizzata proprio in corrispondenza della toilette, dove spicca un pannello con faretti incorporati.

Più lungo, 599 cm per l’esattezza, il particolare Summit Shine 600LR, un modello che riprende le medesime zone giorno e servizi del fratello più piccolo, come anche la stessa tipologia di locale bagno, prevedendo però in coda due comodi letti gemelli.

Il loro accesso è davvero pratico, grazie all’adozione dei gradini fissi centrali. Si nota poi con piacere la presenza di due armadi guardaroba, ricavati nella loro parte inferiore, mentre cresce sensibilmente la possibilità di carico nel gavone sottostante.

Di pari lunghezza il Summit Shine 600R, proposto però nella particolare versione Plus. Una scelta ben precisa, ovvero quella di dedicare a uno dei layout più richiesti dall’utenza finale – quello con letto matrimoniale trasversale in coda all’interno di un van di taglia media – una versione speciale creata da hoc quanto ad allestimento ed equipaggiamenti e offerta a un prezzo d’attacco davvero vantaggioso.

Si notano subito alcuni dettagli che lo contraddistinguono, come l’assenza delle finestre inserite nelle porte a battente di coda e la comparsa della cappelliera fissa al di sopra della cabina di guida. Soffermiamoci però sulla zona servizi, dominata dal lungo e generoso mobile cucina che si estende fino alla camera di coda, grazie al posizionamento dell’armadio al di sotto del letto.

Anche su questo modello viene adottato un nuovo bagno a sviluppo centrale, di dimensioni maggiori rispetto alla variante vista in precedenza. Sempre chiuso da una serranda scorrevole, opta qui per un vero e proprio mobile lavabo ad angolo, mantenendo però invariate caratteristiche come la presenza della finestra, del nuovo pensile e della particolare tenda plissettata dedicata alla doccia.

Al vertice della gamma, per dimensioni, si posiziona invece il nuovo Summit Shine 640R che nei suoi 636 cm di lunghezza offre un particolare schema abitativo con letti gemelli in coda.

Appena si sale a bordo è difficile non notare subito il particolare mobile cucina, dalla forma smussata e curvilinea, pensato per lasciare più spazio libero di passaggio nella zona d’ingresso. Lo stivaggio è stato dunque qui riorganizzato in tre cassetti e un insolito mobile ad angolo. Ben inglobato nel blocco cucina è anche il frigorifero collocato in posizione rialzata, nella cui parte inferiore è stato ricavato uno dei tre armadi guardaroba presenti a bordo.

Sollevando la porzione terminale del piano letto destro e chinandosi per aprire la piccola anta sotto quello sinistro, è poi possibile raggiungere gli altri due armadi. Anche sul Summit Shine 640R viene adottata la variante più grande del nuovo bagno a sviluppo centrale.

Piccoli aggiornamenti al locale bagno hanno interessato anche uno dei cavalli di battaglia della collezione Pössl, ovvero il Summit 600 Plus, il modello contraddistinto da un rapporto competitivo tra prezzo e dotazioni offerte di serie.

Invariata la sua disposizione interna che vede la presenza di un matrimoniale trasversale in coda, mentre la toilette guadagna la presenza dell’utile finestra apribile, mantenendo sempre il conosciuto modulo con parete ruotabile di casa Pössl. Su questo esemplare, inoltre, si notano la presenza dell’esclusivo quinto posto omologato per il viaggio e dello sky-roof anteriore apribile.

Passando invece alla gamma VanLine, la conosciuta serie di veicoli polivalenti targata Pössl, la stagione 2024 segna l’arrivo di un restyling dedicato al suo famoso Campster. Invariati la base meccanica, sempre rappresentata dal Citroen Spacetouter, la presenza del tetto sollevabile a soffietto, che crea la camera da letto principale, e di una cucina che, all’occorrenza, può essere collocata anche all’esterno del mezzo.

Cambia invece il mobilio, ora dal design più moderno che alterna parti di colore grigio ad altre bianche, come anche il pavimento, rivestito ora in una piacevole essenza legno. Si fanno notare inoltre le nuove sedute adottate marchiate Aguti, sempre installate su guide che ne consentono lo scorrimento, e il riposizionamento di tutti i pannelli comandi delle principali utenze.

Aggiornamenti hanno interessato anche il modello Vanstar, uno dei veicoli che più rappresenta una sorta di ibrido tra una grande monovolume e un camper, sempre allestito a scelta su base Mercedes-Benz Vito Pro Tourer, oppure V-Klasse. Un mezzo che, per la prossima stagione, verrà proposto con differenti livelli di allestimento. In configurazione viaggio può arrivare ad offrire fino a sei o addirittura otto posti omologati per il viaggio, mentre il tetto a soffietto e un piano aggiuntivo, provvisto di appositi cuscini, consentono la creazione dei due letti matrimoniali previsti.

Ma ciò che è cambiato è la CampBox opzionale che su richiesta può essere inserita nel grande baule posteriore. È stata ora riorganizzata con ceste estraibili dedicate allo stivaggio e ingloba due piani scorrevoli: uno dedicato al frigorifero portatile e l’altro al lavello e al fornello da campeggio a fuoco singolo. Sono sempre presenti le due piccole taniche, dedicate all’acqua potabile e al recupero.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.